Feed Details

  • ViterboNews24
  • News
  • ViterboNews24 offre le sue notizie e le informazioni in tempo reale.
    • 4176 visite
    • Ultimo aggiornamento 15 luglio 2015
  • Source: viterbonews24.it

Feed Tags

Other Feeds

Tarquiniese Cornetano's Feeds

Viterbo News 24

Published: Aug 10, 2022 6:16:16 AM
Quotidiano online di Viterbo
  • Aug 9, 2022 7:55:48 PM
    2022-08-09

    VITERBO - ''Non vedo una crisi imminente ma servono investimenti'', lo ha detto Francesco Serpa amministratore unico della partecipata nella seduta di consiglio dedicata ad esaminare la situazione economico finanziaria della società. ''Fracigena - ha detto - non è una società decotta''. Alvaro Ricci (Pd) ha lamentato la mancata presentazione del piano di risanamento, che per obbligo di legge Francigena avrebbe già dovuto presentare.

    Serpa ha spiegato che, intanto, alcuni servizi che la società gestisce sono in scadenza e prima di predisporre un piano deve sapere che intenzioni ha l'amministrazione e che ''per redigere un piano sarà fondamentale sapere l’entità degli investimenti da parte della Regione. Solo così si capirà quanto dovrà investire il Comune''.

    La maggioranza ha proposto un ordine del giorno in cui si chiede all’amministratore di predisporre un piano di risanamento. ''L’ordine del giorno di oggi - ha detto la sindaca Frontini - è un atto d’indirizzo su un tema strategico attinente servizi importantissimi per proiettare Viterbo a smart city''. 

    L'opposizione ha presentato un emendamento in cui chiede di ripianare la perdita con 280mila euro, che si sommano a quanto già stanziato in variazione di bilancio.

    Passa l'ordine del giorno della maggioranza mentre viene bocciato l'emendamento della minoranza ma la sindaca accoglie l'impegno a tenere aggiornato il consiglio.

  • Aug 9, 2022 7:49:07 PM
    2022-08-09

    Marta - Verso le 19.30 di questa sera, nei pressi della Cassia Nord altezza bivio di Marta, due auto si sono scontrate. Un veicolo veniva in direzione Viterbo, invece l altro era diretto verso la strada martana. Sul posto polizia locale per i rilievi e Vvf. Fortunatamento lo scontro ha riportato un ferito lieve. 

  • Aug 9, 2022 7:08:55 PM
    2022-08-09

    VITERBO - ''Periodicamente si parla del caso Bagnaccio e in special modo ogni qual volta il Tar emmette sentenza, se ne parla solamente perchè a una conclusione non si arriva mai. E' chiuso il parco termale, tra burocrazie e prove di forza non si riesce a trovare una soluzione adeguata e ragionevole. Sbagliato chi ha creato il caso, con ilbuon senso si poteva evitare, ma ora inutile dimenarsi e accusare, bisogna agire e il Bagnaccio riaprire.

    Con la chiusura siamo tutti perdenti, i dipendenti delle terme, la città che non può offrire ai turisti un importante attrazione e quei tantissimi che del Bagnaccio avevamo fatto un punto di incontro e agregazione, di svago e divertimento. Ne sta uscendo sconfitta anche la nuova amministrazione, che si trova a gestire il caso. E' ora che ci si sieda intorno a un tavolo e si prenda atto che oltre gli interessi politici ed economici c'è il benessere delle persone''.

    Marco Costantini

  • Aug 9, 2022 4:23:54 PM
    2022-08-09

    Viterbo - Fin dal giorno del suo insediamento lo scorso dicembre, l'attuale amministrazione provinciale di Viterbo ha dedicato particolari attenzioni ed energie alla valorizzazione della Riserva Naturale Valle dell'Arcionello. Questa area verde, di cui la Provincia è ente gestore, rappresenta infatti una risorsa di fondamentale importanza per tutta la Tuscia e funge da polmone verde per la città di Viterbo.

    Molte le iniziative intraprese in tal senso. Tra queste, anche l'istituzione un tavolo di comunità al quale hanno aderito molte associazioni, comitati, organizzazioni e privati del territorio per lavorare tutti insieme a un ambizioso piano di riqualificazione dell'area. L'obiettivo finale è quello di far tornare l'Arcionello ad essere pienamente fruibile da parte della popolazione, che può trovare nella riserva in questione un'oasi verde a pochi chilometri di distanza dalle mura cittadine di Viterbo.

    Allo stesso tempo la riqualificazione dell'Arcionello assume particolare rilevanza anche e soprattutto alla luce dell'emergenza cinghiali che la Tuscia sta vivendo. Il progetto, che prevede anche interventi di ripulitura dei fossati e attività di monitoraggio della fauna selvatica, darà infatti un contributo importante nel mantenere gli ungulati all'interno del parco ed evitare che si riversino nel centro abitato.

    A questo si aggiunge poi il piano che la Provincia di Viterbo ha già disposto per arginare l'emergenza cinghiali all'interno delle aree verdi che gestisce, tra le quali anche l'Arcionello. Diversi sono gli interventi previsti, dalla caccia di selezione all'installazione di gabbie e trappole, fino ad arrivare poi al trasferimento dei cinghiali in aree meno popolate dagli stessi.

    Il piano è stato inviato alla Regione Lazio per l'approvazione finale già diversi mesi fa e siamo ora in attesa che vengano espletate tutte le pratiche burocratiche per ottenere il via libera. Auspichiamo però di ricevere una risposta nel più breve tempo possibile, così da poter poi passare alla fase di attuazione delle misure. L'Ente nelle scorse settimane ha anche incontrato l'Ambito territoriale di caccia (Atc) competente per la Tuscia per valutare insieme la situazione ed eventuali ulteriori interventi.

    La Provincia ha inoltre già stabilito un fondo per la ripulitura della valle delle acque che sarà oggetto di discussione del prossimo consiglio provinciale che si terrà nel mese di settembre.

  • Aug 9, 2022 4:09:59 PM
    2022-08-09

    di M.V.

    Arlena di Castro - Sono gravi le condizioni del 35enne che oggi pomeriggio ha tentato di togliersi la vita nella sua casa talgliandosi la gola con una taglierina.

    Il fatto è successo tra le 16 e le 17 ad Arlena di Castro, da indiscrezioni trapelate sembrerebbe che a dare l'allarme siano stati gli stessi genitori del giovane che avrebbero addirittura tentato di impedire il gesto del figlio.

    Sul posto i Carabinieri del Norm di Tuscania e il 118, i sanitari al momento dell' arrivo sul luogo della vicenda vista la gravità della ferita del ragazzo né avrebbero immediatamente disposto il trasporto con l' eliambulanza a Belcolle.

  • Aug 9, 2022 1:42:02 PM
    2022-08-09

    È sicuramente vero che gli uomini hanno molti meno accessori rispetto a una donna per personalizzare il loro look. Per tale ragione, devi sempre porre la massima attenzione quando sei alle prese con la scelta di un accessorio come il portafoglio che è in grado di definire meglio e sottolineare il tuo stile personale. Se sei alla ricerca del portafoglio ideale per te, ricorda di considerare l'uso che ne fai, controllare i materiali di cui è fatto e investire in questa spesa.

    Considera l’uso che ne fai

    Durante le tue valutazioni in merito al portafoglio, ricorda che questo non deve cozzare con le tue abitudini quotidiane. Se sei un tipo che conduce uno stile di vita dinamico e spericolato, vale la pena scegliere tra i portafogli uomo colorati e dallo stile vivace. Al contrario, un tipo elegante non può rinunciare a un portafoglio classico in pelle o addirittura materiali più pregiati.

    Se nel portafoglio conservi un po’ di tutto, allora ti serve con tante tasche. Se invece sei un uomo più pragmatico, preferisci un portafoglio essenziale per lo stretto indispensabile. Non scegliere un portafoglio grande e con tanti scomparti se sei solito portarlo nella tasca posteriore dei pantaloni con un taglio minimal. Quando il tuo armadio è popolato da indumenti casual, puoi permetterti un portafoglio diverso.

    Controlla i materiali

    Nel momento in cui sei alle prese con la scelta del tuo portafoglio, ci sono diversi aspetti che devi prendere in considerazione partendo proprio dal materiale. Infatti, il materiale di cui è composto il portafoglio gioca un ruolo cruciale perché influisce su altri aspetti come la durata e la resistenza. Tieni poi presente che scegliere un materiale piuttosto che un altro ha a che fare anche con lo stile.

    Cerca un portafoglio realizzato con un materiale di buona qualità perché possa durare nel tempo. Contemporaneamente assicurati che lo stile del portafoglio non ti stufi già dopo poco tempo. Conviene stare sul classico ma ciò lascia comunque ampio spazio all’aggiunta di dettagli più moderni e accattivanti.

    Il materiale più classico per stile intramontabile resta sicuramente la pelle. Considera però che ci sono altre soluzioni come il poliestere che però può essere meno duraturo. Il nylon o il tessuto sono ottime alternative. Inserti in alluminio servono per proteggere i microchip delle carte dalla smagnetizzazione.

    Fai un investimento

    Non sarà mica un caso che si usa la parola “portafoglio” quando si tratta di investire in borsa? È proprio così: si parla di portafoglio azionario e così via. Insomma, tutto questo preambolo è solo per dire che quando scegli il tuo portafoglio, stai facendo un investimento per il futuro.

    Investi nel tuo portafoglio in maniera da non doverci più pensare in futuro. È uno di quegli accessori irrinunciabili che definisce lo stile di un uomo perciò vale sempre la pena perderci un po' di tempo in più. Non commettere l'errore di scegliere il portafoglio con leggerezza ma considera tutti gli aspetti più importanti.

  • Aug 9, 2022 12:46:22 PM
    2022-08-09


    RONCIGLIONE - Questa mattina presso la sala consigliare del Comune di Ronciglione l'artista Stefano Cianti ha consegnato ufficialmente al sindaco Mario Mengoni il Palio di questa edizione delle Corse a Vuoto, che verrà assegnato al rione vincitore dopo la finale di domenica 21 agosto.

    L'opera, intitolata 'Le ali della vittoria', è dedicata al Maestro Mauro Passeri e al Dott. Italo De Felici. 'Nel dipinto, realizzato su tela con colori acrilici e applicazioni in foglia d'oro, ho voluto rappresentare la luce di Ronciglione che ogni giorno si imprime negli occhi dei suoi abitanti e dei visitatori che, percorrendo le vie del centro, ne leggono la storia e la passione che trasforma ogni cosa in bellezza. Desidero ringraziare il Comune di Ronciglione per avermi commissionato il Palio delle Corse a Vuoto 2022, il mio terzo Palio realizzato per questa nostra splendida manifestazione' - ha commentato Stefano Cianti. 'Cavalli di Luce... la luce della nostra storia, delle nostre tradizioni che, come bagliori, illuminano la profondità della via per raggiungere un futuro di nuove sfide e di nuove vittorie'.

    La figura centrale raffigura l'Angelo della Vittoria che si slancia tra il cielo e gli antichi palazzi del paese, dischiude le ali e alza la corona di alloro per il prossimo vincitore. Gli stemmi delle contrade scendono lungo tutto il dipinto incorniciando i cavalli in corsa che hanno appena attraversato Porta Romana.

    'Ringrazio Stefano Cianti, affermato e poliedrico artista di Ronciglione, per aver messo la sua arte a disposizione di questa nostra tradizione così sentita, mosso solo dalla volontà di donare qualcosa di bello e rappresentativo alla comunità - ha dichiarato il sindaco Mario Mengoni. La sua opera, luminosa e coinvolgente, racchiude tutti i sentimenti che i ronciglionesi nutrono verso questa manifestazione, così fortemente rappresentativa della nostra identità e delle nostre radici'.

    Comune di Ronciglione

  • Aug 9, 2022 12:45:42 PM
    2022-08-09

    Arrestato tre volte in soli quattro giorni. Protagonista un nigeriano di 20 anni che è stato arrestato dai carabinieri di Rieti per aver violato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria ed essere evaso dagli arresti domiciliari.

    Il giovane era, già noto alle forze di polizia, nel mese di aprile era stato arrestato dai carabinieri di Rieti, poiché sorpreso a spacciare eroina nel centro storico del capoluogo di provincia. Da lì è scattata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

    Però la scorsa settimana il 20enne era stato arrestato dai carabinieri della stazione di Rieti su ordinanza di aggravamento a seguito delle reiterate violazioni della predetta misura e tradotto agli arresti domiciliari”.

    Dopo soli due giorni il nigeriano era stato sorpreso in centro storico, senza giustificato motivo, e tratto in arresto in flagranza del reato di evasione e ricondotto agli arresti domiciliari. Infine è stato arrestato, sempre da parte dei militari della stazione di Rieti su ordinanza di aggravamento della misura cautelare per le reiterate violazioni delle predette misure cautelari, e tradotto nella casa circondariale di Rieti.

  • Aug 9, 2022 12:34:01 PM
    2022-08-09

    'Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi l’avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dal pomeriggio di oggi, martedì 9 agosto 2022 e per le successive 6 ore e dal pomeriggio di domani, mercoledì 10 agosto 2022 e per le successive 6 ore, si prevedono sul Lazio: precipitazioni da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale a prevalente evoluzione diurna. Il Centro Funzionale Regionale ha effettuato la valutazione dei Livelli di Allerta/Criticità e ha pertanto inoltrato un bollettino con allerta gialla per criticità idrogeologica e criticità idrogeologica per temporali su tutte le zone di allerta del Lazio. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda, infine, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto'.

    Lo comunica in una nota la Protezione Civile del Lazio.

     

     

  • Aug 9, 2022 12:32:51 PM
    2022-08-09



    CIVITA CASTELLANA - Abbiamo riscontrato in questi giorni un crescente interesse riguardo l’incremento dei costi dell’energia, soprattutto del gas naturale, con una maggiore attenzione per quanto riguarda uno dei settori trainanti dell’economia della Tuscia: il distretto ceramico di Civita Castellana.
    Un’attenzione simile non può che farci piacere, vista l’importanza di questo mondo produttivo che garantisce occupazione a circa duemila famiglie, senza contare tutte le realtà satellite che esistono grazie a questo importante indotto.
    Come Fratelli D’Italia siamo fieri di aver attenzionato questa problematica sin dall’inizio, non per mera propaganda politica a ridosso di una tornata elettorale, ma perché consci delle problematiche che potrebbero derivare da uno stop produttivo.  A partire dallo scorso ottobre abbiamo portato a conoscenza dei più, grazie ad una serie di iniziative, questa delicata situazione riguardante soprattutto i rincari vertiginosi del gas naturale; ad Ottobre 2021 quando già il costo del Gas aveva toccato un incremento del 500%, andavamo invocando sostegni concreti da parte del Governo per questo comparto, riconosciuto ormai da molti anni come un settore energivoro.
    Tale richiesta aveva registrato anche l’importante azione parlamentare del gruppo di FDI, che grazie all’On. Mauro Rotelli, sempre attento alle richieste del nostro territorio, aveva dato seguito e concretezza a questo grido di dolore; come da suo ordine del giorno n. 9/3424/308 e approvato il 29 Dicembre scorso, veniva richiesta l’istituzione di un fondo emergenziale per l’annualità 2022affinché venissero destinate delle risorse alle attività produttive, a tutela delle nostre eccellenze e di tutti i lavoratori. A sostegno di questa richiesta erano poi state organizzate ben due manifestazioni nella Tuscia, la prima a Viterbo il 28 Gennaio 2022 e la seconda il 29 Gennaio scorso proprio presso una delle aree industriali appartenenti a questo comparto, per ribadire con forza la nostra vicinanza all’argomento.
    Con l’inizio del conflitto russo-ucraino i costi del gas hanno visto subire ulteriori incrementi, oltretutto in un contesto in cui l’approvvigionamento viene costantemente messo in forte rischio dalla situazione geopolitica attuale. In quest’ottica dobbiamo ipotizzare nuove imminenti difficoltà, alla luce delle sanzioni mosse dall’UE e dalle rispettive azioni di contrasto attuate dalla Russia. In un quadro non di certo roseo, gli imprenditori sono stati lasciati soli al loro destino, con la grande responsabilità di salvaguardare non solo le loro attività, ma il destino di numerose famiglie, mentre i lavoratori fiaccati da un’inflazione che non cessa la sua crescita, si trovano a fare i conti con una situazione che definire incerta è un eufemismo.
    A ridosso dell’inizio di una nuova stagione, ci stringiamo nuovamente agli imprenditori e ai lavoratori del comparto, con la promessa che faremo ancora una volta tutto quello che ci compete per portare all’attenzione degli organi competenti le loro difficoltà e apprensioni.

    Marco Rossi
    Responsabile provinciale Dipartimento impresa e mondi produttivi FdI

  • Aug 9, 2022 11:12:23 AM
    2022-08-09

    VITERBO - La società US Viterbese Calcio 1908 comunica che, in data odierna, è stato raggiunto l'accordo con la Carrarese per la cessione a titolo definitivo di Dario D’Ambrosio. Il difensore, classe 1988, saluta i leoni gialloblù dopo una stagione, condita da quaranta presenze complessive e cinque reti. La società augura le migliori fortune sportive al calciatore per il suo prossimo futuro sportivo.

  • Aug 9, 2022 11:06:47 AM
    2022-08-09

    VITERBO - Dopo gli importanti rinnovi tra i senior, l’Ortoetruria-WeCOM Stella Azzurra VT continua a comporre il suo prossimo roster guardando con fiducia al proprio settore giovanile in netta crescita: sono infatti stati confermati nel gruppo della prima squadra Federico Taurchini e Gabriele Nieddu, che dallo scorso anno erano entrati nell’elenco del roster iscritto al campionato di C Gold.

    Taurchini, play del 2004, si è meritatamente riguadagnato la maglia in prima squadra grazie alle positive prestazioni messe in campo nella passata stagione, nella quale ha collezionato notevole minutaggio nei 24 ingressi in campo su 32 partite in calendario. Un torneo difficile nel quale il giovane prodotto della cantera biancostellata ha sempre dato il suo importante contributo senza mai manifestare segni di alcun timore reverenziale neanche nelle gare più complicate.

    Al suo fianco nel roster 2022/23 presente anche l’ala Nieddu, anch’egli classe 2004, già aggregato lo scorso anno come under alla prima squadra, alla quale sia in allenamento che quando chiamato a dare il suo apporto ai compagni ha sempre saputo rispondere utilmente.

    A Federico e Gabriele un grande in bocca al lupo da tutta la Stella Azzurra Viterbo per una grande stagione.

  • Aug 9, 2022 11:00:48 AM
    2022-08-09

    VITERBO - Questa mattina la Giunta ha approvato il piano strategico di intervento a tutela della pubblica incolumità e della sanità pubblica relativo al contenimento e alla riduzione del disagio causato dai cinghiali nel territorio del Comune di Viterbo.

    La sicurezza dei cittadini e il decoro urbano sono obiettivi primari di questa amministrazione e la presenza di questi animali rappresenta un pericolo per la pubblica incolumità e per la sanità pubblica. 

    Il piano strategico seguirà diversi interventi:

    - l'approvazione di un atto che ribadisca il divieto assoluto di alimentare i cinghiali su tutto il territorio urbano;

    - l'avvio delle attività di riduzione del fenomeno, in primo luogo con cattura tramite gabbie, sterilizzazione e allontanamento

    - la stipula di un protocollo d'intesa con le Guardie ecozoofile che supporti il personale di Polizia Locale per il controllo del territorio ed eventualmente le sanzioni a chi foraggia impropriamente i cinghiali;

    - l'acquisto di chiusure gravitazionali dei mastelli per le aree interessate per evitare la dispersione dei rifiuti;

    - l'istituzione di un tavolo tecnico tra Comune, Provincia, Regione Lazio, ASL e ATC e l'avvio di attività di riduzione del fenomeno con azioni in accordo con tutte le istituzioni.

    Questo è uno dei tanti nodi su cui ci siamo velocemente attivati a partire dal nostro insediamento. Continueremo - si legge nella nota del Comune - a lavorare sempre per la nostra città.

  • Aug 9, 2022 8:21:41 AM
    2022-08-09

    Viterbo

    Tempo stabile al mattino con cieli sereni o poco nuvolosi. Addensamenti in sviluppo al pomeriggio quando saranno possibili isolate piogge o acquazzoni. Fenomeni in esaurimento nel corso delle ore serali con cieli poco o irregolarmente nuvolosi. Temperature comprese tra +16°C e +33°C.

    Lazio

    Al mattino tempo stabile su tutta la regione con sole prevalente. Instabilità in aumento al pomeriggio a partire dalle zone interne con acquazzoni e temporali in movimento poi verso le coste. Fenomeni più intensi sulle zone centro-meridionali della regione. Precipitazioni in esaurimento nella sera con cieli poco nuvolosi.

    Nazionale

    AL NORD

    Al mattino tempo stabile con cieli sereni o poco nuvolosi, maggiori addensamenti al Nord-Ovest. Al pomeriggio acquazzoni in formazione sulle Alpi con locali sconfinamenti su Piemonte e Liguria, soleggiato altrove. In serata residue piogge sulle Alpi e sul Piemonte, asciutto altrove con cieli poco nuvolosi.

    AL CENTRO

    Al mattino tempo stabile con cieli sereni o poco nuvolosi. Al pomeriggio instabilità tra Lazio e Abruzzo, con fenomeni in sconfinamento sulle coste Tirreniche; poco nuvoloso sui restanti settori. In serata si rinnovano condizioni di tempo stabile con cieli sereni o poco nuvolosi.

    AL SUD E SULLE ISOLE

    Stabilità diffusa al mattino, con cieli sereni o poco nuvolosi. Al pomeriggio instabilità in aumento con acquazzoni e temporali sparsi, fenomeni più sporadici in Sardegna e asciutto sui settori adriatici. In serata residue piogge tra Calabria e Sicilia, sereno o poco nuvoloso altrove.

    Temperature minime stabili o in lieve aumento al Nord e sulla Sardegna, in lieve calo altrove; massime stabili o in generale diminuzione.

    www.centrometeoitaliano.it

  • Aug 9, 2022 7:37:05 AM
    2022-08-09

    di M.V.

    Viterbo - Un vero show quello che ha inscenato una coppia ieri sera intorno alle 23:00 a Piazza delle Erbe, i due stavano bevendo in un locale quando a rompergli le uova nel paniere è arrivato l' ex compagno della donna che secondo le testimonianze dei presenti l' avrebbe aggredita verbalmente, a questo punto l' attuale fidanzato sarebbe intervenuto e da qui ne è nato un alterco che ha rischiato di finire male, infatti ad un certo punto sembra che sulla mano dell'ex arrabbiato sia comparso addirittura un bastone con cui avrebbe cercato di colpire il rivale. Ma non è finita qui in breve il duetto sarebbe diventato un terzetto con l' entrata in scena addirittura del padre dell' aggressore che insieme al figlio si sarebbe scagliato addosso al malcapitato attuale compagno della signora, risultato : un parapiglia generale in piazza e l' arrivo di due volanti del 113.

    Quale sia stata la scintilla che ha acceso gli animi dei contendenti non si sa, ma stando sempre ai soliti testimoni potrebbe essere stata la presenza sul posto della giovane figlia della donna avuta dalla precedente relazione con il presunto aggressore.

  • Aug 9, 2022 7:21:32 AM
    2022-08-09

    Svizzera - Il critico - fermato al valico di Chiasso - ha dovuto versare 500 euro di cauzione . Poi pubblica un video (successivamente rimosso) per lamentarsi: «Con la Svizzera ho chiuso»

    «Disavventura» in terra elvetica per Vittorio Sgarbi: l’auto su cui viaggiava il critico d’arte è stata sorpresa mentre superava una colonna di auto ferme a causa del traffico azionando la luce lampeggiante blu. La polizia ha emesso una sanzione di 500 franchi (circa 500 euro).

     

    L’episodio, confermato dalla polizia del Canton Ticino è avvenuto sabato pomeriggio. Vittorio Sgarbi si era recato al Festival cinematografico di Locarno; sulla strada del rientro in Italia, lungo l’autostrada la vettura aveva superato una colonna di auto ferme per il traffico intenso. Alcuni automobilisti hanno segnalato la violazione alla polizia comunicando il numero di targa. Quando l’auto di Sgarbi è arrivata al confine di Chiasso-Brogeda, la polizia svizzera l’ha fermata e ha contestato la violazione del codice stradale. La multa di 500 franchi è solo una cauzione: spetterà poi alle autorità cantonali calcolare l’esatto ammontare della sanzione. I 500 franchi sono comunque stati subito pagati dall’autista del critico d’arte.

     

    Sgarbi aveva pubblicato un video (poi rimosso) sui suoi profili social lamentandosi per il trattamento riservatogli dalla polizia che lo avrebbe trattenuto per circa mezz’ora: «Con la Svizzera ho chiuso»

     

    Fonte il Corriere della Serea

    https://www.corriere.it/cronache/22_agosto_08/sgarbi-multato-svizzera-superava-il-lampeggiante-colonna-auto-ferme-ed0c027e-1734-11ed-b75e-23db5ddc9f20.shtml

  • Aug 9, 2022 7:15:08 AM
    2022-08-09

    di S.M.B.

    Ferento - Anche applausi a scena aperta per la voce narrante, ma anche cantante e danzante di Giorgio Marchesi, che ha portato in scena il capolavoro pirandelliano non nella forma consueta, ma un suo adattamento moderno e spigliato accompagnato dalla musica discreta, comunque incisa resa dal violoncello di Raffaele Toninelli autore della musica.

    La storia di Mattia Pascal, dapprima ritenuto morto per un infelice articolo di un giornale locale, quindi rinato a nuova vita, con il nome di Adriano Meis, va in viaggio lontano dal suo paese dove aveva solo aveva vissuto una vita modesta e sottoposta. Si è costuito un importante portafoglio personale per una vincita al Casino di Montecarlo, approda a Roma e va a vivere in una stanza d’affitto.

    Ma il suo nuovo stato, di cittadino irregolare gli impedisce di vivere “normalmente”, per cui simula un suicidio nel Tevere e torna a casa.

    Morto Adriano Meis, riprende il suo nome: Mattia Pascal.

    Qui le vicende si intrecciano, trova la moglie sposata perché di lui vedova ed un contrasto famigliare causa del suo ritorno in vita non “previsto”.

    Va al cimitero del suo paese, osserva la “sua” lapide sulla tomba, esce dal camposanto, uno gli chiede: Ma tu chi sei ?. Risposta: Io sono il fu Mattia Pascal.

    Il dramma della rinascita, quindi, quello dello sdoppiamento della personalità, quello che può accadere ed accade nella vita di ognuno di noi.

    Cosi Pirandello, con la sua bonomia descrive l’esistenza di chi desidera essere un uomo diverso, ma, in ultima analisi non gli è possibile.

    La messa in scena del capolavoro letterario è in chiave moderna per la regia dell’autore Giorgio Marchesi e di Simonetta Solder, lontana quindi dagli stereotipi conosciuti, forse abusati, nel teatro “classico”. Un Mattia Pascal, dapprima in frac, diventa un Adriano Meis in abito sportivo, canta dapprima la sua libertà, ma all’ultimo torna vestirsi in frac, rinuncia alla libertà.Suicidato il suo assunto alter ego Adriano Meis, torna Mattia Pascal, ma per l’anagrafe costui e morto e seppellito, quindi diventa: il fu Mattia Pascal.

    Lezione di Pirandello: tutti sogniamo diventare diversi e correggere gli errori del passato, ma non è possibile. Noi siamo Noi e restiamo Noi anche mascherati in un’altra persona.

     

  • Aug 9, 2022 1:00:41 AM
    2022-08-09

    SORIANO NEL CIMINO - E' caccia al killer che domenica mattina ha freddato Salvatore Bramucci, 58enne pregiudicato originario di Civitavecchia, a pochi metri da casa. Gli inquirenti stanno passando al setaccio la vita della vittima che stava scontando nella casa di Soriano nel Cimino una pena a tre anni e quattro mesi per usura ed estorsione. Pena patteggiata a gennaio dello scorso anno.

    L'uomo poteva uscire poche ore al giorno. Domenica mattina intorno alle 8,20 era alla sua auto, una Chevrolet Captiva, quando all'altezza dell'incrocio che dista pochi metri da casa è stato ucciso da diversi colpi di pistola, che lo hanno raggiunto alla testa e alla spalla dopo aver infranto il parabrezza.

    Le modalità con cui è avvenuto il delitto fanno pensare a un'esecuzione, un regolamento di conti, ma i carabinieri che conducono le indagini, coordinati dal sostituto procuratore Massimiliano Siddi, non escludono alcuna ipotesi.

    Qualche risposta agli interrogativi degli investigatori potrebbe arrivare già dalle prossime ore dall'analisi dei sistemi di videosorveglianza della zona e dei tabulati telefonici della vittima. Sempre nelle prossime ore dovrebbe essere eseguita l'autopsia sulla salma che si trova a Belcolle.

  • Aug 9, 2022 1:01:22 AM
    2022-08-09

    VITERBO - Atto vandalico nella notte tra domenica e lunedì ai danni di un noto esercizio pubblico del Pilastro.

    A dare la notizia il titolare che in un post sui social mostra la vetrina in frantumi e scrive: ''Neanche 10 giorni di ferie in tranquillità si possono fare... grazie per il regalo inatteso... ''.

    Il bar si trova in via Danielli. Una delle vetrate che proteggono i tavolini esterni è andata completamente distrutta. Non si sa se si sia trattato di un incidente ma sembra molto più probabile l'ipotesi che sia stato un atto vandalico. I danni sarebbero comunque importanti. 

    Non appena si è diffusa la notizia, diverse sono state le manifestazioni di vicinanza e solidarietà ai proprietari del locale.

  • Aug 9, 2022 1:01:51 AM
    2022-08-09

    VITERBO - Il Festival della Tuscia scalda i motori. Lunedì nella Sala Regia di Palazzo dei Priori la sindaca Chiara Frontini e l’assessore alla Bellezza Vittorio Sgarbi hanno incontrato i sindaci della Tuscia il via all’organizzazione dell’evento. ''Sarà un appuntamento itinerante – spiega la sindaca – che coinvolgerà tanti comuni della nostra provincia''.

    Così invece Sgarbi aveva annunciato il progetto: ''Ho intenzione di proporre, in perfetta concorrenza con Spoleto e magari anche in dialogo, il Festival della Tuscia – arte, letteratura, danza,cinema, musica, spettacolo, filosofia, religioni – che, partendo dal capoluogo, nel giorno della più alta Festa, quella della macchina di Santa Rosa, si diffonderà, in due settimane, nei luoghi sublimi di Sutri, Castel Sant’Elia, Caprarola, Gallese, Bolsena, Isola Bisentina, Bomarzo, Civita Castellana, Vignanello, Montecalvello, Ferento, Soriano, Sutri, Ronciglione, Tuscania, Ischia di Castro, Celleno e Civita di Bagnoregio. Un festival tra natura, siti archeologici, teatri, chiese, palazzi, ville, castelli, isole. L’organizzazione sarà coordinata da un’agenzia Italiana e da una americana. Ho iniziato a coinvolgere imprenditori appassionati come Oscar Farinetti e Brunello Cucinelli''.

    Ma non finisce qui. ''Entro ottobre – aveva annunciato sempre Sgarbi - faremo una grande mostra su Michelangelo, con i disegni della Cappella Sistina. Non tutti sanno che Michelangelo ha lavorato con Sebastiano del Piombo, il cui dipinto più bello, la Pietà, è conservato proprio nel Museo civico di Viterbo. Nella parte posteriore del quadro ci sono proprio alcuni disegni di Michelangelo''.

  • Aug 9, 2022 1:01:06 AM
    2022-08-09

     

    CORCHIANO - E' stato seguito mentre rincasava e aggredito brutalmente davanti alla sua abitazione, colpito al corpo e al viso con calci e pugni. Le urla e il richiamo al suo vicino di casa hanno indotto poi l'aggressore a fuggire, altrimenti per lui le cose sarebbero potute finire probabilmente peggio. Trasportato di corsa al più vicino ospedale di Civita Castellana, Giampiero Vaselli, vittima di questa triste storia, dirigente Femca Cisl, ha riportato una prognosi di 10 giorni. Quello che forse, per lui, rimane più difficile comprendere è il motivo di tanta rabbia e di tanta ferocia. Una ferocia cieca, quella che gli si è scagliata contro quel venerdi mattina, da parte di un noto sindacalista della zona, di cui Vaselli, stenta ancora a farsene una ragione.

    Al momento, a seguito della denuncia inoltrata dallo stesso Vaselli, stanno indagando i Carabinieri della compagnia di Corchiano, cercando, tra le altre cose, di risalire alle immagini delle telecamere per i dovuti riscontri. Vaselli ha riportato ecchimosi al volto e ha addirittura perso un dente a seguito dell’aggressione. “Non riesco ancora a capire il motivo di questa inaudita violenza – ha commentato Vaselli -. Dopo tanti anni di attività sindacale, seppur animata da scontri e dibattiti accesi, non si è mai trascesi sul piano fisico e violento. Ma stavolta si è veramente passato il limite, e di questo ancora non mi capacito”, ha ammesso il sindacalista.

    Unanime è stata la condanna del gesto da parte delle organizzazioni sindacali. In primis della stessa Femca Cisl con Fabrizio Mastrogiovanni, segretario generale di Viterbo che ha parlato di 'azione intollerabile' da punire con la massima severità:”Giampiero è un nostro fidato collaboratore, è una persona stimata, professionale e preparata. La situazione poteva degenerare e finire nel peggiore dei modi. Per fortuna ciò non è successo, ma è chiaro che il colpevole dovrà pagare per il gesto ignobile che ha compiuto”. Solidarietà anche da parte delle segreterie della Filctem Cgil Civitavecchia Roma Nord Viterbo e Fialc Cisal che auspicano un lavoro celere da parte delle autorità per fare presto luce sull’accaduto.

  • Aug 8, 2022 3:57:37 PM
    2022-08-08

    Vasanello - Il 15 agosto si terrà a Vasanello, il Dance Party con Mr Red il David noto conduttore, dj e producer Mr Red il David, con il dj e prducer Dyox oltre al big dj Jad degli articolo 31 ed al suo produttore Wlady. Un dj set tutto da ballare e da cantare per Mr Red il David, mentre per dj Dyox sarà un po' più techno. Dj Jad suonerà col il suo stile inconfondibile.

    E' un evento organizzato dalla Classe 82', dal Comune di Vasanello e dalla Fiumara produzioni e avrà luogo a partire dalle ore 21:30 – 22:30 per Mr Red e Dyox, mentre per DJ Jad e Wlady l'orario sarà dalle 22:30 in poi. Questo dj set si terrà dopo: ore 8:00 sparo di bombe commemorative, dalle 8:00 alle 11:30 Santa Messa in onore di Santa Maria Assunta e San Rocco, ore 12:00 fragoroso sparo di bombe, ore 17:30 animazione per bambini, ore 18:00 Santa Messa e a seguire il dj set etc.

    Questi eventi fanno parte del programma dei festeggiamenti di Santa Maria Assunta e San Rocco. Mr Red il David ci dice: 'Sono già emozionato e carico per il dj set a Vasanello, anche Dyox lo è e non vedo l'ora di essere lì e invito tutti a ballare e cantare insieme, guardando ad un futuro migliore. Grazie anche a voi di Viterbo News 24'.

  • Aug 8, 2022 3:52:26 PM
    2022-08-08

    Viterbo - A pochi mesi dalla costituzione arriva per CyLock il primo riconoscimento, all'interno di Boost Your Ideas 2022, programma della Regione Lazio e di LazioInnova, CyLock è stata premiata come migliore idea sulla transizione digitale su 116 start up in gara.

    La nuova realtà in ascesa nel mondo della cyber security è guidata da due Viterbesi Diego Padovan e Verando Zappi, al progetto collaborano altri due soci di caratura internazionale Alessio Salzano residente a Francoforte e Paolo Antoniani esperto Hacker di Sassuolo.

    CyLock grazie alla regione Lazio riceve un importante premio in denaro e accede al percorso GO TO MARKET, dove sulla base un piano di lavoro personalizzato, sarà affiancata da Spazio Attivo con servizi specialistici erogati da esperti di livello internazionale.

    CyLock è il primo Ethical Hacker virtuale made in Italy che aiuta a proteggere la propria esposizione online trovando le vulnerabilità dei siti web, server e in generale dei sistemi informatici. Il tutto senza richiedere alcuna competenza tecnica!

    Il progetto nato ad Aprile 2022, sta riscuotendo sempre maggiore interesse e importanti venture capital nazionali e internazionali sono pronti investire nel progetto che prevede una rapida crescita ed evoluzione.

  • Aug 8, 2022 3:41:25 PM
    2022-08-08

    Civita Castellana - Dodici nuovi volontari del servizio civile universale hanno cominciato il loro percorso presso gli uffici del Comune di Civita Castellana, andandosi ad aggiungere ai ragazzi che hanno cominciato l’attività lo scorso giugno.

    Adulti e terza età, biblioteca, riqualificazione urbana, promozione educativa giovani, protezione civile, biblioteca, punto informativo, Tuscia per innovare e politiche giovanili: queste le aree dove i ragazzi del servizio civile interverranno nei dodici mesi di attività prestata in seno all’amministrazione comunale e alle scuole.

    “Diamo il benvenuto e auguriamo buon lavoro a questo nuovo gruppo di volontari che hanno deciso di mettersi al servizio della comunità civitonica – commenta il sindaco Luca Giampieri -. Altri a breve seguiranno l’esempio dei loro colleghi e saranno impiegati negli uffici, affiancati dai tutor”.

  • Aug 8, 2022 1:41:02 PM
    2022-08-08



    Castiglione in Teverina conferma anche quest’anno il suo impegno in Europa, continuando una buona pratica di gemellaggio e partecipazione civica lunga quasi venti anni.
    Dal 4 all’8 agosto si è infatti tenuto a Castiglione in Teverina il Secondo Meeting Internazionale del progetto 3WILL - Working in Integration of Local Life, che unisce 24 comuni di 19 paesi europei.
    Il Progetto è finanziato dal Programma Europa dei Cittadini 2014-2020 della Commissione Europea nell'ambito dell'azione 'Network of Towns' ed è coordinato dal Comune di Wieliszew, in Polonia.
    Il Progetto 3WILL vuole dare seguito alla rete di città, nata con il Progetto WILL - Working together for Innovative Volunteering nell'ambito del Programma Europe For Citizens 2007-2013 e proseguita con il 2WILL – To Work in Integration of Local Life nell'ambito del Programma Europe For Citizens 2014-2020, con lo scopo di promuovere l’impegno democratico, la collaborazione attiva, innovativa e una partecipazione civica sul tema del volontariato e dell'impegno civile.
    I focus principali dell'azione sono sulla solidarietà come valore generale e come mezzo di resilienza in tempi di crisi, e sul dibattito sul futuro dell'Europa, e in particolare sul ruolo delle piccole comunità nella costruzione di un senso di Europa cittadinanza.
    Il Secondo Workshop Internazionale, tenutosi a Castiglione in Teverina, ha avuto come tematica principale 'Future challenges for Solidarity: resilience of the solidarity tissue against world wide crisis', con l’obiettivo di condividere le diverse visioni sul futuro delle attività di volontariato alla luce del rapido cambiare della situazione internazionale.
    “Castiglione in Teverina ha una lunga storia di cooperazione internazionale, come dimostra la forte partecipazione a reti internazionali e il coordinamento di progetti nell’ambito del programma Europa dei Cittadini, come le iniziative ECOS e EVOKE” ha dichiarato il sindaco di Castiglione in Teverina Leonardo Zannini “L'iniziativa WILL ha creato una rete solida, attraverso cui vengono non solo mantenuti i rapporti di gemellaggio, ma vengono creati ulteriori importanti progetti per i nostri cittadini, come ad esempio l’Erasmus+ Sport INDOORS e lo scambio giovanile, sempre nell’ambito Erasmus+, MUSIC, che vedono coinvolte organizzazioni locali in rete con il nostro comune gemello di Herrera del Duque, in Spagna”.
    “È un piacere per noi poter ospitare qui a Castiglione in Teverina il Secondo Workshop Internazionale del progetto 3WILL” ha affermato il Presidente del Comitato Gemellaggi, Marcello Perquoti, “Il Comitato Gemellaggi crede fermamente in queste occasioni di cooperazione internazionale e nella possibilità di un effettivo dialogo tra i cittadini d’Europa ed è bello vedere come il nostro impegno ha contribuito alla creazione di progetti destinati ai nostri giovani nell’ambito Erasmus+. Siamo inoltre molto felici di poter di nuovo accogliere le delegazioni nel corso della Festa del Vino dei Colli del Tevere, quest’anno di nuovo tornata alla sua normale realizzazione”.

  • Aug 8, 2022 1:27:19 PM
    2022-08-08


    VITERBO - “Mettersi al servizio del Paese, per la politica non può che significare ripartire dalle nostre solide radici, riconoscere che l’economia si regge sul dinamismo dell’artigianato e della piccola impresa e valorizzare questo modello imprenditoriale”. E’ il pensiero di Alessio Gismondi, presidente della CNA di Viterbo e Civitavecchia, che lancia, a livello territoriale, il decalogo della CNA per le elezioni politiche del 25 settembre.

    Mentre i partiti sono impegnati a definire alleanze e programmi, la CNA presenta un pacchetto organico di proposte per un nuovo patto sociale. “Dieci temi che riguardano l’Italia, perché le piccole imprese, il cui insediamento è diffuso, forniscono un contributo fondamentale al benessere economico e sociale. Lo dimostra il fatto che qui il Pil cresce più che in altri Paesi. Del resto, anche in tempi di pandemia, nonostante enormi difficoltà, le nostre imprese - sottolinea Gismondi, che è anche componente della Direzione nazionale della CNA - hanno fatto tutto ciò che potevano per garantire la tenuta dei territori”.

    La prossima legislatura, insomma, dovrà essere anche a misura di artigiani e piccoli imprenditori. Le imprese con meno di 50 dipendenti, lo ricordiamo, rappresentano la quasi totalità dell’imprenditoria italiana, per la precisione il 99,4% (quelle artigiane il 23,1%), e contribuiscono al 63,4% dell’occupazione complessiva; il loro operato genera il 47% del valore aggiunto e il 20% delle esportazioni. Sono una palestra per i giovani che intraprendono la via del lavoro autonomo e offrono a tante donne imprenditrici l’opportunità per affermare la propria identità e realizzare i propri progetti.
     
    Alla cultura emergenziale dovrà sostituirsi, secondo la CNA, una ritrovata capacità di guardare le profonde trasformazioni che investono la società, in modo da recuperare la centralità dei soggetti sociali, veri e propri connettori ai processi reali.

    Ed ecco i dieci capitoli: energia, con un focus sulla scelta strategica dell’autoproduzione e della riqualificazione energetica degli immobili; semplificazione, ritenuta la strada maestra del cambiamento; politica industriale, tagliata su artigiani e piccole imprese; export, made in Italy e turismo quali decisive leve di crescita; lavoro, contrattazione collettiva, formazione e rappresentanza, per favorire un’occupazione di qualità e uno scatto di produttività; fisco, non solo più leggero e più semplice, ma anche orientato all’espansione; concorrenza, per impedire gli abusi di posizione dominante e la pratica di condotte sleali; infrastrutture, materiali e immateriali, per irrobustire l’ossatura del Paese; legalità, da perseguire combattendo sia la criminalità sia tutte le forme di abusivismo, sommerso, riciclaggio e usura; welfare e pensioni, per assicurare condizioni più dignitose agli anziani e ai cittadini più fragili.

    “Le proposte sono state già inviate all’attenzione dei partiti nazionali, con l’invito a un faccia a faccia rivolto ai leader politici. Le priorità poste sono coerenti con la necessità di avere piena consapevolezza delle grandi sfide da affrontare, in un quadro denso di incognite, in Italia e in Europa. Come la transizione energetica, che ci riguarda molto da vicino.  Sul decalogo presentato, ci auguriamo - conclude il presidente della CNA di Viterbo e Civitavecchia - di poter aprire un confronto anche nei nostri territori appena sarà concluso il lavoro di formazione delle liste”.    

    Le proposte sono articolate. Solo due esempi. Nel capitolo dell’energia, si chiede di introdurre incentivi fiscali per l’installazione di impianti alimentati da fonti rinnovabili sui capannoni, ai fini della produzione di energia destinata all’autoconsumo. In quello relativo alla politica industriale, si evidenzia l’urgenza di interventi e procedure che superino la taglia unica degli incentivi e mettano fine alla modalità del click day, assicurando disponibilità adeguate a consentire l’accesso ai sostegni a tutti gli aventi diritto. Così come si sottolinea la necessità di portare a termine la riforma degli appalti in un’ottica di semplificazione del settore e per favorire la partecipazione delle micro e piccole imprese alle procedure di gara attraverso l’effettiva suddivisione dei lotti e la razionalizzazione della disciplina nell’ambito del cosiddetto sottosoglia, allo scopo di valorizzare le imprese del territorio.

  • Aug 8, 2022 12:24:01 PM
    2022-08-08




    Approvato lo scorrimento della graduatoria dei progetti finanziati dalla Regione Lazio nell’ambito del Bando “Un Paese Ci Vuole 2021” dedicato al patrimonio dei Piccoli Comuni, cioè i Comuni con popolazione fino a 5000 abitanti.

     Per il terzo anno consecutivo la Regione Lazio ha attivato questa linea di finanziamento per i 255 Piccoli Comuni del territorio, e ben 253 di loro hanno partecipato almeno una volta. Con questo scorrimento la Regione Lazio finanzia complessivamente per il terzo bando 128 progetti con 40mila euro l’uno per un totale di oltre 5 milioni di euro, arrivando così ad aver sostenuto complessivamente 376 progetti per un importo totale di  circa 15 milioni di euro in 3 anni.
     

    Si tratta pertanto di una grande opportunità che ha permesso ai Piccoli Comuni del Lazio di mettere in campo progetti importanti dedicati al proprio patrimonio, fondamentali per la valorizzazione dei siti culturali ed ambientali di pregio che consente ai Comuni di essere anche maggiormente attrattivi dal punto di vista del turismo e soprattutto del turismo sostenibile, elemento essenziale per l’economia locale.

  • Aug 8, 2022 12:15:19 PM
    2022-08-08

    VITERBO - ''Its a prova di crisi, con l’80% dei ragazzi che trova lavoro entro un anno dal termine del percorso di studi, come confermato dal monitoraggio Indire 2022.

    È un risultato importante, oltre che una sfida per il nostro futuro, soprattutto se si considera che gli Istituti Tecnici Superiori, che oggi vantano il titolo di Academy, sono la prima esperienza italiana di offerta formativa terziaria professionalizzante''.

    A sottolinearlo il presidente del Consorzio Industriale del Lazio, Francesco De Angelis, che ha puntato molto sugli Its. Sono quattro infatti, ad oggi, gli Istituti di cui è socio il Consorzio.

    In particolare la Fondazione “Its Academy Logistica 4.0”, con sede a Fara in Sabina, in provincia di Rieti; il Meccatronico del Lazio, nato dall’esigenza di alcune imprese del territorio di Frosinone e del basso Lazio di rafforzare la formazione tecnico-specialistica in ambito meccanico e meccatronico; l’Its per le nuove tecnologie per il made in Italy, per quel che concerne il sistema agroalimentare di Rieti e l’Its Caboto, per la tecnologia del mare e che ha sede a Gaeta.

    ''Investire sugli Istituti Tecnici Superiori, come stiamo facendo noi con il Consorzio Industriale del Lazio – aggiunge il presidente De Angelis – significa rivolgere lo sguardo verso il futuro con grande lungimiranza. Perché protagonisti sono i giovani che per la prima volta si affacciano al mondo del lavoro e perché il modus operandi è quello di un’azione strategica per far sì che domanda e offerta di lavori si incastrino alla perfezione, in maniera tale da arrivare a quelle percentuali evidenziate dal rapporto Indire 2022, che naturalmente puntiamo a migliorare sempre di più».

    Il presidente De Angelis sottolinea infatti come sia necessario continuare su questa direzione, arrivando magari ai risultati di altri Paesi che hanno cominciato questo tipo di percorso già da molto tempo.

    «In Italia quello degli Its è ancora un percorso molto di nicchia e gli studenti coinvolti sono poco più di ventimila. Non sono certamente un numero esiguo, ma diventano pochi se paragonati agli oltre trecentomila registrati in Francia e addirittura ottocentomila in Germania.

    Ecco, l’idea è quella di proseguire con questi percorsi formativi, in maniera tale che al termine di essi i ragazzi possano avere in tasca un contratto di impiego. Una formula vincente, non soltanto perché il cuore dell’attività è sul campo, con stage e tirocini aziendali, ma anche perché le lezioni sono sempre di più all’avanguardia, con lo studio di tutte quelle nuove tecnologie che fanno la differenza quando ci si affaccia al mondo del lavoro.

    Investire sui giovani significa investire sul futuro di questo Paese''.

  • Aug 8, 2022 11:03:18 AM
    2022-08-08

    VITERBO - Stante l'allerta meteo dei prossimi giorni della settimana, l'amministrazione ha programmato una pulizia straordinaria di alcune caditoie che si trovano in zone critiche della città.

    Le vie interessate dagli interventi straordinari sono:

    - Via Garbini fronte OVS e altezza semaforo incrocio via Cardarelli

    - Tangenziale ovest e sottopasso Centro commerciale Tuscia

    - Via dell'artigianato

    - Via Vetralla

    - Via porta fiorita

    - Via Genova sottopasso

    - Via salicicchia e inizio porta San Pietro

    - Via Cassia Nord fontanile cimitero e distributore

    - Viale Trento angolo piazzale Gramsci

    - Via San Paolo fronte MC Donald

    - Via San Paolo rotatoria Valle faul

    Queste prime piccole azioni - si legge nella nota del Comune - vanno nel senso di prevenire potenziali disagi prima che si creino, gestendo le urgenze ereditate, con l'obiettivo di iniziare a lavorare quanto prima in programmazione sulla nostra visione di città.

  • Aug 8, 2022 10:54:25 AM
    2022-08-08

    TUSCANIA - I carabinieri della Compagnia di Tuscania hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio con particolare attenzione alle località di mare e di lago, con il supporto oltre che di tutte le Stazioni competenti territorialmente anche del Nucleo Cinofili di Santa Maria di Galeria.

    Durante il servizio sono state controllate le arterie viarie adiacenti le località di mare e di lago, e sono stati controllati complessivamente 35 mezzi di trasporto, 61 persone ed un esercizio commerciale, elevando in totale 14 multe per violazione delle norme della circolazione stradale. Durante il servizio è stato denunciato un ragazzo di origini dell’Equador poiché si è rifiutato di sottoporsi ad accertamenti per verificare l’ alterazione psico fisica da sostanze psicotrope dopo essere stato trovato in possesso di due spinelli alla guida della sua auto, ed a cui è stata immediatamente ritirata la patente. Inoltre due giovani trovati in possesso di 15 grammi di hashish sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori così come un uomo trovato in possesso di 2 grammi di cocaina.

  • Aug 8, 2022 9:33:09 AM
    2022-08-08

    VITERBO - ''Non succede nulla, o quasi, di grave solo per pura fortuna. Le parole profetiche di almeno venti anni fa dell’ex Provveditore del Lazio Dr. Zaccagnino, se tutto andrà bene sarà per fortuna, sono oggi realtà.

    Allora la situazione era ipotizzata oggi è conclamata. Il personale nel frattempo si è dimezzato per effetto di pensionamenti e riduzione della pianta organica. Non si riesce a gestire più nulla. A dirlo sono le sigle sindacali in modo pressoché unitario. L’amministrazione - scrivono Luca Floris (Sappe),  Mirko Petroselli (Osapp), Felice Maffetone (Sinappe), Salvatore Carrano (Uil), Danilo De Nicolo (Cisl), Mauro Bernabucci (Uspp), Andrea Toniazzini (Cnpp), Ciro Di Domenico (Cgil) - non fa nulla e svolge la mera parte dello “spettatore imparziale” alla maniera di Tocqueville. Questo almeno sino a quando non succede nulla.

    Allora, e solo a quel punto, interviene per cercare responsabilità e padri di famiglia da castigare. Allora si.

    Allora è presente.

    Il canovaccio non cambia mai. Proteste, lettere, mobilitazioni non servono a cambiare o spostare il punto della situazione; Il personale non è sufficiente e servono urgenti misure atte a ripristinare almeno il livello sub minimo. Almeno quello.

    In più, ormai va detto tutto, anche a livello gestionale locale siamo fuori ogni controllo umano. Ciò che succede è fuori la portata delle prassi e dei processi gestionali e amministrativi. Le cose vanno avanti per inerzia al lordo degli errori. Direttore e Comandante sono in tribuna.

    Ci giunge notizia che gli agenti sono bersaglio di minacce, insulti e talvolta aggressioni che rimangono impuniti. I detenuti fanno quello che vogliono.

    Nel momento critico ti aspetti che si faccia squadra, quadrato. Il personale è abbandonato a se stesso. Non si fanno conferenze di servizio, briefing, nulla di nulla. Ci si limita a diramare disposizioni ordini di servizio sic et simpliciter, senza spiegazioni e solo per individuare eventuali responsabilità. Specie quando il mare è agitato servirebbe ben altro, servirebbe un faro, invece si naviga a vista e a volte neanche quello, al buio!

    Invitiamo la direzione a dirci quante conferenze sono state fatte negli ultimi anni. Cosa che in alcuni istituti sono “pane quotidiano”. Solo così puoi fare la differenza, solo con il dialogo, la vicinanza al personale.

    Sentiamo notizie, che se confermate sarebbero di una gravità inaudita per un ambiente penitenziario, che riportano la memoria ai tempi dell’Ucciardone anni ’80, dove sembrerebbe che i detenuti sono arrivati a banchettare negli spazi destinati ai colloqui con cozze e timballo. L’amministrazione, sempre se vero, cosa fa? Si prenderanno provvedimenti? Si arginerà il problema? Speriamo.

    E ancora, sentiamo notizie circa detenuti del reparto semiliberi, che seppur un reparto con una forma di custodia leggermente attenuata rispetto agli altri, vengono chiusi dopo le ore 22 e a volte anche alle 24 per mancanza del personale addetto. Questo è vero e riscontrato da noi sindacati, il servizio esce da modello con una sola unità impegnata in portineria e con ben tre posti di servizio. Il portinaio, che ovviamente non può lasciare il proprio posto di servizio (si paralizzerebbe tutto l’istituto essendo l’unica via d’accesso) è assegnato anche alla pattuglia esterna e alla sezione semiliberi. Inaudito. Si elabora un modello di carta che da una parte copre responsabilità dirigenziali e amministrative ma di fatto riversa eventuali responsabilità sul poliziotto penitenziario malcapitato.

    Se succede qualcosa nella sezione dei semiliberi, cosa dovremmo aspettarci da questa amministrazione, anche una bella relazione disciplinare a danno del collega? Un processo civile per risarcimento danni? Può essere.

    Ribadiamo da diverso tempo che se l’amministrazione ha bisogno di personale negli uffici deve poi tutelarlo e mantenerlo altrimenti deve assumere personale amministrativo e liberare i poliziotti da impiegare nelle sezioni. Ogni addetto agli uffici (per esempio matricola, magazzino ed altri necessari per il funzionamento dell’istituto) è costretto a dover fare il proprio ed essere continuamente prelevato per coprire posti lasciati vuoti in fase di programmazione. Risultato, pratiche e uffici bloccati con tensione da parte dei detenuti alle stelle con conseguente evento critico “scontato”. Una persona privata della libertà ripone tutte le speranze e le attese sulle pratiche per la gestione delle cose quotidiane (si pensi ad una telefonata o meglio un pacco ricevuto) e se queste si bloccano per effetto della chiusura di quel settore, allora va in tilt tutto il sistema e succedono i fatti di escandescenza e violenza che poi si leggono sui media.

    Il personale turnista viene quotidianamente trattenuto in servizio per turni oltre le otto ore. Dodici ore consecutive. 14/20, notte 0/8 e pomeriggio 16/24. Anche 16 ore consecutive, dalle 16 alle 8 della mattina successiva. I contratti prevedono che tra un turno ed un altro dovrebbero passare almeno 8 ore e 12 dopo la notte. Il Dipartimento è al corrente?

    I sottufficiali utilizzati come addetti già da servizio programmato.

    Temiamo che potrebbe succedere qualsiasi cosa da un momento all’altro e senza che nessuno se ne accorga.

    Salviamo vite quasi ogni settimana, nel silenzio e nell’ombra. Ma ora è arrivato il momento di dire basta.

    Non possiamo lasciare o almeno non ci stiamo nel silenzio assordante di questa amministrazione che interviene solo dopo che sono successi i fatti. Solo per cercare responsabilità negli uomini e le donne della Polizia Penitenziaria. È ora di dire basta''.

  • Aug 8, 2022 9:23:10 AM
    2022-08-08

    Viterbo

    Tempo stabile al mattino con cieli sereni o poco nuvolosi. Addensamenti in sviluppo al pomeriggio quando saranno possibili acquazzoni e temporali sparsi. Fenomeni in esaurimento nel corso delle ore serali con cieli poco o irregolarmente nuvolosi. Temperature comprese tra +17°C e +33°C.

    Lazio

    Al mattino tempo stabile su tutta la regione con sole prevalente. Instabilità in aumento al pomeriggio a partire dalle zone interne con acquazzoni e temporali in movimento poi verso le coste. Fenomeni più intensi sulle zone centro-meridionali della regione. Precipitazioni esaurimento nelle ore serali con cieli poco nuvolosi.

    Nazionale

    AL NORD

    Al mattino nuvolosità irregolare sulla Pianura Padana, con isolate piogge sulla Romagna, sereno altrove. Al pomeriggio locali precipitazioni sulle Alpi occidentali, sereno o poco nuvoloso sui restanti settori. In serata si rinnovano condizioni di tempo asciutto con nuvolosità alternata a schiarite.

    AL CENTRO

    Al mattino maltempo su Marche e Abruzzo con deboli piogge, ampi spazi di sereno altrove. Al pomeriggio instabilità tra Lazio e Abruzzo, con fenomeni in sconfinamento sulle coste Tirreniche; poco nuvoloso sui restanti settori. In serata si rinnovano condizioni di tempo stabile con cieli sereni o poco nuvolosi.

    AL SUD E SULLE ISOLE

    Stabilità diffusa al mattino, con cieli sereni o poco nuvolosi. Al pomeriggio instabilità in aumento con acquazzoni e temporali sparsi, più soleggiato su Sardegna e settori adriatici. In serata residue piogge tra Calabria e Basilicata, sereno o poco nuvoloso altrove.

    Temperature minime e massime stazionarie o in calo.

    www.centrometeoitaliano.it

  • Aug 8, 2022 5:04:06 AM
    2022-08-08

    NEPI - “L’ordine dei Cistercensi, tramite il legale, ha manifestato l’intenzione di cedere il monastero a titolo gratuito al comune di Nepi. Si tratta dell’ex convento delle suore di clausura situato alla fine del centro storico. Con l’ass. Francioni abbiamo effettuato un sopralluogo. La struttura ha una collocazione strategica con un panorama spettacolare sulla torre”.

    Il sindaco di Nepi, Franco Vita, informa i cittadini del nuovo probabile acquisto e invita i cittadini o le associazioni a esprimere il loro parere in merito alla superficie abitativa di oltre 2500 mq. “Una volta recuperata la struttura – si chiede il sindaco -, come si potrà sfruttare al meglio? Come potremmo utilizzare questi spazi e soprattutto quanto costerà la gestione totale?”, tutte richieste che verranno discusse al prossimo consiglio comunale.

    “L’aspetto preoccupante è lo stato in cui si trova l’ex convento – prosegue il sindaco -, serviranno degli interventi necessari di consolidamento. La spesa ruoterebbe intorno ai 3milioni di euro, un costo che il comune di Nepi non può permettersi quindi ci muoveremo solo in vista di contributi regionali o ministeriali”.

    Inoltre, il primo cittadino ricorda che il 10 e l’11 agosto non si potrà transitare, nel centro abitato, all’entrata del Ponte Nuovo che prosegue con via Galvaligi. “Il comune ha ottenuto un contributo PNRR di 800mila euro per la costruzione di un secondo arco e, per questo, saranno eseguite delle indagini geognostiche tramite dei macchinari che saranno fissati sopra il ponte. Lunedì prossimo sarà emesse un’ordinanza per definire i dettagli ma la costruzione dell’arco è prevista entro il prossimo anno, pena decadenza del contributo”, conclude il sindaco Vita.

  • Aug 8, 2022 5:03:13 AM
    2022-08-08

    SORIANO NEL CIMINO - I filmati del sistema di videosorveglianza di un distributore di carburante e di un altro impianto nella zona così come l'analisi dei tabulati telefonici potrebbero aiutare i carabinieri a fare luce sull'omicidio di Salvatore Bramucci, il 58enne pluripregiudicato freddato ieri mattina con quattro colpi di pistola a pochi metri da casa.

    Il delitto è avvenuto in località Madonna di Loreto e si sarebbe consumato intorno alle 8 all'altezza del crocevia che dista poche centinaia di metri dalla sua abitazione. L'uomo era nella sua auto. Chi lo ha atteso, lo ho fermato e davanti all'auto gli ha sparato, da fuori, trapassando il parabrezza con i proiettili che lo avrebbero raggiunto alla testa e al busto.

    A dare l'allarme sarebbe stato un passante. Le modalità del delitto fanno pensare a un'esecuzione, un regolamento di conti, ma i carabinieri di Viterbo che indagano, coordinati dal sostituto procuratore Siddi, non tralasciano alcuna ipotesi investigativa.

    Il delitto è avvenuto in un punto in cui non ci sono telecamere, dalle altre nelle vicinanze gli inquirenti sperano di acquisire elementi utili alle indagini.

    Gli inquirenti devono anche chiarire se l'uomo avesse un appuntamento con qualcuno. Sta di fatto che chi lo ha freddato sapeva bene che ieri mattina Bramucci sarebbe passato su quella strada a quell'ora.

    Gli investigatori stanno anche analizzato la vettura della vittima alla ricerca di elementi utili a dare un nome all'assassino.

    Bramucci, originario di Civitavecchia, oggi disoccupato e padre di due figli, nel 2007 era stato arrestato con l'accusa di appartenere a una banda specializzata nei furti all’interno dei cantieri edili. Mezzi meccanici che poi erano rivenduti ad altri imprenditori. Secondo la stessa accusa Salvatore Bramucci ricettava il materiale edile rubato e lo piazzava in altri cantieri edili. Pare inoltre, che all'epoca dei fatti, Bramucci prestasse denaro a commercianti, a cui le banche non concedevano finanziamenti, a interessi usurai.

  • Aug 8, 2022 5:03:54 AM
    2022-08-08

    VITERBO - ''Nel 2013 la Regione Lazio poteva contare sulle discariche di Malagrotta a Roma e di Albano e Civitavecchia in provincia, di Borgo Montello a Latina, di Roccasecca in provincia di Frosinone e di Viterbo. In più erano attivi sia i termovalorizzatori sia la discarica di Lazio Ambiente a Colleferro, dove la giunta Zingaretti ha investito rispettivamente 7 milioni di euro e 5,3 milioni di euro in impianti pubblici, salvo chiuderli poco dopo.

    Premesso che alcuni siti dovevano essere chiusi e garantite le bonifiche, ora ci sono solo la discarica di Viterbo e il termovalorizzatore di San Vittore in provincia di Frosinone.

    Questo è il modello innovativo e tecnologico a favore del green e dell’energia da parte del governo Zingaretti dopo 10 anni?

    Alla faccia della transizione ecologica, dello stralcio della termovalorizzazione nel piano regionale dei rifiuti, del braccio di ferro tra Nicola Zingaretti e Virginia Raggi e del caos generato dai 5 Stelle sul termovalorizzatore per Roma, negato prima dal Pd e da Zingaretti.

    Però il Pd e i Stelle governano nel Lazio e vogliono continuare al di là delle immense divergenze”. Così Angelo Tripodi, capogruppo regionale della Lega.

  • Aug 7, 2022 1:12:11 PM
    2022-08-07

    SORIANO NEL CIMINO - Un uomo di 58 anni, Salvatore Bramucci, è stato ucciso questa mattina nelle campagne di Soriano nel Cimino.

    L'uomo è stato raggiunto da alcuni colpi d'arma da fuoco non lontano dalla sua abitazione.

    La vittima è un pregiudicato con precedenti per estorsione e usura.

    Al momento le serrate indagini, condotte dai carabinieri di Viterbo e coordinate dalla procura, mirano a fare luce sulla dinamica e sulle cause dell'omicidio, senza tralasciare nessuna ipotesi investigativa, anche in attesa dei risultati dell'autopsia che sarà eseguita nei prossimi giorni.

    Secondo una prima ricostruzione l'uomo sarebbe stato raggiunto da 4 colpi di pistola mentre era in auto che, sparati frontalmente, lo hanno raggiunto alla testa e al corpo.

    Al vaglio dei carabinieri che conducono le indagini, coordinati dal pm Siddi, i filmati del sistema di videosorveglianza della zona.

    SEGUONO AGGIORNAMENTI

  • Aug 7, 2022 8:52:50 AM
    2022-08-07

    Viterbo - E’ stato pubblicato il Calendario Venatorio per la stagione 22/23 ; nell’insieme la conferma sostanziale dell’anno precedente . In attesa di modifiche ed integrazioni della 157/92, che riguardano anche la questione cinghiale, un calendario “normale”, che dovrebbe garantire certezze al mondo venatorio e rurale , rispetto ai soliti e quasi sempre strumentali ricorsi. E non è poco.

    Un commento inevitabile sulla questione della caccia alle tortore , compresa ad oggi la eventuale, cosidetta preapertura , perché è veramente arduo definirla tale.

    Infatti per come è congegnato e limitato il prelievo , si tratta di una assurda lotteria, ridicola a prescindere, sia per i pochissimi ammessi, che per quanti, presumibilmente i più, esclusi.

    Al tutto si aggiunge poi anche la confusione alimentata dagli ATC , che procedono ognuno per proprio conto, accentuando le già assurde criticità delle procedure.

    Non contestiamo il criterio di un prelievo compatibile , basato su dati scientifici , come indicato dal Piano di Gestione Nazionale che prevedeva un prelievo stagionale con comunque non più di 3 giornate di preapertura, per un massimo di 5 capi giornalieri e 15 stagionali, con un limite complessivo ai prelievi totali che non possono superare la metà di quelli effettuati in media negli ultimi 5 anni.

    Ma che siano reali ed oggettivi. Dopo decenni di incuria , sciatteria, dimenticanza , tollerata e praticata , a cominciare dagli enti preposti , nella gestione dei tesserini venatori, farli diventare all’improvviso riferimento assoluto per un prelievo contingentato è una pura ed ottusa forzatura burocratica sulla realtà.

    Come tale difficilmente digeribile.

    A riprova nel Piano Nazionale di Gestione della specie, redatto da ISPRA – BIO-CFN, ad Ottobre 2021 e poi approvato dalla Conferenzanel Marzo 2022, per la Regione Lazio il dato dei prelievi risulta “ non disponibile”.

    Numeri che invece ricompaiono in qualche modo ora.

    Assolutamente non può andare bene ; quindi noi dobbiamo fare e faremo la nostra parte , ma è necessario metter mano ad un processo serio di verifica, censimento, monitoraggio, attuazione di tutte le azioni positive del Piano, che sono la cosa che più serve . Perché oltretutto cristallizzare così la questione sarebbe veramente una beffa.

    Viterbo, 4 agosto 2022

    ARCICACCIA VITERBO

  • Aug 8, 2022 5:03:25 AM
    2022-08-08

    di S.D.A.

    Vignanello - Giovane coppia, lui Tunisino di circa 24anni lei Italiana incinta di 7 mesi, ubriachi discutono e lui passa alle armi. Trasferiti da Rovereto a Vignanello qualche settimana fa. Nel tentativo di ferirla si ferisce lui e lei riesce a fuggire in strada e a chiamare i carabinieri che arrivano subito. 

    I Carabinieri fanno partire subito un codice rosso e provvedimento d'urgenza. La ragazza viene trasportata in ospedale per alcuni accertamenti viste le sue condizioni di gravidanza. Partito subito l'allontanamento preventivo da parte del giovane tunisino, ma i ragazzi sarebbe riusciti a fuggire dall'ospedale e rimettersi insieme. 

  • Aug 7, 2022 2:01:42 PM
    2022-08-07

    Bracciano - Un vasto incendio ha colpito duramente il territorio del Parco Naturale Regionale Bracciano-Martignano, partito ad Oriolo Romano (Viterbo) in Via di Monte Raschio, ha coinvolto circa 27 ettari di cui 21 ricompresi nel perimetro dell'area naturale protetta, colpito pesantemente il rimboschimento di conifere, ma per 5 ettari anche la faggeta, patrimonio culturale mondiale dell'UNESCO.

    L'incendio ha messo a dura prova il personale Guardiaparco dell'Ente impegnato nello spegnimento insieme ai Vigili del Fuoco e ai Volontari della Protezione Civile locale con la partecipazione della locale sezione dei CAI e Università Agraria di Oriolo Romano, impegnati per ben due giorni nelle operazioni di spegnimento delle fiamme che hanno visto anche l'intervento di due elicotteri regionali della Protezione Civile, uno dell'Esercito italiano e uno dei Carabinieri Forestali.

    Le fiamme hanno avvolto la pineta di Monte Raschio, il fuoco è arrivato ad altissima intensità coinvolgendo le chiome, nella zona di faggeta si è limitato alla lettiera. Fuori dal territorio Parco sono stati distrutti alcuni veicoli dismessi, alcune baracche e canili e sono state danneggiate anche alcune abitazioni. Non si registrano feriti o intossicati e solo grazie al pronto intervento dei soccorritori è stato possibile salvare diversi cani presenti nei recinti. 'Quanto accaduto testimonia la pericolosità di avere dentro al Parco dei rimboschimenti di conifere realizzati negli anni '70 che sono sicuramente non autoctoni e costituiscono un facile terreno di propagazione degli incendi boschivi', il commento dell'Ente di gestione del Parco Naturale Regionale Bracciano-Martignano. 'Ora occorre vigilare ed attuare tutte le misure di prevenzione necessarie per evitare che si possano ripetere episodi come questo, soprattutto nella rimanente porzione di pineta che non è stata colpita dall'incendio. Ringraziamo tutti gli operatori e il personale prontamente intervenuto su Monte Raschio'.

    Si raccomanda a tutti di mantenere comportamenti prudenti, di evitare di intralciare le operazioni di spegnimento sostando o parcheggiando veicoli lungo la viabilità utilizzata dai mezzi AIB e di segnalare tempestivamente eventuali principi di incendio direttamente alla sala operativa della Protezione Civile Regione Lazio, disponibile al numero 803555.

  • Aug 7, 2022 8:24:37 AM
    2022-08-07

    Civita Castellana - Il primo test stagionale amichevole della Flaminia Civita Castellana si è chiuso con un successo contro la C4 Foligno per 2-1. Esordio pertanto positivo della formazione rossoblù. Il tecnico Federico Nofri ha lasciato a riposo precauzionale sia il difensore Matteo Massaccesi che, il centrocampista Sergio Garufi. Il tecnico umbro ha schierato la squadra con il 4-3-3. Il primo tempo si è chiuso in parità sull'1-1. In vantaggio il Foligno al 15: recupero sulla trequarti campo di Francioni, inserimento di Giabbecucci che scarica in rete di destro per il primo gol della stagione. La reazione della Flaminia arriva qualche minuto dopo con Gasperini che da calcio piazzato dal limite prende la traversa, poi la palla sbatte sulla riga e non entra. Ad un minuto dalla fine pari della Flaminia su calcio di rigore per atterramento in area Piantoni su Marchi. Sciamanna dal dischetto pareggia.

    Nella ripresa i cambi e il caldo hanno fatto calare i ritmi della partita, La Flaminia si è fatta viva prima con Ancillai e poi è passata in vantaggio con Paun al 31′. L'attaccante ha ricevuto palla dal limite ed ha scagliato un sinistro che è terminato alle spalle di Cutolo.

     

    C4 Foligno: Pallotta, Ferreira, Benedetti, Moracci, F. Mattia, Doko, Piantoni, Fattorini, Valori, Fe.Giabbecucci, Francioni. A disp.: Rospetti, Kica, Santoni, Fornetti, Lanzi, Tempesta, Battistelli, Rossi, Daja, Fi. Giabbecucci, Zichella, Cutolo. All.: Bicerna.

     

    Flaminia Civita Castellana: Della Pina, Rizzo, Lo Curto, Fumanti, Padovano, Gasperini, Sabattini, Marchi, Abreu, Sciamanna, Sirbu. A disp.: Zappala' , Bucca, D'Ainsara, S. Mattia, Pagliari, Paun, Celentano, Ancillai, Cruz, Oliva. All.: Nofri.

    Arbitro Maiolati di Perugia

    Reti: 15′ pt Giabbecucci, 44′ pt rig. Sciamanna, 31'st Paun

0 commenti