Feed Details

  • Civonline
  • News
  • Quotidiano Telematico dell'Etruria
    • 582 views
    • Last updated July 15, 2015
  • Source: civonline.it

Feed Tags

Other Feeds

Tarquiniese Cornetano's Feeds

Civonline - Quotidiano Telematico dell'Etruria

Copyright 2015 Civonline
Feed Rss di Civonline
  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    LADISPOLI - I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP di Civitavecchia, nei confronti dell’ex dirigente dell’Ufficio Appalti del Comune di Ladispoli.

    Il provvedimento si inserisce sugli sviluppi delle indagini che, ad agosto del 2017, avevano condotto all’esecuzione di otto ordinanze di custodia cautelare in carcere e una ai domiciliari per il reato di turbata libertà degli incanti nei confronti del dirigente pubblico infedele, di un imprenditore romano, dei suoi stretti congiunti (madre, moglie e figli) nonché di altri fiduciari, opportunamente utilizzati, quali prestanome, in altrettante società.

    I finanzieri della Compagnia di Civitavecchia, sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica, hanno quindi posto il vincolo cautelare a tre unità immobiliari – un locale adibito a ristorante, un magazzino e una porzione di villa – situate in Cerveteri, loc. Borgo San Martino, intestati a R.L. (classe 1956), responsabile, nel periodo dal 2001 al luglio 2017, del citato Ufficio comunale.

    Il patrimonio immobiliare sequestrato, del valore di circa 300.000 euro, corrisponde al prezzo del reato di corruzione contestato al dirigente pubblico indagato il quale ha favorito il costruttore romano V.S. (classe 1964) nell’aggiudicazione delle gare indette per la costruzione del nuovo stadio comunale di Ladispoli.

    VIDEO

    Gli investigatori hanno riscontrato che, in cambio dei favori ottenuti, l’imprenditore corrispondeva, tramite società a lui riconducibili, al pubblico ufficiale, materiali edili e prestazioni di servizio, quantificati, appunto, in circa 300.000 euro, utilizzati per la costruzione di un importante complesso edilizio dalla superficie complessiva di oltre 1.100 mq e dal valore stimato (a opera conclusa) di 1.400.000 euro – sorto in completo abuso edilizio e, pertanto, già sottoposto interamente a sequestro preventivo - che l’infedele dirigente avrebbe verosimilmente adibito a “centro sportivo” privato.

    La misura cautelare reale ora eseguita chiarisce definitivamente la natura corruttiva del rapporto intercorso tra il pubblico dipendente e il costruttore romano.

    Infatti, all’esito della complessa disamina della copiosa documentazione acquisita e del contenuto delle audizioni, le Fiamme Gialle hanno appurato come il “centro sportivo” fosse in corso di realizzazione a cura dell'imprenditore capitolino, il quale, per rientrare delle spese ivi sostenute, addebitava, attraverso l’emissione di fatture false, i costi dell’opera ai lavori per la realizzazione dello stadio comunale.

    In definitiva, l’attività svolta dalla Compagnia di Civitavecchia ha permesso di denunziare, complessivamente, dodici soggetti ritenuti responsabili del reato di corruzione aggravata, favoreggiamento personale e abuso d’ufficio. Sono state altresì segnalate all’Autorità Giudiziaria per responsabilità amministrativa degli enti le tre società aggiudicatrici degli appalti e impiegate per la costruzione dell’opera edile.

    VIDEO


     

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    CIVITAVECCHIA - Paura questa mattina per i residenti della zona della Mediana. Una densa colonna di fumo nero, infatti, si è alzata attorno alle 9.30 facendo spaventare i residenti del quartiere. A fuoco una struttura di legno di circa 2 mq. adibita a magazzino e situata sul terrazzo di un palazzo di qiattro piani, al civico 2 di via Cesare Beccaria. Provvidenziale l'intervento dei Vigili del fuoco che hanno raggiunto la struttura con l’ausilio dell’autoscala. Una volta sul terrazzo, quindi, hanno spento le fiamme, impedendo che si propagassero al resto dell'edificio, e hanno messo in sicurezza la zona. Sono in corso le verifiche per accertare le cause dell'incendio. Sul posto, infatti, sono giunti anche i carabinieri. 

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    CIVITAVECCHIA - Pattuglie della Polizia di Stato, con l’auslio dell’unità cinofila, sono state impegnate ieri mattina in una serie di controlli antidroga indirizzati soprattutto agli studenti. 
    Un servizio che il dirigente del commissariato di viale della Vittoria, il dottor Nicola Regna, ha deciso di intensificare per una prevenzione oggi importante e necessaria, nell’ambito di un progetto più ampio a livello nazionale, le ‘‘Scuole sicure’’.  
    E così gli agenti si sono portati prima fuori la stazione ferroviaria, all’arrivo degli studenti delle scuole superiori, e poi all’ingresso dell’istituto Marconi, con i controlli che hanno dato esito negativo. A turno le verifiche hanno interessato o interesseranno tutte le scuole del territorio. 
    Intanto nel pomeriggio, nel corso di un altro servizio, gli agenti hanno denunciato a piede libero per spaccio un 30enne del posto, trovato in possesso di modica sostanza stupefacente, di bilancia di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    TARQUINIA - Comunicato di fuoco del gruppo politico Idea Sviluppo all’indirizzo del presidente dell’Università Agraria di Tarquinia Sergio Borzacchi. Un intervento che certifica, se ce ne fosse ancora bisogno, la definitiva rottura tra le parti.
    «Viste le inadempienze dell’Ente nei confronti dei nostri consiglieri in merito alla legittima richiesta dei documenti correlati alla grave situazione debitoria dell’Università Agraria - affermano da Idea Sviluppo -  il direttivo risponde al presidente Borzacchi, il quale non può ogni volta giustificarsi con il fatto di non essere un “politico” e per questo sottrarsi al dibattito pubblico o all’obbligo di condivisione delle scelte amministrative con tutti i consiglieri eletti». «Con il suo operato il presidente Borzacchi ha già tradito la volontà dei propri elettori, - tuonano dal gruppo che fa capo a Pietro Serafini.  - visto che una volta in carica ha rinnegato gli alleati girandogli le spalle con la disinvoltura di un politico navigato, per altro sfruttando, comunque, i voti di una compagine che gli ha consentito con circa 4000 voti di raggiungere il successo elettorale che da solo mai avrebbe potuto solo immaginare». 
    «Proprio sotto il profilo “politico” - aggiungono da Idea Sviluppo - il presidente, insieme all’assessore Guarisco, hanno già tradito gli accordi elettorali visto che come regola postada Borzacchi stesso era previsto che chi avesse ricoperto la carica di assessore avrebbe dovuto rinunciare alla carica di consigliere. L’assessore Guarisco, invece, ormai fedelissimo del Borzacchi, non ha mai rispettato tale accordo con la presentazione delle proprie dimissioni».  «Presidente, se non vuole che venga tacciato di inesperienza, - aggiungono - deve anche sapere che i revisori dei conti non redigono o approvano il bilancio ma esprimono un parere su un documento già predisposto dagli uffici e dall’amministrazione, inoltre il consigliere ha si il potere di controllare i documenti, ma questi devono essere forniti dai dipendenti dell’ente entro i termini stabiliti dalla legge. Quando si viene investiti della responsabilità amministrativa, si deve sapere che ci sono delle regole che devono essere rispettate ed il presidente ne deve essere il garante. Questo vale soprattutto per il rispetto dell’obbligo di trasparenza amministrativa e per l’esercizio dell’accesso civico generalizzato agli atti amministrativi dell’ente pubblico.  Nel momento, quindi, in cui un consigliere ufficialmente richiede di visionare dei documenti, tra l’altro oggetto di indagine, devono essere messi a disposizione del richiedente entro 30 giorni. Nel nostro gruppo militano persone alla prima esperienza amministrativa che hanno il diritto, anche per svolgere la loro funzione rappresentativa delegata dagli elettori, di ricevere tutti i documenti  relativi alla situazione debitoria attuale e pregressa, da lei divulgata a mezzo stampa e mai esattamente spiegata in commissione o alla presenza dei tecnici, ovvero alla presenza di tutta l’amministrazione». 
    «Caro presidente - concludono dal direttivo di Idea Sviluppo - le ricordiamo che il nostro mandato ci è stato conferito dalla popolazione proprio come il suo e non consentiremo a nessuno di darci lezioni amministrative. Inoltre siamo sicuri che i debiti generano altri debiti e quindi visto che non ha mai ascoltato i nostri appelli, pretendiamo dei chiarimenti in merito alla strategia amministrativa, visto che poi saremo proprio noi a votare e prendere tutte le responsabilità in carico, anche quando le scelte si rivelino assolutamente sbagliate. Faccia attenzione ai membri della sua giunta perché se hanno tradito il patto con rispettivi gruppi che gli hanno consentito di essere eletti potrebbero in futuro tradire anche Lei, se invece la sua strategia è quella di non rispettare il prossimo, come fatto con consiglieri dimissionari di altri gruppi, stia tranquillo che non ci dimetteremo ed onoreremo al meglio il nostro mandato di controllori anche del suo operato».
     

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    SANTA MARINELLA - Due anni duri attendono Santa Marinella alla rincorsa del deficit di 2 milioni e 100mila euro, triste eredità del dissesto finanziario e della precedente amministrazione, con cui si chiuderà il 2018. Dal 2021 la ripresa, anche se in questi due anni non mancheranno le nuove iniziative egli investimenti. Questa l’estrema sintesi del Bilancio triennale approvato dalla Giunta Tidei venerdì sera e al vaglio dei Revisori e delle forze politiche dalla prossima settimana. 
    Dal 2019 scatta l’inevitabile aumento delle imposte (+ 11%) trascinate dall’Irpef più che triplicata per legge. Ma aumenterà anche la Tari  (+ 28%) per effetto sia  del nuovo appalto con la Gesam, aggiudicato dalla Commissaria prima di uscire di scena, sia delle nuove tariffe della discarica approvate dal Consiglio di Stato. «Chiederemo una sensibile revisione in sede di contratto”, precisa subito il sindaco Tidei ribadendo che vuole portare a casa almeno il 6 per cento di sconto. Nuove entrate anche da rilancio della Farmacia e dalla Multiservizi : «Entrambe devono iniziare a produrre ricavi – rivela Tidei – per alleggerire il peso del dissesto sulla comunità cittadina», commenta il sindaco che sottolinea come altre entrate senza pesare sui tributi sono previste da una  forte  iniziativa sui condoni edilizi.  «Nel 2019 esordirà anche l’imposta di soggiorno per la quale è stata formulata una previsione di 75mila euro. In totale, dunque, le entrate saliranno da 23,7 milioni a 26,1 nel 2019 per poi riscendere a quota 25,5. «Prevediamo di allentare la pressione fiscale fin dal 2020 quando il debito del 2018 sarà del tutto restituito». E’ inziata e proseguirà  severa la cura della Spending Review che ha da subito iniziato ad agire sulle uscite, limitando il deficit del 2018 (inizialmente previsto attorno ai 3 milioni): «Abbiamo risparmiato un milione in sei mesi e risparmieremo altrettanto il prossimo anno».  
    I tagli alla spesa finiranno nel 2019.
    In totale altri 1,6 milioni nei prossimi due anni dalla riorganizzazione degli uffici  (- 10 per cento il primo anno) e dalle altre spese amministrative  -  4,9% il primo anno e meno 7% nel 2019. Nessun taglio all’occupazione, ma niente premi per il 2018 e indennità ridotte  sia nel 2019 che nel 2020, comunque legate ai risultati di bilancio e a quelli dei vari settori comunali, che hanno iniziato ad essere  attentamente monitorati anche sul piano economico.  La spesa, dunque, scenderà ancora, da 25,9 milioni del 2018 a 25 nel 2019 per poi attestarsi nel 2020 attorno ai 24,3 milioni. Il deficit di quest’anno (2,1 milioni ) verrà recuperato in due anni,  un milione nel 2019 ed il resto nel 2020.  «Per attuare queste previsioni servono ora azioni molto concrete sul versante delle entrate, attraverso  una lotta intesa all’evasione,  ed iniziative  particolarmente attente e severe sul versante delle uscite. Sul piano politico occorre coesione e consapevolezza per aiutare la Comunità ad affrontare i momenti difficili. L’emergenza è passata – conclude Tidei – ma  è rimasta dietro la porta anche se oggi con il nuovo bilancio iniziamo a vedere una luce in fondo al tunnel. La salvezza è davvero possibile, ma è laggiù, ora bisogna raggiungerla».

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    CERVETERI - Come annunciato ieri mattina  è stata riaperta al traffico  la Settevene Palo Nuova, importante arteria che collega Cerveteri a Bracciano chiusa a causa della frana avvenuta tra il 6 e 7 settembre scorso. 
    «Sulla Settevene Palo – dice il sindaco Pascucci – abbiamo sempre tenuto alta l’attenzione e continueremo a farlo visto che su questa strada è stato ottenuto, grazie a un mio emendamento al Bilancio della Città Metropolitana, lo stanziamento per il 2019 di 1 milione e 250mila euro per la sistemazione del tratto di strada franato nel 2014 e, per il 2020, di ulteriori 1 milione e 250mila euro per la manutenzione straordinaria. Vigileremo comunque che anche questi interventi stanziati arrivino a compimento nei tempi stabiliti in modo da garantire il completo ripristino di tutte le condizioni di sicurezza della Settevene Palo Nuova». 
    Visto che su questo che sembra un avvenimento ma che dovrebbe essere al contrario una cosa normale, da giorni si assiste a prese di posizione a dir poco indecorose di  partiti e personaggi politici che rincorrono a suon di comunicati i meriti per la riapertura di questa strada. Il nostro desolato commento è che, aver contribuito con azioni politiche ad accelerare o in qualche modo a favorire la soluzione del problema in tempi ragionevolmente brevi, è stato il minimo sindacale che chi poteva fare ha fatto. 
    Nessun merito quindi da sventolare a qualsiasi fine politico ma soltanto una parte del proprio dovere.

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    MONTALTO - Sono iniziati questa mattina i corsi gratuiti (per residenti) PBLSD per l'uso del defibrillatore e l’apprendimento della tecnica per la disostruzione delle vie aeree. A presentare l'iniziativa il delegato alla sanità Fabio Valentini, che ha creduto fortemente nel progetto. Gli iscritti sono suddivisi in gruppi di 18 persone, che nel corso delle prossime settimane frequenteranno a turno lo stage organizzato dal Comune e realizzato da personale qualificato.

    «Abbiamo ricevuto l’iscrizione di circa 150 partecipanti – commenta soddisfatto il delegato alla sanità Fabio Valentini – che ci porta ulteriormente a credere che stiamo sulla strada giusta per intraprendere un percorso volto alla prevenzione ed alla sensibilizzazione della cittadinanza. Oggi è iniziato il secondo step del progetto, dopo che abbiamo questa estate installato in alcune zone pubbliche di Montalto di Castro e Pescia Romana i dispositivi che permetteranno, nel caso ce ne fosse bisogno, di essere utilizzati da cittadini formati per salvare vite umane».

    Il Comune sta comunicando gradualmente a ciascun iscritto la data di convocazione al corso che, visto il numero dei partecipanti, verrà prolungato anche per i prossimi mesi.

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    LADISPOLI – Hanno tutti un'età compresa tra i 13 e i 17 anni i ragazzi che la sera del 29 ottobre, passata l'emergenza maltempo, hanno insultato pesantemente il sindaco Alessandro Grando con dei commenti postati sulla sua bacheca personale proprio sotto il post in cui si annunciava la riapertura delle scuole per il giorno dopo. E tutti dovranno dedicare 20 ore del loro tempo alle associazioni Nuove Frontiere onlus e Piccolo Fiore onlus, composte da genitori di bambini ''speciali'', collaborando nello svolgimento di laboratori di pittura, teatro, giardinaggio e mantenimento di aree verdi. Il tutto in segno di «risarcimento simbolico – ha spiegato il Sindaco – nei confronti della comunità di Ladispoli, fortemente colpita dall'episodio». I ragazzi già il giorno successivo all'ultimatum/invito lanciato dal Sindaco (o le scuse e lavori socialmente utili oppure la denuncia) avevano contattato la segreteria del primo cittadino per fissare un appuntamento. «Alcuni genitori – ha detto Grando – visibilmente dispiaciuti, sono anche venuti personalmente in Comune per scusarsi, auspicando un comportamento inflessibile nei confronti del proprio figlio». Nel corso dell'incontro che si è invece svolto venerdì, il primo cittadino ha ribadito la gravità della loro condotta, «spiegando che determinate azioni, anche sui social network, possono avere delle gravi conseguenze». Il Sindaco ha inoltre spiegato alle famiglie dei ragazzi che il suo interesse «non era certamente quello di procedere legalmente nei loro confronti, bensì di far capire a questi ragazzi di aver tenuto un comportamento sbagliato e che nella vita capita raramente che ci venga offerta una seconda possibilità. Ho quindi auspicato che questo spiacevole episodio si trasformasse in un'esperienza positiva di cui far tesoro, per crescere e per maturare. Tutti gli studenti – ha proseguito ancora Grando – comprensibilmente imbarazzati, si sono scusati, e sono convinto che abbiano capito la lezione. Nei loro occhi ho visto un pentimento sincero». Pentimento o meno, comunque, per il primo cittadino, era giusto da parte dei ragazzi, concedere un risarcimento simbolico alla città. Da qui la richiesta del Sindaco alle associazioni Nuove Frontierie onlus e Piccolo Fiore onlus di supportare il Comune «predisponendo un percorso di 20 ore in cui i ragazzi dovranno collaborare nello svolgimento di laboratori di pittura, teatro, giardinaggio e mantenimento di aree verdi. Tutti gli studenti, con il benestare dei genitori – ha spiegato Grando – hanno accettato di seguire questo percorso e sono certo che questa esperienza sarà per loro un ulteriore momento di crescita, in cui comprendere che nella vita ci sono cose ben più importanti di Facebook». Il primo cittadino ha inoltre colto l'occasione per ringraziare le due associazioni per «la disponibilità», e i genitori dei ragazzi «per aver prestato la massima collaborazione affinché si arrivasse a una conclusione positiva di questa spiacevole vicenda».

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    CIVITAVECCHIA - Novant'anni di ricordi e di emozioni, di presenza e testimonianza, di allegria ma anche di buoni propositi. I salesiani di don Bosco stanno festeggiando in questi giorni questo importante traguardo e lo hanno fatto ieri con la presentazione del libro "90 anni di storia. Salesiani a Civitavecchia dal 1928" curato dall'Unione Ex allievi di Civitavecchia e redatto da Carlo De Paolis. Solo nella serata di ieri sono state vendute oltre 200 copie e chi vuole ne può trovare ancora qualche decina all'oratorio di via Buonarroti. 

    Tanti i civitavecchiesi, ex allievi, ragazzi di oggi e di ieri e famiglie che hanno preso parte all'iniziativa, ripercorrendo insieme i 90 anni di presenza in città attraverso immagini e testimonianze. Anni in cui la parrocchia e l'oratorio sono stati per molti un vero punto di riferimento, negli anni del dopoguerra e fino ad oggi, cercando di affrontare le sfide date dal mondo in continua evoluzione per rimanere presenza costante e preziosa, soprattutto per i i giovani, nel segno di Don Bosco, insieme alle Figlie di Maria Ausiliatrice, le suore salesiane, in città ormai da ben 120 anni. Tutta la famiglia salesiana si è riunita al cine teatro Buonarroti per assistere alla presentazione del libro; e da lì sono arrivate anche delle proposte, rivolte in particolare all'amministrazione comunale. La prima, ad esempio, è quella di intitolare una strada o una piazza proprio ai sacerdoti salesiani, oppure di porre un cippo alla Cisterna dove, dopo lo sfollamento, c'era una cappella dei salesiani: solo due sacerdoti e quattro carabinieri, hanno infatti ricordato ieri, erano r imasti per assistere le persone che erano rimaste in quella parte della città. Trasformare quindi in segno tangibile la presenza dei successori di Don Bosco in città. 

    La presentazione si è conclusa poi con una "staffetta generazionale" con il passaggio del libro dalle mani del decano degli ex allievi, il novantenne Adalberto Massi - tra gli altri ci sono anche i 94enni Giovanni Ranalli e Attilio Silvestri ed il 93enne Elio Marri, zi Romolo -  a quelle di due giovani oratoriani dei salesiani e delle Fma, Emanuele e Beatrice, nel segno della continuità, del cuore e dei valori salesiani.  

    Nella giornata di oggi, alle 18, don Enzo Policari, già parroco della comunità, celebra una messa, mentre domani alle 10.30 sarà il vescovo diocesano, mons. Luigi Marrucci, a presiedere una celebrazione solenne che si concluderà con la distribuzione della pagnottella, tradizione salesiana legata a una distribuzione prodigiosa di don Bosco. Spazio anche ai bambini, con cui si concludono le iniziative, con giochi in oratorio nel pomeriggio di domenica. 

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    LADISPOLI -Il depuratore a Torre Flavia emette scarichi inquinanti al di sopra dei parametri imposti di legge e Città Metropolitana obbliga palazzo Falcone a inviare una dettagliata relazione firmata da un tecnico abilitato, all'interno della quale si spieghi il motivo del superamento dei parametri, e di far effettuare ad Arpa delle nuove analisi per certificare, ora, il corretto funzionamento dell'impianto di depurazione. Questo il risultato degli accertamenti condotti questa estate dagli uomini della Capitaneria di Porto di Ladispoli. In due giorni distinti, gli uomini del Comandante Strato Cacace, viste anche alcune segnalazioni giunte dai bagnanti, che avevano registrato a mare la presenza di ''strane'' sostanze, avevano effettuato due sopralluoghi in due giorni diversi al depuratore di Torre Flavia rilevando in tutti e due casi il superamento dei parametri imposti dalla normativa. Una situazione che aveva portato all'emissione da parte della Capitaneria di due multe al Comune. Già in quell'occasione l'amministrazione comunale, tramite il suo delegato al servizio idrico, Filippo Moretti, aveva annunciato di essere a lavoro per la redazione di un rapporto tecnico con il quale il Comune avrebbe contestato le multe della Capitaneria. "I campionamenti - aveva spiegato Moretti - sono stati effettuati in giornate piuttosto piovose che vanno ad alterare la reale situazione presente al depuratore". E a riprova di questo il Comune aveva tenuto a sottolineare come dai sopralluoghi effettuati dalla Capitaneria in quel periodo, solo in un caso si era registrata l'anomalia (in realtà nella diffida recapitata da Città Metropolitana, si parlerebbe di ben due sopralluoghi avvenuti a stretto giro di posta: nel primo caso sarebbe stato riscontrato il superamento dei parametri relativi appunto agli escherichia coli, nel secondo invece ai parametri solidi sospesi totali (quella parte del materiale presente in sospensione in un campione d'acqua che può essere separato per filtrazione) e il mancato raggiungimento dell'efficienza depurativa prevista sempre dalla normativa. 
    Ora spetterà all'amministrazione comunale, tramite l'effettuazione di nuove analisi da parte di Arpa Lazio dimostrare che il depuratore funziona correttamente e che, come asserito qualche mese fa, il superamento dei parametri previsti era stato causato dal maltempo che in quei giorni si era abbattuto sul litorale. 

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    CIVITAVECCHIA - Tanti e convinti applausi durante le premiazioni di Obiettivo Laurea. Paolo De Vito, Marta Pietranera e Beatrice Pica ( i tre responsabili dell’associazione) hanno spiegato la volontà di Obietivo Laurea di formare i ragazzi per i test universitari, iniziando il proprio lavoro di orientamento già nelle scuole superiori. 
    Al tempo stesso hanno voluto premiare la bravura dei ragazzi che oltre ad aver avuto accesso alle diverse università, si stanno affermando con i migliori voti. 
    Si tratta di per la facoltà di Medicina e Chirurgia Corinne Sangermano, per la facoltà di scienze biologiche Andrea Zampetti, per la facoltà di chimica e tecnologie farmaceutiche Federico Gambacorta, per la facoltà di tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia: Francesco Mauro, per la facoltà di fisioterapia Gloria Palminiello, per la facoltà di ostetricia  Marta Papa, per la facoltà di infermieristica Patrizio Ballotari, per la facoltà di tecnica della riabilitazione psichiatrica Giulia Mancini, per la facoltà di tecniche audiometriche Lorenzo Fava, per la facoltà di scienze motorie Samuele Vagni. Sono arrivati inoltre i premi speciali «roboris voluntas»: Farouk Yamani e premio speciale per la straordinaria perfomance a Chiara Santolini. «Sono ragazzi che hanno fortemente voluto i loro obiettivi centrandoli. A loro vanno tutti i miei complimenti» ha spiegato Marta Pieranera.
    Menzione speciale ance per Benedetta La Rosa e Flaminia Fanari che hanno appena iniziato il loro percorso.
    Soddisfatta anche la presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco: «Collaboriamo da tempo con questa associazione fornendo spazi presso piazza Verdi e presso la stessa sala Giuy Gurrado. Siamo convinti che aiutino a formare la classe dirigente del domani».
    Chiuso il 2018 Obiettivo Laurea ha quindi dato appuntamento al prossimo anno accademico con le lezioni di orientamento che inizieranno a breve in diversi istituti cittadini.

     

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    Crc in campo per la sesta giornata e per il sesto sigillo. Torna di scena alle 14.30 la squadra allenata dai tecnici Giampiero Granatelli e Mauro Tronca. 
    Avversario, il Rugby Jesi 1970, una formazione neopromossa, ma che ha dato segnali decisamente convincenti in questo primo scorcio di stagione. 
    Ha vinto la partita inaugurale di inizio campionato, in tutto due gare su cinque. 
    «È una squadra che si riaffaccia nel campionato di serie B - dichiara il coach Granatelli - si tratta di un gruppo abbastanza giovane, con dei giocatori interessanti che hanno una gran voglia di fare risultati importanti. Nelle condizioni di alta classifica in cui ci troviamo, ogni avversario desidera fare risultato con il Crc Civitavecchia, così è stata la partita di domenica scorsa contro Modena, che si è battuta alla grande cercando di metterci il più possibile in difficoltà. Avrò a disposizione lo stesso gruppo di giocatori, la nota positiva è che porteremo con noi tre ragazzi dell’under 18, Nastasi, Nocchi e Olivieri». 
    Arbitrerà Maria Beatrice Benvenuti, direttore di gara donna, romana di Trastevere, classe 1993. 
    Figlia di un dirigente del CUS Roma Rugby e a sua volta sorella di rugbisti, si iscrisse ai corsi federali d’arbitraggio a 16 anni nel 2009, iniziando a dirigere a livello giovanile due mesi più tardi. 
    Fu designata alla direzione di incontri maschili del campionato di serie B e quelli femminili di serie A, scelta grazie alla finale del titolo femminile 2013-14. 
    Il 16 marzo 2018 debuttò al Sei Nazioni femminile arbitrando la partita tra Galles e Francia. Uno spunto di interesse in più per un incontro tutto da vivere.

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    Saltata la prima regata della stagione, causa un’allerta meteo emanata dalla Protezione Civile, l’Invernale di Riva di Traiano - Trofeo Paolo Venanzangeli, riparte domenica con l’auspicio che il tempo sia più clemente.
    «Sembrerebbe una buona giornata per regatare - commenta il Presidente del CNRT Alessandro Farassino - con la previsione di un’aria sostenuta da NE di circa 15 nodi. Sarebbe lo scenario ideale per disputare due belle regate ed iniziare finalmente questa stagione 2018/2019».
    La novità di questa stagione è appunto la disputa di due regate nella stessa giornata, con la conseguente maggiore combattività e la possibilità di prendersi immediatamente una eventuale rivincita. La classe regata sarà inoltre divisa in Regata 1 e Regata 2, secondo il Rating delle barche. 
    Le barche iscritte sono in totale 50, con 24 in corsa nella più impegnativa classe Regata, oltre ad altre 4 imbarcazioni che regateranno in doppio, portando il totale della classe a 28. In classe Crociera gli iscritti sono 16, mentre nella Gran Crociera, che regaterà con Vele Bianche, saranno in 6 a contendersi il titolo. 
    I regatanti si contenderanno anche i premi messi in palio dalla Garmin Marine Italia, ovvero 5 inReach Mini che andranno ai vincitori di ogni Divisione (Regata 1, Regata 2, per 2, Crociera, Gran Crociera).
    “InReach Mini” è il comunicatore satellitare più compatto e leggero di sempre, ora anche connesso. In soli 100 grammi, inReach Mini offre messaggistica con copertura globale in Mediterraneo come in Oceano, insieme alla navigazione GPS essenziale. Oltre a inviare e ricevere messaggi di testo ed e-mail, inReach Mini dispone di una funzione di SOS interattivi direttamente collegata al centro di coordinamento emergenze internazionale GEOS®, garantendo così assistenza e soccorso immediato in caso di necessità, ovunque ci si trovi. In Reach Mini può essere associato a uno smartphone, a un tablet o a un dispositivo compatibile in modo da accedere a mappe topografiche, immagini aeree a colori e ad altre utili funzioni.  

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    Dopo la pesante debacle esterna a San Teodoro in casa del Budoni, il Ladispoli torna sul rettangolo amico del campo Angelo Sale per mettere in cassaforte tre punti fondamentali in chiave salvezza. L’ostacolo della 13esima giornata del campionato di serie D è la Lupa Roma. 
    Un vero e proprio scontro diretto, con i tirrenici 16esimi a quota 11 e i capitolini 18esimi a due lunghezze di distanza.
    La classifica nella zona medio bassa del tabellone è molto corta, viene da sé che un successo sarebbe puro ossigeno.
    Arbitro della contesa è il signor Capriuolo proveniente dalla sezione di Bari, mentre gli assistenti chiamati ad operare al “Sale” sono Romano e Maione, entrambi della sezione di Nola.

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    Il Basket Pyrgi dopo aver conquistato domenica scorsa i due punti al PalaCarucci recupera alle 20.45 il match valevole per la terza  giornata contro il Basket Cavese93. 
    Incontro interrotto  il 28 ottobre sul finire del secondo tempo, i ragazzi di Catinari erano tra l’altro avanti di sei lunghezze,  per la troppa umidità sul terreno di gioco.
    C’è la matematica della classifica ad indicare  di aver ripreso il cammino in campionato, con la consapevolezza che  se la vittoria roboante di Terracina ha ridato da una parte morale,  dall’altra è  avvenuta su di un campo che sarà terra di conquista per tanti. 
    Tornando al 28 ottobre allora il morale era diametralmente opposto ad oggi, la sconfitta casalinga con il NBT  aveva minato un ottimo avvio in campionato in casa dei Castelli Romani, mentre ora si arriva con qualche certezza in più, la metà della classifica in graduatoria  e l’idea non troppo strampalata  che una vittoria potrebbe portare la squadra di Catinari a ridosso delle prime. 
    Match comunque difficile che si giocherà su un campo ostico per i gladiatori tirrenici, li fino ad ora si sono portati via i due punti una sola volta. 
    Difficile anche perchè il Cave viene dalla secca vittoria casalinga contro una delle battistrada, La Salle. Non saranno del match Sileoni, problemi ad un ginocchio, e Gonzalez alle prese con un problema alla caviglia. 
    I convocati agli ordini di coach Catinari e del suo secondo Ciprigno sono La Rocca, Treglia, Galli, Antista, Biritognolo, Mangiola, Cappelletti, Cimò, Nanu e Kulovic. 

  • Nov 17, 2018 12:00:00 AM

    Una gradita sorpresa per il campione iridato Marco Lodadio.
    Il portacolori della As Gin Civitavecchia, che ai Mondiali di  Doha ha conquistato la medaglia di bronzo agli anelli, è stato ospite dell’AS Roma nel centro sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria. 
    Il club giallorosso ha regalato una maglia personalizzata all’aviere dell’Aeronautica Militare che ha conosciuto l’ex capitano Francesco Totti, mister Eusebio Di Francesco e la squadra capitolina.
    Una grande emozione per Lodadio, che si è fatto immortalare con il ‘‘pupone’’, un’istuzione nel mondo dello sport italiano e non solo; d’altronde tra campioni ci s’intende.

0 comments