Feed Details

  • ViterboNews24
  • News
  • ViterboNews24 offre le sue notizie e le informazioni in tempo reale.
    • 4366 visite
    • Ultimo aggiornamento 15 luglio 2015
  • Source: viterbonews24.it

Feed Tags

Other Feeds

Tarquiniese Cornetano's Feeds

Viterbo News 24

Published: Nov 29, 2022 7:52:16 AM
Quotidiano online di Viterbo
  • Nov 29, 2022 6:21:25 AM
    2022-11-29

    CORCHIANO - I carabinieri di Civita Castellana stanno indagando intorno a un fatto di sangue che si è consumato ieri a Corchiano all'interno dell'abitazione di un anziano che è stato aggredito e ferito gravamente. Per questo episodio sono stati fermati alcuni stranieri la cui posizione è al vaglio dei militari.

    Sebbene il lavoro dell'Arma stia procedendo in queste ore nel più assoluto riserbo per non compromettere le indagini e ricostruire con esattezza quanto accaduto, il fatto in breve ha fatto il giro del paese. Sui social e sulle chat degli abitanti sono corse voci e ricostruzioni più o meno fantasiose.

    Secondo quanto raccontato da alcuni residenti, pare che un gruppo di quattro persone, di origine rumena, abbia aggredito l'uomo con tutta probabilità durante un tentativo di furto. L'anziano è stato ferito alla gola con un'arma da taglio e con un vaso in testa. Sopraggiunto il figlio o il nipote - non è ben chiaro -, tre dei malviventi sarebbero stati bloccati, un quarto che si è dato alla fuga ha avuto un incidente e sarebbe stato fermato in un secondo momento. 

    L'anziano ferito è stato trasportato all'ospedale di Belcolle dove gli sono stati applicati diversi punti di sutura. Non si conoscono con esattezza le sue condizioni.

    Qualche dettaglio più preciso, con tutta probabilità, lo si avrà nella giornata di oggi da parte dei carabinieri. Ieri intanto, l'ex sindaco Bengasi Battisti, commentava così il fatto: ''la comunità di Corchiano sgomenta per la violenza che ha colpito cittadini indifesi. Solidarietà e vicinanza alle famiglie con l’augurio che le ferite del corpo e dell’anima possano rimarginarsi presto e totalmente''.

  • Nov 29, 2022 6:21:51 AM
    2022-11-29

    VITERBO - Slitta a lunedì prossimo, 5 dicembre, la discussione in consiglio provinciale del piano provinciale di riorganizzare della rete scolastica. Un piano all'interno del quale si dovrebbe affrontare la questione del futuro del Midossi di Civita Castellana e del Meucci di Ronciglione. Dal primo il sindaco di Nepi auspica il distacco dei due licei linguistico e scienze umane per accorparsi con il Meucci che, a sua volta  perderebbe i due analoghi licei di Bassano Romano e l’istituto tecnico informatico.

    La questione per ora è rimandata di qualche giorno. In Consiglio ieri, però, si è parlato anche di  un piano di concorsi nel 2023 per procedere a nuove assunzioni in Provincia ma anche redigere delle graduatorie a cui i Comuni potranno attingere. Lo ha annunciato ieri il presidente Romoli nel corso della seduta del consiglio proviciale. Seduta nella quale ha ricordato che l'amministrazione provinciale ha proceduto anche all'assunzione a tempo indeterminato di 12 precari che già operano all'interno della struttura, alcuni dei quali nel settore ambiente, altri nel settore strade e nel settore amministrativo.

    Nella seduta si è proceduto anche ad approvare la variazione al bilancio di previsione 2022-2024.

    Romoli ha parlato di maggiori entrate derivanti dai conferimenti rifiuti da fuori provincia per 150mila euro che saranno destinati a manutenzioni stradali.

    La Provincia, inoltre, dovrà risarcire i danni a cittadini, derivanti da cadute a causa di buche nella pavimentazione stradale o per incidenti dovuti al cattivo stato di manutenzione di arterie stradali per complessivi 42mila euro.

  • Nov 28, 2022 9:57:47 PM
    2022-11-28

    VITERBO - ''Se non approviamo l’aumento delle bollette Talete fallirà al 100%''. Lo hanno detto il presidente della Provincia Alessandro Romoli e Giancarlo Daniele, direttore di Talete, nella conferenza stampa  di questo pomeriggio a Valle Faul. 

    Conferenza stampa convocata dopo che la sindaca Chiara Frontini ha disertato la riunione di oggi nel corso della quale si sarebbe dovuta leggere la relazione sugli aumenti tariffari, da lei stessa richiesta. Sindaca che non avrebbe partecipato alla riunione perché insoddisfatta della documentazione prodotta, rispetto alle richiesta della scorsa settimana. Quindi, senza un piano serio di risanamento - come aveva già annunciato - non avrebbe votato l'aumento tariffario.

    ''Siamo rimasti basiti dall'atteggiamento di Chiara Frontini - ha detto il presidente della Provincia, Romoli - perché non era mai accaduto di vedere il Comune di Viterbo disinteressato''.

    Lo stesso Romoli ha detto che ''se domattina (alle 10 è fissata l'assemblea dei sindaci ndr) non passa il piano di revisione tariffaria non potremo accedere ai bonus per l’energia elettrica, che in tre mesi ci è costata 7 milioni, e ai fondi messi a disposizione dal Governo. Inoltre, bisognerà restituire anche 17 milioni di fondi già attribuiti e spesi legati al Pnrr, che dovevano prevedere pure il collegamento col Peschiera. In poche parole, domani rischiamo il fallimento generale e definitivo di Talete. Non è terrorismo ma l’analisi di quel che sta succedendo''. A rimetterci, secondo Romoli, saranno i Comuni.

    Alla conferenza è intervenuto anche l'amministratore unico, Salvatore Genova che ha ribadito che senza l'approvazione del piano tariffario non ci sarebbero le condizioni per continuare e se non passerà tale piano valuterà le sue eventuali dimissioni

  • Nov 29, 2022 6:22:19 AM
    2022-11-29

    VITERBO - Una forma di violenza di cui le donne sono spesso vittime è anche quella economica, che non può essere sradicata se non vengono garantite indipendenza economica e parità di condizioni sociali, finanziarie e, ovviamente, lavorative. E' stato questo il principio ispiratore dell'incontro organizzato ieri dalla Cisl di Viterbo dal titolo 'Donne: le top manager familiari' con la collaborazione dell'Anteas e il Coordinamento donne con il patrocinio della Fidapa.

    Un appuntamento che nelle intenzioni delle organizzatrici ha voluto rappresentare il primo di una serie di incontri che ruotano intorno alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Proprio in riferimento a questa tematica così importante, attraverso il contributo di autorevoli esperte e professioniste, si è voluto offrire una panoramica generale sul ruolo che le donne rivestono nel tessuto sociale, in modo particolare nell’attuale contesto lavorativo. “E’ fondamentale comprendere – afferma Fortunato Mannino, segretario generale Cisl, nei saluti iniziali – che il lavoro rappresenta la prima forma di libertà per la donna. E proprio grazie al lavoro che la donna può ritagliarsi il proprio ruolo e, dunque, la propria indipendenza, nella società”. “Purtroppo – prosegue Mannino – sono ancora molte le disparità di genere, dovute a situazioni vessatorie e a resistenze culturali, molte delle quali si manifestano ancora con la disparità salariale, stimata intorno al 25-30%. Dobbiamo invertire la rotta”, ha ribadito con forza il segretario.

     Elisa Durantini, segretaria organizzativa Cisl, ha sottolineato come proprio la disparità salariale (la cosiddetta gender pay-gap) produca donne più povere e vulnerabili, vittime predestinate nelle relazioni di abuso, dove si fa leva sulla mancanza di consapevolezza della vittima e sulla sua facile manipolazione. Ma il gender pay-gap, come ha avuto modo di ribadire Maria Stella Piantini Cianotti, responsabile del coordinamento donne, rappresenta anche un ostacolo nell’avanzamento di carriera, soprattutto nei ruoli apicali:”I dati dell’istat – ha riferito la Cianotti – indicano che nel 2019 solo il 33% dei manager della Ue erano donne. Tale percentuale non supera il 50% in nessuno degli stati membri e l’Italia è fanalino di coda con il 28% di donne che ricoprono ruoli manageriali. Sempre in Italia il 3% delle aziende è guidata da donne Ceo”.

     Dati che evidenziano la difficoltà delle lavoratrici di intraprendere percorsi di carriera dove le esclusioni sono principalmente dovute alle false credenze che vedono le donne non adatte per quei ruoli. “Bisogna lavorare sulle basi culturali – ha evidenziato Stefania Pieri dell’Anteas – affinché le giovani donne siano ‘allenate’ alla gestione del potere e alla responsabilità, per la costruzione di un reale empowerment che sia effettivamente più inclusivo”.

     “Partire dalle scuole per istruire i ragazzi all’educazione finanziaria, economica e contro la violenza è il primo passo – ha ribadito Dina Signoriello del coordinamento regionale –. Incentivare le politiche che valorizzano l’empowerment economico delle donne, significa trarre beneficio anche in termini di Pil, accogliendo le sfide del progresso. Investire in lavoro femminile conviene – ha concluso la Signoriello – e la certificazione per la parità di genere è sicuramente un primo strumento di incentivo per questo processo”.  

    Particolarmente interessanti sono stati anche gli interventi di Miranda Bocci, presidente Fidapa, Daniela Bocci, del coordinamento donne First, e della professoressa Tiziana Laureti, direttrice della facoltà di economia dell’Unitus.

  • Nov 29, 2022 6:22:03 AM
    2022-11-29

    VITERBO- “Il merito non deve dividere ma essere l’ascensore sociale di tutti e per tutti elevando il ruolo inclusivo dell’istruzione e ribadendone il primato della solidarietà che ha sempre caratterizzato la scuola italiana”, cosi Luisa Ciambella.

     

    La consigliera comunale sottolinea l’importanza di investire sui giovani, raccogliendo con interesse le considerazioni che in queste settimane si stanno concentrando sul mondo della scuola. “Non dobbiamo avere paura del merito inteso come rispetto, del riconoscimento delle competenze e del lavoro volti a rispettare il prossimo e a permettere a tutti di avere le stesse possibilità”.

     

    “La nostra Costituzione lo ricorda benissimo, dobbiamo sostenere l’integrazione scolastica, attivarci per contrastarne l’abbandono, fornire un sistema di trasporto adeguato e dare ai nostri giovani gli strumenti per crescere in una società che sappia costruire realmente un futuro concreto per tutti”, conclude.

  • Nov 28, 2022 5:11:38 PM
    2022-11-28

    VITERBO - Qualità e carattere: questi gli elementi fondamentali della bellissima vittoria interna dell’Ortoetruria-WeCOM Stella Azzurra VT contro Ferentino, raggiunta con un super overtime da incorniciare. Primi 4 minuti di studio punto a punto con Rossi e Tortonesi che rispondono a Price e Pebole. Poi Ferentino allunga con una bomba ciascuno del duo argentino Tortonesi-Gerlero. Ancora Price ed Ortenzi da una parte, ma la coppia albiceleste prosegue a martellare il canestro e chiude la prima frazione sul 18-14 per gli ospiti. Un 1/2 dalla carità di Price e Martino inframmezzati da un bel jumper di Pebole riportano in parità le contendenti. Rossi ed un più efficace Bisconti cercano lo strappo, ma la Stella va a segno con Taurchini ed un gioco da tre di Grande. La partita sale di tono e fioccano anche tecnici a seguito di alcune decisioni arbitrali contestate. Martino mette per i suoi la freccia del sorpasso con 5 punti molto belli che danno ai viterbesi il 32-28 a metà gara.

    Alla ripresa sale sugli scudi Tortonesi con 6 punti in rapida successione. La Stella risponde con Price quando Gerlero, Bisconti e Galuppi si iscrivono a referto, ma uno scatenato Casanova porta i biancostellati sul 45 pari grazie ad un gioco da tre, un libero ed una penetrazione efficacissima.

    Ancora l’esterno viterbese apre l’ultimo periodo con una tripla pesante, ma Tortonesi e Rossi ridanno il vantaggio a Ferentino. Coach Fanciullo manda in campo Baldelli, rientrante dopo tre gare saltate per infortunio e l’impatto è devastante. Tre triple mortifere ed una penetrazione regalano 11 punti in 4 azioni di attacco ai biancoblu. Il team di Lulli si affida allora alla grande classe di Rossi ed a Tortonesi che rispondono colpo su colpo fino al 59-58 per i biancorossi a meno di 2’ dalla conclusione. Cittadini è glaciale dalla carità, ma Bisconti insacca una tripla e Casanova sigla il 62 pari a 55” dall’ultima sirena. 1/2 di Pebole e tripla di Gerlero a 12” dal traguardo. Fanciullo chiama time out e disegna uno dei suoi efficaci schemi. Rimessa in attacco, finta di passaggio di Cittadini che in solitaria schiaccia per il 65 pari che manda all’overtime la Ortoetruria-WeCOM tra l’entusiasmo del pubblico presente e rumorosissimo.

    Tortonesi apre per Ferentino, Cittadini pareggia prima di uscire per 5 falli, poi Bisconti dalla carità e tripla di Ortenzi per il 70-69. Ancora un canestro dall’arco di Gerlero per il nuovo vantaggio esterno, ma Pebole risponde con la stessa moneta e Price con un 2/2 dalla lunetta dà il +4 alla Stella (75-71). Il solito Tortonesi riaccorcia, ma ancora Price ed Ortenzi mantengono avanti i viterbesi prima dell’ennesimo canestro della guardia argentina. La Stella attacca il ferro molto bene e guadagna tiri liberi: a cronometro fermo Martino fa 1/2 e Price e Pebole 2/2 per il +8 (84-76) a 18” dalla fine. Partita in ghiaccio anche se Rossi insacca l’ultima tripla e Martino mette altri due liberi, prima che Ferentino sigli il -5 definitivo che vede il team della Tuscia incamerare la terza vittoria consecutiva.

    Partita bella ed appassionante che ha soddisfatto il numeroso pubblico presente che ha calorosamente salutato i protagonisti festanti al centro del parquet.

    Biancostellati apparsi attenti, concentrati e consapevoli delle proprie qualità che hanno messo in campo con grande lucidità. Nella Stella ottima partita di tuto il roster con un plauso a Baldelli, autore di un’ultima frazione eccellente. Tra gli ospiti molto bene Rossi e Tortonesi.

    Prossimo impegno per l’Ortoetruria-WeCOM quello di sabato sera a Frascati, con la speranza di poter recuperare Meroi e Rogani ed avere buone notizie dall’infortunio occorso in partita a Grande.

     

    ORTOETRURIA-WeCOM STELLA AZZURRA VT 86: Price 15, Ortenzi 11, Filippo Taurchini ne, Cittadini 6, Nieddu ne, Bertini, Baldelli 11, Federico Taurchini 4, Pebole 10, Martino 13, Grande 6, Casanova 10. Coach: U. Fanciullo. Ass.ti: J. Vitali, U. Cardoni

    BASKET FERENTINO 81: Serra ne, Roiati ne, Gerlero 17, Bondatti, Tortonesi 28, Collalti 2, Rossi 15, Galuppi 1, Liberati ne, Bisconti 18, Russo. Coach: G. Lulli. Ass.te: M. Carrizo

    Parziali: 14-18/ 18-10/ 13-17/ 21-16/ OT 21-16

    Rimbalzi: Bisconti 6, Price e Gerlero 5

    Assist: Pebole e Martino 3

  • Nov 28, 2022 4:53:37 PM
    2022-11-28

    CAPRAROLA - Un sentito grazie al numeroso pubblico che sabato 26 novembre è intervenuto al Palazzo della Cultura di Caprarola per la presentazione postuma del suo libro 'Quattro ragazzi – Storie di altri tempi' di Egidio Storelli.

     

    All'evento, curato da Roberto Donini della rivista 'Polizia Moderna' e da Biagio Stefani dei volontari della Biblioteca Comunale di Caprarola, è intervento il Sindaco di Caprarola, Angelo Borgna, e il Commissario Capo della Polizia di Stato, Dr.ssa Daniela Napoli, che ha portato i saluti della Questura di Viterbo e che, con la sua presenza, ha voluto rendere omaggio allo Storelli collega e scrittore.

     

    Molto interessante e gradita dai presenti la ricostruzione del contesto storico in cui è ambientato il romanzo, quello degli anni '70 e '80 del secolo scorso passati alla storia come gli 'anni di piombo', realizzata da Roberto Donini.

     

    Molto apprezzate anche le letture di alcuni brani del libro da parte di Barbara Mastrogiovanni e Franco Borgna.

  • Nov 28, 2022 4:51:02 PM
    2022-11-28

    VITERBO - Bilancio estremamente positivo per questo primo Open Day ai Centri di Formazione Professionale che si è svolto nella giornata di sabato 26 novembre. Partecipazione, collaborazione e condivisione: queste alcune delle parole chiave che hanno caratterizzato la giornata in cui sono state aperte le porte ai ragazzi che devono scegliere il proprio percorso di studi dopo la terza media.

    Affluenza di pubblico, iscrizioni e possibilità di vivere in prima persona il possibile percorso di formazione dei ragazzi. I corsi gratuiti di Istruzione e Formazione Professionale forniti dai Centri e finanziati dalla Regione Lazio possono infatti essere la strada migliore per la crescita e il futuro dei giovani.

    Grazie all’ampia attività di orientamento che si sta svolgendo sul territorio e agli Open Day è possibile sperimentare i laboratori in prima persona, i ragazzi e i loro genitori possono toccare con mano la proposta formativa e l’attenzione educativa e formativa dei CPFP di Viterbo “Via Richiello”, Scuola Alberghiera, Capranica e Civita Castellana.

    Docenti e allievi dei centri si sono messi a disposizione per accogliere studenti e genitori in visita e presentare i cinque percorsi formativi disponibili nell’offerta formativa: in operatore della ristorazione: sala/bar e pasti; operatore del benessere: estetica e acconciatore; operatore della riparazione dei veicoli a motore. Sono percorsi che consentono di diventare tecnici nel settore dell’estetica o dell’acconciatura. Oppure diventare cuoco, un barman, un barista, un cameriere di sala? O ancora un meccanico o un meccatronico specializzato.

    Soddisfazione nelle parole di Eugenio Stelliferi, consigliere provinciale delegato alla rete scolastica e formazione professionale: «Quella di sabato 26 novembre, che sarà ripetuta ancora il 17 dicembre ed il 14 e 21 gennaio prossimi, è una grossa opportunità per conoscere l’offerta formativa e le novità dei CPFP: genitori e figli sono entrati nei laboratori accompagnati dai formatori dei vari settori professionali, per un primo approccio con ambienti, attrezzature, macchinari, strumenti e programmi per ciascuno dei nostri 5 settori. Inoltre, è stato possibile approfondire tutti gli aspetti legati alla scelta dei singoli percorsi formativi che, mi preme ricordare, sono interamente gratuiti».

    «Da questo punto di vista voglio inviare il mio ringraziamento alla Regione Lazio» continua Stelliferi «che finanzia interamente i costi dei percorsi di formazione professionale, senza quindi gravare sulle famiglie, ma mantenendo inalterata la qualità del servizio proposto, che è e rimane di altissimo livello. Con gli investimenti introdotti e programmati per il futuro viene anzi riqualificata e costantemente migliorata l’offerta che possiamo proporre ai nostri ragazzi.».

    A tutti coloro che desiderano ripetere l’esperienza dell’Open Day i prossimi appuntamenti sono:

    sabato 17 dicembre 2022

    sabato 14 gennaio 2023

    sabato 21 gennaio 2023

    CPFP Viterbo 'Via Richiello', Scuola Alberghiera di Viterbo e CPFP 'Ivan Rossi' di Civita Castellana

    dalle ore 10:00 alle ore 16:00

    CPFP 'Fabio Baldi' di Capranica

    dalle ore 8:00 alle ore 14:00

    Maggiori informazioni sui percorsi sono disponibili sul nostro sito sfpviterbo.it

     

  • Nov 28, 2022 4:24:35 PM
    2022-11-28

    VITERBO - Bagnaia con la sua storia più che millenaria ha plasmato e sta plasmando una raffinata sensibilità all’arte nei suoi cittadini.

    Questa ricettività ed emotività al bello è sempre più dimostrata dai Bagnaioli e dai suoi ospiti rivelando il loro talento e ingegno nelle sue varie manifestazioni artistiche.

    L’Associazione Amici di Bagnaia vuol dare un riconoscimento a queste persone che dedicano parte della loro vita alla ricerca espressiva del loro mondo interiore con la collocazione di una esposizione permanente delle loro opere presso il cinquecentesco Palazzo Gallo.

    La pittura nelle sue varie tecniche, le incisioni sui materiali più eterogenei, la scultura che va dal legno al marmo e al peperino che tra l’altro è la pietra madre della Tuscia, le fusioni con il ferro simbolo di durezza ed eternità sono la rappresentazione che l’ingegno, le mani e la bravura dei nostri “virtuosi” sono riusciti a creare.

    Venerdì 2 dicembre alle ore 17,00 nell’ala nord di Palazzo Gallo sarà inaugurata questa mostra permanente quale omaggio alla creatività bagnaiola e quale esempio alle generazioni future.

    L’esposizione sarà visitabile nei giorni festivi o su appuntamento insieme al resto del Palazzo che reca affreschi e soffitti lignei quattrocenteschi di particolare importanza architettonica.

  • Nov 28, 2022 3:56:56 PM
    2022-11-28

    VITERBO - La sindaca Frontini non si presenta alla riunione della Consulta d'ambito convocata per oggi per discutere gli aumenti delle bollette di Talete.

    Riunione che era stata lei stessa a chiudere quando, nell'ultima riunione, si era avanzata l'ipotesi di un rincaro tra dall’8,4%, fino al 12,9%, rispetto al quale Frontini aveva chiesto una relazione.

    Ma oggi, giorno in cui sarebbe stata letta la relazione, il Comune di Viterbo non c'era. 

    Gli altri sindaci non l'hanno presa bene e hanno convocato una conferenza stampa per il pomeriggio di oggi.

    Seguono aggiornamenti

  • Nov 28, 2022 3:51:08 PM
    2022-11-28

    BOLSENA - Tra il 2022 e il 2023 si celebrano due centenari straordinari per la cultura italiana: Pier Paolo Pasolini, nato nel 1922, e Maria Callas, nata nel 1923. Dal loro incontro, reale e irreale allo stesso tempo, nasce 'Prima di ogni altro amore' il testo di Sergio Casesi, drammaturgo pluripremiato e musicista, interpretato dalla giovane attrice e cantante lirica Gea Rambelli, in uno spettacolo multimediale con musiche originali diretto da Alberto Oliva. Lo spettacolo, realizzato con il contributo della Regione Lazio per Biblioteche, Musei e Archivi – Piano annuale 2021, L.R. 24/2019 e a ingresso libero, arriva domenica 4 dicembre, alle 18, al teatro San Francesco per il BolsenArte Winter che, in questa edizione speciale, si è aperto ai nuovi linguaggi della musica contemporanea, dal jazz allo swing, dal rock al pop, e unisce, per la prima volta, il mondo delle note a quello della recitazione. 'L'inserimento dello spettacolo nel cartellone di BolsenArte Winter vuole essere il nostro omaggio a due artisti eccezionali che hanno segnato la cultura italiana del Novecento – affermano il sindaco Paolo Dottarelli e l'assessore alla cultura Raffaella Bruti -. Come tutti gli appuntamenti del festival, anche questo sarà gratuito. Ci auguriamo che il pubblico sia numeroso e sappia apprezzare un'opera che è stata portata sul palcoscenico con successo in alcuni dei più prestigiosi teatri italiani'.

     

    In scena ci sono Maria Callas (Gea Rambelli) e Pasolini (Stefano Tosoni), costretti da una distanza fisica, impegnati a scriversi lettere, a cercarsi al telefono, lasciarsi messaggi ognuno mostrando all'altro un po' più di sé, ogni volta più in profondità. Un dialogo che scivola fino alla confessione, fi no alla parola come rifugio e salvezza. Ma, nella magia dell'amicizia e dell'affetto, affiora un discorso più grande, fra le parole del quotidiano e i grandi temi, il mito che inconsciamente nutre la loro relazione: Medea. E così dal dialogo a distanza si passa all'incontro vero e proprio che può svolgersi solo nel sogno nell'indicibile, nell'inconscio, nella pura forza vitale e creativa dei due protagonisti. Drammaturgo, Sergio Casesi è autore pluripremiato. Come esperto di drammaturgia e drammaturgia musicale collabora dal 2016 con Biennale di Venezia. Ha un contratto in esclusiva con la casa editrice Cuepress con cui ha pubblicato Prigionia di Alekos. Parallelamente al lavoro di drammaturgo, è anche trombettista premiato a livello internazionale. Ha suonato con molte orchestre italiane fra cui Orchestra dell'Opera di Roma, Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Orchestra della Rai. Regista di prosa e di opera, Alberto Oliva per alcuni anni collabora con il Teatro Giacosa di Ivrea diretto da Paolo Bosisio. Con l'attore Mino Manni fonda nel 2011 l'Associazione I Demoni, con cui realizza diversi spettacoli teatrali e il 'Progetto Dostoevskij'. Realizza spettacoli di prosa in tutta Italia. Tra i riconoscimenti ottenuti il prestigioso Premio Internazionale Luigi Pirandello come miglior regista emergente. Ha pubblicato i libri L'odore del legno e la fatica dei passi. Resto in Italia e faccio teatro e Il Teatro ai tempi della peste. Modelli di rinascita.

     

    Gea Rambelli è attrice e cantante. Nel 2017 entra a far parte della Compagnia BIT di Torino, debuttando in A Christmas Carol. Affianca Barbara Corradini nella pièce Matemorfosi 46 all'interno del Festival della Filosofia di Modena. Nell'Ottobre 2020 debutta a Milano come protagonista nello spettacolo Dialoghi di cortigiane della compagnia Sorelle Afa. Nell'inverno del 2020 diventa speaker di Radio Statale per la rubrica cinematografica e teatrale Così è la radio (se vi pare). Stefano Todini è attore, autore e regista la cui formazione teatrale spazia tra diversi fronti: dal teatro ragazzi, alla commedia dell'arte, dalla prosa classica al teatro d'avanguardia, dalla tragedia classica ai laboratori comici e di stand-up. Lavora come attore tra compagnie private e teatri stabili, recitando al fianco di grandi nomi come Carlo Cecchi, Paolo Graziosi, Angelica Ippolito, Isa Barzizza, Iaia Forte, Gaia De Laurentiis, Benedicta Boccoli, Paola Quattrini e Debora Caprioglio. Organizzato dall'assessorato alla cultura del Comune di Bolsena e diretto dal maestro Francesco Traversi, BolsenArte Winter gode del sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Lazio, della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, di SIS – Parking Service Sistem, dell'associazione culturale Europa Musica e dell'associazione '100 Città in Musica'. Per informazioni è possibile chiamare lo 0761 799923/795412.

  • Nov 28, 2022 3:45:00 PM
    2022-11-28

    MONTALTO DI CASTRO - Riparte il progetto 'Scuola-Sport' per gli alunni delle scuole dell'Infanzia e Primaria di Montalto e Pescia Romana. Nella mattinata di venerdì 25 novembre il consigliere delegato allo sport Emanuele Miralli, l'assessore all'istruzione Annamaria Fabi, la dirigente dell'istituto scolastico Marianna De Carli, l'insegnante Marzia Viola e alcune associazioni sportive del territorio si sono incontrati per condividere e proseguire il progetto che vede il potenziamento dell'attività motoria all'interno della scuola.

     

    Nato lo scorso anno da una collaborazione tra l'istituto scolastico, le associazioni sportive e il Comune di Montalto di Castro con l'intento di diffondere la conoscenza e l'importanza delle diverse discipline sportive, ma anche e soprattutto con l'intento di diffondere uno stile di vita sano, fondamentale per il benessere psicofisico dei ragazzi.

     

    Le associazioni metteranno a disposizione i propri istruttori che affiancheranno i docenti nelle diverse attività sportive in classe o presso i centri sportivi.

  • Nov 28, 2022 3:40:07 PM
    2022-11-28

    BOLSENA - La musica renderà ancora più magica l'atmosfera del presepe vivente di Bolsena. Le note accompagneranno il visitatore alla scoperta del borgo medievale trasformato nell'antica Betlemme. Nata nell'ambito del festival Lacuaria nel 2013, da un'idea di Simonetta Chiaretti, la Compagnia delle lavandaie della Tuscia proporrà uno spettacolo musicale al lavatoio pubblico e uno itinerante lungo il percorso della rappresentazione fino alla Natività.

    Protagonisti anche i bambini che, con il Piccolo coro L'Incanto diretto dalla maestra Cristina Papini, intoneranno alcune delle più conosciute melodie natalizie tra gli stretti vicoli che portano alla Rocca Monaldeschi. Non potevano mancare gli strumenti tipici del Natale. Paolo Papini e Francesco Baffetti, degli Zampognari della Tuscia, suoneranno zampogna e ciaramella percorrendo l'itinerario della rappresentazione. 'A loro va il nostro ringraziamento – affermano i volontari dell'associazione 'La Corte dei Miracoli' -.

    L'organizzazione di un presepe vivente comprende tanti aspetti, ma quello della partecipazione alla rievocazione dei figuranti e degli artisti è tra i più importanti. Sono persone che mettono a disposizione il loro tempo per regalare emozioni e creare momenti di condivisione e aggregazione sociale'. Il presepe vivente di Bolsena animerà la cittadina che dà il nome al più grande lago vulcanico d'Europa il 26 dicembre, l'1 e il 6 gennaio 2023, con inizio alle 17,30. Il 9 dicembre, dalle 21, e il 10 dicembre, dalle 15, all'ex scuola elementare le comparse potranno ritirare i costumi. Per rimanere aggiornati è possibile seguire la pagina Facebook 'Presepe vivente Bolsena' e l'account Instagram 'Bolsenapresepevivente'.

     

  • Nov 28, 2022 2:18:22 PM
    2022-11-28




    CASTEL SANT'ELIA - Con la prossima Festa di Sant' Antonio Abate, sotto l' egida della Pro-loco, grazie ad un gruppo  promotore di volontari  castellesi, dopo tanti anni,  ritornano e si riscoprono i 'festaroli Santantognari'.
    A seguito di incontri di lavoro è  stata  tracciata la bozza  della festa  di S. Antonio  Abate, protettore dei nostri  animali domestici che, in collaborazione con il parroco, sarà pubblicata nell'ambito  del programma che la Pro loco  sta predisponendo per le prossime festività natalizie e di apertura del carnevale a gennaio.

    Un ritorno alla tradizione, peraltro  già  tenuto vivo  da  altri  volontari promotori, con la festa  della ' Madonnella' ammirevoli  iniziative, come la nascita dell'associazione culturale 'Sol Invictus' per valorizzare i giochi di luce naturali all'interno della Basilica che, oltre a sottolineare una ripresa di entusiasmo collettivo,  auspichiamo,  possano estendersi ed essere riproposte dalla comunità di Castello, anche per la festa della ' Madonna dell'Immagine', per le feste patronali e per altri importanti  riti  ed eventi  religiosi e storico rievocativo- folcloristico culturali del nostro paese.

    L'amministrazione comunale, in collaborazione con i volontari e con la Pro loco, attraverso un atto di indirizzo e di cornice generale, supporterà e stimolerà queste iniziative popolari, per la nascita e il riproponimento  anche dei 'Comitati-festaroli'  quali soggetti e organismi sempre di natura e ispirazione religiosa, regolati dalla parrocchia, che  rinascono, si adoperano e si attivano,  per garantire, con il coordinamento della Pro loco, il regolare svolgimento,  rinnovato, nello spirito e nelle modalità civili, di sicurezza e di modernità anche laica, di questi eventi e ricorrenze,  storicamente legate alla nostra tradizione popolare e a riti religiosi, un tempo molto sentite dalla nostra gente.

    Il sindaco
    Vincenzo Girolami

  • Nov 28, 2022 1:38:38 PM
    2022-11-28




    TARQUINIA – Riceviamo e pubblichiamo - 'E' un'altra battaglia vinta della quale siamo orgogliosi: la Regione Lazio ha detto NO all'inceneritore di Tarquinia, rigettando la Valutazione di Impatto Ambientale. E questo grazie all'emendamento del Movimento 5 Stelle, a modifica della Legge regionale 27/98 sulla gestione dei rifiuti, che vieta l'installazione di nuovi impianti di incenerimento e coincenerimento .

    Una vittoria  per i cittadini e per un territorio che già presenta forti criticità ambientali e il cui fabbisogno non necessita di un impianto di tale portata, tanto più se questo andrebbe ad impattare negativamente sugli obiettivi di conservazione dei siti della Rete Natura 2000, con effetti devastanti sull'ambiente, sull'occupazione di suolo e sulle risorse idriche.

    La nostra attenzione all'ambiente e alla salute dei cittadini l'abbiamo dimostrata con coerenza e con i fatti e il divieto alla realizzazione di nuovi inceneritori nella nostra regione è stato un punto fermo per il quale ci siamo battuti in tempi  non sospetti, ricevendo la giusta attenzione da parte di tutta la maggioranza in Consiglio regionale.

    Non si realizzerà un inceneritore per il quale tutto il viterbese, dagli Enti alle associazioni, ai cittadini, ha espresso la propria contrarietà nella Conferenza dei Servizi, adducendo motivazioni di carattere ambientale e logistico viste le 122.000 tonnellate all'anno di ceneri pesanti che avrebbe rilasciato e un traffico previsto di circa 90 camion al giorno  per il trasporto dei rifiuti.

    Oggi, l'emendamento che presentammo nel 2020 ha avuto una ricaduta concreta,  a dimostrazione del fatto che  quando si lavora senza preconcetti ideologici e senza recinti di parte , ma solo ed esclusivamente per il bene della comunità, i risultati si ottengono'.

     
    Gruppo M5S alla Regione Lazio.

  • Nov 28, 2022 1:33:16 PM
    2022-11-28




    CORCHIANO - Talete S.p.A. comunica che il giorno 29/11/2022 verrà effettuato un importante intervento dimanutenzione della condotta principale a servizio dell’intero comune di Corchiano.
    Si renderà necessario, pertanto, interrompere il flusso idrico.
    In accordo con l’amministrazione comunale, i lavori inizieranno alle ore 23.00 e termineranno, salvo imprevisti, alle 6.00 del 30/11/2022.
    Per ridurre il disagio e garantire comunque l’approvvigionamento d’acqua, verrà posizionata un’autobotte in piazza del Bersagliere.
    Durante le fasi di ripristino del servizioidrico si potranno palesare fenomeni di torbidità e di abbassamento di pressione in rete.

  • Nov 28, 2022 1:27:01 PM
    2022-11-28



    VITERBO - Venerdì 2 dicembre la unità operativa di Nefrologia e dialisi della Asl di Viterbo, diretta da Sandro Feriozzi, ha organizzato un convegno nazionale sulla “Nefrite in corso di Lupus eritematoso sistemico”, presso l’Aula magna dell’Università della Tuscia.

    All’incontro saranno relatori i maggiori esperti italiani della patologia lupica: sia nefrologi che reumatologi. Inoltre interverrà la professoressa Fabiola Terzi, direttrice della Ricerca dell’Istituto INSERM a Parigi e opinion leader internazionale nell’ambito dei processi patogenetici della nefrite lupica.

    Il convegno è dedicato alla definizione del miglior approccio diagnostico a fronte dei vari quadri clinici della nefropatia e alla corretta terapia. In particolare, si discuterà del ruolo della terapia con anticorpi monoclonali da armonizzare alla terapia usuale con steroidi e immunosoppressori.

    “Il Lupus – spiega Sandro Feriozzi - è una malattia infiammatoria, prevalente nelle giovani donne, che può determinare in molti casi la comparsa di un quadro di insufficienza renale terminale. In questi casi è necessario iniziare la dialisi e avviare la paziente al trapianto renale. Una caratteristica della nefrite lupica è la responsività alla terapia medica polifarmacologica. La malattia può esordire con quadri clinici a volte drammatici. Nei casi in cui la diagnosi è precoce e la terapia tempestiva e appropriata, è possibile ottenere una remissione duratura negli anni con una funzione renale conservata. La realizzazione del convegno nazionale a Viterbo, unita alla presenza di tanti illustri ricercatori, testimonia il livello di competenza e di stima professionale di cui gode la Nefrologia e dialisi di Belcolle presso la comunità scientifica”.

  • Nov 28, 2022 1:25:12 PM
    2022-11-28

    MONTEFIASCONE - ''La replica dell'assessore Cicoria denota un certo nervosismo da parte dell'amministrazione, anche comprensibile visto il decadimento generale della città e l'assenza sulle problematiche dell'amministrazione.

    Il numero dei parcheggi a pagamento è aumentato, non lo dice Forza Italia, ma lo dicono i numeri, che forse l'assessore Cicoria non ha letto. Se poi questo lo dobbiamo a questioni burocratiche legate all'appalto, non credo sia un problema di cui debbono farsi carico i cittadini ma, al contrario, gli amministratori che sono stati votati per farlo.

    Le scuse legate al maltempo poste in essere dall'assessore Cicoria, poi, sono delle argomentazioni irrilevanti, che quando stava all'opposizione avrebbe rispedito indietro al mittente con la solita violenza verbale. Ma stavolta le è andata male, essendo anche lei, come membro di giunta, responsabile della incuria del verde pubblico. Se la prende col maltempo, ma le consigliamo di farsi un giro nei paesi limitrofi al nostro come Bolsena, Bagnoregio o Marta, per vedere cosa significa prendersi cura degli spazi verdi. A meno che Montefiascone non abbia subìto avversità metereologiche diverse da questi centri, ma non mi pare, c'è una differenza di risultati molto marcata.

    Sulla viabilità l'amministrazione può continuare a scrivere tutti i comunicati stampa che vuole, tanto non verrà giudicata per quelli, quanto per i fatti. E per vedere questi basta osservare lo stato in cui versano le principali arterie infrastrutturali di Montefiascone: un colabrodo. Via Capobianco e Via Commenda sono chiari esempi di mala gestione, come la mancanza di segnaletica verticale per i nuovi sensi unici o le plance elettorali ancora attaccate, delle quali l'assessore sembra vergognarsi a rispondere.

    Ora basta parole, i cittadini si spettano fatti concreti''.

    Gianluca Ferri, commissario di Forza Italia Montefiascone

  • Nov 28, 2022 1:21:37 PM
    2022-11-28

    TARQUINIA - ''Avrò un dialogo costante con i dipendenti, che sono il “motore” dell’Università Agraria di Tarquinia''. Lo afferma il candidato presidente Maurizio Leoncelli, che nei giorni scorsi ha incontrato il personale del centro aziendale della Roccaccia, in un confronto positivo e costruttivo. “Il discorso va allargato anche agli uffici amministrativi – prosegue Leoncelli -. Le difficoltà dell’Ente sono tante ed evidenti, ma i dipendenti hanno sempre dimostrato impegno e professionalità. Dovremo garantire da un lato una migliore gestione dei terreni e delle strutture dell’Università Agraria, dall’altra garantire agli utenti servizi di qualità e processi amministrativi più semplici e veloci, nel rispetto delle normative vigenti, anche attraverso un’accelerazione dei processi di informatizzazione e digitalizzazione. Sarà inoltre importante, per il futuro, individuare e definire dei profili professionali in funzione delle reali necessità dell’Ente. Quello che non mancherà da parte mia è la volontà a collaborare, accogliendo propose e suggerimenti, per prendere le decisioni più idonee a risolvere le criticità esistenti”.

     

  • Nov 28, 2022 1:19:06 PM
    2022-11-28



    VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo - Si è appena conclusa la due giorni del forum internazionale dell'agroalimentare organizzato da Coldiretti.
    Partecipando in prima persona ho avuto modo di ascoltare il punto di vista dei ministri intervenuti e capire meglio la posizione dell'Europa in riferimento al mondo agricolo.
    Numerose le tematiche trattate dal made in Italy al cibo inteso come strumento principale per rimanere in salute al rapporto di fiducia tra produttore e consumatore.
    È stato un dialogo costruttivo e il ministro dell'Agricoltura e sovranità alimentare Francesco Lollobrigida ha ribadito il no del governo al cibo sintetico tracciando una precisa linea di governo.
    Il vicepresidente della commissione europea Frans Timmermans ha infine accolto l'appello di Coldiretti ad aprire un tavolo di trattative per bloccare l'arrivo di un cibo che cibo non è nelle nostre tavole.
    Il cibo non può essere sostituito con qualcosa di indefinito così come la terra, anche se tale sostituzione è quel che avviene  ogni volta che si preferisce l’artificiale al naturale, il geneticamente modificato al genuino, il food globale al cibo prodotto a chilometro zero.
    Per rilanciare l’agricoltura vanno compiuti tanti atti concreti, ma c’è un atto preliminare da compiere nelle nostre menti e nei nostri cuori: tornare alla terra, considerarla come il nostro habitat naturale, amare e preservare la nostra terra.
    Le radici sono una risorsa primaria per la natura e l’identità dei popoli, va salvaguardato il nesso vitale tra radici e frutti.

    Maria Di Risio
    Resp. prov. Dipartimento Agricoltura FdI

  • Nov 28, 2022 10:35:17 AM
    2022-11-28

    VITERBO - Il prossimo venerdì 2 dicembre le Organizzazioni sindacali Cobas e Orsa hanno proclamato uno sciopero di 24 ore con astensione dalle prestazioni lavorative dalle 8:30 alle 17:00 e dalle 20:00 a fine servizio.

    CORSE BUS. Saranno garantite tutte le corse dei bus fino alle 8:30 del mattino e quelle alla ripresa del servizio alle 17 fino alle 20.

    LINEE FERROVIARIE METROMARE E ROMA-VITERBO. Il personale delle linee ferroviarie Metromare e Roma Viterbo garantirà il servizio completo, articolato su due fasce di garanzia: dall'inizio del servizio alle 08:30 e dalle 17 alle 20.

    Tutte le informazioni sulla modalità di sciopero saranno disponibili sul sito internet cotralspa.it e sull'account [email protected]

    Di seguito le motivazioni poste a base della vertenza delle Organizzazioni sindacali:

    per il rinnovo dei contratti e per il salario minimo per legge a 12 euro l'ora;

    per la cancellazione degli aumenti delle tariffe dei servizi ed energia, congelamento e calmiere dei prezzi dei beni primari e dei combustibili;

    per il blocco delle spese militari e dell'invio di armi in Ucraina, nonché investimenti economici per tutti i servizi pubblici essenziali;

    per l'introduzione di una nuova politica energetica che utilizzi fonti rinnovabili;

    per fermare le stragi sul lavoro e la controriforma della scuola.

  • Nov 28, 2022 10:25:18 AM
    2022-11-28

    VITERBO - Interdizione transito veicolare dalle ore 14 alle ore 15,30 di oggi, 28 novembre, in via San Pietro. Il provvedimento, disposto con apposita ordinanza del settore VII (n. 884 del 24-11-2022) su istanza di un privato richiedente, si rende necessario per consentire il posizionamento di un ponteggio mobile per alcuni lavori in prossimità del civico 6. Sul posto è stata collocata idonea segnaletica.

    La versione integrale dell'ordinanza è consultabile sul sito istituzionale www.comune.viterbo.it sezione albo pretorio.

  • Nov 28, 2022 10:06:56 AM
    2022-11-28

    Viterbo

    Molte nuvole in transito sia al mattino che al pomeriggio ma senza fenomeni di rilievo associati. In serata si rinnovano condizioni di tempo asciutto ma con nuvolosità irregolare su tutti i settori. Temperature comprese tra +5°C e +10°C.

    Lazio

    Giornata all'insegna del tempo stabile su tutta la regione ma con molte nuvole in transito sia al mattino che al pomeriggio. In serata e nottata si rinnovano condizioni di tempo asciutto con nuvolosità irregolare.

    Nazionale

    AL NORD

    Al mattino molte nuvole su tutte le regioni con neve sulle Alpi fino a quote collinari; più asciutto altrove. Al pomeriggio residue precipitazioni sull'Appennino settentrionale. In serata tempo del tutto asciutto, ma con ancora molte nubi in transito.

    AL CENTRO

    Al mattino deboli piogge sui settori adriatici, asciutto altrove con cieli coperti. Al pomeriggio ancora pioviggini sui medesimi settori, isolate nevicate in Appennino. In serata attese precipitazioni tra Lazio e Abruzzo; neve dai 1100-1200 metri.

    AL SUD E SULLE ISOLE

    Al mattino piogge e temporali sulle Isole Maggiori, variabilità asciutta altrove. Al pomeriggio piogge in estensione alla Calabria, tempo invariato altrove. In serata instabilità in aumento con piogge e temporali nella notte sulle regioni peninsulari.

    Temperature minime in generale rialzo, salvo una lieve flessione negativa al nord-ovest. Massime stazionarie da nord a sud.

    www.centrometeoitaliano.it

  • Nov 28, 2022 8:32:07 AM
    2022-11-28

    VITERBO - Le aziende aderenti al Bio-distretto Della Via Amerina - Fattoria Cupidi, Fattoria Lucciano, Azienda Agricola Biologica Sansoni, La Fescennina - Agricola Biologica Sciardiglia, Agriturismo BioBagnolese hanno preso parte BITESP che si è tenuto dal 23 al 25 novembre a Venezia.

     

    La BITESP è uno tra gli eventi di riferimento per gli operatori italiani del #turismo esperienziale e per gli specialisti dell’incoming di settore, anche grazie al suo format ibrido e alle tante novità che propone per singola edizione.

     

    ARSIAL e Regione Lazio tramite l’Assessorato al Turismo, prendono parte all’iniziativa con una collettiva di undici realtà #agrituristiche del nostro territorio, nell’ambito delle attività di promozione della diversificazione agricola e dell’agriturismo regionale.

     

    Le aziende hanno descritto le attività agrituristiche del Biodistretto nell’ambito dello speech di Dina Maini. La nuova guida “Agriturismi del Lazio”, realizzata da ARSIAL e Regione Lazio, contiene tantissime aziende in Agro Falisco, territorio della provincia di Viterbo distinto per la vocazione agricola e rurale.

  • Nov 28, 2022 8:19:50 AM
    2022-11-28

    TARQUINIA - Mercoledi 23 novembre alla Cittadella di Semi di Pace si è tenuto un incontro sul pensiero umanista di Josè Martì alla presenza dell’ambasciatrice di Cuba, Sua Eccellenza Mirta Granda Averhoff , dell’avvocato Maurizio Dioguardi Direttore del centro studi internazionale alta formazione sulla pace e la fraternità tra i popoli, del professore Ugo Longo docente dell’Istituto Santa Rosa da Viterbo e dei ragazzi dello stesso Istituto e del Vincenzo Cardarelli di Tarquinia rappresentato dalla Vice Preside professoressa Alessia Ciurluini.

     

    Il Presidente Luca Bondi ha introdotto l’incontro sottolineando l’importanza storica e internazionale dell’evento in corso organizzato presso la Cittadella Di Semi di Pace.

     

    Il prestigioso accademico cubano Eduardo Moises Torres Cuevas, accompagnato dalla consorte, dottore in scienze storiche, ha risposto alle domande preparate dai ragazzi tracciando un profilo quanto mai attuale del grande rivoluzionario ed umanista cubano.

     

    Le alunne del Santa Rosa, infatti, avevano preliminarmente condotto in classe, con l’aiuto del loro professore Ugo Longo, un'accurata disamina degli scritti, dei poemi e delle poesie dell'eclettico pensatore Martì, sforzandosi di entrare, anche se parzialmente, data la vastità degli scritti, nella complessa visione teorico-umanistica e filosofico-politica spesso difficilmente interpretabile secondo i paradigmi occidentali.

     

    José Martì, considerato come uno dei più grandi scrittori del mondo ispanico, ha dedicato la sua vita a porre fine al regime coloniale spagnolo a Cuba con la convinzione che la libertà dei Caraibi era cruciale per la sicurezza dell'America Latina. Fu non solo rivoluzionario ma anche una guida e un mentore, l’apostolo di Cuba, profondo assertore di libertà e giustizia sociale, di espansività dello spirito umano nel nome della redenzione dell'uomo attraverso l'amore, la libera ragione e di integrazione ed eguaglianza.

     

    Si è battuto contro i regimi dispotici e la privazione dei diritti umani, i suoi scritti sono oggi quanto mai attuali.

     

    Il tempo che è trascorso veloce non ha consentito di formulare altre domande preparate dagli studenti. Per questo si è deciso di proseguire il dialogo con l’importante accademico organizzando presto un collegamento online dall’Università dell’Avana con l’Istituto Santa Rosa Da Viterbo in quanto gli alunni sono stati particolarmente colpiti dalla forza di un pensiero olistico diretto al raggiungimento dell'unica condizione possibile e desiderabile per tutti i popoli: l'umanità.

     

    A tal proposito così ha voluto esprimersi il prof. Longo: “Siamo per questo, particolarmente grati, al presidente di Semi di Pace Luca Bondi, di averci dato modo di poter conoscere e sperimentare la forza di un pensiero che in Martì “ naturalizza l'uomo e umanizza la natura” in un processo continuo di pace e uguaglianza tra i popoli.”

     

    La simbolica e commovente cerimonia seguita all’esterno con la posa di un albero di ulivo a lui dedicato ha permesso di scoprire una lapide nella quale è riportato in lingua spagnola un pensiero di Josè Martì sull’importanza per l’uomo di fare almeno tre cose: un figlio, piantare un albero e scrivere un libro.

     

    Lo sguardo attento e partecipe dei ragazzi e la commozione hanno accompagnato la posa delle tante bandiere di Cuba ai piedi del giovane albero di ulivo, testimonianza del lungo percorso di amicizia e solidarietà che lega Semi di Pace all’isola caraibica.

     

    A fine giornata gli importanti ospiti, guidati dal presidente Bondi, si sono recati all’Emporio della Solidarietà e poi per la Sosta di Memoria, al Parco della Pace costituito dal Memoriale della Shoah e dal Memoriale del Migrante: anche qui si sono vissuti momenti di vera e propria intensità ed emozione.

     

    “Con questa visita finale ai Memoriali possiamo proprio dire che abbiamo chiuso il cerchio della memoria storica o meglio – ha concluso Luca Bondi – come ci ha insegnato il filosofo Josè Martì “Ogni vero uomo deve sentire sulla propria guancia lo schiaffo dato sulla guancia di un altro uomo”

  • Nov 28, 2022 8:15:48 AM
    2022-11-28

    VITERBO - Il 60% della città, che tengo stretta al cuore, vive la speranza della nuova giunta e della giovane Sindaca, su questo siamo tutti d'accordo.

    Dopo essere stato bocciato in entrambi i progetti per il bando di Natale, ho dovuto decidere: torno in California o provo ad imparare dai miei errori? Sono troppo innamorato di questa città e delle migliaia di sorrisi o colpi di clacson che mi salutano ogni giorno. Per adesso resisto.

    Provo a migliorare la qualità delle mie proposte imparando dai miei stessi sbagli.

    Stimo e rispetto profondamente il dirigente alla cultura Dottor Luigi Celestini sulla cui buona fede non ho alcun dubbio e chiedo lui di darmi visione del lavoro dei commissari per imparare.

    Lunedì 21 Novembre 2022 ho scritto una pec alla divisione Cultura chiedendo l'accesso agli atti inerenti il bando di Natale sperando di trovare note dei commissari. So per certo che tutti hanno letto il mio precedente sfogo affidato alla stampa. Perché non mi è arrivato immediatamente il plico con tutti gli incartamenti? Non avendo ricevuto risposta, Mercoledì mattina, ho reiterato la richiesta scrivendo che, qualora fosse diversa la procedura di accesso da seguire, un consigliere di maggioranza ed uno di opposizione sono pronti a farlo per me. E' passata una settimana nulla di fatto. La legge dice che hanno 30 giorni per darmi l'accesso.

    Aspetto.

    Come in tutte le città d'Italia ai dirigenti del comune vengono riconosciute tre forme di retribuzione: lo stipendio tabellare, a Viterbo circa €45.570, la retribuzione di posizione o PO, a Viterbo circa €40.400 e la retribuzione di risultato, a Viterbo circa €8760. In media un dirigente al comune di Viterbo prende più di €94.000. I miei complimenti a loro ed un piccolo suggerimento alla signora Sindaca, Dottoressa Chiara Fronti: la cosiddetta PO non segue il nome del dirigente o del funzionario che a Viterbo prendono circa €7.300 di PO; la retribuzione di risultato non deve essere automatica.

    Chiaramente io non sono nessuno. Il bando della cultura, €150.000, in fondo è poca cosa: il comune ha un budget annuale di oltre 100 milioni. Eppure la città che tengo stretta al cuore vuole essere d'arte e di cultura. I bandi debbono essere ben scritti. Mi sembra che nell'articolo 5 'criteri di valutazione' il cosiddetto punto I sia quotato fino a 35 punti ma nella pagina successiva di riepilogo fino a 60; il punto V fino a 20 punti ma escluso poche righe dopo nel riepilogo perché riguarda il capoluogo e non le frazioni. Cosa? Fino a 35 o fino a 60? Il punto II fino a 15 punti che però diventano fino a 10 punti. Spiegazione per favore. Poveri commissari, come hanno fatto a lavorare? Diamo per scontato che la mia poca intelligenza non mi permetta di comprendere e la mia scarsa praticità coi numeri mi dia confusione. Mi farebbe piacere scrivere ad entrambi i commissari per chiarire il massimo rispetto delle professionalità altrui ma ho provato a scrivere una mail ma l'indirizzo pubblicato appare inesistente. Sicuramente altro errore in buona fede.

    Non vorrei assolutamente annullare il bando, chi si è dedicato a presentare i progetti e con questi vincere il bando deve andare avanti e fare un lavoro fantastico per la città che tengo stretta al cuore. Massimo rispetto per le professionalità altrui. Onestamente penso che Tuscia in fiore Vernissage con artisti che hanno passato tre livelli di selezione e che riempiranno di musica e colori piazza Della Rocca per 4 giorni, meritasse più attenzione da parte dei commissari.

    Non ci prendiamo in giro, ci sono problemi enormi sul piatto della nuova giunta: la Talete, la Francigena, il nuovo contratto sui rifiuti etc...Tra gli altri i soldi del PNRR prima da prendere poi da gestire controllando tutti i dipendenti comunali che vogliono trasferirsi negli uffici 'giusti' per prendere il 2% dei bandi di gara che verranno proposti. E' legge dello stato.

    La domanda però è lecita: se un bando così piccolo sfugge di mano, cosa succederà quando i funzionari dovranno gestire bandi di gara sottoposti allo scrutinio insindacabile dell'Europa e per i quali gli uffici incassano il 2%?

    Onestamente la mia è solo una domanda.

    Alcuni amici, anche tra i dipendenti del comune, dopo aver letto il precedente articolo, mi hanno detto :' ma non sai come funziona? Devi avere un politico che ti sostiene.....'

    No no no! La città ha eletto la dottoressa Frontini per porre fine a questo.

    Vorrei che la signora Sindaco ricordasse che la PO non segue il nome e che la retribuzione da risultato dovrebbe seguire il...... risultato.

    Nel giorno di apertura il villaggio di Natale, iniziativa tutta privata, è stato un grande successo e Viterbo era piena di gente. Basta con le potenzialità, ormai citarle mi fa arrabbiare. In comune sono riusciti a bocciare molti progetti e non spendere circa €68.000 già in bilancio per il Natale.

    Sicuramente i mei non erano all'altezza ma anche il coro Gospel, per citarne uno, promosso da Viterbo con Amore, dopo 16 anni di tutto esaurito, non è degno dell'appoggio istituzionale? Suggerisco alla signora Sindaco ed all'assessore alla cultura di studiare le carte del bando, di delineare chiaramente il lavoro fatto dai commissari nella loro libertà intellettuale e quello fatto dagli uffici. Se qualcosa di strano dovesse emergere...... tutti al cimiteriale, senza PO o bonus, per i prossimi 3 anni potrebbe essere un'idea? Forse usare questo piccolo bando per far capire ai dirigenti, funzionari e dipendenti comunali che debbono lasciare tutte le proprie simpatie ed emozioni personali fuori dalla porta dell'ufficio sarebbe cosa buona e giusta. Mi ha detto un altro sindaco che il primo ministro, Dottoressa Giorgia Meloni, ha detto ' Se non hai coraggio non devi fare il sindaco'. Questa è l'occasione perfetta. Gli stessi amici dell'altra affermazione mi hanno detto che se continuo così non vincerò più un bando. Tanto finora peggio non può andare, non ne ho vinto uno a Viterbo. Onestamente credo che la città abbia fatto scelta civica per buttarsi questo alle spalle. Vogliamo continuare a presentarci col cappello nelle mani per chiedere il favoretto? Purtroppo io non ho il cappello!

     

    Giulio Della Rocca

  • Nov 28, 2022 8:10:28 AM
    2022-11-28

    VITERBO - Si è svolta con grande affluenza, sabato 26 novembre, l’inaugurazione della mostra che espone numerose emissioni filateliche dell’Ordine di Malta relative ad opere d’arte esistenti presso le chiese e le abbazie viterbesi. In occasione dell’inaugurazione, il prof. Massimo Bonelli ha tenuto una importante conferenza sulla pittura del ‘400 viterbese.

    L’esposizione resterà aperta nei giorni di sabato 3 e domenica 4 Dicembre 2022, dalle ore 15:30 –alle ore 19:00, nella cornice del Palazzo Santoro, Piazza Verdi n.4, Viterbo.

    Sabato 3 Dicembrealle 17:00 sarà tenuta una nuova conferenza dalla Prof.ssa Laura Bonelli su “Citazioni d’autore nella filatelia del Sovrano Militare Ordine di Malta”.

    Tra le emissioni filateliche esposte, il foglietto dedicato alla Madonna della Quercia e quello che riporta – una rarità per il collezionismo – l’effigie di Santa Rosa da Viterbo, da un ex voto del 1572 custodito nella basilica di San Francesco a Viterbo.

     

  • Nov 28, 2022 8:07:07 AM
    2022-11-28

    TUSCANIA - Con una gara ordinata e in pratica senza errori la Omifer Palmi si aggiudica lo scontro diretto contro una Maury's Com Cavi Tuscania che è risultata poco concreta in attacco, non riuscendo inoltre a limitare le bocche da fuoco calabresi, una su tutte quella del polacco Stabrawa autore di 23 punti e premiato alla fine come MVP del match.

    Con i signori Alberto Dell'Orso e Fabrizio Giulietti a dirigere l'incontro, coach Passaro schiera i suoi con Leoni in palleggio e Onwuelo opposto, Festi e Aprile centrali, Sacripanti e Corrado bande, capitan Sorgente libero. Palmi risponde con Marsili in regia con Stabrawa in diagonale, Marinelli e Carbone laterali, Gitto e Rau al centro, Cappio libero.

    Parte in avanti Palmi e trova subito il break 2/5. L'ace di Sacripanti riporta le squadre in parità 8/8. Ancora un tentativo di fuga degli ospiti 12/15 con Passaro costretto a fermare il gioco. Ruffo entra al posto di Aprile per il servizio e procura un parziale di 4 a zero che porta Tuscania sul 18/17. Ancora ospiti avanti, muro di Marinelli su Onwuelo 18/20. Ace dello stesso Onwuelo per il 20 pari. Tuscania prova scappare grazie all'efficacia di Corrado dai nove metri 23/22. Reazione Palmi che raggiunge e supera i padroni di casa 23/24. L'ace di Marsili chiude il primo parziale 23/25. Uno a zero Palmi.

     

    Secondo parziale con Tuscania che trova subito il break 2/4. Reazione Palmi, il mani out di Sabrawa porta i suoi sul 8/11. Marinelli trova il mani out del muro, Passaro ferma il tempo 12/16. Si va avanti punto a punto, il muro di Festi su Stabrawa porta Tuscania a -2 (18/20). Il vantaggio ospite arriva fino al termine, il mani out del solito Stabrawa assegna il parziale a Palmi 21/25.

     

    Terzo set. Si procede punto a punto con gli ospiti sempre avanti 7/8. La pipe di Corrado finisce in rete, Passaro ferma il gioco 8/12. Continua la fuga di Palmi, il mani out di Marinelli trova il massimo vantaggio 9/14. La reazione del Tuscania tarda a venire. Un parziale di 3 a zero sembra riaccendere le speranze 19/22. L'attacco di Onwuelo finisce fuori e Omifer Palmi, porta a casa, meritatamente, l'intera posta in palio 20/25.

     

    MAURY'S COM CAVI TUSCANIA - OMIFER PALMI 0/3

     

    (23/25 - 21/25 - 20/24)

     

    Durata: '32, '27, '27

     

    MAURY'S COM CAVI TUSCANIA: Stamegna 1, Leoni, Festi 5, Ruffo, Menchetti, Cipolloni Save, Sorgente (cap) (L1), Sacripanti 5, Corrado 19, Aprile 3, Onwuelo 17, Quadraroli (L2), Licitra, Borzacconi. All. Passaro. 2 All. Barbanti.

     

    OMIFER PALMI: Cappio (L), Condorelli (L), Marsili 6, Gitto 8, Ferraccù, Miscione, Stabrawa 23, Marinelli 9, Peripolli, Pellegrino, Rau 4, D'Amato, Carbone 6. All. Radici. 2All.Porcino

     

    Arbitri: Alberto Dell'Orso e Fabrizio Giulietti

     

    MVP: Pawel Stabrava premiato da Talucci Termoidraulica.

     

     

  • Nov 28, 2022 6:19:53 AM
    2022-11-28

    BAGNOREGIO - Torna l'incantevole Presepe Vivente di Civita di Bagnoregio. 'Dopo due anni di stop abbiamo deciso di riprendere una tradizione ormai consolidata nel tempo. Il presepe non sarà sfarzoso ma semplice, non utilizzeremo luci o addobbi eccessivi perché Civita non ne ha bisogno'.

    A darne notizia è il sindaco di Bagnoregio, Luca Profili, che rinnoverà un evento in grado di attirare migliaia di persone in uno dei borghi più suggestivi d'Italia e non solo. Il tutto grazie all'organizzazione guidata da Stefano Bizzarri insieme al Comitato della Croce Rossa Italiana di Bagnoregio e Lubriano, il supporto di Casa Civita ed il patrocinio del Comune.

    'Quest'anno, visto il ponte dell'Epifana - spiega Profili - è possibile visitare il presepe fino all'8 gennaio.  La manifestazione, infatti, si svolgerà nella giornata del 26 dicembre per proseguire nelle date del primo, 6, 7 e 8 gennaio'.

    Dieci scene diverse che, come in un mosaico, ricostruiscono i giorni della nascita di Gesù. Passaggio obbligato è l’iconico ponte, sospeso nel vuoto e circondato dal panorama mozzafiato della Valle dei Calanchi. Quindi l’accesso all’antico paese, costruito su uno sperono tufaceo, e la sensazione viva di essere andati indietro nel tempo. Una piccola Betlemme per salutare l'arrivo di Bambino Gesù.

    Inoltre, il Presepe di Civita si prefissa annualmente uno scopo sociale. 'Il Comune, per le date sopracitate, rinuncia ai soldi del ticket per accedere a Civita e la gestione della biglietteria viene affidata alla Croce Rossa con cui decidiamo di destinare gli eventuali guadagni all'acquisto di ausili sanitari da mettere a disposizione dei nostri cittadini o in progetti legati al sociale', conclude il sindaco.

  • Nov 28, 2022 6:19:37 AM
    2022-11-28

    VITERBO - Sabato si è svolto il tradizione pranzo sociale del Sodalizio nel corso del quale sono stati premiati i facchini che hanno sulle loro spalle dai 5 ai 45 trasporti. Nel corso del pranzo, che si è tenuto presso il Ristorante Isola Blu a Montefiascone, sono stati ricordati anche i facchini scomparsi. In sala erano presenti Maria Grazia Battistoni, moglie di Massimo Taratufolo scomparso nel 2019 e di Ilaria Fanelli, moglie di Roberto Ubaldi, morto prematuramente lo scorso anno.

    Al tavolo delle autorità la sindaca Chiara Frontini con il consigliere Giancarlo Martinengo, il prefetto di Terni, e facchino onorario Giovanni Bruno e tanti altri ospiti.

    Il pomeriggio è proseguito con la consegna delle targhe per per i facchini che avevano compiuto i seguenti anni di trasporto:

    5 ANNI DI TRASPORTO 2016

    Alessio Brachino

    Sabatino Di Benedetto

    Angelo Freschi

    Paolo Ginebri

    Luca Lini

    Simone Lucarini

    Yuri Miralli

    Alessandro Palombi

    Mario Ranucci

    Andrea Troscia

    Cristiano Morbidelli

    10 ANNI DI TRASPORTO 2011

    Kevin Bettolini

    Alessandro Cardoni

    Marco Cardona

    Federico Ciorba

    Francesco Fapperdue

    Marco La Rosa

    Alessandro Molinaro

    Danilo Pira

    Matteo Porciani

    Stefano Salvatori

    Riccardo Siragusa

    Mauro Serafini

    Roberto Ubaldi

    Matteo Vittori

    Lanfranco Martinengo

    15 ANNI DI TRASPORTO 2006

    Angelo Ciccarelli

    Stefano Colao

    Valerio Di Prospero

    Massimo Pompei

    Silvano Pierini

    Andrea Schiaffino

    20 ANNI DI TRASPORTO 2001

    Mirko Ciambella

    Ermanno Lanzi

    Martino Manca

    Emanuela Politini

    30 ANNI DI TRASPORTO 1991

    Pasqualino Settembri

    Naturalmente le due targhe più importanti sono state consegnate al Capofacchino Sandro Rossi per i suoi 40 anni di trasporto e alla Guida Giuseppe Guerrini che ha effettuato 45 anni di trasporto, la serata si è conclusa con l'incitazione del Capofacchino a tutti i presenti:

    ''Evviva Santa Rosa'' ripetuta per tre volte come da tradizione.

    40 ANNI DI TRASPORTO 1981

    Sandro Rossi

    45 ANNI DI TRASPORTO 1976

    Giuseppe Guerrini

  • Nov 27, 2022 6:32:06 PM
    2022-11-27

    VITERBO – Per la 15°a Giornata di Serie C (Girone C), di domenica 27 novembre, il Monterosi Tuscia ospita il Foggia 2022 allo stadio Enrico Rocchi.

    Al 15′ due occasioni di Di Paolantonio, prima su punizione dai 20 metri deviata in angolo dalla barriera foggiana e poi colpendo la traversa direttamente da calcio d’angolo

    Gli ospiti si rendono pericolosi per due volte con Ogunseye, al 18′ e al 36’, in entrambi i casi il pallone e respinto dal portiere.

    Al 51′ arriva il vantaggio del Monterosi con Cancellieri che con un tiro al volo di destro riesce la mette in rete. Al 56′ viene annullato un gol di Ogunseye per fuorigioco. Al 59′ arriva pareggio del Foggia con Nicolao che di piatto mette in rete un cross deviato in area. Termina 1 a 1, un punto importante per entrambe le squadre, che rimangono a due punti di distanza.

    MONTEROSI 1 - 1 FOGGIA

    MARCATORI: 51’ Cancellieri (MT), 59′ Nicolao (F).

    MONTEROSI (3-5-2): Alia; Tartaglia, Mbende, Piroli; Verde (86′ Borri), Lipani, Di Paolantonio (76′ Di Renzo), Gasperi (86′ Burgio), Cancellieri; Carlini, Costantino

    A DISPOSIZIONE.: Moretti, Basile, Giordani, Liga, Di Francesco, D’Antonio, Cirone, Ferreri

    ALLENATORE: Menichini

     

    FOGGIA (3-5-2): Dalmasso; Sciacca, Di Pasquale, Rizzo; Nicolao (76′ Garattoni), Frigerio, Petermann, Di Noia (56′ Vuthaj), Costa; Peralta (83′ Chierico), Ogunseye (83′ Peschetola)

    A DISPOSIZIONE.: Illuzzi, Nobile, Garattoni, Rotoli, Leo, Iacoponi, Odjer, Tonin

    ALLENATORE: Gallo

     

    ARBITRAGGIO: Simone Gauzolino di Torino, coadiuvato da Alessandro Antonio Boggiani di Monza e Francesco Romano di Isernia. Quarto Ufficiale: Mario Perri di Roma 1

    SERIE C (GIRONE C)

    15°A GIORNATA – DOMENICA 27 NOVEMBRE 2022

    12:00 Audace Cerignola 2 - 0 Viterbese

    14:30 Avellino 4 - 0 Taranto

    14:30 Crotone 1 - 0 Latina

    14:30 Fidelis Andria 2 - 0 Giugliano

    14:30 Gelbison 0 - 0 AZ Picerno

    14:30 Messina 0 - 1 Turris

    14:30 Monterosi Tuscia 1 - 1 Foggia

    14:30 Pescara 0 - 3 Catanzaro

    17:30 Juve Stabia - Potenza

    17:30 Monopoli - Virtus Francavilla

    CLASSIFICA

    Catanzaro 41

    Crotone 37

    Pescara 35

    Giugliano 23

    Audace Cerignola 23

    Juve Stabia 22

    Gelbison 20

    Latina 19

    Foggia 19

    Monopoli 19

    Turris 18

    Monterosi Tuscia 17

    Virtus Francavilla 17

    Avellino 16

    Taranto 16

    Potenza 16

    AZ Picerno 15

    Fidelis Andria 14

    Viterbese 11

    Messina 11

    PROSSIMO TURNO

    16°A GIORNATA – MERCOLEDI 30 NOVEMBRE

    14:30 AZ Picerno - Monterosi Tuscia

    14:30 Foggia - Messina

    17:30 Catanzaro - Giugliano

    18:00 Latina - Monopoli

    18:00 Taranto - Crotone

    21:00 Avellino - Juve Stabia

    21:00 Potenza - Audace Cerignola

    21:00 Turris - Fidelis Andria

    21:00 Virtus Francavilla - Pescara

    21:00 Viterbese - Gelbison


  • Nov 27, 2022 6:29:37 PM
    2022-11-27

    VITERBO - Apprendiamo da diverse segnalazioni che giungono alla scrivente organizzazione sindacale, il grave disagio derivante dal malfunzionamento degli ascensori dell’ospedale Belcolle. Alcuni degli elevatori risultano fuori servizio ormai da diversi mesi.

    Più precisamente, presso il Blocco C, dove dovrebbe essere garantita la funzione attiva di 5 ascensori, risultano fuori servizio: un ascensore riservato all’utenza e ai visitatori, un montalettighe e un montacarichi. Ne consegue la sola funzione di un montalettighe e di un solo ascensore per l’utenza ed uno per i visitatori, nonché gravi criticità logistiche e organizzative ed episodi di tensione accaduti tra operatori e utenti.

    Segnaliamo inoltre che l’unico montaletțighe funzionante viene utilizzato, oltre che per il trasporto di pazienti, anche per il trasporto dei carelli per la biancheria sia pulita sia sporca, per il trasferimento dei .R.O.T. da smaltire e per la spostamento di pazienti Covid positivi senza rispettare le norme per i percorsi dedicati al contenimento dell’infezione Sars-Cov2.

    Questa incuria, da parte della Asl Viterbo, si sta ripercuotendo sui dipendenti, sugli utenti, siano essi disabili, anziani, bambini e donne in stato di gravidanza, i quali si trovano spesso costretti a salire numerose rampe di scale, oppure a interminabili attese per usufruire dell’unico ascensore disponibile.

    È inutile e forse anche irrispettoso della sensibilità di ciascuno di noi ricordarvi quanto sia importante garantire ascensori funzionanti per poter usufruire in maniera agevole di tutte le professionalità e i servizi che il nostro ospedale offre alla cittadinanza.

    La presente, nell’interesse di tutti, si rende necessaria anche per segnalare i disagi che questa situazione sta generando per i lavoratori, a vario titolo, che hanno il diritto di potersi muovere tra le Unità operative situate nei vari piani in maniera agevole, (ricordiamo che il P. O. di Belcolle si sviluppa verticalmente e si compose di nove piani).

    Chiediamo alla direzione strategica di codesta azienda sanitaria locale di porre in essere interventi risolutivi anche per garantire la sicurezza di tutti.

    Diversamente procederemo a inoltrare la seguente segnalazione agli organi istituzionali preposti alla sorveglianza ed al controllo della sicurezza nei luoghi di lavoro.

    Fabiola Travaglini

    Segreteria provinciale Confael

  • Nov 28, 2022 6:20:07 AM
    2022-11-28

    VITERBO - In questa settimana approda in consiglio provinciale il Piano  di Riorganizzare della rete scolastica - A.S. 2023 - 2024. La seduta è prevista in prima convocazione oggi alle 10. La riorganizzazione scolastica ha fatto molto discutere nelle scorse settimane i sindaci della Tuscia, in particolare l'ipotesi di accorpamento della sede distaccata di Nepi dell’istituto “Midossi” con il “Meucci” di Ronciglione. Il sindaco di Nepi Franco Vita, favorevole a questa opzione, ha parlato di una questione puramente didattica e non politica. ''Il Midossi - ha detto - è un istituto tecnico e non ha una caratteristica umanistica e ci sono quindi delle difficoltà nella gestione didattica condivisa tra noi e loro. Il Meucci è un liceo e quindi abbiamo pensato a questa aggregazione. Ci sarebbe una maggiore coerenza negli indirizzi degli istituti. Una scelta non a danno del territorio, ma anzi a favore degli studenti e delle famiglie''.

    Se dovesse passare questa ipotesi, il sindaco di Bassano Romano, Emanuele Maggi ha già messo le mani avanti rivendicando l'autonomia della scuola. 

    L'eventuale accorpamento, secondo Maggi, ''comporterebbe però dei cambiamenti al Meucci che si vedrebbe replicare, o comunque doppiare, alcuni indirizzi disciplinari. Infatti se anche Bassano restasse al Meucci insieme a Nepi si creerebbe una sovrapposizione per quanto riguarda il liceo linguistico e quello delle scienze umane''.

    ''Inoltre, restando a Ronciglione e accorpando anche Nepi, si andrebbe a concentrare un numero troppo elevato di studenti nello stesso territorio - ha proseguito il sindaco di Bassano Romano - Le linee guida della regione Lazio dicono che il numero massimo degli alunni possibili per plesso scolastico non dovrebbe superare i 1200, con tendenza intorno ai 900, e noi già tra Bassano Romano e Ronciglione siamo a 1400. Allora accorpare pure Nepi significherebbe diventare di 1600 o 1700 studenti. Cosa che non si può fare – ha aggiunto il sindaco Maggi -. Dato che ho parlato con l’amministrazione di Nepi e loro, per delle determinate ragioni, intendono accorparsi al Meucci di Ronciglione, non vedo il motivo per non richiedere l’autonomia''.

    Contrario all'accorpamento il sindaco di Civita Castellana, Luca Giampieri. 

    ''In termini di dimensionamento scolastico per l’anno scolastico 2023/2024, ritengo legittima la richiesta del Comune di Bassano Romano di avere la propria autonomia per l’istituto comprensivo –  ha spiega Giampieri - Però questo non può avere come conseguenza un effetto distruttivo e penalizzante sull’istituto ‘Midossi’ di Civita Castellana, che perderebbe la sede distaccata di Nepi, accorpata a quel punto con l’istituto “Meucci” di Ronciglione. Una scelta inaccettabile''. Giampieri ha ricordato, oltretutto, che ''i consigli di istituto sia del ‘Midossi’ che del ‘Meucci’ hanno espresso unanime parere contrario a tale ipotesi''.

    La parola passa al consiglio provinciale.

  • Nov 27, 2022 5:04:27 PM
    2022-11-27

    CIVITA CASTELLANA - L’Ecosantagata Civita Castellana cala il settebello centrando la settima vittoria su otto partite in questo campionato di serie B maschile. A fare le spese della grande forma dei rossoblù questa volta è la Moma Anderlini Modena, battuta sul suo campo per 3-1.

    Nonostante la grande differenza di classifica tra le due squadre (l’Anderlini è penultima con 3 punti), mister Beltrame non vuole improvvisare niente e manda in campo il sestetto tipo, con Buzzelli opposto, Cordano alzatore, Genna e Della Rosa schiacciatori, Consalvo e Simoni centrali e Andreini libero. Nel corso della partita entrano anche Petri, Moroni, Bazzaro, Rus e Gemma, cioè tutti i giocatori a disposizione in panchina.

    Primo set che si commenta col punteggio: Ecosantagata 25, Anderlini 9. I ragazzi di Civita Castellana partono fortissimo, i padroni di casa non riescono a reggere il ritmo e si va in poco tempo al cambio di campo.

    Nel secondo set l’Ecosantagata è meno incisiva in battuta, soprattutto nelle fasi iniziali, e permette all’Anderlini di entrare in partita con alcuni cambi palla importanti. A metà parziale, però, i rossoblù ingranano la marcia giusta e da lì è tutto in discesa fino alla fine del set: 25-18 per l’Ecosantagata.

    Terzo set e c’è il passaggio a vuoto dei civitonici: un calo di tensione evidente, con errori che aumentano in tutte le fasi di gioco. L’Anderlini trova la giusta carica e, sulle ali dell’entusiasmo, spinge al massimo il suo rendimento, riuscendo nell’impresa di vincere il set 28-26.

    Il cambio di campo serve all’Ecosantagata per riordinare le idee. Capitan Buzzelli e compagni ricominciano a giocare con il ritmo giusto, vanno in vantaggio e amministrano la situazione con sicurezza, fino al 25-18 che chiude la partita sul 3-1 per i rossoblù.

    Altri 3 punti in cascina per l’Ecosantagata Civita Castellana, che accorcia le distanze sulla capolista Santa Croce (ora distante 2 lunghezze) alla vigilia dello scontro diretto di sabato prossimo al Palasmargiassi.

    Anderlini Modena – Ecosantagata Civita Castellana 1-3 (9-25; 18-25; 28-26; 18-25)

     

  • Nov 27, 2022 3:10:19 PM
    2022-11-27

    VITERBO - Dolore e affetto dell'associazione Murialdo Viterbo ODV, in ricordo di Mauro Pace.

    ''Mauro abbiamo un nodo in gola mentre scriviamo, ancora increduli che questa notte il Buon Dio ti ha riportato a sé.

    Mentre sappiamo che il mondo sarà meno scherzoso e solare senza di te, ti immaginiamo mentre bussi a San Pietro in paradiso dicendo barzellette di ogni tipo su di lui e sul paradiso: sentiamo le risa di tutti i santi al tuo arrivare!

    A noi qui rimane nel cuore il tuo grande esempio di donazione, la capacità di creare comunione ovunque. Al fianco dei tanti giuseppini che si sono succeduti negli anni nell’Istituto San Pietro, sei stato sostegno, consigliere, amico e nella parrocchia delle Farine hai costruito tanto. Nelle ultime 5 estati hai dato vita al Campo delle Famiglie, che ha visto quest’anno più di 100 partecipanti: un successo che pota la firma del tuo sorriso e del tuo saper essere vicino a ognuno.

    Ti ringraziamo per il tuo grande affetto per i ragazzi dell’Associazione Murialdo, per i quali avevi sempre un pensiero e nel nostro cuore c’è la certezza che ora abbiamo un angelo in più nel cielo a cui affidare i percorsi tortuosi dei ragazzi.

    Grazie Mauro!

    Un abbraccio sincero a Stefania, ai figli, ai nipoti...

    I funerali di Mauro Pace, morto a 66 anni, si celebreranno domani, lunedì 28 novembre, alle ore 16 presso la Chiesa di San Pietro. Si ringraziano tutti coloro che vorranno partecipare.

     

    Con tanto affetto

    Parrocchia Santa Maria delle Farine

    Associazione Murialdo Viterbo ODV

  • Nov 27, 2022 3:00:57 PM
    2022-11-27

    GROTTE DI CASTRO - Una vittoria e due sconfitte in tre gare regionali dipingono un ultimo week-end calcistico di Novembre globalmente insufficiente per il settore giovanile ASD Real Azzurra Etruria. Meritatissima copertina per l’Under 15 di Gianfranco Lallo Montagnoli che grazie al 2-0 casalingo sull’SSD Calcio Tuscia srl (in rete Francesco Natali e Freddy Arias) vola lontano ben tre punti dalla zona retrocessione Domenica 4 Dicembre alle ore 09.00 trasferta al Nazzareno Compagnucci di Cesano contro una ASD che pareggiando 2-2 sul terreno di gioco dell’ASD P.C.Aurelio si tiene stretto il secondo posto in classifica. Con la sconfitta per 1-0 sul terreno di gioco del P.D. Montespaccato srl il sempre allarmante la graduatoria Under 14 (erano e rimangono sempre tre i punti da recuperare sulla zona salvezza). Mercoledì 30 Novembre alle ore 15.30 per i ragazzi di coach Luca Fortuni recupero infrasettimanale sul manto amico del Boario contro una ASD Romaria che dopo la vittoria casalinga per 2-0 sull’APD Aurelia Antica Aurelio plana a metà classifica. Allarme graduatoria in fotocopia per l’Under 17 di coach Andrea Colonnelli sconfitta in casa per 4-2 (in rete Federico Ronca e Giordano Dascenzi) dall’ASD Real Testaccio. Scivolando a -3 dalla zona salvezza, sarà chiamata Domenica 4 alle ore 10.30 ad un ulteriore turno casalingo contro un GSD Pianoscarano 1949 che con il successo di misura a mò di 1-0 sull’ASD FC Massimina si porta a metà classifica.

     

     

  • Nov 27, 2022 2:53:09 PM
    2022-11-27

    VITERBO - 'Questo palco contiene circa 300 ragazzi stasera e sono solo una rappresentanza' così Salvatore Regoli, presidente di Juppiter, ha concluso la serata all'Unione del 26 novembre.

    Cosa fa Juppiter? Riesce, come ci ha detto don Mazzi, a tirare fuori il bello e il dolce che c’è in ognuno noi. Soprattutto sta dalla parte degli adolescenti, dei ragazzi speciali, delle famiglie.

     

    Juppiter ha dedicato la serata al mondo della scuola, l’unica vera e grande speranza per il futuro. 'Rileggiamo il mondo della scuola con il corpo, tenendo dentro tutti, specialmente quei ragazzi che non dobbiamo lasciare da soli' ha sottolineato Regoli.

     

    Dopo la serata al Castello di Santa Severa e la presentazione al Campidoglio del suo libro “Piccole storie nella pancia di Dio”, l’associazione legata alla Fondazione Exodus di don Mazzi ha continuato la festa del suo trentennale al Teatro dell’Unione di Viterbo, soldi out da una settimana con tutti i posti occupati, con uno spettacolo per raccontare la storia di come una piccola scuola di musica a Capranica, con un solo iscritto, sia diventata presto punto di riferimento per tanti adolescenti e genitori del territorio.

     

     

    Trent’anni senza andare fuori tempo, per dirla alla Enzo Jannacci. Lo spettacolo all’Unione come un’occasione per ricordare che il cuore di Juppiter e della sua schiera di educatori batte per i ragazzi. Perché seguire i giovani è un po’ prendersi cura del futuro, coltivando la speranza di essere migliori.

     

    Unico intervento istituzionale, di fronte ad un parterre di autorità civili e militari, quello della Sindaca Chiara Frontini: 'In questa serata Juppiter con i suoi ragazzi speciali, con i suoi giovani, con gli educatori e con tutto il suo mondo ci ha fatto emozionare raccontandoci l’amore. L’amore che muove il cuore buono delle persone.

    Una città che guarda al domani deve ogni giorno impegnarsi per stare dalla parte dei ragazzi e del loro futuro.

    Questa sera abbiamo gioito della bellezza dello stare insieme. Siamo con voi, siamo Juppiter per continuare a farlo negli anni.'

     

    Trent’anni passati nelle scuole, nelle piazze, tra i corsi di italiano per stranieri e le carovane per strappare i giovani alle dipendenze, tra corsi di musica e laboratori teatrali, tra sport e “ragazzi speciali”.

     

    “Noi insegniamo agli adolescenti a non avere paura delle emozioni, loro ci insegnano la strada per il futuro - dichiara Salvatore Regoli, presidente di Juppiter -. Hanno bisogno di cura, ascolto, grandi avventure. Tutto quello che abbiamo costruito in trent’anni è figlio dell’emozione”.

     

  • Nov 27, 2022 2:45:54 PM
    2022-11-27

    VITERBO - Prosegue la risalita della Domus Mulieris che supera in casa anche l’ostica NPC Rieti, cogliendo così il terzo successo consecutivo e salendo a quota 6 punti in classifica nel campionato di serie B di basket. Una vittoria arrivata al termine di un match giocato bene da entrambe le squadre, con ritmi alti e tanta velocità che si sono tradotte in punteggi finali non così frequenti in questo campionato.

    Partenza tutta di marca ospite, dopo il primo canestro della Domus Mulieris arriva infatti un break di 9-0 della NPC che precede di poco il massimo vantaggio sul 4-12. Chiarella segna a ripetizione (e lo farà per tutto il match) e trova un valido aiuto in Tolardo (doppia-doppia per lei alle voci punti e rimbalzi), ma il vantaggio reatino dura poco perché Pasquali, Diana Valtcheva e Gionchilie collaborano nel restituire il break alle avversarie e, dopo un 8-0 interno, il tabellone torna a sorridere alla Domus Mulieris sul 17-14. Il resto del primo quarto è ancora favorevole alla NPC, sospinta sempre da una incontenibile Chiarella, e alla sirena è proprio la NPC a condurre per 24-20.

    Nel secondo parziale la difesa delle viterbesi inizia a farsi sentire, a rimbalzo le lunghe di coach Scaramuccia si battono in modo esemplare e, proprio da questi due fondamentali, arrivano canestri veloci in contropiede e soluzioni spesso semplici: Rieti si ferma a 15 punti segnati mentre Viterbo, con la ritrovata Joana Valtcheva dalla panchina e un’ottima Masnata, ribalta la situazione di punteggio e fa corsa di testa fino alla sirena lunga, dove si arriva con il +4 interno sul 43-39.

    Il terzo periodo è sempre favorevole alle ragazze gialloblù che non abbassano i ritmi e approfittano di ogni occasione per accelerare (18-6 alla fine i punti in contropiede per la Domus Mulieris). Poco prima della fine del parziale c’è il massimo vantaggio viterbese sul 61-50 ma Rieti ha il pregio di non mollare e riduce lo scarto con un gioco da tre punti della solita Chiarella prima della sirena.

    Viterbo ha ancora energia e nel quarto periodo mette in campo ogni risorsa per tenere a distanza le avversarie. Il team di coach Marcucci non ha alternative valide alla coppia Chiarella-Tolardo e deve alzare bandiera bianca di fronte all’energia e alla grinta della Domus Mulieris che, grazie a questa vittoria, compie un altro passo avanti importante verso la qualificazione ai playoff.

    Domus Mulieris: Paco ne, Puggioni 2 (1/1,0/1), Valtcheva D. 18 (7/13,1/5), Gionchilie 13 (6/8), Nobili 3 (0/2,1/3), Masnata 14 (6/12), Fantozzi ne, Ricci (0/1), Pasquali 17 (4/6,3/8), Bertollini 3 (1/1,0/1), Valtcheva J. 8 (1/4,2/3), Schembari 2 (1/4). All. Scaramuccia

    Rieti: Graziani (0/2), Chiarella 37 (15/20), Pasquetti ne, Stoyanova ne, Orsini 8 (4/8,0/5), Tolardo 18 (4/8,3/4), Basile ne, Ciancarelli, Ilari 6 (3/9), D’Antoni 2 (1/2). All. Matteucci

    Arbitri: Lorenzo Ciaccioni di Campagnano di Roma (RM) e Alessandro Fornaro di Mentana (RM)

    Note: Tiri liberi Domus Mulieris 5/8, Rieti 8/14. Rimbalzi Domus Mulieris 35 (Masnata 8), Rieti 34 (Tolardo 10). Parziali: 10’ (20-24), 20’ (43-39), 30’ (61-53). Uscita per 5 falli Masnata (Domus Mulieris)

     

  • Nov 27, 2022 1:12:43 PM
    2022-11-27

    VITERBO – Per la 15°a Giornata di Serie C (Girone C), la Viterbese gioca allo stadio Domenico Monterisi di Cerignola. Al 31’ l’Audace Cerignola va in vantaggio grazie a Blondett che intercetta in area una palla deviata e mette in rete da distanza ravvicinata. Allo scadere del secondo tempo arriva il definitivo 2 a 0 con un preciso diagonale di D’Andrea al 91'.

    Altre sconfitta in campionato per la Viterbese che rimane ultima in classifica, mentre l’Audace Cerignola conquista 3 punti importanti per la zona Payoff.

    AUDACE CERIGNOLA 2 – 0 VITERBESE

    MARCATORI: 31’ Blondett (AC), 91' D'Andrea (AC)

     

    AUDACE CERIGNOLA: Saracco; Allegrini, Capomaggio, Blondett, Langella, Sainz-Maza, Tascone, Russo, Neglia, Malcore, Achik.

    ALLENATORE: Michele Pazienza

    VITERBESE: Fumagalli; Volpicelli, Mungo, Ricci, Riggio, Polidori, Andreis, Rodio, Marenco, Spolverini, Giglio.

    ALLENATORE: Emanuele Pesoli 

     

    ARBITRO: Milone di Taurianova

     

    SERIE C (GIRONE C)

    15°A GIORNATA – DOMENICA 27 NOVEMBRE 2022

    12:00 Audace Cerignola 2 - 0 Viterbese

    14:30 Avellino 4 - 0 Taranto

    14:30 Crotone 1 - 0 Latina

    14:30 Fidelis Andria 2 - 0 Giugliano

    14:30 Gelbison 0 - 0 AZ Picerno

    14:30 Messina 0 - 1 Turris

    14:30 Monterosi Tuscia 1 - 1 Foggia

    14:30 Pescara 0 - 3 Catanzaro

    17:30 Juve Stabia - Potenza

    17:30 Monopoli - Virtus Francavilla

     

    CLASSIFICA

    Catanzaro 41

    Crotone 37

    Pescara 35

    Giugliano 23

    Audace Cerignola 23

    Juve Stabia 22

    Gelbison 20

    Latina 19

    Foggia 19

    Monopoli 19

    Turris 18

    Monterosi Tuscia 17

    Virtus Francavilla 17

    Avellino 16

    Taranto 16

    Potenza 16

    AZ Picerno 15 

    Fidelis Andria 14

    Viterbese 11

    Messina 11

     

    PROSSIMO TURNO

    16°A GIORNATA – MERCOLEDI 30 NOVEMBRE

    14:30 AZ Picerno - Monterosi Tuscia

    14:30 Foggia - Messina

    17:30 Catanzaro - Giugliano

    18:00 Latina - Monopoli

    18:00 Taranto - Crotone

    21:00 Avellino - Juve Stabia

    21:00 Potenza - Audace Cerignola

    21:00 Turris - Fidelis Andria

    21:00 Virtus Francavilla - Pescara

    21:00 Viterbese - Gelbison

  • Nov 27, 2022 9:56:06 AM
    2022-11-27

    CIVITA CASTELLANA - Sabato 26 novembre una delegazione dell’Associazione “Ivan Rossi” ha visitato la sede dell’Avis di Civita Castellana. Era presente anche la mamma di Ivan, Rita Fantera. I componenti dell’Associazione hanno dato l’esempio alla cittadinanza donando il proprio sangue, ma hanno anche portato un bell’assegno di 1.000 euro per sostenere le attività essenziali dell’Associazione Volontari Italiani Sangue. In questo modo il messaggio di umanità e solidarietà di Ivan continua ad essere attuale, ed il suo sacrificio eroico non rischia di esser dimenticato.

    Nell’occasione, il presidente della sezione locale AVIS Saverio Accogli ha ringraziato l’Associazione “Ivan Rossi” per il sostegno economico, ma ancor di più per il nobile gesto della donazione del sangue, perché va ricordato che il sangue serve sempre: donare è un gesto semplice di solidarietà incondizionata che può salvare molte vite ed il bisogno di sangue non si ferma mai. Ben 13 sono stati i donatori dell’Associazione “Ivan Rossi”, molti di loro sono gli amici della cucina, coloro che durante la festa di luglio in onore di Ivan ci deliziano con tante squisitezze.

    L’Associazione in vista del Natale organizzerà e parteciperà a vari eventi sul territorio per tenere viva la memoria di Ivan. Vi terremo aggiornati!

0 commenti