Feed Details

  • ViterboNews24
  • News
  • ViterboNews24 offre le sue notizie e le informazioni in tempo reale.
    • 2283 visite
    • Ultimo aggiornamento 15 luglio 2015
  • Source: viterbonews24.it

Feed Tags

Other Feeds

Tarquiniese Cornetano's Feeds

Viterbo News 24

Published: Sep 26, 2021 11:07:48 PM
Quotidiano online di Viterbo
  • Sep 26, 2021 8:09:53 PM
    2021-09-26

    VITOCHIANO - I vigili del fuoco questa sera hanno tratto in salvo un cane sulla strada provinciale 24 a pochi metri dalla statua Moai. Si tratta di un cucciolo di 7 mesi di un cane di grande taglia. A dare l'allarme è stato il proprietario del cane. Quest'ultimo si era allontanato durante una passeggiata e scavalcando un muretto basso era caduto in un dirupo precipitando e fermandosi a circa 5 metri rispetto alla sede stradale. Sotto di lui lo strapiombo continuava per almeno un trentina di metri.

    L'intervento dei vigili del fuoco è stato complesso e lungo perché nel punto in cui si trovava il cane non c'erano gli spazi per fare un recupero 'standard' per cui è stato eseguito un recupero da punto sospeso con cestello.

    Sono intervenuti quindi con nove unità di personale, un mezzo pesante, un fuoristrada, un autofurgone e l’autoscala. Presente la prima partenza di Viterbo e il nucleo speleo alpino fluviale.

    Il cane è stato salvato ma, nonostante sia in buone condizioni, è spaventatissimo.

    Durante le operazioni non è stato facile mettergli l’imbragatura proprio perché terrorizzato e comunque del peso di circa 30 chili.

    Presenti sul posto anche un veterinario, che ha aiutato in tutte le operazioni, e i carabinieri che hanno dovuto chiudere la strada al traffico per permettere tutte le operazioni del caso.

  • Sep 26, 2021 5:10:30 PM
    2021-09-26

     

    VITERBO - Venerdì 1° ottobre 2021 alle ore 11.00 e alle ore 17.00, prosegue l’iniziativa della Fondazione Carivit dedicata alla scoperta di Palazzo Brugiotti e delle preziose opere d’arte custodite al suo interno.

    Una occasione per conoscere la storia della famiglia Brugiotti, visitare il palazzo costruito alla fine del ‘500, e scoprire le creazioni di artisti “viterbesi” o che hanno avuto legami con la città di Viterbo, tra i quali Marco Benefial, Anton Angelo Bonifazi, Matteo Giovannetti, Cesare Nebbia e Giovan Francesco Romanelli.

    Le visite si terranno esclusivamente su prenotazione con punto di ritrovo presso il Museo della Ceramica della Tuscia (piano terra di Palazzo Brugiotti), alle ore 10.50 la mattina e alle 16.50 il pomeriggio.

    La prenotazione può essere effettuata via mail all’indirizzo [email protected], telefonando o lasciando un messaggio nella segreteria del numero 0761.223674 o direttamente presso il Museo della Ceramica della Tuscia, via Cavour, 67 – Viterbo.

    Nel rispetto delle norme in materia di contenimento del contagio da coronavirus, è consentito l’accesso per un massimo di 5 persone, è obbligatorio presentare il green pass, indossare la mascherina ed è a disposizione dei visitatori il gel igienizzante per le mani.

  • Sep 26, 2021 4:38:47 PM
    2021-09-26

    VITERBO - E’ Renzo Anselmi, lo storico imprenditore del peperino viterbese, nato alle falde della Palanzana, sulla cui vetta domenica 26 settembre ha ricevuto un attestato di benemerenza consegnatogli da Giovanni Arena.

    Renzo, nella forra dell’odierno Parco Regionale dell’Arcionello, ha gestito la sua azienda, li vive con la sua Famiglia ed oggi è voluto salire in vetta per ricevere dalle mani del sindaco Arena quella pergamena che sancisce il suo intimo rapporto con la Palanzana.

    Da lui solo è possibile farsi raccontare tutto quanto riguardi il nostro sacro monte, il nume dei viterbesi: il monte della Palanzana. La sua cima a mt. 802 di altitudine offre il miglior panorama della Città del nord della Tuscia, dal mare dell’Argentario alle colline umbre.

    Renzo Anselmi regalò alla cima 'la Croce' sin dal 1965, poi, in tempi più recenti un’altra, più grande ed importante in legno, che si può osservare ad occhio nudo dalle falde della montagna.

    Un gruppo di amici escursionisti abituali, che già da circa un mese hanno installato un’illuminazione della vetta, lo ha accompagnato dal Meleto alla vetta facendogli però compiere l’ascensione con un presidio di mobilità.

    Il nostro Renzo, ultranovantenne, ma perfettamente in salute, avrebbe potuto compiere un tragitto di circa tre chilometri con difficoltà. Al suo arrivo sulla naturale terrazza su Viterbo è stato accolto da applausi di una moltitudine di cittadini. Subito nominato: il re della Palanzana.

    Il Sindaco, per la sua pregressa attività imprenditoriale che ha consentito nel mondo di conoscere la grigia pietra nostrana, il peperino, nonché per la sua fedeltà alla Città ed alla collina che la sovrasta, gli ha consegnato un attestato.

    Erano presenti le figlie che, commosse, hanno ringraziato quanti hanno collaborato perché loro padre potesse nuovamente salire sulla Palanzana.

    Viterbo, ricca di ricchezze artistiche e storiche ed ambientali, ha nei confronti del monte Palanzana un particolare rapporto. Nei secoli passati fu rifugio durante i moti cittadini che opponevano guelfi e ghibellini e più recentemente, durante l’ultima guerra, luogo sicuro dalle incursioni aeree. Alle sue falde venne eretto verso la fine del sec.XV° uno dei primi conventi cappuccini del mondo, nel settecento, il Vescovo di Viterbo Card. Gallo fece erigere la sua residenza estiva.

    La bontà dell’aria e la qualità delle sue acque sono proverbiali e, a detta dei viterbesi, sono proprie quelle che allungano la vita e che, per qualunque che sia venuto a Viterbo, ma non viterbese di origine, poi ci resti. 

  • Sep 26, 2021 4:25:12 PM
    2021-09-26

     

    TARQUINIA - Bellissimo pomeriggio dedicato all’atletica giovanile al Campo “Franco Guidozzi” di Tarquinia, dove sabato 25 settembre si sono dati battaglia, su pista e pedane, circa 150 giovani atleti per la disputa della fase Provinciale riservato alla categoria ragazzi/e, che vedrà la sua fase finale a Roma il 10 ottobre con la disputa di un incontro regionale per rappresentative provinciali che permetterà di comporre una classifica Nazionale.

    A corollario della manifestazione gare di contorno per esordienti, cadetti e assoluti uomini. Ottima, come sempre, l’organizzazione dell’Atletica 90 Tarquinia che ha premiato tutti i partecipanti le gare.

    La gara di Tetrathlon A, valida per il Trofeo, è stata vinta da Carlotta Parrucci e da Mattia De Vita entrambi dell’Atletica 90. In gara, dopo qualche anno di assenza anche atleti della Pol. Montalto. Numerosa la partecipazione dei piccoli atleti della Tirreno Atletica di Civitavecchia del presidente e amico dell’atletica viterbese da ormai moltissimi anni Claudio Ubaldi, fresco consigliere regionale della Fidal.

    Praticamente quasi del tutto assenti gli atleti delle altre società viterbesi, come già accaduto nelle altre manifestazioni organizzate in questo 2021 tra Viterbo e Tarquinia.

    Ora l’appuntamento è con la manifestazione che chiuderà la stagione, in programma il prossimo 16 ottobre a Viterbo.

  • Sep 26, 2021 4:04:08 PM
    2021-09-26

    BOLSENA - La Sez. Lega Navale Italiana ”Lago di Bolsena”, presente sul nostro territorio da 90 anni, nell’ottica di promuovere occasioni di lavoro nel campo marittimo di giovani, ha preso l’iniziativa con la Fondazione Caboto di Gaeta di svolgere a Civitavecchia corsi professionali per la “Gestione delle attività a servizio dei passeggeri a bordo delle navi” (hospitality & food manager), nonché per la “Gestione della logistica integrata e dei processi di spedizione”.

    I corsi, il cui bando di selezione scade il prossimo 9 ottobre, è aperto ai diplomati. Prevede facilitazioni di vitto ed alloggio a Civitavecchia, imbarchi retribuiti, stages aziendali, project works e visite guidate all’estero. Un’opportunità di impiego lavorativo a livello superiore offerto a giovani delle Tuscia che potranno a poca distanza dalle loro residenze ottenere un titolo professionale in ambito marittimo oggi in grande espansione.

    Le domande di ammissione, soltanto online, dovranno essere dirette alla mail: [email protected]

    Tel.0771712517

    Notizie circa la Fondazione Caboto, cui va il ringraziamento della Lega Navale per la collaborazione offerta, è www.fondazionecaboto.it. 

     

  • Sep 26, 2021 1:53:26 PM
    2021-09-26

     

    VITERBO - La Protezione Civile del Lazio comunica: 'Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi l'avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dal pomeriggio-sera di oggi, domenica 26 settembre 2021, e per le successive 24 ore si prevedono sul Lazio: precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, specie sui settori centro-settentrionali della regione, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati. 

    Il Centro Funzionale Regionale ha effettuato la valutazione dei Livelli di Allerta/Criticità e ha pertanto inoltrato un bollettino con allerta gialla per criticità idrogeologica e criticità idrogeologica per temporali su tutte le zone di allerta del Lazio.

    La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda, infine, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto'. 

     

  • Sep 26, 2021 1:38:53 PM
    2021-09-26

    VITERBO - Il 23 agosto, il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, ha annunciato pubblicamente, con una conferenza stampa, con un video e con un tweet, la richiesta al Presidente degli Stati Uniti d'America Joe Biden di un atto di clemenza che potesse restituire finalmente la libertà a Leonard Peltier, l'illustre attivista nativo americano impegnato per i diritti umani e in difesa del mondo vivente, da 45 anni ingiustamente ed assurdamente detenuto per delitti che non ha mai commesso. La sua condanna fu infatti l'esito di uno scandaloso processo-farsa fondato su prove e testimonianze false (ed a riconoscere la falsità delle prove e delle testimonianze sono stati successivamente gli stessi accusatori e gli stessi giudici che lo condannarono). Benito D'Ippolito, collaboratore del 'Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera' di Viterbo, lotta da anni contro questa ingiustizia e spiega come nel corso di questi 45 anni la liberazione di Leonard Peltier è stata richiesta da innumerevoli personalità di tutto il mondo, da Nelson Mandela a madre Teresa di Calcutta, a numerosi Premi Nobel, purtroppo senza risultati importanti.

    Ora questa richiesta è formulata dal Presidente del Parlamento Europeo (l'unica istituzione dell'Unione Europea eletta a suffragio universale, e quindi realmente rappresentativa di tutti i cittadini dell'Unione), l'On. David Sassoli, sostenuto da reiterate risoluzioni del Parlamento Europeo (risalenti finanche al 1994 ed al 1999) e da innumerevoli prestigiose personalità delle istituzioni, della cultura, della vita religiosa, morale, civile (come ad esempio Laura Boella, don Luigi Ciotti, Nando Dalla Chiesa, Raniero La Valle, Moni Ovadia, Sara Michieletto, Luisa Morgantini, Riccardo Orioles, Daniela Padoan, Bianca Pitzorno, Annamaria Rivera, padre Alex Zanotelli) e da molti sindaci di importanti città (tra cui quelli di Aosta, Bologna, Carrara, Gorizia, Livorno, Palermo, Pesaro, Reggio Calabria, Verbania).

    Nel suo tweet del 23 agosto scorso il Presidente Sassoli ha scritto, in italiano e in inglese:

    'Invierò una lettera alle autorità statunitensi chiedendo clemenza per Leonard Peltier, attivista per i diritti umani dell'American Indian Movement, in carcere da 45 anni. Spero che le autorità accolgano il mio invito. I diritti umani vanno difesi sempre, ovunque'.

    'I will send a letter to the US authorities asking for clemency for Leonard Peltier. A human rights activist of the American Indian Movement, he has been imprisoned for 45 years'.

    'I hope the authorities will take up my invitation. Human rights must be defended always, everywhere'.

    Non vi è dubbio che a una voce istituzionale così autorevole, a una richiesta così ragionevole e così precisamente argomentata, il Presidente degli Stati Uniti d'America dovrà prestare la debita attenzione e dare una persuasa risposta. Nelle relazioni tra l'Unione Europea e gli Stati Uniti d'America il tema del rispetto dei diritti umani è, e deve essere cruciale, come ha giustamente scritto il Presidente Sassoli: 'Human rights must be defended always, everywhere', ovvero: 'I diritti umani vanno difesi sempre, ovunque'. Si attende l’esito positivo per risolvere questa triste storia che dura da 45 anni.

  • Sep 26, 2021 10:55:45 AM
    2021-09-26

    CASTEL SANT’ELIA - Un uomo di 65 anni, Ciriaco Pigliaru, ieri sera ha sparato alla moglie Anna Cupelloni di 57 anni, e poi si è tolto la vita, tutto ciò è avvenuto davanti ad una delle figlie che è rimasta sotto choc. 

    Non è chiaro se Ciriaco Pigliaru abbia atteso che la donna rientrasse in casa o se al suo arrivo l'abbia già trovata lì, sta di fatto che quando se l'è trovata davanti le ha sparato davanti alla figlia che ha assistito a tutto. Il 65enne si è poi sparato, puntandosi alla gola con lo stesso fucile con cui aveva ucciso la moglie. L'uomo era un ex proprietario di terreni e bestiame, in seguito, da quattro anni,  aveva anche acquistato una tabaccheria a Nepi.

    Il fatto è accaduto ieri sera in località Pian di Vella, intorno alle 20.20, lasciando il paese sbigottito e due figlie orfane. La famiglia risulta residente nel quartiere Rio Vicano a Castel Sant'Elia. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri. Non si conoscono ancora le cause del folle gesto, ma voci riferiscono che negli ultimi giorni l'uomo fosse molto nervoso a causa della separazione che stava avvenendo con la moglie proprio in questo periodo. 

    Da chiarire anche di chi sia il fucile con il quale l'uomo ha sparato. Sembra infatti che non possedesse armi.

  • Sep 26, 2021 10:39:24 AM
    2021-09-26

    VITERBO – Accertati 14 nuovi casi di positività al COVID-19, comunicati, entro le ore 11, dalla sezione di Genetica molecolare di Belcolle al Team operativo Coronavirus della Asl di Viterbo.

    Gli ultimi referti di positività sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini residenti o domiciliati nei seguenti comuni:

    3 a Montalto di Castro,

    1 ad Acquapendente,

    1 a Bagnoregio,

    1 a Canepina,

    1 a Civita Castellana,

    1 a Fabrica di Roma,

    1 a Graffignano,

    1 a Monterosi,

    1 a Piansano,

    1 a Vignanello,

    1 a Viterbo,

    1 a Vitorchiano.

    Dei casi odierni: 9 presentano un link epidemiologico con casi precedentemente accertati e già isolati, 5 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in. Tutti stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio.

    Il Team prosegue, anche in queste ore, a mettere in campo tutte le misure di prevenzione e di protezione, al fine di contenere la diffusione del virus, irrobustendo la catena dei contatti stretti, con la preziosa collaborazione delle Amministrazioni comunali.

    In totale, alle ore 11 di questa mattina, i casi di positività al COVID-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 16.945.

    L’Azienda, con estremo rammarico, comunica il decesso, avvenuto nelle ultime 24 ore, di 1 cittadino di 87 anni, ricoverato presso l’ospedale Belcolle e residente nel comune di San Lorenzo Nuovo.

    Oggi è stata comunicata ai soggetti istituzionalmente competenti la fine del periodo di isolamento o la negativizzazione dal COVID-19 di 51 pazienti residenti nei seguenti comuni: 6 a Civita Castellana, 6 a Sutri, 6 a Vignanello, 4 a Caprarola, 4 a Montalto di Castro, 3 a Nepi, 3 a Vejano, 2 a Corchiano, 2 a Fabrica di Roma, 2 a Faleria, 1 a Bassano Romano, 1 a Capranica, 1 a Carbognano, 1 a Castel Sant’Elia, 1 a Castiglione in Teverina, 1 a Gallese, 1 a Monterosi, 1 a Ronciglione, 1 a Tarquinia, 1 a Vallerano, 1 a Vetralla, 1 a Viterbo, 1 a Vitorchiano.

    Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus, 5 sono attualmente ricoverate presso una struttura COVID extra Asl, 6 sono ricoverate presso l’ospedale di Belcolle, 297 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Sale a 16.178 il numero delle persone negativizzate, 459 sono le persone decedute. Dall’inizio dell’emergenza COVID, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 197.749 tamponi, 298 nelle ultime 24 ore. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 22.546.

  • Sep 26, 2021 10:05:52 AM
    2021-09-26

    ACQUAPENDENTE - Un mesto e maledetto filo di dolore e costernazione unisce ipoteticamente i Comuni di Acquapendente e Castel Giorgio durante questo fine settimana. Alle ore 14.00 di un radioso e soleggiato sabato pomeriggio si è spenta presso l’Ospedale di Belcolle Maria Teresa Pelorosso.

    Verso le ore 17.00 il ricordo ufficiale in una breve ma toccante nota diramata dal Comune di Acquapendente: “Prima di diventare la responsabile contabile della Riserva Naturale di Monte Rufeno”, si sottolinea, “aveva lavorato all'Ufficio Ragioneria del nostro Comune, con il quale continuava un prezioso rapporto di collaborazione.

    Dopo alcuni giorni di coma, in seguito ad un aneurisma cerebrale, oggi abbiamo avuto la notizia del suo decesso. È stata un'amica per molti di noi ed aveva molte qualità: competenza, professionalità, onestà, correttezza, disponibilità, umanità.

    La ricordiamo con affetto, ci mancherà. L'Amministrazione Comunale esprime sentite condoglianze ai familiari, condividendo il loro grande dolore”. Nel pieno rispetto delle norme anticovid (ingressi contingentati per evitare affollamento) la cerimonia funebre si svolgerà domani pomeriggio (Ndr Lunedì 27 Settembre) alle ore 15.30 presso il Comune umbro in provincia di Terni.

  • Sep 26, 2021 9:59:02 AM
    2021-09-26

    ACQUAPENDENTE - “Siamo di fronte ad una campagne elettorale scorretta”. Senza peli sulla lingua il comunicato emesso Sabato pomeriggio dalla lista che appoggia la Candidata Sindaco Federica Friggi: “Una campagna elettorale scorretta”, sottolineano, “un diritto di informazione ai cittadini non rispettato. Forse a qualcuno dà fastidio la nostra presenza sul territorio?

    Purtroppo ci siamo trovati davanti ad una situazione che mai avremmo immaginato. In molte zone dove abbiamo personalmente consegnato i programmi elettorali, posizionandoli all'interno delle cassette della posta, questi non sono stati ricevuti dai cittadini. A seguito di queste segnalazioni ci hanno riferito, inoltre, di aver visto sostenitori dell'altra lista togliere i nostri programmi dalle cassette delle lettere.

    Questo episodio grave, nonché estremamente scorretto, ha generato in noi una domanda: qualcuno avrà paura del lavoro che stiamo portando avanti con i cittadini di Acquapendente? La nostra presenza sul territorio è diventata così forte da suscitare preoccupazioni tali da indurre a giocare scorrettamente? Consapevoli del lavoro di squadra che stiamo facendo, ed orgogliosi della collaborazione che siamo riusciti ad avere con i cittadini, ricordiamo a tutta la popolazione che, se qualcuno non ha ancora ricevuto il nostro materiale elettorale, siamo a disposizione presso la nostra sede per illustrare il programma e fornire brochure e volantini. Vi aspettiamo”.

    Alessandra Terrosi

     

  • Sep 26, 2021 5:05:53 AM
    2021-09-26

    VITERBO - 'È stata una partita difficile sotto tutti i punti di vista. Ce la siamo giocata su un campo difficile. Anche se il Pescara meritava comunque noi siamo arrivati fino all'ultimo con una situazione di vantaggio. Siamo ancora in cerca del nostro equilibrio migliore', ha commentato così, Alessandro Dal Canto, il pareggio della sua Viterbese a Pescara.

    Il vantaggio di Volpicelli, arrivato su calcio di rigore, è durato per l'intera partita. I padroni di casa, infatti, hanno trovato il pareggio all'ultimo minuto.

    'Sapevamo di dover fare una partita sopra le righe per contrastare il Pescara e i ragazzi sono stati bravi. Hanno saputo soffrire quando loro attaccavano e hanno creato qualche occasione', ha concluso il tecnico. 

    IL TABELLINO:

    PESCARA (3-4-3): Di Gennaro; Ingrosso, Drudi, Illanes (30′ st Marilungo); Zappella, Rizzo, Memushaj, Nzita (21′ st Clemenza); Galano (30′ st Frascatore), Rauti (10′ st Ferrari), D’Ursi(10’st De Marchi).

    A disposizione: Sorrentino, Rasi, Valdifiori,  Diambo, Cancellotti, Veroli, Sanogo.

    Allenatore: Auteri.

    VITERBESE (3-4-3): Bisogno; D’Ambrosio, Martinelli (13′ pt Marenco), Van Der Velden; Pavlev, Calcagni, Foglia (7′ st Megelaitis), Urso; Volpicelli (27′ st Adopo), Murilo, Capanni.

    A disposizione: Daga, Fracassini, Simonelli, Errico, Ricchi, Alberico.

    Allenatore: Dal Canto.

    Arbitro: Signor Daniele Virgilio della sezione di Trapani; assistenti Sigg. Antonio D’Angelo e Andrea Bianchini di Perugia; Quarto Uomo Sig. Andrea Recupero della sezione di Lecce.

    Marcatori: 5′ pt rig. Volpicelli, 93′ Ferrari

  • Sep 26, 2021 5:06:07 AM
    2021-09-26

    VITERBO - Fotovoltaico a Pian di Giorgio, ufficiale il no della Soprintendenza. L'8 settembre Palazzo Patrizi Clementi ha trasmesso alla Regione parere negativo sul progetto che prevede la realizzazione di un impianto fotovoltaico di circa cento ettari (da 125 si è scesi a 93) e potenza nominale di 72,64 MWp. Non solo. La Soprintedenza ha annunciato l'avvio di una procedura per mettere l'area, non lontana da Ferento ma priva di vincoli, sotto la tutela del Ministero della Cultura (ex Mibact). Ma il tempo stringe. Giovedì 30 settembre si svolgerà l'ultima seduta della conferenza dei servizi che dovrà decidere se autorizzare o meno il campo solare.

    ''Le opere in progetto, così come formulate, – spiega il documento della Soprintendenza firmato dall'architetto Margherita Eichberg - pur rientrando tra i lavori di pubblica utilità, non appaiono compatibili e risultano di grave danno alla compagine paesaggistica, archeologica e territoriale in questione, sia per la collocazione in aree con termini a vincoli paesaggistici che per l’elevato grado di artificializzazione che esse addurrebbero nel contesto territoriale (…) comportando un ulteriore significativo consumo di suolo''. Tra le criticità maggiori viene segnalato che ''l’impianto si colloca a ridosso del tratto dell’antica strada romana Ferentiensis, asse strategico di collegamento tra il sistema dell’antica via Cassia e la città di Ferento''.

    (tracciato della via Ferentiensis)

    Dal canto suo la società proponente ritiene di avere tutte le carte in regola e di aver fornito tutti i chiarimenti necessari per ottenere l'autorizzazione. Il progetto è stato allontanto dai resti dell'antica strada romana ''tra i 100 e  i 250 metri per lato circa''. ''L’impianto in progetto - si legge tra i documenti - nel complesso ha un impatto positivo; è compatibile, congruo e coerente con il contesto socio-economico, paesaggistico e ambientale ed inseribile nel contesto paesaggistico con opere di mitigazione e compensazione''. Ma la posizione della Soprintendenza nel tempo non è mutata. ''Il presente parere negativo - scrivono dal Mic - potrà essere superato a condizione che siano stralciati integralmente il lotto a nord e a sud del tratto della strada romana al fine di limitare l’impatto con l’antico tracciato e l’interferenza visiva con riferimento che sarebbe completamente snaturato dalla realizzazione del progetto''.

    (basoli del tratto della via Ferentiensis)

    Il progetto di cui si discute come ormai noto ricade vicino all’area archeologica di Ferento e all’Acquarossa, a due passi dall’omonima zona industriale sulla Teverina, tra Viterbo e Montefiascone, dove si stanno concentrando anche impianti per il trattamento rifiuti. Una zona non vincolata. Almeno per ora. Infatti, oltre al parere negativo, la Soprintendenza ha annunciato ''che stante il valore paesaggistico e archeologico delle aree'' ha in corso di avvio procedimenti di tutela così intitolati: ''La via Ferentiensis da Aquae Passeris (loc. Bacucco) a Ferento'' e ''Un sistema complesso: Ferento, Acquarossa, Pian di Giorgio, Monte Jugo e Montepiombone''. Nel primo caso si tratta di un procedimento di  dichiarazione dell’interesse culturale storico artistico e di prescrizioni di tutela indiretta; nel secondo, invece, di un procedimento di dichiarazione di notevole interesse pubblico. L'iter richiederà comunque del tempo.

     

    (la vista verso Montefiascone)

    Giovedì, oltre alla Soprintendenza, si dovranno pronunciare, ciascuno per le proprie competenze, il Comune di Viterbo (Palazzo dei Priori ha preannunciato parere positivo), il Comune di Vitorchiano, la Provincia di Viterbo e la Regione, che tramite il rappresentante unico (Rur) ha comunicato il proprio assenso. Mentre non è ancora chiaro se la moratoria approvata ad agosto e che doveva sospendere tutte le autorizzazioni per le rinnovabili fino a giugno del 2022 troverà applicazione. Sul provvedimento sarebbero sorte infatti interpretazioni diverse.

    Contro la realizzazione del progetto di fotovoltaico a Pian di Giorgio, si è svolto a maggio scorso un sit-in intitolato ''Save Ferento''. 

    inquadramento del progetto proposto su ortofoto e localizzazione degli impianti fotovoltaici più prossimi in corso di autorizzazioneinquadramento del progetto proposto su ortofoto e localizzazione degli impianti fotovoltaici più prossimi in corso di autorizzazione inquadramento del progetto proposto su ortofoto e localizzazione degli impianti fotovoltaici più prossimi in corso di autorizzazione inquadramento del progetto proposto su ortofoto e localizzazione degli impianti fotovoltaici più prossimi in corso di autorizzazione inquadramento del progetto proposto su ortofoto e localizzazione degli impianti fotovoltaici più prossimi in corso di autorizzazione inquadramento del progetto proposto su ortofoto e localizzazione degli impianti fotovoltaici più prossimi in corso di autorizzazione(inquadramento del progetto proposto su ortofoto e localizzazione degli impianti fotovoltaici più prossimi in corso di autorizzazione)

    inquadramento del progetto proposto su ortofoto e localizzazione degli impianti fotovoltaici più prossimi in corso di autorizzazione

    (la veduta verso i Monti Cimini)

  • Sep 25, 2021 6:01:12 PM
    2021-09-25

    VITERBO - Rame, ferro, acciaio, carta, plastica, l’economia mondiale è improvvisamente a corto di tutto. Un anno fa, mentre la pandemia devastava un paese dopo l’altro e le economie tremavano, i consumatori acquistavano in preda al panico, allertati da una eventuale carestia. Oggi, mentre i vaccini lasciano vede respiragli di ripresa, sono le aziende che cercano di fare scorta. La crisi delle materie prime, sta generando un duplice effetto: il difficile reperimento di questi materiali sul mercato e l’aumento vertiginoso del loro prezzo.

    Rame, ferro, acciaio, ma anche mais, caffè, frumento e soia, e ancora, legname, plastica e cartone per imballaggi, semiconduttori; ed è proprio la carenza dei semiconduttori che colpisce duramente il settore Automotive anche in Italia rallentando la produzione. È di ieri l’ultimo allarme a livello globale, da parte di Volkswagen America, che vede lo shortage proseguire almeno fino alla seconda parte del 2022. Un’ulteriore conferma arriva da Davide Mele, deputy chief operating officer (numero due) della Regione Europa di Stellantis. «La situazione contingente è difficile. La pandemia ha prima condizionato pesantemente l’industria automobilistica e alla ripartenza ha visto un tasso d’inflazione delle materie prime significativo e l’inaspettata mancanza di microchip che mostrano quanto è fragile la capacità di adattamento della filiera nell’approvvigionamento dei semiconduttori». 

    Mele ha aggiunto: «Stiamo lavorando 24 ore al giorno ma dobbiamo gestire la contingenza temporanea, dobbiamo adattare la nostra competitività allo stato attuale della fornitura, che all’inizio sembrava passeggero, ma ora appare più strutturale. Nonostante tutto questo continuiamo nel nostro impegno di investimenti e raggiungimento degli obiettivi della fusione».

    Dal lato Peugeot la domanda aumenta seguendo il trend del 2020 grazie al successo dei nuovi modelli, 208, 2008, 3008 e 5008.Accolta positivamente, con un discreto numero di ordini, la nuovissima 308 sia nella versione berlina che SW.

    La produzione continua, seppur con tempistiche di consegna leggermente più lunghe. Il consiglio che diamo ai consumatori è quello di sfruttare dove possibile gli incentivi statali ancora disponibili e le scontistiche Peugeot, e ordinare l’auto il prima possibile per evitare tempistiche di consegna eventualmente maggiori.

    OVM ORGANIZZAZIONE VITERBO MOTORI

    Via dell'Industria 1 / 1A

    01100 - Viterbo VT

    Tel. 0761 252036 Fax. 0761 252038

    WWW.OVMVITERBO.IT 

  • Sep 25, 2021 3:18:26 PM
    2021-09-25

    VITORCHIANO - Riceviamo e pubblichiamo:

    'Ieri mattina, complice la bella giornata, l'aspirante sindaco Fusco ha effettuato un 'blitz' nelle frazioni di Vitorchiano per incontrare i residenti e ascoltare le loro richieste.

     

    'In primis, bisognerà creare un servizio di trasporti pubblici per unire il paese con le sue frazioni – ha sottolineato Fusco – per permettere alle persone di muoversi liberamente su tutto il territorio di Vitorchiano.

     

    Ieri ho incontrato i residenti delle frazioni Pallone, Paparano e Sodarella, parlando con loro mi sono reso conto di una grave lacuna che affligge Vitorchiano: la totale assenza di autobus che facciano la spola tra il centro e le periferie - ha spiegato – e questa cosa ovviamente crea un grave disagio per i cittadini, specialmente per quelli che non hanno un'automobile e sono così fortemente limitati negli spostamenti.'

     

    Infatti, molti residenti delle frazioni hanno grandi difficolta non solo per fare la spesa ma anche per andare a far visita ai propri cari che sono sepolti nel cimitero di Vitorchiano.

     

    'Immaginate le difficoltà di un abitante del Pallone che vuole andare a fare compere in paese o magari recarsi al cimitero comunale – sottolinea Fusco – ebbene allo stato attuale delle cose, se non possiede un'auto propria non può farlo.

     

    Per questo è necessaria la creazione di una piccola rete di trasporti pubblici e se avrò la fiducia degli elettori mi metterò immediatamente all'opera per crearla.

     

    È incredibile - conclude Fusco - che nessuno finora abbia pensato di farlo, questa lacuna è palese come la luce del giorno.'

  • Sep 25, 2021 2:36:10 PM
    2021-09-25

    FABRICA DI ROMA - La lista 'Daniela Anetrini per Fabrica, Falerii e Parco Falisco' incontra i cittadini di Fabrica di Roma in piazza Duomo.

    Il prossimo 29 settembre, alle ore 17:30, saranno presentati alla cittadinanza i candidati al consiglio comunale e verrà illustrato il programma elettorale.

    'Sarà l'occasione - afferma Daniela Anetrini - per presentare i nostri progetti e per confrontarci come già stiamo facendo quotidianamente nella nostra sede di via Roma 37 e in giro per il paese.'

    Durante l'incontro la candidata Sindaco farà alcune dichiarazioni.

    Intanto, sulla pagina Facebook, è possibile leggere il programma con le questioni più importanti e urgenti per Fabrica, Falerii e Parco Falisco.

  • Sep 26, 2021 5:06:27 AM
    2021-09-26

    FABRICA DI ROMA - Sta facendo molto discutere un lungo post del sindaco, Mario Scarnati che prende ''spunto'' dalla vicenda giudiziaria che lo vede imputato per sferrare botte da orbi agli avversari politici. In un lungo post non risparmia nessuno.

    ''A proposito della denuncia fatta a me della turbativa d'asta riguardante l'ex bene confiscato alla mafia e da noi destinato a diventare casa di riposo, niente di più falso!!! Questa denuncia - scrive Scarnati - è venuta fuori a seguito di un esposto del signor Frontoni dopo che io l'avevo retrocesso e messo ad occuparsi solo ed esclusivamente del cimitero.

    Tutto questo - prosegue Scarnati - l'ho fatto per il malcontento che provocava con il suo lavoro e il suo atteggiamento in tutta la cittadinanza. Si è scoperto dopo che questo signore registrava sempre tutti i colloqui avuti con me e con tutti i dipendenti.

    La turbativa d'asta viene fuori perché ha partecipato un solo professionista, professionista che io non conoscevo né conosco, trovato sempre dal solito Frontoni.

    Con ansia aspettiamo il giorno della causa per poter chiarire questi e altri punti. Noi potevamo andare avanti con la casa di riposo, ma  viste tutte le bugie dette nel merito, abbiamo deciso in consiglio comunale di ridare (nessuno ce lo aveva chiesto) il terreno all'ente che ce l'aveva ceduto.

    Io, come ripeto, non conoscevo nè conosco il professionista che si è aggiudicato il lavoro, né ho partecipato in nessun modo alla gara.

    Per meglio chiarire: il signor Passini, suocero di Frontoni, tutti i giorni veniva in Comune chiedendomi, anche piangendo, di rimettere il genero a dirigere l'ufficio tecnico. A seguito del mio diniego è nata nel signor Passini una grande passione per la politica (che non aveva mai avuto) al punto che oggi fa parte della lista di Claudio Ricci, con la speranza di aiutare il genero che si occupa solo di cimitero.

    Questa è la motivazione della candidatura del signor Passini, ma c’è da aggiungere altro: il signor Passini è entrato nella Lega quando Fusco, senatore della Lega, non aspettava altro di trovare 4/5 persone che lo rappresentassero. E’ vero, Fusco non ha fatto niente per la provincia di Viterbo (l’unica cosa fatta è l’essersi unito con Panunzi per cercare di vincere a Fabrica: “comunisti” e Lega uniti dall’incoerenza più assoluta con Claudio Ricci), ma tanti anni fa un imperatore fece senatore il suo cavallo, perciò adesso non c’è da stupirsi se senatore diventa un asino.

    Il più grande fiancheggiatore di Ricci è il signor Mizzelli Gianfranco chiamato da Palmegiani l’anima nera: in politica non ci ha messo mai la faccia, è stato tanto tempo con Palmegiani, poi con Pifferi, poi con me e adesso con Claudio Ricci. Vi chiederete perché non sta più con me… Forse perché ho allontanato suo figlio avvocato dal Comune? E’ presidente del Gal, si ce l’ho fatto io imponendomi anche con gli altri sindaci che non lo volevano e nessuno lo conosceva.

    Poi c’è il castagnaro di Canepina, Panunzi, che è stato preside con me a Fabrica, il peggior preside che io abbia mai avuto, che ha inserito in lista il suo braccio destro che lavora a Canepina, il signor Tranquilli. A proposito: giorni fa una famiglia di Roma che stava comprando casa a Canepina, “feudo” di Panunzi, è venuta da me, dopo aver visto Fabrica, e mi ha detto: “La compriamo a Fabrica, è meglio un garage a Fabrica che una villa a Canepina”.

    E non dimentichiamo il signor Piergentili che, dopo due sonore bastonate, si ripresenta, ma lui fin da piccolo ha sempre sognato di diventare sindaco, poi c’è un ingegnere, grande professionista e amico, Nico Iacurto, unico problema è che io, non sentendo bene, la mattina capisco quello che dice ma la sera non capisco nemmeno una parola, e poi c’è l'”etico” Claudio Ricci che nulla ha mai fatto per Fabrica e i fabrichesi ma è stato messo lì dai signori sopra elencati.

    Voi direte: a Kabul sono ritornati i talebani perché da noi non può tornare la vecchia e becera politica? Spero proprio di no! Ci abbiamo messo 15 anni per trasformare Fabrica, non vorrei che questi signori, legati solo da interessi personali, distruggessero tutto quello che, con tanti sacrifici, abbiamo fatto.

    NB: non avrei voluto parlare di queste cose ma mi hanno tirato dentro con il loro atteggiamento. Un saluto affettuoso a tutti, meno che a loro''.

  • Sep 25, 2021 1:58:10 PM
    2021-09-25

    VETRALLA - Riceviamo e pubblichiamo:

    'In merito alla richiesta di un confronto aperto tra i tre candidati sindaci, richiesto da Flaminia Tosini, ribadiamo che la risposta di Passione Civile 4.0 è stata una risposta di accettazione chiara, pur con la proposta di integrare alcuni punti che avrebbero indubbiamente arricchito il confronto, oltreché considerare luogo del confronto anche piazza del Comune, intesa come punto di riferimento della cittadinanza, casa dei cittadini vetrallesi.

    Ci saremmo aspettati una risposta di accettazione senza sé e senza ma ed una richiesta di immediato incontro per mettere su carta tutti gli argomenti da trattare, anche quelli eventualmente richiesti dall’altra lista di Sandrino Aquilani( laddove ce ne fossero stati, invece come di consueto l’ex giunta Aquilani ha preferito defilarsi adducendo motivazioni ridicole, non sarebbero stati in grado di reggere un confronto in merito ai disastri del passato!!! ).

    Non prendiamo ancora in giro i cittadini vetrallesi, non c’è stata alcuna volontà EFFETTIVA di confronto bensì una palla lanciata in aria per autoproclamarsi aperti e disponibili, con la speranza che nessuno degli altri candidati avrebbe accettato…e invece Passione Civile 4.0 ha accettato, pur con qualche modifica da integrare (non siamo in regime dittatoriale e le tematiche e i luoghi di incontro devono aprioristicamente e democraticamente essere condivisi).

    Non abbiamo alcun tipo di timore né tantomeno scheletri negli armadi da nascondere,siamo un gruppo unito e coeso da quasi 12 anni, ciò non significa andare sempre d’accordo ma significa in primis essere coerenti e leali con noi stessi e con gli altri.

    Abbiamo tutte le carte in regola e gli strumenti per spiegare le nostre scelte amministrative degli ultimi 5 anni punto per punto e le motivazioni che ci hanno portato a SCEGLIERE di proseguire DA SOLI, non ci siamo mai sottratti al confronto con i cittadini, perché sono 11 anni che stiamo sul territorio, tra la gente e con la gente e continueremo a farlo, a differenza di chi invece lo sbandiera solo come slogan di un disco rotto …ma soprattutto siamo fieri del nostro candidato sindaco Sandro Costantini e non lo nascondiamo !!'

  • Sep 25, 2021 1:39:11 PM
    2021-09-25

    Da questa mattina, sugli schermi della Stazione Centrale di Milano, per i viaggiatori Frecciarossa e non solo, lo spot promozionale della città racconta lo straordinario patrimonio di arte, natura e cultura di Viterbo. A darne notizia è l'assessore al turismo Marco De Carolis, che aggiunge: 'Prosegue così, dopo quanto fatto al porto di Civitavecchia e all'aeroporto di Fiumicino, l'impegno finalizzato alla sempre maggiore visibilità della città di cui dobbiamo saper cogliere fino in fondo tutte le opportunità.

    Un progetto che incrocia il lavoro istituzionale costruito con pazienza in questi anni con quello fatto dalle imprese dell'accoglienza, che hanno vissuto un periodo di grandissima difficoltà e che ora possono ripartire in questa rinnovata sinergia tra pubblico e privato.

    Ringrazio gli uffici che in queste ultime settimane hanno lavorato senza sosta - ha concluso l'assessore De Carolis - affinché si arrivasse a compiere questo ulteriore passo verso la crescita della nostra città come destinazione turistica'.

  • Sep 25, 2021 1:01:13 PM
    2021-09-25

    VITERBO - Oggi, 25 settembre, si è svolta a Prato Giardino un'assemblea promossa dalla Rete degli Studenti Medi, Aucs Studenti e Fridays for Future Viterbo. L'iniziativa, organizzata in occasione della data internazionale per lo sciopero globale per il clima, ha visto la partecipazione di giovani, studenti e universitari. All'evento, era presente anche Lucia Perugini, ricercatrice della Fondazione CMCC - Centro Euromediterraneo sui Cambiamenti Climatici.

     

    L'iniziativa è stata fondamentale per riscoprire quanto siano essenziali momenti di confronto in grado di unire giovani di varie età, mettendo a sistema le idee e le necessità provenienti da scuole superiori e università per immaginare un territorio diverso, anche con il contributo di chi lavora su queste tematiche. Discutendo di temi come l'agricoltura di precisione, lo smaltimento dei rifiuti, la produzione di energia, l'educazione sui temi ambientali nelle scuole e nelle università, la mobilità e l'economia circolare, è stata portata avanti una riflessione sull'importanza di una protesta che riesca a mettere in primo piano questi temi.

     

    Ora è il momento di dare seguito a queste riflessioni. L'inizio del nuovo anno scolastico può rappresentare un vero e proprio trampolino di lancio per proporre progetti e cambiamenti concreti nel nostro territorio, proprio partendo da scuole e università.

  • Sep 25, 2021 10:41:46 AM
    2021-09-25

    VITERBO - Oggi, insieme all’assessore al Turismo del Comune di Viterbo, Marco De Carolis, a Milano, abbiamo fatto un altro passo in avanti nella promozione della città.

    Da stamattina, lo spot che ritrae le bellezze di Viterbo è sugli schermi della stazione di Milano Centrale per i viaggiatori del Frecciarossa, anche quelli diretti ad Orte.

    Una nuova sinergia che darà grande visibilità alla Tuscia con auspicabili ricadute dal punto di vista turistico ed economico.

    Si tratta di un altro tassello dopo l’installazione del maxi schermo installato nel varco d’ingresso dei passeggeri all’aeroporto di Fiumicino: due vetrine mediatiche di straordinaria potenzialità, frutto di un lavoro istituzionale intrapreso da tempo con la finalità è di poter sfruttare, in termini di crescita, l’enorme mole di viaggiatori che, quotidianamente, confluiscono nelle due città più importanti d’Italia.

    Un’opportunità dalle importanti ricadute nell’ottica di uno sviluppo turistico dell’intera provincia di Viterbo.

    Mauro Rotelli

    Deputato Fratelli d’Italia

  • Sep 25, 2021 10:11:52 AM
    2021-09-25

    CIVITA CASTELLANA - Riceviamo e pubblichiamo da gruppo PD:

    Sinceramente avremmo sperato che il Sindaco Giampieri evitasse di insistere sulla questione che lo vede direttamente coinvolto ma, purtroppo, persevera tentando addirittura di addossare responsabilità ed incapacità alla sinistra, con lezione di diritto di basso livello.

    Premesso che la sinistra conosce bene il TUEL (D.lgs. n. 267/2000), se non altro perché lo ha scritto e approvato durante il Governo Amato, è davvero difficile accettare lezioni soprattutto quando il Sindaco si lancia in citazioni della legge che nulla hanno a che vedere con l’argomento in discussione.

    Se Lei, caro Sindaco, conoscesse veramente il TUEL saprebbe dell’esistenza dell’Art. 194 e dell’obbligo di riconoscere un debito fuori bilancio in caso di sentenza negativa. Ma lasciamo stare.

     

    Proviamo a spiegare come stanno veramente le cose.

     

    I veri problemi sono 2:

     

    1) in esecuzione di quanto disposto dall’articolo 122 del D.P.R. 554/1999 la Giunta Giampieri Senior avrebbe dovuto accantonare il decimo a fronte del recesso contrattuale disposto con la deliberazione n. 132 del 13/09/2007.

    Siccome quello che viene riconosciuto alla ditta con la sentenza n. 608/2019 del Tribunale Civile di Vi-terbo è il mancato pagamento del decimo è ovvio che, non avendolo accantonato, ora il pagamento ge-nera un debito fuori bilancio.

     

    In altre parole sarebbe bastato che nel 2007 la Giunta Giampieri Senior accantonasse le somme relative all’un decimo che oggi non staremmo qui a parlare di debiti fuori bilancio, in quanto l’Ente avrebbe po-tuto adempiere alla sentenza disponendo il pagamento delle somme accantonate nel 2007.

     

    E’ quindi incontrovertibile che il debito fuori bilancio è stato generato nel 2007;

    2) il vero problema è che quando il Comune è stato condannato al pagamento dell’indennizzo previsto per legge governava il centrodestra che non si è opposto alla sentenza, non ha pagato, non si è costi-tuito nel giudizio instaurato al TAR, non ha dato esecuzione alle disposizioni del TAR e addirit-tura si è fatto commissariare per adempiere alle disposizioni del Giudice.

    Caro Sindaco, invece che fare lezioncine sul TUEL, spieghi ai cittadini civitonici:

    1) Perché il centrodestra non si è opposto alla sentenza n. 608/2019 del Tribunale Civile di Viter-bo?

     

    2) Perché il centrodestra non ha pagato quanto disposto dalla sentenza n. 608/2019 del Tribunale Civile di Viterbo?

     

    3) Perché il centrodestra non si è costituito nel giudizio instaurato al TAR?

    4) Perché il centrodestra non ha dato esecuzione alle disposizioni del TAR?

    5) Perché il centrodestra si è fatto addirittura commissariare per adempiere alle disposizioni del Giudice?

    Ecco, provi a rispondere a queste 5 semplici domande.

    Provi a vedere se la risposta la trova nel TUEL…

    Dica ai cittadini di Civita Castellana quali sono state le maggiori spese che dovranno sostenere per interessi, spese legali e compensi al Commissario ad acta a causa della Vostra inerzia. Spese ovviamente aggiuntive rispetto alla sentenza n. 608/2019 del Tribunale Civile di Viterbo.

    Dica la verità ai cittadini, e cioè che solo grazie alla difesa in giudizio promossa dal centrosinistra con il Sindaco Angelelli nel 2012 ora, invece che pagare i 406.000,00 euro chiesti dall’impresa, il Comune è stato condannano a pagare solo 23.000,00 di indennizzo non accantonato dalla Giunta Giampieri Senior.

    Le ricordiamo che, grazie a tale intervento del Sindaco Angelelli, il Comune è stato addirittura sollevato dal pagamento di alcune somme che il Giudice ha posto a carico del direttore dei lavori nominato dalla stessa Giunta Giampieri Senior

    La sinistra si costituisce in giudizio e difende gli interessi dell’Ente e dei cittadini, cosa che non ci pare abbia fatto il centrodestra che, non solo non si costituisce in giudizio, ma addirittura disat-tende gli ordini dei giudici.

    Quindi, caro Sindaco Giamperi, lei dovrebbe ringraziare il centrosinistra perché, grazie all’esperienza e alla buona amministrazione dei suoi sindaci, ha difeso i cittadini limitando i danni causati dalle giunte di centrodestra.

    I Cittadini Civitonici attendono trepidanti le sue risposte.

    Un’ultima cosa. Il Suo comunicato, per la prima volta, è a firma “Amministrazione comunale di Civita Castellana” che, oggettivamente, è un’espressione piuttosto vaga. L’impressione è che nessuno di voi abbia voluto mettere la faccia su questo clamoroso inciampo. Ma che lo vogliate o no siete voi a dover rispondere. Certo, essere commissariati per debiti fuori bilancio dopo appena il primo anno di amministrazione non è un bel biglietto da visita.

     

     

     

     

  • Sep 25, 2021 10:05:12 AM
    2021-09-25

    VITERBO - Proseguono gli interventi di restauro alle antiche porte in legno del centro cittadino. Dopo Porta San Pietro e Porta Romana ora è la volta di Porta della Verità. Lo comunica l'assessore ai lavori pubblici e alla viabilità Laura Allegrini, che aggiunge: 'L'intervento avrà inizio lunedì 27 settembre. Come ho avuto già modo di spiegare, le porte non possono essere spostate. L'intervento di restauro deve avvenire sul posto, per questa porta in particolare vista la presenza delle lunetta di legno fissa. Anche in questo caso si rende pertanto necessario interrompere il traffico. Come da apposita ordinanza, da lunedì 27 settembre fino a conclusione dell'intervento di restauro, dalle ore 9,30 alle ore 18, sarà istituito il divieto di transito sia in entrata che in uscita da Porta della Verità. Sarà inoltre istituito il divieto di sosta con rimozione forzata su via della Verità, tratto di mt. 10 ca. nell'area contermine Porta della Verità. Abbiamo voluto evitare la chiusura del traffico in concomitanza con l'orario di ingresso delle scuole - aggiunge l'assessore Allegrini -. Il cantiere sarà comunque organizzato per consentire anche il deflusso degli studenti del plessi scolastici ubicati nei pressi della stessa Porta della Verità. La ditta che eseguirà l'intervento sospenderà infatti lavori per il tempo necessario al deflusso degli stessi studenti.

    Ci scusiamo per gli inevitabili disagi con negozianti e residenti, ricordiamo che via Mazzini sarà comunque regolarmente accessibile da Porta Romana, attraverso via Vetulonia, o da piazza Fontana Grande attraverso via della Pace'.

     

  • Sep 25, 2021 10:01:20 AM
    2021-09-25

    VITERBO - 9 casi accertati di positività al COVID-19 sono stati comunicati, entro le ore 11, dalla sezione di Genetica molecolare di Belcolle al Team operativo Coronavirus della Asl di Viterbo.

    Gli ultimi referti di positività sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini residenti o domiciliati nei seguenti comuni: 2 a Montalto di Castro, 2 a Viterbo, 1 ad Acquapendente, 1 a Canino, 1 a Faleria, 1 a Monterosi, 1 a Nepi.

    Dei casi odierni: 7 presentano un link epidemiologico con casi precedentemente accertati e già isolati, 2 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in. 8 persone stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio, 1 è attualmente ricoverata presso l'ospedale Belcolle.

    Il Team prosegue, anche in queste ore, a mettere in campo tutte le misure di prevenzione e di protezione, al fine di contenere la diffusione del virus, irrobustendo la catena dei contatti stretti, con la preziosa collaborazione delle Amministrazioni comunali.

    In totale, alle ore 11 di questa mattina, i casi di positività al COVID-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 16931.

    Oggi è stata comunicata ai soggetti istituzionalmente competenti la fine del periodo di isolamento o la negativizzazione dal COVID-19 di 19 pazienti residenti nei seguenti comuni: 2 a Bassano Romano, 2 a Carbognano, 2 a Nepi, 2 a Ronciglione, 2 a Soriano nel Cimino, 1 a Blera, 1 a Bolsena, 1 a Civita Castellana. 1 a Gallese, 1 a Ischia di Castro, 1 a Montefiascone, 1 a Tuscania, 1 a Vignanello, 1 a Viterbo.

    Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus, 5 sono attualmente ricoverate presso una struttura COVID extra Asl, 6 sono ricoverate presso l'ospedale di Belcolle, 335 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Sale a 16127 il numero delle persone negativizzate, 458 sono le persone decedute. Dall'inizio dell'emergenza COVID, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 197451 tamponi, 317 nelle ultime 24 ore. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 22494.

  • Sep 25, 2021 9:54:03 AM
    2021-09-25

    VITORCHIANO -Nel quinquennio 2016-2021, la scuola è stata al centro dell'attività amministrativa del Comune di Vitorchiano. Numerosi, infatti, gli interventi che hanno interessato i complessi della scuola dell'infanzia, in località Pallone, e della scuola primaria e media, in Via Manzoni.

    Dopo un'iniziale e profonda ricognizione, è stata svolta un'intensa attività di pianificazione a cui sono seguiti interventi di varia entità, che nel corso dei cinque anni di mandato hanno permesso di rendere gli edifici scolastici vitorchianesi sempre più fruibili, confortevoli, efficienti e sicuri. A tutto ciò vanno aggiunti, grazie anche al lavoro svolto dall'Ufficio Tecnico comunale, i necessari lavori effettuati nell'estate 2020 per adeguare le strutture scolastiche alle necessità e alle norme dettate dall'emergenza sanitaria tuttora in corso, tra cui la rapida realizzazione di tre nuove aule di dimensioni idonee per permettere il rispetto della distanza interpersonale.

    Queste, nel dettaglio, alcune delle opere realizzate nelle scuole di Vitorchiano. Nella scuola dell'infanzia: ripristino del salone interno, completamento dell'ampliamento dell'edificio con la realizzazione di ulteriori due aule, realizzazione dell'impianto antincendio con relativo anello, completa pavimentazione del piazzale esterno e della rampa di ingresso per l'abbattimento delle barriere architettoniche, messa in sicurezza e adeguamento degli impianti, adeguamento locali cucina e mensa, totale sostituzione degli infissi, rifacimento dei pavimenti interni e delle ringhiere esterne, nuovo parcheggio in Via Monte Amiata, ripristino del tratto di marciapiede lungo Via della Stazione e della segnaletica stradale. Quindi è stata avviata la realizzazione di un nuovo parco esterno di esclusiva pertinenza, i cui lavori dovrebbero terminare nel corso dei prossimi mesi anche con la creazione di una ulteriore rampa di accesso.

    Per quanto riguarda le scuole primaria e media, sono stati sostituiti tutti gli infissi, i tendaggi, parte degli arredi e la caldaia, installati i nuovi caloriferi dotati di valvole termostatiche. In particolare, in tema di efficientamento energetico, è stato realizzato il cappotto termico nonché un impianto fotovoltaico sulla porzione a falde del tetto, per garantire un maggior risparmio energetico e quindi contenere i costi di gestione. Allo stesso modo, sono stati adeguati gli impianti e completata la sostituzione dei corpi illuminanti con plafoniere Led a basso consumo. Altri interventi hanno consentito di sistemare e allestire l'aula informatica, con la fornitura di alcuni computer in modo complementare con la fornitura eseguita autonomamente dalla scuola, e di acquistare alcune Lim (lavagne multimediali interattive) per potenziare la didattica, in parallelo all'attività portata avanti dall'Associazione Genitori (A.Ge.). All'esterno, sistemate le aree con la posa di materiale anti shock e anti scivolo al posto della precedente ghiaia, ripristinato il terrazzo come ulteriore area esterna utilizzabile, ripristinata la pensilina di attesa, installate nuove telecamere di sicurezza e realizzato un attraversamento pedonale rialzato nelle aree stradali limitrofe per una maggiore sicurezza dei ragazzi nelle fasi di ingresso e uscita. Confermato, con specifica convenzione, l'utilizzo del campo da gioco e delle strutture al centro sportivo di Via Manzoni.

    Infine, dopo aver ottenuto specifico finanziamento dal MIUR, è stata eseguita la gara e sono stati affidati i lavori per il miglioramento sismico dell'edificio (progetto da circa 700mila euro complessivi) i cui lavori inizieranno la prossima estate per non impattare sull'attività didattica.

    L'amministrazione comunale è sempre attenta alle esigenze di bambini e ragazzi, nonché dei docenti e del personale tecnico-amministrativo, delle famiglie e di tutti coloro la cui vita quotidiana entra in contatto con la scuola. Tutti gli interventi realizzati, in corso d'opera o di prossimo avvio sono il frutto di un'azione coordinata senza la quale questi risultati non sarebbero stati possibili.

  • Sep 25, 2021 9:37:29 AM
    2021-09-25

    di Stefano Andrea Marini Balestra

    FABRICA DI ROMA - Prosegue a rilento il processo a carico del sindaco di Fabrica di Roma, Mario Scarnati, affidato ieri a un altro giudice e rinviato a ottobre. Sarà ora la dr.ssa Elisabetta Massini a occuparsi del procedimento, dopo le rivoluzioni dei ruoli di udienza necessitati dalla sostituzione di giudici per vari motivi tecnici.

    Il processo riguarda l'affidamento di un progetto, da oltre 80 mila euro, per la realizzazione di una casa di riposo.

    Infatti, nel 2015, il sindaco Scarnati ebbe l’idea di trasformare un albergo costruito nell’ambito comunale, poi sottratto alla mafia, in una casa di riposo per anziani.

    Ottima iniziativa. Però da indagini risultò che Scarnati avrebbe segnalato come architetto realizzatore dell’opera un suo conoscente, cosi superando di fatto ogni pratica burocratica pubblica.

    Il professionista avrebbe a sua volta incaricato altri di sua fiducia, così creando - secondo l'accuda - un sodalizio volto a conseguire utilità dall’operazione nel quale furono coinvolti funzionari comunali.

    A segnalare presunte irregolarità un gruppo di consiglieri che nel 2016 inviarono un esposto all'Anac, che a sua volta inviò gli atti in Procura.

    Oggi sono a processo in tutto 5 persone.

    A oltre sei anni dai fatti il processo ancora stenta a decollare. Ad ottobre è fissata la prossima udienza.

  • Sep 25, 2021 9:27:19 AM
    2021-09-25

    Nessuna descrizione disponibile.

    VITERBO - Centroauto Viterbo ha accolto il nuovo brand Mazda con una super inaugurazione nella sede sulla tuscanese. ''In Mazda abbiamo trovato valori, emozioni e il piacere che ti porta ad andare a lavoro con il sorriso. Oggi è un giorno particolare e vi invito a guardare queste vetture e a toccarle'', queste le prime parole pronunciate da Federico Marcoccia, amministratore unico.

    Nessuna descrizione disponibile.

    E che hanno preceduto il taglio del nastro di cui si è incaricato il direttore Mazda Italia Severino Rea.

    ''Stiamo facendo un percorso di crescita importante in Italia e nel mondo con la pubblicità e con i concessionari. Per noi la scelta di un concessionario equivale a un matrimonio e sulla città di Viterbo non potevamo che affidarci a Centroauto'', h affermato Rea. Poche parole che hanno poi lasciato spazio alle auto parcheggiate nel piazzale per essere mostrate con orgoglio ai presenti.

    CLICCA QUI PER IL VIDEO

  • Sep 25, 2021 8:11:13 AM
    2021-09-25

    VITERBO - I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Viterbo, diretti dalla Procura della Repubblica, hanno portato a termine una complessa attività d’indagine indirizzata nei confronti di un gruppo di pregiudicati, specializzati nei furti di trattori agricoli di rilevante valore commerciale.

    Le indagini vennero avviate durante lo scorso inverno allorquando, nel giro di pochi giorni, in diverse località della Provincia, si registrarono alcuni furti presso aziende agricole, durante i quali vennero asportati grossi trattori, tutti del noto marchio John Deere. In particolare, secondo gli inquirenti, gli indagati, tra le altre cose, si resero responsabili:

     del furto consumato la notte tra il 18 e il 19 febbraio 2021 in un’azienda agricola di Proceno; in quella circostanza, oltre al trattore della citata marca, vennero asportati altri arnesi per un valore di oltre 90.000 euro;

     del furto consumato il 26 febbraio 2021 in un’azienda agricola di Vetralla; in quella circostanza, oltre al trattore della citata marca, vennero asportati altri arnesi per un valore di circa 50.000 euro;

     del furto consumato il 20 marzo 2021 in un’azienda agricola di Viterbo; anche in quella circostanza, oltre al trattore della citata marca, vennero asportati altri arnesi per un valore di oltre 70.000 euro.

    Il modus operandi era sempre lo stesso: la banda - composta da diversi soggetti (italiani) di Aprilia (LT) e Velletri (RM), alcuni dei quali con precedenti specifici, a dimostrazione della loro spiccata specializzazione delinquenziale – dopo aver ricevuto le indicazioni da parte di un basista residente in questa Provincia circa l’azienda agricola da saccheggiare, nel cuore della notte, la raggiungevano a bordo di un camion, scortato da un’autovettura. Qui, s’impossessavano dei trattori John Deere e di altri arnesi, caricandoli sul grosso camion, con il quale si allontanavano dalla Tuscia, raggiungendo la citata località pontina. Il danno cagionato agli imprenditori agricoli era di notevole entità, atteso che, oltre all’ingente valore commerciale dei mezzi asportati, talvolta non coperto da polizze assicurative, l’attività aziendale subiva una battuta d’arresto per il venir meno dell’attrezzatura assolutamente indispensabile per la stessa impresa agricola.

    Sulla base del quadro indiziario prodotto, il G.I.P. del Tribunale di Viterbo ha emesso un’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza nei confronti di tre degli indagati, provvedimento eseguito ad Aprilia e Rosarno (RC), ove uno dei destinatari è stato rintracciato. Nel contempo, sono state eseguite diverse perquisizioni.

  • Sep 25, 2021 8:05:40 AM
    2021-09-25

    VITERBO - I militari del NAS di Viterbo, in collaborazione con i Carabinieri della locale Compagnia e con il personale del Servizio Veterinario dell’ASL, a conclusione di articolata attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà 2 persone, titolari di un’azienda agricola viterbese, ritenuti responsabili dei reati di macellazione clandestina di animali da reddito.

    Nella circostanza, nel corso di una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica di Viterbo presso la suddetta azienda, i Carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 30 capi non identificati (5 bovini e 25 ovini), circa 300 kg di carne bovina sezionata e priva di bollo sanitario, conservata all’interno di una cella frigorifera, e una pistola a proiettile captivo utilizzata per lo stordimento degli animali, unitamente a 77 cartucce.

    I due imprenditori venivano anche segnalati al Servizio Veterinario della locale ASL, per aver omesso di registrare l’azienda zootecnica nella Banca Dati Nazionale.

    L’attività si colloca nel più ampio monitoraggio svolto dai NAS Carabinieri in tutto il territorio nazionale, finalizzata al rispetto delle disposizioni nazionali e comunitarie che regolano la macellazione degli animali da reddito, mirate a garantire la sicurezza delle carni ed il rispetto del benessere degli animali, che non devono essere sottoposti subire inutili sofferenze.

  • Sep 26, 2021 5:05:36 AM
    2021-09-26

    VITORCHIANO - E' alla sua prima esperienza politica ma dalla sua parte ha la serietà e l'impegno con cui tutti lo conoscono a Vitorchiano nella professione e nello sport. Marco Cesarini, commercialista, è candidato al consiglio comunale nella lista ''Insieme per Vitorchiano'' del sindaco uscente Ruggero Grassotti.

    ''Da cittadino ho visto il buon lavoro svolto dal sindaco e ho accettato con entusiasmo la proposta di candidatura - dice Cesarini - La richiesta di un impegno attivo da parte mia è sicuramente un impegno, un onore ma l'ho accettato con convinzione e determinazione''. 

    Dall'accettazione della candidatura alla campagna elettorale il passo è stato molto breve. 'Stiamo cercando il contatto con la gente - prosegue Marco Cesarini - stiamo parlando con i cittadini per spiegare cosa vogliamo fare; per far percepire che cosa è stato fatto e che cosa si farà dando un seguito nella prossima legislatura''.

    A proposito dell'impegno, il programma della lista si inserisce nel solco della continuità rispetto a quanto fatto in questo mandato e lo amplia.

    ''Il programma della lista - spiega Marco Cesarini - si fonda intorno a 5 punti cardine. Tra questi il no all'ingresso in Talete; l'incremento della raccolta differenziata; rispetto della legalità e trasparenza dell'amministrazione e la vicinanza ai cittadini''.

    Andando a declinare gli interventi, Cesarini ricorda che sul fronte delle opere pubbliche c'è l'impegno di proseguire il lavoro avviato per quanto riguarda la messa in sicurezza a livello sismico delle scuole. Per quanto riguarda lo sviluppo, c'è la volontà di spingere sul turismo anche attraverso manifestazioni ed eventi di richiamo. Maggiore attenzione e vicinanza saranno riservate alle associazioni che operano sul territorio.

    Ma c'è un settore che è particolarmente a cuore a Marco Cesarini: lo sviluppo delle attività per i giovani a cominciare dalla sport.

    ''Vengo dal mondo dello sport e quindi sono particolarmente sensibile a certe tematiche - rivela Cesarini - Tra i primi impegni c'è il rifacimento del campo di calcio con la sistemazione dell'impianto con il manto d'erba sintetica, un ampliamento e miglioramento dell'impianto. Ci sono progetti anche per altri sport. In questo senso vorremmo ampliare la scelta per i ragazzi. C'è già un progetto di un piccolo palazzetto dello sport multidisciplinare. Vorremmo creare un skatepark e una pista pump track, ossia una pista da Bmx per intenderci''.

    Il concetto è migliorare l'esistente e nello stesso tempo moltiplicare e diversificare l'offerta di sport.

    ''Per i ragazzi ci sono anche altri progetti - prosegue Marco Cesarini - dal ripristino della biblioteca, all'allestimento di aule studio, alla creazione di un polo ludico-didattico dove possono studiare e condividere esperienze insieme''.

    In conclusione Marco Cesarini sintetizza così l'obiettivo della lista: 

    ''A Vitorchiano si vive bene ma bisogna vivere meglio. E' questo lo spirito con cui si approccia la lista. I progetti sono reali, seri e fattibili. Noi candidati, tutti del posto, da interpreti saremo chiamati a migliorare quei servizi di cui da fruitori ci serviremo anche noi. E' con questa spinta con cui anche io mi sono messo in gioco''.

  • Sep 25, 2021 4:59:56 AM
    2021-09-25

    BAGNOREGIO  - Una buona parte dei bambini che frequentano la scuola d'Infanzia di Vetriolo ieri mattina sono stati sottoposti a tampone molecolare. Lo screening si è reso necessario dopo che un bimbo di 4 anni è risultato positivo e il sindaco, Luca Profili, ha chiuso l'asilo per precauzione fino al 30 settembre. 

    ''Stamattina una buona parte di bambini/e si sono sottoposti a tampone molecolare quindi attenderemo di vedere i risultati - spiega Profili - Come già accaduto in passato abbiamo cercato di agire in modo tempestivo e nell’unica via percorribile cioè quella della chiusura della scuola per evitare che la situazione potesse peggiorare. Che le scuole dell’infanzia, più delle altre, possano essere oggetto di situazioni di questo tipo - aggiunge il sindaco Profili - è normale visto che i bambini non sono tenuti a tenere mascherine ne sono vaccinati. Nel frattempo invito tutti alla serenità, seguiamo ogni attività con la massima attenzione''.

    La positività del bambino di 4 anni è stata scoperta nel corso di uno screening eseguito sui contatti stretti del padre, positivo a sua volta. Nel frattempo la classe frequentata dal piccolo è comunque in quarantena.

  • Sep 25, 2021 5:00:21 AM
    2021-09-25

    VITERBO - (M.V.) Un banale incidente di quelli che capitano tutti i giorni, se non fosse per il fatto che l'automobilista in questione ha dovuto compilare ben sette CID.

    Il 'fattaccio' sarebbe venuto alle 14 circa di ieri, ora in cui la strada che costeggia Porta della Verità è intasata di auto parcheggiate dai genitori che devono prendere i figli che escono dalle varie scuole della zona.

    Ovviamente per gli agenti della polizia locale arrivati sul posto per ricostruire la dinamica dell'incidente è stato semplice ma non è stato altrettanto facile gestire la rabbia dei poveri proprietari dei veicoli.

    Sulla dinamica c'è poco da dire: sembra che l'automobilista in questione abbia urtato la prima vettura mentre si immetteva sulla stradina, poi se ha proseguito la sua  manovra ' strusciando' le altre macchine o la prima vettura urtata avrebbe generato un tamponamento a catena, nessuno lo sa.

    Di certo c'è solo la sicurezza che i carrozzieri viterbesi ieri hanno fatto affari d'oro, purtroppo non si può dire la stessa cosa della compagnia assicurativa del tamponatore.

  • Sep 25, 2021 5:02:04 AM
    2021-09-25

    VITERBO - Fiori d'arancio oggi per Wanda Cherubini. La collega giornalista, direttrice di Tuscia Times, oggi si sposa con Massimiliano Giugno.

    La cerimonia si terrà alle 11 nei giardini di Palazzo dei Priori e sarà officiata dal sindaco, Giovanni Arena.

    Lei, che è abituata a scrivere degli altri, per un giorno diventa protagonista di questa bella notizia. Giungano e lei e al suo sposo i migliori auguri da parte della redazione di Viterbonews 24.

  • Sep 24, 2021 5:31:17 PM
    2021-09-24

    VITORCHIANO - Riceviamo e pubblichiamo

    ''Il candidato sindaco di Vitorchiano Umberto Fusco liquida le voci che lo vogliono pro-Talete e conferma la sua posizione per l'acqua pubblica, come ha ribadito varie volte nei giorni scorsi, e allo stesso tempo strizza l'occhio al Giubileo del 2025.

    Proprio in queste ore si sta diffondendo sui social un tam-tam mediatico che disegna il senatore Fusco come un 'Amicone' di Talete, disposto a svendergli l'acqua vitorchianese solo dopo poche ore da una sua eventuale elezione a sindaco.

    Ma Fusco con il suo stile franco e sincero, con cui affronta a viso aperto le sfide, risponde a queste voci esprimendo il suo parere in merito alla questione acqua e sognando una Vitorchiano piena di pellegrini.

    'L'acqua è un bene di tutti e qualsiasi decisione in merito la deve prendere la cittadinanza - ribadisce con fermezza il candidato - e se dovessi essere scelto dai vitorchianesi io non sarei altro che l'esecutore delle loro decisioni in merito a questo importante bene pubblico.'

    Il senatore dopo avere 'liquidato' questo tentativo di screditarlo continua a battere su uno dei punti fondamentali del suo programma tirando fuori un altro asso dalla manica.

    'Non ho tempo da perdere con questi ridicoli tentativi dell' ultimo momento per screditarmi - spiega Fusco - io sono già proiettato nel futuro di Vitorchiano studiando strategie per incrementare il turismo, per la precisione i miei progetti arrivano già al 2025 quando il Giubileo porterà migliaia di pellegrini nel nostro territorio e per allora Vitorchiano dovrà essere pronta ad accoglierli, per fare questo bisognerà stimolare la nascita di nuove strutture ricettive e potenziare i trasporti, per facilitare i turisti che vorranno visitare questa perla della Tuscia.'

    Fusco nel suo intento non trascura neanche l'aspetto economico del progetto 'rinascita' del paese.

    'Parteciperemo ai bandi per l'assegnazione di fondi stanziati per il Giubileo - spiega - ci sono soldi che verranno destinati per incrementare il turismo nei borghi più belli intorno a Roma, ed è lì che io punto perché i sogni senza soldi rimangono tali, e per far questo bisogna iniziare da subito prepararsi.

    Tutti in Italia devono conoscere questo piccolo angolo di paradiso - ha concluso - e io farò di tutto per far sì che questo sia possibile.'

    Noi tra la Gente - Fusco Sindaco

  • Sep 24, 2021 2:21:55 PM
    2021-09-24

    VASANELLO - Il comune di Vasanello prosegue nel suo percorso di valorizzazione delle bellezze locali, storiche e culturali.

    Dopo il completamento del progetto di riqualificazione degli spazi antistanti le mura del Castello Orsini e la realizzazione di un impianto di illuminazione del monumento, è stato aggiunto, in questi giorni, un nuovo tassello all'opera di restyling della piazza principale del paese, piazza della Repubblica, luogo di ritrovo e socializzazione e biglietto da visita per il paese.

    “Martedì scorso è stata effettuata la prova luci per illuminare le due chiese principali, la Stella e Santa Maria – spiega l'assessore Ilaria Tranfa, firmataria dell'intero progetto.

    L'effetto che è stato ricreato è di straordinario impatto visivo e di grande suggestione, in grado di far esaltare, al meglio, l'imponenza e l'importanza dei due monumenti.

    Sabato 25 settembre, alle 20, si terrà, alla presenza del vescovo Romano Rossi, l'accensione ufficiale delle luci esterne alla chiesa di Santa Maria e alla Chiesa della Stella.

    Si tratta del completamento di un progetto intrapreso da tempo dal Comune, nel segno di una valorizzazione del nostro patrimonio che è sempre stato il fine ultimo dell'azione amministrativa e che ci rende il fiore all'occhiello dell'intera provincia.

     

     

     

  • Sep 24, 2021 2:10:31 PM
    2021-09-24

    CIVITA CASTELLANA - Siamo a fine settembre e forse l’avvio dell’autunno, stagione che la sinistra civitonica si trova a vivere in condizione perenne ormai da molto tempo, ha un po’ disorientato la minoranza. Che per l’ennesima volta si è cimentata nel realizzare una sceneggiatura colma di imprecisioni, per tramite di registi che, al contrario di quanto dimostrano, dovrebbero invece conoscere l’amministrazione e il suo funzionamento sedendo tra i banchi del consiglio comunale.

    Il primo errore che viene commesso è quello di sostenere - ovviamente sempre al fine della bieca propaganda populista tanto cara alla sinistra civitonica - che il debito fuori bilancio a cui oggi il Comune si trova a dove far fronte sia stato causato dalla giunta guidata da Massimo Giampieri nel 2007. Nella delibera n. 132/2007 si legge chiaramente, infatti, come l’impresa protagonista della vicenda non sia mai stata “cacciata via illegittimamente”, e che il responsabile della sicurezza e direttore dei lavori abbia, invece, contestato alla ditta appaltatrice il proprio operato tramite relazioni debitamente protocollate.

    La delibera di Giunta comunale non fu altro che una presa d’atto dell’indicazione di chi quei lavori doveva controllarli e dirigerli. Nella suddetta delibera è scritto chiaramente - per chi vuole leggere correttamente, certo, non per chi vuole solo fare bassa polemica - che si rimandava agli uffici per i conseguenti atti di gestione, tra i quali rientra l’eventuale accantonamento di somme.

    Quanto alla mancata conoscenza del TUEL, si rimane perplessi perché è testo fondamentale nel bagaglio culturale e di preparazione di chi amministra. La legge, infatti, disciplina espressamente i casi in cui si debba ricorrere ad un debito fuori bilancio e, lo facciamo presente a chi non ne sia a conoscenza, tra questi vi è quello delle sentenze esecutive. Inutile, pertanto, che i cantastorie raccontino favole con l’unico scopo strumentale di fare del terrorismo citando la Procura della Corte dei Conti. Basta conoscere il TUEL, ma è evidente che non tutti a sinistra lo hanno studiato. Ricordiamo, inoltre, che la comunicazione del riconoscimento del debito fuori bilancio alla Corte dei Conti è previsto per legge e non avviene solo nei casi di dubbia natura o circostanze oscure.

    Il vero finale di questa storia non dovrebbe essere, pertanto, quello narrato, cioè la novella delle “persone incompetenti e inaffidabili” che sono alla guida del paese (per volontà popolare, lo ricordiamo). Perché la verità è una sola e cioè che una ditta, che citava in giudizio il Comune per un risarcimento danni pari ad euro 406.297,38, si vede riconoscere dal giudice una cifra pari ad euro 32.301,69 oltre spese di lite delle quali euro 23.756,90 sono l’indennizzo per recesso previsto per legge. Una storia ben diversa da quella inventata dalla sinistra. Che potrebbe impiegare il tempo, oltre che a studiare il Testo unico degli enti locali, in attività più utili alla collettività. O, al massimo, a riflettere sul perché per volontà popolare ora non è alla guida del Comune.

  • Sep 24, 2021 2:07:28 PM
    2021-09-24

    VITORCCHIANO - In seguito all'introduzione dei nuovi orari di ingresso e uscita scaglionati nelle scuole superiori di Viterbo, il sindaco di Vitorchiano Ruggero Grassotti ha richiesto formalmente all'azienda di trasporto pubblico Cotral l'adeguamento delle corse degli autobus da e per il capoluogo ai suddetti orari. 'Molti ragazzi di Vitorchiano frequentano gli istituti di Viterbo - esordisce Grassotti - ed è necessario che le corse da loro maggiormente utilizzate siano rimodulate in funzione dei nuovi orari scolastici. C'è anche una questione di sicurezza: non possiamo permettere che questi minorenni siano costretti ad aspettare a lungo per le strade, a volte anche ore intere, in attesa dell'ingresso a scuola o del mezzo che li riporti a casa dopo l'uscita. Non è corretto nei loro confronti e verso le loro famiglie'.

    'Chiediamo la massima collaborazione da parte di Cotral - continua il sindaco di Vitorchiano - Ho già sentito telefonicamente i responsabili per informarli della situazione, anche in seguito a numerose segnalazioni da parte delle famiglie. Ho fatto presente che Vitorchiano merita più attenzione, ritardi e soppressioni dovrebbero essere delle eccezioni, mentre per alcune corse sembra essere la regola. Avremmo bisogno anche di nuove corse per migliorare il servizio complessivo. Si sta generando purtroppo - conclude - un clima di sfiducia verso il trasporto pubblico e in alcuni casi i genitori dei ragazzi preferiscono organizzarsi diversamente. Invece l'utilizzo dei mezzi pubblici va sempre incentivato, creando un rapporto di fiducia con i cittadini utenti e di dialogo con le realtà del territorio'.

     

  • Sep 24, 2021 1:49:55 PM
    2021-09-24

    TARQUINIA - Riceviamo e pubblichiamo: 

    “Si comunica che a causa di urgenti ed improcrastinabili lavori di riparazione di un tratto di condotta idrica della linea adduttrice al serbatoio di Marina Velka, (S.P. 3 Tarquiniese – prima del distributore - fuori sede stradale), lunedì 27/09/2021, verrà interrotto il flusso idropotabile al serbatoio di carico di Marina Velka.

    Di conseguenza dalle ore 8:00 fino a termine lavori (presumibilmente entro le ore 18:00 salvo imprevisti) si verificheranno interruzioni del flusso idrico, abbassamenti di pressione e/o carenza idrica in tutto il territorio di Marina Velca.

    Al momento del ripristino del servizio potrebbe verificarsi un intorbidimento momentaneo dell’acqua”.

    Ringraziandosi porgono distinti saluti.

     

  • Sep 24, 2021 1:21:52 PM
    2021-09-24

    VITERBO - La Asl di Viterbo celebra, per il dodicesimo anno consecutivo, la Settimana mondiale per l'allattamento al seno (SAM). Il tema, stabilito in sede internazionale per l'anno in corso, è 'Proteggere l'allattamento: una responsabilità da condividere', sottolineando il legame fra il contesto di riferimento, nel quale si muovono anche le istituzioni e il mondo del volontariato, e le decisioni personali, anche quando si tratta di scegliere l'alimentazione per un neonato.

    Per l'edizione 2021 della Sam, la Asl di Viterbo ha previsto per sabato 2 ottobre, dalle ore 9 alle 13, un'apertura straordinaria della rete consultoriale aziendale, in una giornata che vedrà impegnate le ostetriche nella promozione, protezione e nel supporto dell'allattamento al seno. Durante la mattinata, le donne in gravidanza potranno anche sperimentare l'esperienza del Bump painting, il body painting effettuato sul pancione: una forma d'arte che celebra il periodo della gravidanza attraverso immagini, forme e colori suggestivi ed emozionali per rappresentare e catturare un momento unico della vita della donna.

    I consultori familiari che parteciperanno all'iniziativa sono quelli di Viterbo, Civita Castellana, Montefiascone, Tarquinia, Ronciglione, Vetralla, Tuscania e Acquapendente.

    'Il tema della Sam di quest'anno - commenta la responsabile dell'Area ostetrica dell'azienda sanitaria locale, Antonella Ambrosini – si basa su un principio che la Asl di Viterbo, negli anni, ha promosso nei fatti e con convinzione: l'allattamento è determinante per la salute e per il benessere delle donne e dei bambini. Per questo è imprescindibile proteggerlo e promuoverlo, con il coinvolgimento e la cooperazione dei servizi sanitari, dei contesti lavorativi e delle comunità, nel loro complesso, costruendo un ambiente favorevole all'allattamento, a tutti i livelli.

    L'evento nella Tuscia è promosso con il patrocinio di Unicef, dell'Ordine delle ostetriche di Viterbo e dell'associazione Ecococcole.

  • Sep 24, 2021 10:45:58 AM
    2021-09-24

    VITERBO - 9 casi accertati di positività al COVID-19 sono stati comunicati, entro le ore 11, dalla sezione di Genetica molecolare di Belcolle al Team operativo Coronavirus della Asl.

     

    Gli ultimi referti di positività sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini residenti o domiciliati nei seguenti comuni:

    - 5 a Viterbo,

    - 1 a Civitella d'Agliano,

    - 1 a Montefiascone,

    - 1 a Monterosi,

    - 1 a Vignanello.

     

    Dei casi odierni: 3 presentano un link epidemiologico con casi precedentemente accertati e già isolati, 6 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in. Tutti stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio.

     

    Il Team prosegue, anche in queste ore, a mettere in campo tutte le misure di prevenzione e di protezione, al fine di contenere la diffusione del virus, irrobustendo la catena dei contatti stretti, con la preziosa collaborazione delle Amministrazioni comunali.

     

    In totale, alle ore 11 di questa mattina, i casi di positività al COVID-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 16922.

     

    Oggi è stata comunicata ai soggetti istituzionalmente competenti la fine del periodo di isolamento o la negativizzazione dal COVID-19 di 27 pazienti residenti nei seguenti comuni: 8 a Viterbo, 4 a Canepina, 3 a Marta, 2 a Ischia di Castro, 2 a Montalto di Castro, 2 a Orte, 1 a Civita Castellana, 1 a Montefiascone, 1 a Oriolo Romano, 1 a Ronciglione, 1 a Valentano, 1 a Vallerano.

     

    Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus, 5 sono attualmente ricoverate presso una struttura COVID extra Asl, 6 sono ricoverate presso l'ospedale di Belcolle, 363 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Sale a 16108 il numero delle persone negativizzate, 458 sono le persone decedute. Dall'inizio dell'emergenza COVID, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 197134 tamponi, 341 nelle ultime 24 ore. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 22475.

0 commenti