Feed Details

  • ViterboNews24
  • News
  • ViterboNews24 offre le sue notizie e le informazioni in tempo reale.
    • 2510 visite
    • Ultimo aggiornamento 15 luglio 2015
  • Source: viterbonews24.it

Feed Tags

Other Feeds

Tarquiniese Cornetano's Feeds

Viterbo News 24

Published: Jan 21, 2022 11:37:44 PM
Quotidiano online di Viterbo
  • Jan 21, 2022 5:34:35 PM
    2022-01-21

    CIVITA CASTELLANA - Poche ore fa, la lega, ha comunicato che la gara tra Flaminia Civita Castellana e Arezzo, come da richiesta, è stata rinviata a data da destinarsi.

  • Jan 21, 2022 4:20:15 PM
    2022-01-21

    VITORCHIANO - Emergenza Covid, salgono i contagi e sale anche la preoccupazione della cittadinanza: la morsa del virus ancora non allenta e le amministrazioni locali sono nuovamente chiamate a scendere in prima linea nel porre un argine al dilagare dell'infezione, sulla scia delle norme nazionali. Per tale motivo, per tenere alta l'attenzione, e portare anche un fattivo contributo all'attività comunale a sostegno della cittadinanza, con i consiglieri Lucia Olivieri, Alessio Marzo e Claudio Centola abbiamo inoltrato una richiesta urgente per un consiglio comunale straordinario in cui chiediamo al Sindaco di riferire sulle 'procedure e sulle misure poste in essere in riferimento all'emergenza Covid, considerati anche i contagi presso le scuole del comune di Vitorchiano'.

    Sen. Umberto Fusco

    Consigliere comunale Vitorchiano

     

  • Jan 21, 2022 4:17:50 PM
    2022-01-21

    VITTERBO - 'La Regione Lazio ha presentato ulteriori osservazioni per ribadire la contrarietà al deposito dei rifiuti radioattivi nella Tuscia'. Lo comunica il consigliere regionale del Pd Enrico Panunzi. Il documento, a firma dell'assessore regionale Massimiliano Valeriani, è stato inviato con pec e secondo le modalità previste dalla normativa, entro il termine del 15 gennaio.

    'Il documento si articola in cinque punti, con una serie di note e allegati aggiuntivi – prosegue il vice presidente della X commissione -. Si sottolinea come la provincia di Viterbo abbia una forte vocazione agricola e turistica, presenti numerosi vincoli archeologici e paesaggistici e altre caratteristiche che la rendono non idonea a ospitare il sito di stoccaggio selle scorie radioattive. Inoltre, il Piano regionale di gestione dei rifiuti e il Piano territoriale paesistico regionale non individuano luoghi adatti ad accogliere un deposito unico'.

    Con riferimento agli aspetti più tipici del paesaggio e della valorizzazione dei suoli agricoli destinati a colture di pregio, la Regione Lazio, prima in Italia, ha approvato la legge 11 del luglio 2019, con primo firmatario il consigliere regionale Enrico Panunzi, per l'istituzione e il riconoscimento dei biodistretti. Al riguardo, nella Tuscia, con la delibera di Giunta Regionale 737 dell'ottobre 2019, è stato riconosciuto il biodistretto Via Amerina e delle Forre, avente come ambito territoriale i comuni di Calcata, Canepina, Castel Sant'Elia, Civita Castellana, Corchiano, Fabrica di Roma, Faleria, Gallese, Nepi, Orte, Vallerano, Vasanello e Vignanello. Il biodistretto della Via Amerina e delle Forre nasce dall'esperienza di importanti aziende che hanno fatto la storia dell'agricoltura biologica laziale.

     

    Per il rilancio delle aree interne e dei centri minori, la Strategia nazionale per le aree interne (Snai), proposta dal Dipartimento per lo sviluppo e la coesione territoriale (Dps) e contenuta nell'accordo di partenariato 2014-2020, ha previsto interventi volti ad assicurare livelli adeguati dei servizi essenziali alla popolazione e progetti per la promozione dello sviluppo locale, finanziati attraverso le risorse regionali disponibili e i Fondi SIE della programmazione regionale 2014-2020 (POR FESR e FSE, PSR FEASR). Dall'agosto 2013 è stato così avviato un processo che ha portato, con la deliberazione della Giunta Regionale 477 del 17 luglio 2014, all'individuazione dell'area 'Alta Tuscia Antica città di Castro', comprendente Acquapendente, Arlena di Castro, Canino, Capodimonte, Cellere, Farnese, Gradoli, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Latera, Marta, Montalto di Castro, Onano, Piansano, Proceno, San Lorenzo Nuovo, Tessennano, Tuscania, Valentano e la Comunità Montana 'Alta Tuscia Laziale'.

    Nella scelta dei siti potenzialmente idonei non si è tenuto conto né dei criteri localizzativi del Piano regionale di gestione dei rifiuti, né delle previsioni del Piano territoriale paesistico regionale. L'inadeguatezza delle vie di comunicazione primarie e delle infrastrutture di trasporto costituisce un ulteriore motivo per rafforzare la contrarietà alla localizzazione del deposito nella provincia di Viterbo. Nella scelta dei siti potenzialmente idonei non si è adeguatamente considerato il Documento ISPRA – guida tecnica n. 29 recante 'Criteri per la localizzazione di un impianto di smaltimento superficiale di rifiuti radioattivi a bassa e media attività'.

    'L'individuazione nella provincia di Viterbo del deposito – conclude il consigliere regionale Panunzi - sarebbe in netto contrasto con le politiche portate avanti in questi anni dalla Regione Lazio per la valorizzazione e la promozione delle eccellenze agricole, culturali e ambientali del nostro territorio. La Tuscia non può ospitare il sito di stoccaggio dei rifiuti radioattivi'.

     

  • Jan 21, 2022 2:32:55 PM
    2022-01-21


    VITERBO - Al via la seconda edizione del bando Bonus Lazio KM0. A presentarne il contenuto questa mattina, al Museo della cucina di Roma, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti insieme all’Assessora regionale all’Agricoltura, Foreste, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Pari Opportunità, Enrica Onorati, e all’Assessore Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli.

    Presenti in sala la chef stellata Iside De Cesare e i rappresentanti delle associazioni di categoria e del mondo imprenditoriale.

     “La nuova edizione del bando Bonus Lazio km0 a favore della filiera agroalimentare regionale – ha dichiarato il presidente Zingaretti - è un’importante misura per sostenere le attività di somministrazione, commerciali e artigianali, oltre alla filiera agricola del nostro territorio. Dieci milioni per rimborsare fino al 50 per cento ristoranti, bar, pasticcerie, tutti coloro che lavorano il cibo, per l'acquisto di prodotti del Lazio a km 0. E' una bella sperimentazione, un modo per aiutare l'economia, andando dalla terra che produce, fino alle tavole dei ristoranti delle nostre cittá. E' un'altra misura - ha concluso Zingaretti - che prendiamo per uscire dal Covid, salvando vite umane ma anche salvando il lavoro e le imprese. E' una sperimentazione unica, di chi non si vuole arrendere'.

     'Questa seconda edizione si basa su tre punti cardine: fiducia nella filiera agroalimentare, reciprocità come conoscenza del territorio e distintività per accrescere il made in Lazio. Siamo fiduciosi nella ripresa post Covid del Paese e questa nuova edizione deve essere proprio la spinta alla ripresa, la spinta verso le nostre filiere e aziende a cui saremo accanto e aiuteremo il made in Lazio a internazionalizzarsi'. Ha dichiarato l’assessora all’agricoltura Enrica Onorati.

    'Dobbiamo migliorare la filiera agroalimentare, rendere il Lazio uno dei leader mondiali in questo campo per tornare a crescere con un nuovo modello di sviluppo che mette al centro la sostenibilità e la bellezza. Dobbiamo prendere coscienza del fatto che la filiera enogastronomica è uno strumento per fare marketing e rendere attrattivo il nostro territorio. Per questo vogliamo mettere a disposizione i Fondi europei dove tutti, produttori, imprenditori e artigiani, possano rispondere alla grande richiesta di Made in Italy che c’è nel mondo'. Ha spiegato l’assessore allo Sviluppo Economico Paolo Orneli.

     Il bando che sarà online da lunedì 7 febbraio (www.regione.lazio.it/BONUSLAZIOKM0) prevede un contributo a fondo perduto a titolo di rimborso pari al 50% della spesa effettuata per l’acquisto di prodotti laziali DO, IG e PAT (elencati nel testo del bando), latte fresco bovino del Lazio, acque minerali e birre artigianali prodotte e imbottigliate nel Lazio.

    L’importo del contributo varia da un minimo di 1.000 euro, a fronte di una spesa di almeno 2.000 euro, a un massimo di 10.000 euro per una spesa pari ad almeno 20.000 euro.

     Gli aiuti sono concessi in regime di “de minimis” nei limiti previsti dalla normativa europea in materia di aiuti e alla disciplina sugli aiuti di Stato. I contributi ‘de minimis’ sono aiuti di piccola entità che possono essere concessi alle imprese senza violare le norme sulla concorrenza.

     L’acquisto deve essere dimostrato mediante la presentazione delle relative fatture, in cui devono essere correttamente indicati i prodotti con la loro denominazione.

    Il Bando è del tipo “a sportello”, ovvero le domande pervenute regolarmente e ritenute ammissibili saranno valutate e liquidate fino alla concorrenza del plafond economico. Le domande devono essere presentate esclusivamente attraverso la procedura telematica, compilando il modulo online e allegando la documentazione richiesta nel bando. Sarà consentito presentare fino a un massimo di due domande, riferite ad acquisti differenti e sino al raggiungimento dell’importo massimo concedibile per singola impresa. Ognuna delle due domande potrà riportare un massimo di quattro fatture.

     I beneficiari sono imprese con sede nel Lazio che abbiano come attività primaria uno dei 38 codici ATECO elencati nel bando, che comprendono attività di ristorazione (ristoranti, bar, pasticcerie, gelaterie, ristorazione ambulante), alloggio (alberghi, agriturismi), produzione alimentare (panetteria, pasticceria, gelati), commercio al dettaglio di alimenti e bevande:

    - 56.10.11 - Ristorazione con somministrazione;

    - 56.10.12 - Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole;

    - 56.10.20 - Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto;

    - 56.10.30 - Gelaterie e pasticcerie;

    - 56.10.41 - Gelaterie e pasticcerie ambulanti;

    - 56.10.42 - Ristorazione ambulante:

    - 56.10.50 - Ristorazione su treni e navi;

    - 56.21.00 - Catering per eventi, banqueting;

    - 56.29.10 - Mense;

    - 56.29.20 - Catering continuativo su base contrattuale;

    - 56.30.00 - Bar ed altri esercizi simili senza cucina;

    - 55.10.00 - Alberghi;

    - 55.20.52 - Attività di alloggio connesse alle aziende agricole;

    - 10.71.10 - Produzione di prodotti di panetteria freschi;

    - 10.71.20 - Produzione di pasticceria fresca;

    - 10.72.00 - Produzione di fette biscottate, biscotti, prodotti di pasticceria conservati;

    - 10.73.00 - Produzione di paste alimentari, di cuscus e di prodotti farinacei simili;

    - 10.52.00 - Produzione di gelati senza vendita diretta al pubblico;

    - 47.11.10 - Ipermercati;

    - 47.11.20 - Supermercati;

    - 47.11.30 - Discount di alimentari;

    - 47.11.40 - Minimercati ed altri esercizi non specializzati in alimentari vari;

    - 47.11.50 - Commercio al dettaglio di prodotti surgelati;

    - 47.21.01 - Commercio al dettaglio di frutta e verdura fresca;

    - 47.21.02 - Commercio al dettaglio di frutta e verdura preparata e conservata;

    - 47.22.00 - Commercio al dettaglio di carni e prodotti a base di carne;

    - 47.23.00 - Commercio al dettaglio di pesci, crostacei e molluschi;

    - 47.24.10 - Commercio al dettaglio di pane;

    - 47.24.20 - Commercio al dettaglio di torte, dolciumi, confetteria;

    - 47.25.00 - Commercio al dettaglio di bevande;

    - 47.29.10 - Commercio al dettaglio di latte prodotti lattiero-caseari;

    - 47.29.20 - Commercio al dettaglio di caffè torrefatto;

    - 47.29.30 - Commercio al dettaglio di prodotti macrobiotici e dietetici;

    - 47.29.90 - Commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari in esercizi specializzati nca

    - 47.81.01 - Commercio al dettaglio ambulante di prodotti ortofrutticoli;

    - 47.81.02 - Commercio al dettaglio ambulante di prodotti ittici;

    - 47.81.03 - Commercio al dettaglio ambulante di carne;

    - 47.81.09 - Commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti alimentari e bevande nca.

  • Jan 21, 2022 2:22:14 PM
    2022-01-21

    VITERBO - Ha toccato anche la provincia di Viterbo l'inchiesta sui compro oro della Guardia di Finanza di Como. In particolare un arresto è stato eseguito nella Tuscia con il supporto dei finanzieri di Viterbo.

    Nelle prime ore di oggi, infatti, i finanzieri della compagnia della guardia di finanza di Olgiate Comasco, all’esito di una prolungata attività investigativa, svolta sotto il coordinamento della procura della repubblica di Como, hanno eseguito, nelle provincie di Como, Novara, Milano e Viterbo, una misura cautelare personale in carcere, emessa dal gip del tribunale lariano, nei confronti di 3 cittadini italiani procedendo altresì al sequestro di beni e valori per un ammontare complessivo di oltre 383mila euro” si legge nella nota delle fiamme gialle.

    In particolare le indagini sono iniziate all’esito delle quotidiane operazioni di monitoraggio svolte dalla compagnia olgiatese nei confronti degli esercenti compro oro e hanno portato alla scoperto l’esistenza di un collaudato sistema di frode fiscale, basato sullo sfruttamento di diverse società cooperative, ritenute inesistenti e del tutto prive di consistenza patrimoniale, che hanno risposto all’unico scopo di emettere fatture false nei confronti di un’impresa, operante nel settore dei metalli preziosi.

    Tale meccanismo ha permesso agli indagati di abbattere il reddito imponibile in capo ad una società e, contestualmente, di drenare le risorse finanziarie, giacenti sui conti correnti, cagionando lo stato di dissesto della stessa impresa.

    I fondi, una volta distratti, sono stati reimmessi nella disponibilità degli amministratori di fatto e di diritto, destinatari di misura cautelare ed impiegati nell’acquisto anche di beni di lusso ed immobili di pregio.

    Il gip presso il tribunale di Como, su richiesta del pubblico ministero, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dei suddetti tre soggetti, nei confronti dei quali, fermo restando la presunzione d’innocenza per i fatti penalmente rilevanti, è stato disposto il sequestro dei beni, posti nella propria disponibilità, tra cui, saldi di conto corrente ed un immobile ad uso residenziale di rilevante pregio.

  • Jan 21, 2022 2:18:08 PM
    2022-01-21

    VITERBO - Riprende a pieno ritmo l'attività di Media Education portata avanti dal Corecom Lazio con il coinvolgimento delle scuole del territorio regionale.

    Il primo appuntamento del 2022, dal titolo 'Lo sport come cura a dipendenza da Internet e social' si è tenuto questa mattina in videoconferenza dal Consiglio Regionale del Lazio.

    L'incontro, patrocinato dall'Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, ha visto la partecipazione di Pasquale Ciacciarelli, Presidente della III Commissione del C.R.L., di Michela Di Biase dell'Ufficio di Presidenza del C.R.L., di Massimiliano Maselli, Vicepresidente della XI Commissione del C.R.L., di Emiliano Farascioni della Polizia Postale e di Fabio Pagliara della Fondazione 'Sport City'.

     

    La Presidente del Corecom Lazio, Maria Cristina Cafini, ha aperto i lavori mettendo in evidenza che 'La dipendenza da Internet e dai social sta diventando un problema di salute e generazionale, la maggioranza dei ragazzi passa molte ore al giorno davanti agli schermi degli smartphone, e sempre più spesso questa dipendenza è correlata ad un aumento dell'aggressività, dell'ansia, dello stress, con effetti negativi sul rendimento scolastico'.

    La Consigliera del Corecom Lazio Iside Castagnola ha sottolineato come 'lo sport sia il connettore sociale più idoneo ad abbinare tecnologia, percorsi di educazione alimentare e stili di vita sani'.

    Subito dopo ha preso la parola il Presidente Ciacciarelli che ha incentrato il suo intervento sul paradigma 'Lo sport è vita'. 'Fare sport regolarmente – ha dichiarato – permette di migliorare l'umore e diminuire i livelli di stress; in poche parole, sport è felicità. In un mondo sempre più virtuale, è importante infondere nei ragazzi queste nozioni, soprattutto alla luce del periodo pandemico che ha ridotto in casa milioni di adolescenti con la Dad. È fondamentale dunque arrivare a più ragazzi possibile con campagne di sensibilizzazione che mirino proprio a questo'.

    'Le nuove tecnologie – ha poi affermato la Consigliera Di Biase – hanno portato a un cambiamento significativo nella vita di tutti noi. È importante insegnare ai ragazzi ad acquisire una buona educazione digitale e, al contempo, spronarli verso relazioni sociali vere e non solo virtuali, anche attraverso lo sport e l'attività fisica che rappresentano per loro sane opportunità di incontro, socializzazione e crescita'.

    Il Consigliere Maselli, ha sottolineato come durante il lockdown 'la consapevolezza del problema della dipendenza da internet e più in generale dai social è cresciuta in maniera esponenziale. La pratica di un'attività sportiva, per i valori educativi e sociali che lo sport dovrebbe avere, può rappresentare un argine ad un uso esagerato di questi mezzi, ma serve maggiore impegno da parte delle istituzioni che devono investire sempre di più con politiche di sostegno alla famiglia, all'istruzione e alla diffusione dello sport.'

     

     

  • Jan 21, 2022 2:12:44 PM
    2022-01-21

    MONTEROSI - Ci saranno anche i colori biancorossi per la stagione 2021/2022 sui campi delle competizioni ufficiali della Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale della FIGC, prima Federazione sportiva al mondo ad aver istituito al suo interno una Divisione che si occupa dell'organizzazione e promozione dell'attività calcistica per persone con disabilità e patologie psichiatriche. Grazie ad un Protocollo d'Intesa tra FIGC e CIP ( Comitato Italiano Paralimpico) ed alla collaborazione sin dall'inizio con le principali componenti del mondo del calcio, i club professionistici possono 'adottare' una società affiliata alla Dcps attraverso la quale portare avanti un messaggio di integrazione sociale e di amicizia oltre a vivere la passione condivisa per il calcio.

    Il Monterosi Tuscia Fc ha creato questa sinergia con la Blu Star, per un'iniziativa che vuole essere un'esperienza unica di integrazione e interazione, di progetti condivisi e di messaggi positivi da trasmettere insieme perché tutti parte di una stessa famiglia.

    'Il rispetto è una regola non scritta, ma che per noi ha un valore esponenziale – ha detto il patron biancorosso Luciano Capponi -. Siamo consapevoli che il diverso nasce ogni volta che nasce un uomo e anche questo è una dimensione non regolamentata, non percepita e, specialmente, non compresa. È evidente che la nostra attenzione nei confronti del mondo della disabilità si fregia della stessa attenzione e dell'identico rispetto che merita qualunque essere umano. Non è quindi una graduatoria di merito a creare gerarchie fatiscenti, ma piuttosto, un abbraccio umano di intensa fraternità'.

     

    La Blu Star 'ante litteram' nasce nel 2001 grazie alla lungimiranza di due neuropsichiatri che trovano subito terreno fertile tra gli operatori, i ragazzi del centro diurno e le loro famiglie: con un pallone tra i piedi è subito felicità. Nel 2008 con l'adesione al Comitato Paralimpico inizia un percorso riabilitativo, tecnico e inclusivo che porterà a disputare poi il primo torneo ufficiale del progetto sociale 'Quarta Categoria- calcio e disabilità':

    'Siamo lieti di far parte di questo progetto con la squadra del Monterosi Tuscia FC. – spiega Sonia Bellaveglia, educatore -. Il gruppo calcio si rivela un'esperienza educativa importante per la formazione e il cammino di ogni partecipante. Ogni conquista sul campo rappresenta una nuova conquista fuori dal campo e facilita il percorso verso l'autonomia personale. L'attività di calcio abbraccia in effetti non solo aspetti d'ordine ludico-sportivo e di socializzazione ma, nella maggioranza dei casi in maniera prevalente, si pone come obiettivo il potenziamento delle autonomie sociali e psicologico-relazionali, la crescita dell'autostima e di una maggiore sicurezza, rappresentando la base di una forte e sinergica integrazione tra aspetti riabilitativi e sociali. Questo progetto continua quindi il suo sviluppo, insieme alle persone che ne fanno parte, operatori e utenti, che mettono in campo le proprie potenzialità e contribuiscono a far crescere la Blue Star'.

    Un grazie enorme, grande quanto la sensibilità che ha dimostrato, va a Gianluca Pavanello, CEO di Macron, sponsor tecnico del Monterosi Tuscia Fc, che ha voluto partecipare a questa iniziativa fornendo gratuitamente il materiale tecnico e il kit gara. 'Macron da sempre crede che lo sport sia per tutti e che l'attività sportiva sia fondamentale per crescere come atleti e come uomini. Siamo onorati e orgogliosi di essere parte attiva in progetti come questo del Monterosi Tuscia FC. Integrazione, inclusione, condivisione sono tutti valori che rappresentano il nostro DNA come azienda, ma soprattutto come singoli individui che quotidianamente si impegnano per far vivere al meglio e a tutti la passione per lo sport. La forza dello sport è quella di abbattere le barriere. Nello sport non esiste diversità, esiste la gioia di stare insieme e condividere un obiettivo. La gioia e il sorriso che vedremo sui volti degli atleti della Blu Star saranno la prima di tante grandi vittorie'.

    Nelle prossime settimane il Monterosi Tuscia Fc e Macron consegneranno il materiale tecnico alla Blu Star per poter disputare le competizioni ufficiali DCPS con il logo dei biancorossi.

     

  • Jan 21, 2022 2:02:03 PM
    2022-01-21


    VITERBO - 783 casi accertati di positività al COVID-19 sono stati comunicati, entro le ore 11, al Team operativo Coronavirus della Asl di Viterbo.

     Gli ultimi referti di positività sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini residenti o domiciliati nei seguenti comuni:

    204 a Viterbo,
    43 a Vetralla,
    34 a Montalto di Castro,
    34 a Montefiascone,
    27 a Civita Castellana,
    25 a Nepi,
    24 a Orte,
    23 a Fabrica di Roma,
    23 a Tarquinia,
    23 a Tuscania,
    21 a Vitorchiano,
    19 ad Acquapendente,
    19 a Sutri,
    18 a Ronciglione,
    16 a Gallese,
    16 a Soriano nel Cimino,
    15 a Capranica,
    15 a Vignanello,
    14 a Marta,
    13 a San Lorenzo Nuovo,
    13 a Vallerano,
    12 a Caprarola,
    9 a Canepina,
    9 a Faleria,
    8 a Bassano Romano,
    8 a Bolsena,
    8 a Corchiano,
    7 a Calcata,
    7 a Monterosi,
    7 a Valentano,
    6 a Canino,
    6 a Graffignano,
    5 a Villa San Giovanni in Tuscia,
    4 a Capodimonte,
    4 a Blera,
    4 a Castel Sant'Elia,
    4 a Piansano,
    3 a Bomarzo,
    3 a Onano,
    3 a Oriolo Romano,
    3 a Vasanello,
    2 a Bagnoregio,
    2 a Barbarano Romano,
    2 a Grotte di Castro,
    2 a Ischia di Castro,
    2 a Lubriano,
    2 a Monte Romano,
    2 a Proceno,
    2 a Tessennano,
    1 a Bassano in Teverina,
    1 a Carbognano,
    1 a Castiglione in Teverina,
    1 a Celleno,
    1 a Cellere,
    1 a Civitella d'Agliano,
    1 a Farnese,
    1 a Gradoli.


     

    Dei casi odierni, 6 persone sono attualmente ricoverate presso l'ospedale Belcolle, 777 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio.

     In totale, alle ore 11 di questa mattina, i casi di positività al COVID-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 35027.

    La Asl, con estremo rammarico, comunica inoltre il decesso di 4 pazienti: una cittadina di 73 anni residente nel comune di Vitorchiano, 1 cittadina di 93 anni residente nel comune di Capodimonte, 2 cittadini di 90 e 85 anni, residenti nel comune di Viterbo.

     Oggi è stata comunicata ai soggetti istituzionalmente competenti la fine del periodo di isolamento o la negativizzazione dal COVID-19 di 339 pazienti residenti nei seguenti comuni: 71 a Viterbo, 20 a Tarquinia, 19 a Fabrica di Roma, 14 a Civita Castellana, 14 a Vetralla, 12 a Sutri, 11 a Montalto di Castro, 11 a Montefiascone, 9 a Bassano Romano, 9 a Nepi, 9 a Tuscania, 9 a Vignanello, 8 a Bagnoregio, 7 a Orte, 6 a Bolsena, 6 a Capranica, 6 a Corchiano, 6 a Marta, 6 a Monte Romano, 6 a Ronciglione, 6 a Vasanello, 6 a Vitorchiano, 5 a Gallese, 4 a Faleria, 4 a Lubriano, 4 a Soriano nel Cimino, 4 a Valentano, 3 a Bomarzo, 3 a Capodimonte, 3 a Graffignano, 3 a Ischia di Castro, 3 a Oriolo Romano, 3 a Piansano, 3 a Vejano, 2 ad Acquapendente, 2 ad Arlena di Castro, 2 a Canepina, 2 a Caprarola, 2 a Carbognano, 2 a Castiglione in Teverina, 2 a Grotte di Castro, 2 a Monterosi, 2 a San Lorenzo Nuovo, 2 a Vallerano, 1 a Bassano in Teverina, 1 a Blera, 1 a Canino, 1 a Celleno, 1 a Onano, 1 a Villa San Giovanni in Tuscia.

     Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus, 34 sono attualmente ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 5 presso la Terapia intensiva COVID, 12 presso Medicina COVID, 9725 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Sale a 24755 il numero delle persone negativizzate, 496 sono le persone decedute. Dall'inizio dell'emergenza COVID, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 275338 tamponi, 1983 nelle ultime 24 ore. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 31153.

  • Jan 21, 2022 1:52:34 PM
    2022-01-21



    VITERBO – Sono 2.031 le imprese nate nel 2021 nella provincia di Viterbo. E' quanto emerge dal Registro delle Imprese delle Camere di commercio, l'anagrafe ufficiale delle imprese italiane. Secondo l'analisi statistica realizzata da Unioncamere e InfoCamere - il 2021 si è chiuso con un ritrovato slancio delle attività imprenditoriali che, tra gennaio e dicembre, hanno fatto registrare a livello nazionale 332.596 nuove iscrizioni (il 14% in più rispetto all'anno precedente), mentre nell'Alto Lazio l'incremento rispetto allo scorso anno è pari all'11,5%.

    Dopo la frenata imposta nel 2020 dal lockdown e dalla fase acuta dell'emergenza Covid, il rimbalzo della natalità non ha però coinciso con un pieno recupero del dato pre-pandemia, mantenendo un gap di circa 20mila aperture in meno rispetto al 2019 e di circa 50mila in meno rispetto alla media del decennio ante-Covid. Una tendenza confermata nell'Alto Lazio, dove nel 2020 le nuove imprese registrate erano state 2.636 e nel 2019 avevano raggiunto quota 3.206.

    Alla ripresa delle iscrizioni non ha fatto eco il ritorno a un fisiologico flusso di cancellazioni dai registri camerali, anche per effetto delle aspettative in merito a interventi di ristoro destinati alle imprese che hanno subito i maggiori danni dalla pandemia e comunque ancora iscritte alle date di emanazione dei vari provvedimenti.

    Il saldo annuale nazionale è quindi per il 2021 positivo e pari a +86.587 unità, ancora influenzato dagli effetti della congiuntura sanitaria, così come è positivo quello registrato nell'Alto Lazio dove si registra, al netto delle cancellazioni d'ufficio, un saldo di +738 imprese, di cui 211 nel Reatino e 538 nel Viterbese ed un tasso di crescita dell'1,38%. Un trend in linea anche con il resto del Lazio, che traina la crescita tra le regioni centrali, con 14mila imprese in più.

    'La tendenza alla contrazione del flusso delle cancellazioni suggerisce molta cautela nella valutazione degli scenari economici del nostro territorio, ma rileviamo comunque una dinamicità nelle iscrizioni, che hanno ripreso a crescere dopo la flessione del 2020. – spiega Francesco Monzillo, Segretario Generale della Camera di Commercio di Rieti-Viterbo - Per quanto riguarda i settori che nel Reatino e nella Tuscia hanno manifestato maggiore vitalità, si segnalano senza dubbio quelli delle costruzioni e delle attività professionali, scientifiche e tecniche, grazie anche all'effetto di misure come il Superbonus 110%, oltre che dei servizi alle imprese.  In netta difficoltà, invece, evidente effetto della pandemia, i settori del commercio, alloggio e ristorazione'.

  • Jan 21, 2022 1:27:36 PM
    2022-01-21


    VITERBO - A seguito delle deliberazioni assunte in sede di Congresso Confederale elettivo svoltosi dal 12 al 14 novembre u.s. si è insediata la nuova Giunta esecutiva di Confimpreseitalia.
    La composizione dell’organo decisionale continua a rispecchiare le diverse esigenze delle imprese associate, valorizzando un equilibrio territoriale e settoriale, configurandosi, nel contempo, funzionale alle diverse realtà aziendali delle micro, piccole e medie imprese rappresentate.
    La nuova Giunta, insediatasi lo scorso 17 gennaio, ha registrato, altresì, un rinnovo generazionale e con una forte presenza femminile.
    Sono stati confermati, quali Vice Presidenti, i sigg. Cettina Scaffidi, Giovanni Felice e Fulvio Barion mentre per i nuovi ingressi si è registrata la nomina di Gianfranco Piazzolla e Pietro Monaco che si aggiungono ai componenti della Segreteria Generale Antonella Gobbo, Emanuela Paola Vitali ed Antonio Ianniello. Nominato anche il Portavoce Luigi Sambucini.
    Nel corso dell’insediamento è stata evidenziata l’esigenza di condividere e promuovere nuove azioni e nuovi programmi di rilancio per lo sviluppo dei vari comparti produttivi, nonché le concrete potenzialità per un presidio più incisivo del territorio e dei vari settori ed una conseguente maggiore e più forte rappresentanza delle categorie associate.
    Sono state, altresì, delineate le linee programmatiche confederali, centrate su pochi e chiare importanti punti, idonei a cogliere tutte le opportunità di crescita e di competitività, nella piena consapevolezza, comunque, delle difficoltà contingenti dovute soprattutto alla pandemia da Covid-19 ancora in corso.
    Tra le priorità emerse il rincaro bollette e l’aumento e dell’Istat e dell’inflazione.

    Il caro-bollette e l'aumento dell’inflazione potrebbero presentare, infatti, nel corso dell’anno appena iniziato, un conto pesante per le famiglie e per le imprese con una maggiore spesa energetica di oltre 10 miliardi per le prime e aumenti delle fonti energetiche di circa il 40% per le seconde mentre l'inflazione acquisita per il 2021 è pari a 1,9%; tale situazione, non ancora “assorbita” nei comportamenti familiari, rischia di generare un brusco rallentamento delle dinamiche produttive.
    Bene l’azione del Governo a condizione che si concretizzi in tempi rapidissimi
    Fondamentale la proroga della rottamazione delle cartelle esattoriali e la pace fiscale ancor oggi, insieme al rinnovo della Camere di Commercio con voto diretto da parte delle imprese iscritte, cavalli di battaglia della Confederazione presieduta da Guido D’Amico.
    Lo stesso ha evidenziato, in conclusione di riunione, come lo sviluppo della confederazione sia frutto soprattutto della capacità di mettere in campo ed a disposizione delle Associazioni Territoriali, delle Federazioni di categoria e delle Organizzazioni federate una sempre maggior tutela sindacale ed un numero di servizi (accesso al credito, finanziamenti,….) al fine di offrire un sostegno al sistema imprenditoriale rappresentato e renderlo, così, più competitivo.

  • Jan 21, 2022 1:19:49 PM
    2022-01-21




    VITERBO -  'La Didattica a distanza (Dad) discrimina chi non può accedere alla digitalizzazione. Le scuole devono restare aperte, ma in sicurezza e con regole chiare. Chi lavora oggi nella scuola non svolge una professione, ma una vera e propria missione'. Lo dichiara la segretaria generale della Uil scuola di Viterbo, Silvia Somigli.

     'La parola chiave è sicurezza – dice Somigli – . Chi lavora oggi nella scuola non sta più svolgendo una professione bensì una missione all'insegna di un 'si salvi chi può' imposto. Ad agosto abbiamo sottoscritto un protocollo sulla sicurezza che si è totalmente arenato. Ancora non si vedono presidi sanitari nelle scuole, la riduzione del numero di alunni per classe e la sanificazione dell'aria delle aule. E nel frattempo la rabbia, la frustrazione e la tensione della gente, aumenta sempre di più'.

     Infine , la didattica a distanza. 'La Dad – commenta Somigli - è una didattica di emergenza, è un surrogato della scuola che serve a poco e che discrimina chi non può accedere alla digitalizzazione. Ancora oggi ci chiediamo che fine abbiano fatto i soldi per il piano nazionale digitale stanziati prima che arrivasse la pandemia, visto che la Dad è stata fatta dai docenti con i loro device e con le loro risorse personali. Purtroppo non abbiamo avuto risposta, così come sulla possibilità di avere a disposizione i dati dei contagi e dei decessi. Perché non vengono tirati fuori? Forse perché vanno contro la narrazione di questi mesi?'

  • Jan 21, 2022 1:12:49 PM
    2022-01-21


    CELLERE - 'In qualità di responsabile del dipartimento agricoltura del Comitato provinciale di Forza Italia, ringrazio il Sottosegretario Battistoni per aver chiarito la questione del sostegno al comparto ovicaprino nella nuova Pac'. Così, in una nota, Antonio Crabolu, vicesindaco di Cellere e responsabile del dipartimento agricoltura di Forza Italia.
    'La verità, al di là di qualcuno che ha inteso fare una mera polemica strumentale, è che la nuova Pac ha una struttura diversa rispetto a prima, e la spiegazione del Sottosegretario è stata molto precisa – spiega Crabolu –. Per l'ovicaprino, peraltro, le economie stanziate sono superiori rispetto alla precedente annualità. Nella programmazione 2014-20 le risorse per l'accoppiato ammontavano a 15,4 milioni di euro; nella programmazione 2023-27 a 13.1 milioni, ma a questi vanno aggiunti i 40,8 milioni di euro sul livello 1 che andranno a finanziare l'ecoschema. Una misura volontaria, ma che sicuramente farà bene al settore'.
    'Mi preme sottolineare che il piano strategico della nuova Pac, in particolare la cosiddetta architettura verde, è vero che si basa su una strategia unitaria, ma gli strumenti sono differenziati tra i due pilastri – conclude Crabolu –. Nel caso specifico del settore ovicaprino, l'eco-schema è stato costruito proprio con l'obiettivo di farlo integrare con uno specifico intervento che sarà attivato dalle singole Regioni'.

    Nota stampa di Forza Italia

  • Jan 21, 2022 12:26:19 PM
    2022-01-21

    Viterbo

    Sabato. Giornata all'insegna del bel tempo: sole prevalente al mattino e al pomeriggio. In serata si confermano le condizioni di stabilità con cieli sereni. Temperature comprese tra -1°C e +9°C.

    Domenica. Sole prevalente al mattino e poi anche nelle ore pomeridiane; in serata il tempo si manterrà stabile con cieli sereni. Temperature comprese tra -2°C e +9°C.

    Lazio

    Sabato. Giornata caratterizzata dal bel tempo con locali addensamenti al mattino sul Basso Lazio, sole prevalente al pomeriggio su tutta la regione. In serata i cieli saranno sereni sulle coste e sulle zone interne.

    Domenica. Nubi sparse in mattinata su gran parte del territorio con tempo asciutto; ampi spazi di sereno nel pomeriggio su tutti i settori. Nessuna variazione attesa per le ore serali.

    AL NORD

    Al mattino tempo stabile su tutte le regioni con prevalenza di cieli sereni, nebbie e nubi basse in Pianura Padana. Al pomeriggio attese ampi spazi di sereno su tutti i settori, eccetto isolati addensamenti sulle Alpi di confine. In serata si rinnovano condizioni di tempo stabile con cieli per lo più sereni o poco nuvolosi.

    AL CENTRO

    Al mattino stabilità su tutti i settori con prevalenza di cieli sereni o poco nuvolosi. Al pomeriggio ancora tempo asciutto con cieli soleggiati ovunque. In serata si rinnovano condizioni di tempo stabile con cieli per lo più sereni e qualche innocuo addensamento sulle coste abruzzesi.

    AL SUD E SULLE ISOLE

    Al mattino piogge sparse tra Calabria e Sicilia, asciutto altrove con prevalenza di cieli sereni. Al pomeriggio tempo asciutto su tutte le regioni, qualche nube in più su Puglia e Sicilia sud-orientale. In serata attese piogge sparse su Molise e Puglia; nessuna variazione di rilievo altrove.

    Temperature minime e massime stabili o in calo.

    -- www.centrometeoitaliano.it

    https://www.youtube.com/c/CentrometeoitalianoIt/videos

  • Jan 21, 2022 11:39:34 AM
    2022-01-21

    VITERBO - Presso l'unità operativa di Neurochirurgia di Belcolle, diretta da Riccardo Antonio Ricciuti, nei giorni scorsi è stato impiantato un sistema innovativo di elettrocateteri direzionali per la stimolazione cerebrale profonda a un malato di Parkinson proveniente da fuori provincia. La struttura viterbese è tra i primi centri in Italia e la prima nel Lazio a introdurre tale tecnologia nella pratica clinica.

     

    L'introduzione di questo nuovo sistema, che non modifica la tecnica chirurgica, già utilizzata a Belcolle dal 2018, è stata possibile grazie a un continuo confronto tra i clinici e l'apparato amministrativo dell'azienda sanitaria locale, in particolare l'E-procurement, che conferma la propria sensibilità verso i professionisti, con lo scopo di consentire l'erogazione di tecnologie di ultima generazione ai pazienti.

     

    Il sistema di elettrocateteri direzionali, utilizzato presso la Asl di Viterbo per la gestione della malattia di Parkinson, è destinato ad essere utilizzato per la terapia di stimolazione cerebrale profonda (Deep Brain Stimulation, DBS).

     

    'La stimolazione direzionale – commenta Riccardo Antonio Ricciuti -, che consente di personalizzare la terapia e fornire dati individuali e specifici del paziente, grazie alla funzione di rilevamento dei segnali cerebrali, è la caratteristica innovativa che contraddistingue questo nuovo elettrocatetere direzionale che può essere, inoltre, utilizzato insieme a un nuovo neurostimolatore, anch'esso innovativo, introdotto sul mercato lo scorso anno. Il neurostimolatore è un dispositivo di piccole dimensioni, simile a un pacemaker, che invia all'area del cervello, correlata con i sintomi del Parkinson, dei segnali elettrici attraverso fili estremamente sottili, gli elettrocateteri appunto. Tale sistema migliora il rilevamento dei segnali elettrici che si generano nel cervello, i quali possono essere correlati ai sintomi del Parkinson, i Local Field Potential (LFP, potenziali di campo locali), offrendo quindi una stimolazione direzionale, tagliata sulle caratteristiche della malattia presentata dal paziente, oltre a disporre di funzionalità di programmazione aggiuntive per personalizzare la terapia dei pazienti stessi'.

     

    La stimolazione cerebrale profonda è efficace nel controllo del tremore essenziale, della distonia e dei sintomi della malattia di Parkinson che non possono essere controllati in maniera adeguata tramite terapia farmacologica. Inoltre, questo sistema sarà prezioso nell'immediato futuro anche per i pazienti che presentano particolari forme di epilessia.

     

    'Il dispositivo sviluppato – conclude Ricciuti - vanta quindi due innovazioni importanti: la capacità di direzionare gli impulsi elettrici con molta precisione e la capacità di modulare la stimolazione sulla base del bisogno, grazie al monitoraggio dell'attività cerebrale'.

  • Jan 21, 2022 11:37:13 AM
    2022-01-21

    TUSCANIA - E' mistero sulla morte di Federico Mazzoni giovane di 24 anni trovato privo di vita all'interno della sua abitazione. 

    Il ritrovamento risale a ieri sera. A dare l'allarme i familiari a cui non rispondeva. Quando sono arrivati i soccorsi per lui non c'era da fare. Sul posto, insieme al 118 anche i carabinieri. Al momento non si conoscono le cause del decesso. Anche se non si esclude l'ipotesi del malore. L'autorità giudiziaria in queste ore deciderà se eseguire l'autopsia o restituire la salma ai familiari per il funerale.

  • Jan 21, 2022 10:38:20 AM
    2022-01-21

    TUSCANIA - A quasi un mese di distanza dalla netta vittoria con Sabaudia, torna finalmente in campo la Maury's Com Cavi Tuscania impegnata domani alle 20,30 a Montefiascone contro Aurispa Libellula Lecce, incontro valido come anticipo della terza di ritorno del girone blu della Serie A3 Credem Banca.

    All'andata finì 3/2 per i salentini che dopo essere stati per due volte in svantaggio riuscirono ad aggiudicarsi l'incontro al tie-break.

    Dopo aver chiuso il girone di andata con 27 punti al primo posto assieme a Aversa e Tuscania, la squadra pugliese è andata a cogliere un'importante vittoria in trasferta a Palmi (2/3) per poi ripetersi in casa a spese della Shedirpharma Massa Lubrense (3/0). Vittorie che la attestano al secondo posto ad un punto dalla capolista Wow Green House Aversa 33, e a due di vantaggio da Sistemia Aci Castello 30, seguita a sua volta da OmiFer Palmi 28, Maury's Com Cavi Tuscania 27 e Leo Shoes Casarano 26, con queste ultime che hanno però due gare in meno.

    'Lecce è una delle squadre più in forma del momento -è il commento di coach Sandro Passaro- viene da una serie importante di vittorie e fa della fase break il suo punto di forza. Sappiamo benissimo che contro di loro bisogna essere pazienti e preparati a scambi lunghi. In questo periodo abbiamo giocato poco ma abbiamo avuto modo di allenarci bene per affrontare al massimo le prossime sfide'.

    Probabile formazione degli ospiti: Kindgard in regia con Casaro in diagonale, centrali Maccarone, Rau e Fortes che si alternano, Vinti e Corrado in posto quattro, Cappio libero.

    Ad arbitrare l'incontro saranno i signori Alessandro Oranelli e Deborah Proietti

    Si gioca alle 20,30, diretta Legavolley.tv

     

    Giancarlo Guerra

    Ufficio Stampa Tuscania Volley

  • Jan 21, 2022 10:33:27 AM
    2022-01-21

    'L'impennata di contagi delle ultime settimane, che vede centinaia di migliaia di persone sottoporsi a tamponi antigenici e molecolari, sta mettendo sotto pressione il sistema di screening regionale. Vanno dunque ampliate al più presto le attività di rilevamento dei contagi, anche in vista del picco pandemico previsto per la prima decade del mese di febbraio. Da qui la Mozione depositata stamattina, con la quale chiedo che si autorizzino le parafarmacie, dotate di spazi idonei sotto il profilo igienico-sanitario e atti a garantire la sicurezza degli assistiti e la tutela della riservatezza, ad effettuare test antigienici rapidi e ad accedere alla piattaforma di registrazione degli esiti'.

     

    Così in una nota Loreto Marcelli, capogruppo M5S alla Regione Lazio.

     

    'Il sistema sanitario regionale appare oggettivamente in difficoltà nella gestione del gran numero di richieste di tamponamento provenienti tanto dai medici di medicina generale, quanto dall'autonoma iniziativa dei singoli cittadini – continua Marcelli – autorizzare le circa 630 parafarmacie presenti nel Lazio ad effettuare i tamponi significa garantire un numero maggiore di tamponi ed evitare ai cittadini file interminabili'

     

    'A fronte della forte contagiosità dell'ultima variante del virus, va ampliata l'offerta e le parafarmacie rappresentano un potenziamento essenziale per la prosecuzione degli screening di massa necessari a gestire la pandemia. Ci troviamo di fronte ad una crisi sanitaria complessa che da due anni sta mettendo a dura prova la popolazione, è nostro dovere intervenire per semplificare, quanto più possibile, la vita dei cittadini', conclude il capogruppo M5S alla Regione Lazio.

  • Jan 21, 2022 10:08:29 AM
    2022-01-21

    CIVITA CASTELLANA - Continuano le donazioni da parte del Lions Club Falerii Veteres di generi alimentari per l’emergenza sociale.

     

    Sono stati infatti messi a disposizione, nella parrocchia di San Giuseppe Operaio, punto di riferimento per la consegna e distribuzione di generi alimentari, pacchi destinati alle famiglie più numerose, anziani soli, giovani precari, lavoratori penalizzati dalla crisi che si sono ritrovati, dall'oggi al domani, senza mezzi di sostentamento.

     

    «Da maggio ogni mese, in maniera puntuale”, dichiara il parroco don Luca Gottardi “ riceviamo questo materiale dai Lions, che poi distribuiamo con i nostri volontari alle famiglie in difficoltà. Donazioni importanti che si aggiungono a quelle delle aziende ceramiche».

  • Jan 21, 2022 9:22:51 AM
    2022-01-21

    Riceviamo e pubblichiamo:

    'Il piano strategico nazionale prevede tipi di interventi sotto forma di pagamenti diretti e un regime di aiuto volontario per gli agricoltori, che si concretizza in un pagamento aggiuntivo al sostegno di base del reddito, in ragione dell'elevato livello di ambizione climatica e ambientale. I Regimi ecologici, anche detti ecoschemi, sono infatti concepiti per andare oltre i criteri obbligatori già previsti.

    Mi preme evidenziare che la cosiddetta architettura verde della PAC è delineata secondo la strategia unitaria da attuare con strumenti distribuiti tra primo e secondo pilastro, tale impostazione di base implica la necessità di evitare un doppio finanziamento tra pagamenti diretti e regimi ecologici; pertanto, nella definizione delle misure si è prestata attenzione ad agevolare la complementarità degli interventi in modo da offrire il massimo vantaggio ai potenziali beneficiari.'

    Così il sottosegretario Mipaaf Francesco Battistoni, ieri, in risposta ad un'interrogazione parlamentare in Commissione Agricoltura a Montecitorio, relativamente alle misure di sostegno del Psn agli allevamenti ovicaprini.

    'Sono stati definiti cinque ecoschemi – ha spiegato Battistoni ai deputati della Commissione -. Il primo organizzato su due livelli riguarda la riduzione degli antibiotici in allevamento e il benessere animale.

    Il primo prevede il rispetto di soglie minime di impiego del farmaco. Il rispetto delle soglie viene verificato tramite il sistema Classifarm per ogni singolo allevamento.

    Sono ammissibili al sostegno di bovini da latte i bovini da carne, i bovini adulti, i vitelli da latte, i bufalini, gli ovini, i caprini ed i suini. Al secondo, che sostiene il livello semi brado o che pratica pascolamento, sono ammessi al pagamento solo gli allevamenti che aderiscono al sistema di qualità nazionale e benessere animale al pascolo e quelli certificati per la zootecnia biologica. Alcune deroghe possono essere previste per gli allevamenti di piccole dimensioni a condizioni che i controlli per l'attività di pascolo e allevamento semi brado siano effettuate dalle amministrazioni regionali provinciali.

    Complessivamente le risorse a disposizione per l'ecoschema benessere animale ammontano a 376 mln euro, il 41,5% del budget.

    Tenuto conto delle diverse realtà allevatoriali si è inteso attivare una linea unitaria per la filiera vacca vitello, mentre per l'allevamento ovicaprino, in ragione dell'altissimo utilizzo della misura 14 dei PSR, si è deciso di adottare un approccio integrale che prevede sia l'utilizzo dello strumento ecoschema su utilizzo del farmaco veterinario sia del corrispondente intervento climatico ambientale, con cui si prevede di compensare impegni differenziali tra regioni, ma col comune obiettivo del miglioramento del benessere animale. Per queste ragioni il livello due, dell'ecoschema benessere animale, prevede la non cumulabilità dell'aiuto col corrispondente intervento sul benessere animale, mentre il livello uno dell'ecoschema sui farmaci prevede la cumulabilità con l'intervento sul benessere animale finanziato dal Feasr'.

  • Jan 21, 2022 9:17:22 AM
    2022-01-21

    VITERBO - Per l’Università della Tuscia sono 14 i Progetti PRIN - progetti di rilevante interesse nazionale - finanziati dal Ministero dell’Università e Ricerca. Erano state presentate, a livello nazionale, più di quattromila proposte, delle quali appena 308 hanno ottenuto il finanziamento.

    L’Università della Tuscia partecipa dunque al 4,5% dei progetti PRIN italiani, pur avendo poco più dello 0,6% dei ricercatori universitari italiani. Le proposte sono state presentate nel corso del 2020 e, solo alla fine del 2021, si è conclusa la procedura selettiva con le relative assegnazioni.

    Per l’Ateneo viterbese un importante riconoscimento tenuto conto che, in 7 delle 14 proposte progettuali, riveste anche il ruolo di coordinatore nazionale. Nelle restanti 7 è partner con altri importanti Atenei di tutta Italia. L’importo complessivo finanziato ammonta a poco meno di 2,5 milioni di euro.

    'Una grande soddisfazione per un Ateneo - ha sottolineato Stefano Ubertini rettore dell'Università della Tuscia- che sta consolidando sempre di più il suo ruolo nel panorama nazionale delle Università di piccole dimensioni, potendo contare su didattica e ricerca di qualità, con notevoli risultati raggiunti'.

    I progetti finanziati appartengono a diversi ambiti scientifici: 7 appartenenti al settore LS – Scienze della vita, di cui 5 come partner e 2 come coordinatore; 6 al settore SH – culture, società, istituzioni, produzione culturale, 2 come partner e 4 come coordinatore ed infine 1 appartenente al settore PE – Ingegneria dei processi e dei prodotti.

    In due delle graduatorie, su LS8 (Evolutionary, population and environmental biology) e su PE8 (Ingegneria dei prodotti e dei processi), i progetti Unitus si sono addirittura classificati al primo posto.

  • Jan 21, 2022 9:07:42 AM
    2022-01-21

    Nella giornata di ieri, giovedì 20 gennaio 2022, il Presidente della Provincia di Viterbo Alessandro Romoli ha firmato il decreto per la nomina del Dott. Claudio Parroccini a Capo di Gabinetto della Segreteria di Presidenza.

     

    Nato a Terni il 22/09/1992, il Dott. Parroccini, di professione giurista, ricopre attualmente la carica di Presidente del Consiglio Comunale di Civita Castellana. Al termine di un rigoroso processo di revisione dei requisiti culturali e professionali, il profilo del Dott. Claudio Parroccini è stato ritenuto idoneo dal presidente della Provincia Romoli a ricoprire un incarico così importante e delicato.

     

    Quello del Capo di Gabinetto della Segreteria di Presidenza si tratta di un ruolo di natura altamente fiduciaria da parte del Presidente, in quanto tale figura dovrà operare alle strette dipendenze dello stesso, al quale dovrà rispondere delle proprie attività.

     

    Il Dott. Claudio Parroccini assumerà l'incarico a decorrere dall'1/02/2022 con un contratto a tempo determinato per la durata di un anno, eventualmente rinnovabile fino alla scadenza del mandato e fino alla durata in carica del Presidente.

     

    Ufficio di Presidenza della Provincia di Viterbo

  • Jan 21, 2022 8:50:19 AM
    2022-01-21

    VITERBO - Il prossimo 28 gennaio il capo dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Bernardo Petralia, sarà in visita alla casa circondariale di Viterbo. A darne comunicazione Massimo Costantino, segretario generale della Fns Cisl Lazio.

    ''Il presidente Petralia incontrerà prima il provveditore, dr . Carmelo Cantone, unitamente alla direttrice del carcere per proseguire poi con il personale. Successivamente vi sarà un incontro, anche, con le rappresentanze sindacali - dice Massimo Costantino - Purtroppo la situazione del carcere di Viterbo non è delle migliori. Registriamo che attualmente vi è una carenza di personale di quasi 80 unità, previsti 343 ma i presenti , esclusi il tra personale che espleta servizio al l Gruppo Operativo Mobile (GOM) ed altre assenze , arriva a circa 80 unità in meno. Attualmente mancano nel Lazio circa 500 unità di polizia penitenziaria, in ogni ruolo, e questo fa capire come la situazione non è rosea.

    Purtroppo dato aggravato anche dal fatto che alcune unità del personale sono impiegate presso il GOM, cioè che non fanno parte del numero del personale che espleta servizio in sede, ed ciò pregiudica le già precarie condizioni lavorative del personale effettivo in sede che si vede costretto a coprire più posti contemporaneamente.

    Purtroppo la situazione peggiora se poi all'interno dell'istituto vi sono circa una 15 di detenuti con problemi pschiatrici ed il quadro appare alquanto preoccupante, oltre, a che nello stesso sono stati inviate da alcuni mesi fa detenuti di A.S., proveninenti dal carcere di Frosinone, con relativi problemi connessi alla loro gestione.

    Attualmente l'istituto si presenta con un sovraffollamento di 39 detenuti in più rispetto ai previsti ( posti regolamentari 440, totale detenuti 479).

    5.548 sono , invece, i detenuti presenti nella regione , pertanto, attualmente il sovraffollamento delle carceri del Lazio è pari a + 317 rispetto alla capienza regolamentare di detenuti prevista di n. 5.230, dato pubblicato su sito ministero giustizia del 31/12/2021, rispetto ad una capienza regolamentare di detenuti prevista di n. 5.231.( rispetto ad un anno fa il dato è notevolmente diminuito era, infatti, era di 586 detenuti considerato che ne erano n. 5.816 che nè risultavano essere i detenuti reclusi nei 14 Istituti del Lazio) .

    Preoccupante è il fatto che nelle carceri del Lazio risultano n. 809 detenuti in attesa di primo giudizio-

    Per la Fns Cisl Lazio - conclude Massimo Costantino - occorre, innanzitutto, implementare il personale ed questo purtroppo ad oggi non è possibile nell'immediatezza, poiché i corsi di formazione di agenti di polizia penitenziaria sono appena iniziati , ma possono essere attenuati alcuni problemi ed in primis si potrebbe risolvere il problema dei detenuti pschiatrici, perché gli stessi invece di stare in carcere, dovrebbero essere curati in strutture esterne idonee''.

  • Jan 21, 2022 8:34:52 AM
    2022-01-21

    di Andrea Stefano Marini Balestra 

    VITERBO - Maria Sestina Arcuri e Andrea Landolfi caddero dalle scale per un incidente. Queste le conclusioni della motivazione della sentenza di assoluzione di Andrea Landolfi dall’accusa di omicidio. Non fu l’imputato a gettare di proposito la fidanzata giù per le scale, ma un incidente.

    La sentenza di assoluzione arrivò lo scorso 19 luglio. Il pm Pacifici, aveva chiesto la condanna di Landolfi a anni 25 di reclusione. La tesi sostenuta dalla Procura fu respinta dal Collegio che oggi nelle motivazioni oggi depositate dopo i sei mesi che il Collegio si era dato per il deposito, spiega il perché.

    Le perizie e controperizie svolte nella lunga fase dibattimentale, in particolare quelle svolte dal nucleo Carabinieri del RIS, non sono state per il Collegio giudicante sufficienti per determinare con ragionevole certezza la responsabilità dell’imputato.

    Per la Corte d’Assise, anche sulla base delle relazioni dei medici periti della Procura (i professori Lancia e Bacci) che avevano suscitato dubbi, è stata confermata la certezza dell’impossibile lancio della Arcuri oltre la balaustra della scala in ferro operata dal Landolfi, ma quella che insieme precipitarono e che per una disgrazia restò gravemente ferita la giovane donna.

    Finisce qui l’odissea, salvo il processo d’appello preannunciato dalla Procura, di Andrea Landolfi che per questo ha patito una detenzione di circa due anni nonché quella della nonna Mirella Jezzi accusata di aver favorito il nipote per nascondere la realtà dei fatti.

  • Jan 21, 2022 4:11:30 AM
    2022-01-21

    FABRICA DI ROMA - Non c'è un'età giusta per morire, ma 16 anni sono davvero troppo pochi specie quando hai fatto i conti con una malattia che non ti ha dato scampo.

    La notizia della morte di Lavinia Ambrogi ha scosso molto la comunità di Fabrica di Roma che in queste ore si è stretta intorno alla famiglia della giovane. Una notizia che, seppure era nell'aria, ha trovato tutti impreparati. Come si fa infatti ad accettare che una 16enne venga strappata alla vita per un male che non le ha concesso prove d'appello?

    E così ieri, quanto l'amministrazione comunale ha annunciato la morte sono state centinaia le attestazioni di cordoglio e di vicinanza al dolore della famiglia, del papà Gino e della mamma Alessia. ''Non ci sono parole per notizie di questo genere, è un colpo troppo forte al cuore'' hanno scritto alcuni.

    I funerali di Lavinia si svolgeranno sabato 22 gennaio alle 14.30 presso la Chiesa del Duomo.

  • Jan 21, 2022 4:01:01 AM
    2022-01-21

    VITERBO - I partiti studiano programmi, nomi, strategie, il mondo civico si mette in moto e intanto il ''popolo mormora''. In vista delle elezioni di primavera, dove la città di Viterbo dovrà scegliere un nuovo sindaco dopo la caduta anticipata dell'amministrazione Arena, in tanti si dilettano in queste ore con il toto-sindaco.

    La discesa in campo di Giovanni Scuderi, che primo su tutti ha annunciato la sua candidatura con una lista civica, ha contribuito in un certo senso ad alimentare quel vento di novità che in tanti auspicano per la città. Un volto conosciuto ma del tutto nuovo alla politica tanto che, se qualche ex amministratore pare gli abbia strizzato l'occhio, altri, più navigati, hanno arricciato il naso per la sua inesperienza dal punto di vista amministrativo. Lui per ora si tiene da parte e resta a guardare.

    Tanto è bastato però per alimentare una serie di ipotesi più o meno azzardate sui candidati sindaco. Se pare assodato che la competizione questa volta è alquanto incerta, sembra altrettanto scontato che ci sarà un affollamento di candidati in corsa per la fascia di primo cittadino. E così sta circolando con insistenza la voce in città di una imminente discesa in campo di Raffaele Ascenzi. Quanto questo rumor sia frutto di un ''desiderio'' o di una possibilità concreta, al momento non è dato sapere. Suo padre Silvio fu sindaco di Viterbo nel 1983 in seguito alle dimissioni di Rosato Rosati.

    Se su Ascenzi si viaggia per ora nel campo del ''vox populi'', c'è chi non ha mai nascosto le sue intenzioni di guidare la città. Giovanni Arena sin dalle sue ultime ore da sindaco aveva annunciato la volontà di tornare a correre (con Forza Italia o altro soggetto ancora non si sa) per non disperdere il bagaglio di voti che si porta in dote. Anche Chiara Frontini, sconfitta al ballottaggio nel 2018, ci riprova. Nell'uno né l'altra al momento hanno ufficializzato la corsa. 

    Se in casa Pd sembra ci sia una convergenza sul nome di Alessandra Troncarelli, resta il nodo Ciambella. Difficile ipotizzare che l'ex consigliera dem stia alla finestra a guardare, così come sembra complicata una sua nuova candidatura nelle file del Partito democratico.

    Per il momento non si conoscono neanche le intenzioni del Movimento 5 Stelle. Il casa centrodestra resta l'incognita sulla posizione che assumerà Forza Italia mentre Fondazione, Fratelli d'Italia e Lega sono già al lavoro con una serie di ipotesi di candidati sindaco ancora tutta da ''spulciare''.

  • Jan 20, 2022 5:55:20 PM
    2022-01-20

    VITERBO- Incendio, intorno alle 11 di questa mattina, nel territorio di Faleria. In fiamme un autocarro adibito alla manutenzione stradale.

    L'intervento dei vigili del fuoco ha richiesto la chiusura della strada che è stata fatta sgomberare per qualche ora a causa dei residui di detriti rimasti sul manto stradale.

    Oltre ai vigili del fuoco, sul posto, anche i carabinieri. Nessun ferito in seguito all'incendio.

  • Jan 20, 2022 4:14:35 PM
    2022-01-20

    VITERBO - “Firmato oggi l’accordo quadro, dal valore complessivo di 251 milioni di euro, che permetterà l’acquisto di 35 nuovi treni. Contestualmente la Regione Lazio ha siglato anche il primo contratto applicativo, dal valore di 100 milioni, grazie al quale sono stati già acquistati i primi 11 mezzi (5 per la Roma-Lido e 6 per la Roma-Viterbo). Si tratta di una fase propedeutica al patto vincolante di acquisto che sarà siglato nei prossimi giorni. Un altro impegno mantenuto da parte dell’amministrazione Zingaretti, ma soprattutto un fatto storico che ci aiuterà nella gestione della Roma-Lido e della Roma-Viterbo, due infrastrutture che ogni giorno sono al servizio di migliaia di cittadini del Lazio e non solo. In questi mesi perdurerà la fase di affiancamento e di formazione, tra le aziende coinvolte, al fine di permettere lo scambio delle reciproche competenze e di vagliare al contempo ogni modalità utile ad offrire un servizio che, nei prossimi mesi, intendiamo migliorare in maniera evidente e nel lungo periodo, anche attraverso il graduale arrivo di nuovi mezzi, trasformare in un trasporto pubblico all’altezza delle aspettative di cittadini e turisti e degli standard che da sempre avrebbe meritato”.

    Così in una nota l’assessore regionale alla Mobilità, Mauro Alessandri.

  • Jan 20, 2022 3:39:04 PM
    2022-01-20

    VITERBO - Il prezzo medio del carburante ha raggiunto, nella seconda metà di gennaio, 1,60 euro il litro, con una crescita di 28 centesimi sulla media del 2020. Ai prezzi attuali del gasolio, i costi di gestione di un camion aumentano di 9.300 euro l’anno, pari a un impatto del 7% dei valori indicativi dei costi di esercizio. Il calcolo, lo ha fatto CNA Fita, l’Unione delle imprese di trasporto della CNA, che lancia l’allarme per il peso insostenibile del caro energia sull’autotrasporto merci e rinnova a gran voce la richiesta di riduzione delle imposte sul carburante. “Altrimenti - avverte - rischiamo il fermo di migliaia di veicoli”.

    Il caro-carburante è ancora più pesante per i veicoli green. Un camion a metano deve sopportare un rincaro del carburante dell’86,60%, che si traduce in un aumento di spesa di oltre 18mila euro l’anno. “Un paradosso, perché si penalizzano le imprese che hanno effettuato investimenti green”, si osserva. Nelle ultime settimane, il costo medio del metano per autotrazione ha superato 1,81 euro il chilo.

    Il tema dei forti rincari nel settore dell’energia è stato posto, di nuovo, ieri dalla CNA. La Confederazione dell’artigianato e della piccola e media impresa ha chiesto al governo di attivare con urgenza un tavolo con la partecipazione dell’intero sistema produttivo, per scongiurare che l’impennata dei prezzi spenga le attività economiche.

     

     

  • Jan 21, 2022 4:11:01 AM
    2022-01-21


    CIVITA CASTELLANA - Un mezzo agricolo si è ribaltato sulla Strada Provinciale Civita Castellana-Castel Sant’Elia, fortunatamente illeso il conducente del mezzo.
    Lo spettacolare incidente si è verificato intorno alle 19 di mercoledi e ci sono volute ben 4 ore di tempo per rimuovere il mezzo dalla carreggiata grazie all'intervento dei Vigili del fuoco.
    Sul posto anche la polizia locale che, dopo aver accertato le condizioni di salute del giovane agricoltore, ha prontamente ricostruito la dinamica dell'incidente, verificatosi nel tratto di strada a senzo unico, intervallata dal semaforo. Proprio all'altezza del ristringimento della carreggiata, a causa della presenza di una cunetta e di un dislivello pare che il trattore abbia perso aderenza, ribaltandosi su un lato. La cabina del mezzo, adagiata alla base di cemento, non ha subito danneggiamenti, schermando, di fatto, il conducente al suo interno.

    Fortunatamente, in questa occasione, non si sono verificate conseguenze gravi, ma l'incidente dell'altra sera riporta alla luce l'ormai annoso problema del completamento dei lavori e la definitiva riapertura della strada a doppio senso.
    A tal proposito si sta muovendo il primo cittadino di Castel Sant'Elia Vincenzo Girolami che, con una missiva, ha prontamente messo al corrente il nuovo Presidente della provincia sulla situazione in cui versa la strada provinciale.
    E sul fermo lavori puntualizza: 'quando sono iniziati i lavori di messa in sicurezza, a causa di un dissesto, è saltata l'opera di palificazione nella parte sinistra e di fatto i lavori sono stati sospesi. Adesso stiamo aspettando la variante per poter far ripartire i lavori e portarli finalmente a compimento'.

    Ancora una questione di tempo dunque, a cui pare aggiungersi un ulteriore sgradevole problema: il mal funzionamento del semaforo, che sta creando seri problemi alla sicurezza degli automobilisti. Ultimamente, infatti, molti utenti hanno denunciato il fatto e più di qualcuno ha rischiato un frontale con la macchina.
    'Ho denunciato la cosa in provincia - conclude Girolami - sperando vengano presi al più presto provvedimenti, al fine di riportare la nostra strada, fondamentale collegamento con Civita Castellana, alla sua completa viabilità'.

  • Jan 20, 2022 3:08:13 PM
    2022-01-20

    MONTEROSI - Riceviamo e pubblichiamo:

    Monterosi Tuscia Fc comunica di aver acquisito a titolo temporaneo dalla Virtus Francavilla Calcio il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Joseph Ansah Ekuban.

    L'attaccante, classe 2000, è a Monterosi e ha già conosciuto il patron Luciano Capponi (con il quale ha posato scherzosamente per alcune foto) e i suoi nuovi compagni di squadra, oltre – ovviamente – al mister e allo staff dirigenziale.

    'Sono contento: era un desiderio che volevo realizzare da tanto tempo e non vedo l'ora di iniziare con gli allenamenti e di dare una mano a questa squadra.

    Perché ho scelto Monterosi? Per come gioca la squadra, per come è la società, e quindi credo che il Monterosi Tuscia sia un'ottima squadra per poter crescere e diventare giocatore e quindi la mia scelta è chiara.

    Gli obiettivi? Essendo un attaccante il mio obiettivo personale è ovviamente fare gol e sono venuto per fare bene con i miei nuovi compagni.

    Sono un lavoratore, mi piace dare l'anima in campo, sono una persone a cui piacciono le sfide e amo confrontarmi con gli altri: sono una persona che guarda al futuro con ambizione e questa è la mia forza'.

  • Jan 20, 2022 3:03:44 PM
    2022-01-20

    FABRICA DI ROMA - ''L’Amministrazione comunale, anche a nome della cittadinanza tutta, esprime ai suoi familiari vicinanza e cordoglio'', questo il messaggio dell'amministrazione di Fabrica di Roma.

    Un messaggio pere salutare la giovane concittadina Lavinia Ambrogi, scomparsa a soli 16 anni.

  • Jan 20, 2022 2:09:13 PM
    2022-01-20

    Si è tenuto questa mattina, 20 gennaio, il primo consiglio di amministrazione del Consorzio Industriale del Lazio, nato lo scorso 1 dicembre dalla fusione dei Consorzi Industriali di Frosinone, Lazio Meridionale, Roma-Latina, Rieti e Sud Pontino.

    Alla guida dello stesso Francesco De Angelis, già presidente del Consorzio di Frosinone e negli ultimi due anni commissario per la costituzione di un unico ente.

    Nel consiglio di amministrazione figurano Salvatore Forte, già presidente del Consorzio per lo sviluppo industriale del Sud Pontino; Cosimo Peduto, già presidente del Consorzio per lo sviluppo industriale di Roma e Latina; Angelo Giovanni Ientile, già commissario straordinario del Consorzio per lo sviluppo industriale della Provincia di Rieti; Maurizio Tarquini, direttore generale di Unindustria.

    Nella giornata di oggi si è proceduto a tutta una serie di adempimenti necessari per avviare la nuova struttura. Il Consorzio, il più grande d’Italia, attraverso una nuova mission voluta fortemente dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, sarà particolarmente efficiente per le imprese che insistono sui diversi agglomerati industriali. Un ente che avrà sede nella capitale ma che manterrà anche le strutture provinciali, che rimarranno il braccio operativo in tutti i territori.

    Nel corso della seduta sono stati designati i rappresentanti del collegio sindacale. Sindaci effettivi saranno Veronica Gacci, Loreto Verrelli e Maurizio Ferrante, mentre Ignazio Carbone, Antonio Di Santo e Salvatore Monaco saranno i supplenti.

    Particolarmente importanti le deleghe assegnate dal presidente ai membri del consiglio di amministrazione per compiti a carattere permanente e la trattazione di affari specifici.

    Al consigliere Salvatore Forte sarà assegnata l’area di competenza “Internazionalizzazione ed economia del mare”; al consigliere Angelo Giovanni Ientile “PNRR e Fondi Strutturali”; al consigliere Cosimo Peduto “Siti dismessi –Armonizzazione degli strumenti urbanistici” e al consigliere Maurizio Tarquini “Progetti Strategici”.

    La nascita del Consorzio Industriale del Lazio non è una semplice fusione tra i cinque Consorzi esistenti sul territorio regionale. Sono diverse, infatti, le competenze acquisite dal nuovo ente, che sarà anzitutto organismo intermedio di gestione dei fondi europei e del Pnrr.

    Si occuperà inoltre di attrazione di investimenti, reindustrializzazione dei siti dismessi, promozione della costituzione di Aree produttive ecologicamente attrezzate e gestione degli incentivi a favore delle imprese, valorizzando le competenze imprenditoriali e scientifiche di ogni territorio.

    E ancora, transizione ecologica e digitalizzazione.

    Proprio dei giorni scorsi, inoltre, il DPCM sulla cosiddetta fiscalità di vantaggio, con oltre 110 milioni di euro in favore delle imprese che ricadono all’interno del Consorzio Industriale del Lazio e stanziati dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione per la programmazione 2021-2027.

    La sede centrale sarà a Roma, in via di Campo Romano (dove sono già presenti alcuni assessorati regionali), e resteranno le sedi operative sui territori.

    Sarà pronta entro qualche mese e nel frattempo i consigli di amministrazione saranno itineranti, anche per incontrare il personale e per far conoscere ai membri del CdA i territori.

    «Partiamo con una sfida importante, per uno strumento utile alle imprese e al territorio, in sintonia con i processi di innovazione oggi necessari per vincere la sfida del mercato. – ha sottolineato il presidente Francesco De Angelis - Non è stato un passaggio facile. Ci siamo riusciti grazie al sostegno di tutti i consorzi, dei presidenti, delle associazioni di categoria e delle Camere di Commercio, che hanno dato un contributo importante. Alla fine ce l'abbiamo fatta, per un progetto ambizioso e dalle molte opportunità. Abbiamo costituito il più grande Consorzio industriale d'Italia, che non è più quello della Cassa del Mezzogiorno.

    Determinante è stato il supporto del presidente della Regione Zingaretti, che ha fortemente voluto la nascita del Consorzio, ma anche del vicepresidente Leodori, dell’assessore Orneli e dell’allora capo di Gabinetto Ruberti, che ringrazio insieme a tutti coloro che ci hanno seguito fase dopo fase.

    Agiremo subito con le risorse del fondo di coesione e sviluppo, per la realizzazione delle infrastrutture necessarie a dare maggiore attrattività al tessuto economico e produttivo del Lazio.

    Partiamo da qui. Per rendere più forte il nostro territorio».

  • Jan 20, 2022 1:35:43 PM
    2022-01-20

    687 casi accertati di positività al COVID-19 sono stati comunicati, entro le ore 11, al Team operativo Coronavirus della Asl di Viterbo.

    Gli ultimi referti di positività sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini residenti o domiciliati nei seguenti comuni: 

    207 a Viterbo,

    41 a Vetralla,

    39 a Montefiascone,

    32 a Montalto di Castro,

    32 a Soriano nel Cimino,

    31 a Tuscania,

    21 a Vitorchiano,

    20 a Orte,

    19 a Tarquinia,

    18 a Fabrica di Roma,

    14 a Caprarola,

    12 a Nepi,

    11 a Capranica,

    11 a Marta,

    11 a Ronciglione,

    11 a Sutri,

    11 a Valentano,

    10 ad Acquapendente,

    9 a Corchiano,

    7 a Canepina,

    7 a Farnese,

    7 a Monterosi,

    7 a Vallerano,

    6 a Bolsena,

    6 a Castiglione in Teverina,

    6 a Civita Castellana,

    5 a Bassano Romano,

    5 a Blera,

    5 a Cellere,

    5 a Gallese,

    5 a Onano,

    5 a Oriolo Romano,

    5 a Vignanello,

    4 a Bagnoregio,

    4 a Bomarzo,

    4 a Calcata,

    4 a Grotte di Castro,

    4 a Vejano,

    3 a Celleno,

    3 a Faleria,

    2 a Civitella d'Agliano,

    2 a Gradoli,

    2 a Graffignano,

    2 a Piansano,

    2 a San Lorenzo Nuovo,

    1 ad Arlena di Castro,

    1 a Barbarano Romano,

    1 a Capodimonte,

    1 a Carbognano,

    1 a Castel Sant'Elia,

    1 a Ischia di Castro,

    1 a Lubriano,

    1 a Proceno,

    1 a Vasanello,

    1 a Villa San Giovanni in Tuscia.

    Dei casi odierni, tutti stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio.

    In totale, alle ore 11 di questa mattina, i casi di positività al COVID-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 34244.

    La Asl, con estremo rammarico, comunica inoltre il decesso di 1 paziente di 76 anni residente nel comune di Civita Castellana, ricoverato presso l'ospedale Belcolle.

    Oggi è stata comunicata ai soggetti istituzionalmente competenti la fine del periodo di isolamento o la negativizzazione dal COVID-19 di 324 pazienti residenti nei seguenti comuni: 77 a Viterbo, 20 a Civita Castellana, 20 a Vetralla, 17 a Fabrica di Roma, 16 a Montefiascone, 14 a Vignanello, 12 a Vasanello, 10 a Nepi, 9 a Tarquinia, 8 a Caprarola, 8 a Monterosi, 8 a Orte, 8 a Soriano nel Cimino, 7 a Bolsena, 7 a Montalto di Castro, 6 a Grotte di Castro, 6 a Vallerano, 6 a Vitorchiano, 5 a Blera, 5 a Onano, 5 a Ronciglione, 5 a Valentano, 4 ad Acquapendente, 4 a Canino, 4 a Tuscania, 3 a Bassano Romano, 3 a Capranica, 3 a Faleria, 3 a Gallese, 2 a Castiglione in Teverina, 2 a Corchiano, 2 a Gradoli, 2 a Ischia di Castro, 2 a Proceno, 2 a Sutri, 1 a Bagnoregio, 1 a Bomarzo, 1 a Capodimonte, 1 a Carbognano, 1 a Farnese, 1 a Marta, 1 a Monte Romano, 1 a Oriolo Romano, 1 a Vejano. 

    Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus, 32 sono attualmente ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 6 presso la Terapia intensiva COVID, 11 presso Medicina COVID, 9287 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Sale a 24416 il numero delle persone negativizzate, 492 sono le persone decedute. Dall'inizio dell'emergenza COVID, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 273405 tamponi, 1975 nelle ultime 24 ore. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 30810.

     

  • Jan 20, 2022 1:20:50 PM
    2022-01-20



    VITERBO - “Il perdurare della crisi pandemica e il conseguente blocco dei flussi turistici hanno inasprito e aggravato le condizioni del comparto turistico del nostro Paese e della nostra regione. Il drammatico calo di fatturato registrato dalle imprese territoriali turistiche non ha favorito una ripresa e ha riversato conseguenze disastrose sul comparto in termini occupazionali e, quindi, su lavoratrici, lavoratori e intere famiglie. Come Regione Lazio abbiamo manifestato fin da subito la nostra vicinanza ai protagonisti della filiera del turismo e dell’intero indotto: i 40 milioni erogati come misure di sostegno e interventi di rilancio turistico, per quanto consistenti, non sono sufficienti per garantire una effettiva ripresa del comparto. Prontamente, insieme ai colleghi dell’Assessorato al Lavoro e allo Sviluppo Economico della Regione Lazio, Claudio Di Berardino e Paolo Orneli, abbiamo avviato tavoli di confronto con le parti datoriali e sindacali e ci siamo, altresì, fatti carico delle istanze presso il Governo inviando una nota al Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, al Ministro al Lavoro, Andrea Orlando, e al Ministro allo Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti. In qualità di Assessore al Turismo, ho inviato una memoria alle Commissioni parlamentari Affari costituzionali e Bilancio, in vista del lavoro che il Parlamento sta svolgendo sul Decreto Milleproroghe, e ho attenzionato l’esigenza di un intervento stringente al Coordinatore della Commissione Politiche per il Turismo della Conferenza delle Regioni chiedendo di farsi portavoce di queste istanze, che accomunano le necessità di tutte le regioni italiane, nella prossima riunione della Commissione Turismo al fine di permettere alla Conferenza dei Presidenti di assumere una posizione unanime nei confronti del Governo.” - ha dichiarato Valentina Corrado, Assessore al Turismo della Regione Lazio.

     
    “Chiediamo un intervento straordinario” - continua Corrado - “che agisca in diverse direzioni affinché non sia disperso un patrimonio di imprese e professionalità, tratto distintivo e vitale del turismo nazionale e locale. Richiesta parimenti utile a evitare una potenziale svendita delle attività a speculatori che fanno leva sulla necessità di liquidità e sul momento di criticità delle nostre imprese. Abbiamo chiesto misure di sostegno e interventi rivolti al tessuto turistico e utili alla salvaguardia occupazionale, come la proroga degli ammortizzatori sociali con decorrenza retroattiva con conseguente blocco dei licenziamenti, la proroga del credito d’imposta sui canoni di locazione, l’esonero del pagamento IMU, la proroga della moratoria sui pagamenti relativi a prestiti. Confidiamo in un riscontro zelante rendendoci sempre disponibili, come Regione Lazio, a un dialogo utile a individuare soluzioni adeguate. Solo attraverso un lavoro congiunto, sinergico e osmotico tra istituzioni, parti datoriali e sindacali, si può superare la crisi in atto e scongiurare la dispersione di un patrimonio fatto di imprese che da sempre caratterizzano il Lazio e rappresentano le nostre eccellenze nonché un’importante leva strategica ed economica del territorio.”

     “Il mio impegno è saldo nel proseguire a essere portavoce delle istanze manifestate dal comparto turistico rappresentando personalmente in tutte le sedi istituzionali di confronto con il Governo le profonde difficoltà di un intero settore che non può più attendere.” - ha concluso Corrado.

    Valentina Corrado, Assessore al Turismo della Regione Lazio.

  • Jan 20, 2022 1:07:42 PM
    2022-01-20



    CIVITA CASTELLANA - Ancora aperte le iscrizioni per aderire al bando Servizio Civile Universale.
    L’assessorato alle Politiche sociali invita a aderire al programma ministeriale: c’è tempo fino al 26 gennaio 2022 per fare domanda.
    L’invito a partecipare è rivolto ai giovani di età compresa tra i diciotto e i ventotto anni. Sul sito istituzionale comunale sono presenti gli avvisi ai seguenti link:

    https://www.comune.civitacastellana.vt.it/pagine.php?idPag=482 per il Bando Servizio Civile Universale 'Inclusione sociale nella Tuscia': aperta la candidatura per operatori volontari;

    https://www.comune.civitacastellana.vt.it/pagine.php?idPag=481 per il bando Servizio Civile Universale 'Tuscia Digitale': aperta la candidatura per operatori volontari;

    https://www.comune.civitacastellana.vt.it/pagine.php?idPag=480 per il bando Servizio Civile Universale 'Inclusione sociale dalla Tuscia alla Sabina': aperta la candidatura per operatori volontari.
     
    Ci sono ancora dei posti disponibili per prestare servizio presso il comune di Civita Castellana. Ogni informazione al riguardo è riportata nella documentazione pubblicata sul sito-web istituzionale dove è possibile scaricare anche la modulistica per le candidature.

    Per ulteriori informazioni a riguardo è possibile rivolgersi allo sportello Punto Europa degli uffici comunali in Via S.S. Martiri Giovanni e Marciano, (e-mail di riferimento [email protected] e PEC [email protected], tel. 0761.590403) oppure all’Ufficio Nomina Srl (tel. 0802.146189 e 329.2417478).

  • Jan 20, 2022 12:04:08 PM
    2022-01-20

    'Come di consueto Zingaretti e i suoi si prestano ai flash dei fotografi per i tagli di nastro ostentando rassicuranti sorrisi, come in occasione della presentazione odierna dei nuovi bus Cotral, ma andando a scavare nella realtà dei fatti, si scopre che anche per quanto riguarda l'azienda regionale del trasporto pubblico, c'è poco da gioire, soprattutto per i suoi tremila lavoratori.

    Premi produzione e avanzamenti di carriera bloccati, turni che cambiano senza accordi sindacali, diventando, come nel caso di quelli cosiddetti 'a nastro', molto più lunghi di quelli concordati. La cronica carenza di autisti, evidenziata anche dalla stampa locale, è un segnale che dovrebbe far comprendere lo stato di agitazione della categoria, sfiancata da una competitività interna senza limiti, che porta i dipendenti a farsi la guerra l'uno con l'altro, con orari massacranti, pur di aspirare a improbabili miglioramenti della propria condizione che puntualmente non arrivano.

    Da anni gli autisti chiedono di potersi dotare di una assicurazione in caso di incidenti, cosa che gli viene sempre rifiutata. Senza contare la presa in giro sulle mascherine. La presidente di Cotral proprio questo mese ha annunciato in lungo e in largo ai media la donazione da parte dell'azienda di dispositivi di protezione FFP2 agli utenti, ma queste non sono state fornite nemmeno ai lavoratori. Proprio sul fronte sanitario si consuma una delle criticità più sentite dai dipendenti della Cotral.

    Dal 1 febbraio i verificatori dovranno risalire a bordo a controllare i titoli di viaggio, entrando in stretto contatto con i passeggeri, rischiando così di infettarsi negli spazi angusti dei mezzi, ancora una volta, tra l'altro, senza l'ausilio di membri delle forze dell'ordine, esponendo così il personale al rischio anche di scontri sociali e aggressioni, come più volte già è accaduto.

    Come se non bastasse, lo scorso mese Cotral ha emanato un ordine di servizio che impone agli autisti non soltanto la verifica del biglietto a bordo, in un momento di recrudescenza della pandemia, ma introduce anche l'obbligo di utilizzare l'app monitoraggio passeggeri, un ulteriore sovraccarico di mansioni e di responsabilità che poteva tranquillamente essere affidato a meccanismi tecnologici contapersone. A Zingaretti, Colaceci, e Alessandri, consigliamo meno inaugurazioni roboanti e più rispetto e immediati provvedimenti a tutela di tutte quelle migliaia di lavoratori Cotral che, pur venendo da anni di sacrifici contrattuali, hanno permesso all'azienda di restare a galla in tempi complicati, senza fermarsi un attimo durante la pandemia, garantendo così in tutto e per tutto la continuità della mobilità regionale'.

    Così in una nota il consigliere regionale della Lega, Daniele Giannini.

  • Jan 20, 2022 12:01:19 PM
    2022-01-20

    TARQUINIA - Un altro importante successo per l’indirizzo Turistico dell’Istituto “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia. Nell’ambito delle attività di PCTO, già alternanza scuola-lavoro, la classe 3A Turistico ha partecipato ad un progetto indetto da Lazio Innova e Fondazione MAXXI, inserito nel programma “Startupper tra i banchi di scuola”, programma pensato per avvicinare gli studenti alla cultura dell’imprenditorialità, allo sviluppo della creatività, alla riflessione sul proprio futuro. Un futuro che, come si legge nel bando del concorso, “offra opportunità alle nuove generazioni puntando sul patrimonio artistico e culturale, su nuove forme di comunicazione, partecipazione e inclusione”.

     

    Il progetto al quale ha partecipato la classe 3A Turistico, dal titolo “Alla scoperta di…” , ha visto gli studenti impegnati nella progettazione di itinerari che, sotto forma di gioco, diventano strumento di conoscenza e valorizzazione dello straordinario patrimonio storico, artistico, naturalistico ed enogastronomico della nostra terra.

     

    Tra gli oltre 50 progetti partecipanti, realizzati da oltre mille studenti delle scuole del Lazio, la proposta della classe 3AT si è aggiudicata il Mentoring con gli esperti del MAXXI – Museo nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma - e di Lazio Innova, ed è stata selezionata, assieme ad altri cinque progetti, per diventare una realtà fruibile da quanti vorranno cimentarsi in una caccia ai tesori di Tarquinia.

     

    “Alla scoperta di Tarquinia e Corneto, tra realtà e fantasia!”, questo il titolo della proposta della classe 3A Turistico, prosegue ora la sua avventura. Essendo stati selezionati tra i sei progetti migliori del Lazio, ora gli studenti dovranno perfezionare il loro lavoro sotto la guida degli esperti del MAXXI e di Lazio Innova, che seguiranno il team “[email protected]” nel corso di un fitto calendario di incontri (per il momento online) e scambi con gli altri cinque progetti vincitori.

     

    Non è la prima volta che gli studenti dell’indirizzo Turistico dell’Istituto “Vincenzo Cardarelli” si aggiudicano un importante riconoscimento da parte del MAXXI e di Lazio Innova: lo scorso anno la studentessa Giovanna Rizzuti ha vinto il Concorso fotografico “Istantanea”, con una splendida fotografia che narra la sua terra d’origine, la Sardegna.

  • Jan 20, 2022 10:20:15 AM
    2022-01-20

    Congratulazioni a Claudio Tomarelli per la riconferma a Segretario della Fai Cisl regionale del Lazio. La sua grande esperienza, acquisita sul campo negli anni, permetterà al sindacato di interpretare i bisogni di tutti i lavoratori del Lazio.

    Claudio è la persona giusta per accompagnare questa fase di grandi sfide che attenderanno il comparto agricolo. Dall'utilizzo dei fondi Pnrr a quelli della nuova PAC, passando per gli investimenti nel settore irriguo e la salvaguardia del territorio. Non dimenticandoci del mondo BIO, che nel Lazio vanta una superficie agricola coltivata che va oltre il 26%, di netto superiore alla media nazionale.

    La sinergia tra lavoratrici, lavoratori e il mondo delle imprese è per l'agricoltura un punto fondamentale; solo insieme si potranno raggiungere gli obiettivi che ci siamo fissati, ovvero quello della crescita, dello sviluppo, della sostenibilità e della sicurezza sul lavoro.

    Al segretario Tomarelli, i miei migliori auguri di buon lavoro.

     

    Sen. Francesco Battistoni

  • Jan 20, 2022 10:13:09 AM
    2022-01-20

    MONTALTO DI CASTRO - L'amministrazione comunale comunica che sono aperte le procedure finalizzate alla concessione di contributi integrativi per il pagamento dei canoni di locazione annualità 2021, ai sensi della D.G.R. n. 788 del 18 novembre 2021.

     

    Le domande dei richiedenti possono essere consegnate in comune a partire dalla data di pubblicazione del bando e sino al 28 febbraio 2022, consegnandole a mano presso il protocollo comunale, oppure a mezzo pec all'indirizzo: [email protected]

     

    È possibile consultare l'avviso pubblico integrale e scaricare il modulo di domanda sul sito dell'ente all'indirizzo: https://comune.montaltodicastro.vt.it/avviso-pubblico-per-la-concessione-di-contributi-integrativi-per-il-pagamento-dei-canoni-di-locazione-annualita-2021/

  • Jan 20, 2022 10:09:33 AM
    2022-01-20

    Viterbo

    Tempo stabile nel corso della giornata con qualche nube nelle ore mattutine e sole prevalente nel corso delle ore pomeridiane; ampi spazi di sereno in serata Temperature comprese tra +1°C e +9°C.

     

    Lazio

     

    Generalmente poco nuvoloso in mattinata su tutti i settori della regione, locali piogge nel pomeriggio sul Basso Lazio e neve sui rilievi fino a 500 -700 metri di quota. Migliora in serata salvo residui fenomeni sui settori meridionali.

     

    AL NORD

     

    Al mattino tempo stabile con prevalenza di cieli sereni e nubi basse in Pianura Padana, isolate nevicate sulle Alpi centro-orientali fino a bassa quota. Al pomeriggio cieli per lo più soleggiati e qualche nube in Pianura Padana. In serata tempo asciutto ovunque con nubi sparse alternate ad ampie schiarite.

     

    AL CENTRO

     

    Al mattino precipitazioni sparse su Marche e Abruzzo con neve fino a 600-700 metri, asciutto altrove con cieli sereni o poco nuvolosi. Al pomeriggio residui fenomeni tra Abruzzo e Basso lazio, con neve fino a 500 metri. Tempo stabile in serata su tutte le regioni con cieli sereni o poco nuvolosi.

     

    AL SUD E SULLE ISOLE

     

    Al mattino tempo instabile con precipitazioni sparse e neve fino a 800-1300 metri, più asciutto sulle Isole Maggiori con cieli poco nuvolosi. Al pomeriggio non sono previste variazioni di rilievo. In serata residui fenomeni tra Calabria e Sicilia con neve fino a 700 metri di quota.

     

    Temperature minime in calo al Centro-Nord e Isole Maggiori, in lieve aumento al Sud; massime in calo al Centro-Nord e Sardegna e stazionarie al Sud e Sicilia.

0 commenti