Feed Details

  • ViterboNews24
  • News
  • ViterboNews24 offre le sue notizie e le informazioni in tempo reale.
    • 1676 visite
    • Ultimo aggiornamento 15 luglio 2015
  • Source: viterbonews24.it

Feed Tags

Other Feeds

Tarquiniese Cornetano's Feeds

Viterbo News 24

Published: Oct 29, 2020 10:54:01 AM
Quotidiano online di Viterbo
  • Oct 29, 2020 9:52:18 AM
    2020-10-29

    CANINO - Riceviamo e pubblichiamo:

    Si è svolto presso la sede comunale l’incontro del Centro Operativo Comunale con le rappresentanze inserite nel piano locale di protezione civile con lo specifico obiettivo di organizzare tutte le funzioni di supporto in questa fase di emergenza.

    Presenti al tavolo centrale di coordinamento, convocato per garantire piena operatività in questo periodo di pandemia da covid 19, oltre al sindaco di Canino, che ha coordinato la seduta, il vice sindaco, i responsabili dei settori tecnico e amministrativo, la polizia locale, i rappresentanti della protezione civile e della croce rossa locale.

    In coerenza con le funzioni del COC è stata analizzata la situazione con la garanzia di un monitoraggio costante nel territorio e la razionale ed opportuna distribuzione delle risorse umane favorita dalla rete istituzionale ed associativa.

    Sono state individuate delle linee guida per implementare azioni finalizzate all’avvio delle attività necessarie per affrontare le criticità del momento: il referente unico Covid per segnalazioni ed informazioni, la Croce Rossa attiva per spesa ed interventi a domicilio , la protezione civile per monitoraggio e controllo nei comportamenti sociali.

    il centro operativo comunale si riunirà quanto prima per le verifiche opportune ed il report sull’efficacia delle misure adottate.

    Lina Novelli

     

  • Oct 29, 2020 9:49:52 AM
    2020-10-29

    Tra tutti i trattamenti galvanici, l'anodizzazione è quello che viene effettuato con maggior frequenza al giorno d'oggi per via delle sue numerose applicazioni, in ambiti anche molto differenti. Nella maggior parte dei casi, i trattamenti galvanici prevedono l'impiego di additivi chimici e soluzioni che consentono di alterare le proprietà del materiale, formando una pellicola superficiale che aderisce perfettamente e che non si nota una volta terminata la lavorazione.

    In particolare, l'anodizzazione è una lavorazione che consente di migliorare la resistenza alla corrosione del metallo, rendendolo dunque più durevole nel tempo. I vantaggi di questa tecnica però sono molteplici e vale dunque andare più nello specifico, in modo da comprenderne tutte le potenzialità.

    Anodizzazione: cos'è e come viene fatta

    L'anodizzazione è un trattamento galvanico che viene impiegato soprattutto per migliorare le caratteristiche dell'alluminio. Mediante l'immersione del materiale in una soluzione specifica, avviene una reazione tra il metallo e l'ossigeno che determina la formazione di ossido di alluminio sulla sua superficie.

    Questo trattamento prevede diverse fasi: l'alluminio deve essere innanzitutto preparato in base alle esigenze e può dunque essere lucidato, satinato o sgrassato prima di procedere con l'anodizzazione vera e propria. Questa avviene mediante strumentazioni specifiche, che consentono di creare uno strato superficiale sul materiale, in grado di proteggerlo dagli agenti esterni e in particolare dalla corrosione. In ultimo, l'oggetto viene impermeabilizzato ed oliato, in modo da rimuovere la polvere di fissaggio residua.

    I vantaggi dell'anodizzazione dell'alluminio

    I vantaggi di questo trattamento galvanico sono diversi, anche se principalmente l'anodizzazione viene effettuata per rendere il materiale più resistente e duraturo. Vediamo però nel dettaglio perché tale lavorazione è ancora molto richiesta e quali sono gli effettivi vantaggi che può offrire.

    Aumenta la resistenza alla corrosione del materiale

    Come già abbiamo accennato, l'anodizzazione migliora la resistenza alla corrosione di un materiale come l'alluminio, che è suscettibile a tale processo con il passare del tempo. Grazie alla presenza di un sottile strato superficiale composto da ossido di alluminio, in seguito a tale lavorazione qualsiasi oggetto risulta maggiormente durevole e meno esposto al rischio di corrosione.

    Aumenta la resistenza all'usura e all'abrasione dell'alluminio

    L'anodizzazione è utile anche per migliorare la resistenza all'usura e all'abrasione del materiale, sempre per la stessa ragione. Lo strato superficiale consiste in una sorta di protezione, che ne aumenta inevitabilmente la durata e la longevità.

    Aumenta l'isolamento termico dell'alluminio

    L'alluminio anodizzato risulta anche più isolante rispetto al materiale che non ha subito questa lavorazione. Anche questo è indubbio vantaggio, che consente all'anodizzazione di trovare applicazione anche in campo edile, per la realizzazione di infissi.

    Aumenta la durezza del materiale

    Questa lavorazione conferisca all'alluminio anche una maggior durezza, dovuta alla presenza di uno strato superficiale che presenta caratteristiche più performanti.

    Non incide sulle dimensioni dell'oggetto

    Mediante l'anodizzazione viene a formarsi uno strato sulla superficie dell'alluminio, che però non impatta in alcun modo sulle dimensioni dell'oggetto trattato. La pellicola di ossido di alluminio infatti ha uno spessore minimo, che può andare dai 5 ai 25 micron e che quindi non incide da questo punto di vista. L'ingombro dell'oggetto rimane il medesimo.

  • Oct 29, 2020 9:30:55 AM
    2020-10-29

     

    Quando furono introdotti, i bitcoin erano una realtà completamente nuova, quasi un progetto anarchico e anticapitalista che mirava a sottrarre alle banche centrali il potere di controllare la moneta. Ma se all’inizio poteva sembrare un affare riservato ai nerd, in un secondo tempo il numero degli investitori aumentò esponenzialmente e anche gli istituti di credito e i fondi di investimento iniziarono a sondare il mercato.

    A fare notizia fu la fulminea ascesa delle quotazioni, che culminò con l’impennata del valore della valuta a fine 2017. Poi il fragoroso tonfo, che però in molti avevano previsto. Da allora sono nate numerose piattaforme online che offrono la possibilità di negoziare su contratti per differenza (CFD) e di ottenere ottimi risultati anche con piccoli investimenti.

    Ripartenza bitcoin dopo il crollo

    La perdita di valore del bitcoin ha moltiplicato le prese di posizione negative su questo strumento. Ma se il crollo subito nel 2018 sembrava aver dato ragione a chi sosteneva che il bitcoin fosse un’enorme bolla speculativa, il 2019 ha visto la riapertura di scenari rialzisti.

    Il motivo per cui sono di più le persone che hanno perso soldi con i bitcoin di quanti ci abbiamo guadagnato è che si tratta di individui entrati nel giro attirati dalla pubblicità e dalla promessa di facili guadagni che hanno commesso l’errore di comprare quando il prezzo saliva e vendere quando il prezzo scendeva.

    Invece, chi vuole ottenere un profitto dalla più popolare moneta nella galassia delle criptovalute deve investire su piattaforme online che offrono la possibilità di fare trading con i CFD, uno strumento finanziario derivato che permette di guadagnare di più, sfruttando i vantaggi della leva finanziaria, e di farlo anche quando le quotazioni scendono, aprendo posizioni short.

    Bitcoin: puntare sulle fluttuazioni di breve termine

    Per comprendere le dinamiche di movimento del valore dei bitcoin bisogna essere in grado di leggere i diagrammi. Osservando il comportamento della valuta virtuale nel lungo periodo si nota che l’andamento può essere ascendente o discendente, ma non è mai stabile: nel bel mezzo si alternano rapidi balzi e improvvisi crolli. Segno della grande volatilità del bitcoin dovuta alla sempre più fitta rete di persone desiderose di comprarla. Essendo una criptovaluta con valore particolarmente volatile, risulta difficile fare previsioni sul lungo periodo.

    Nel breve periodo, le criptovalute possono subire fluttuazioni molto intense anche a distanza di poche ore, ma sono proprio queste variazioni a garantire un reddito. Ne deriva che, quando si ha a che fare con i bitcoin, puntare sul lungo periodo non conviene se si vogliono far fruttare piccole cifre, e ciò dipende dai tempi di immobilizzazione.

    I CFD rappresentano lo strumento ideale per investire in bitcoin in quanto consentono anche agli investitori che hanno liquidità modeste di guadagnare attraverso l’apertura e la successiva chiusura di trade nel brevissimo periodo e, poiché forniscono interessi cumulativi, rendono molto vantaggioso assumere una logica di breve termine.

    Come comprare bitcoin in modo sicuro

    Se vuoi comprare bitcoin senza esporti per cifre significative, il modo più rapido e profittevole è quello di utilizzare le piattaforme dedicate alle transazioni con criptovalute. Fare trading di CFD sui bitcoin è anche molto sicuro perché, essendo i broker regolamentati, non si possono subire truffe e raggiri.

    Acquistare sugli exchange, invece, non conviene perché molte criptovalute hanno perso valore, e ulteriori oscillazioni negative potrebbero portare a perdite anche sostanziose.

  • Oct 29, 2020 8:53:12 AM
    2020-10-29

    VITERBO - Condizioni di tempo stabile con nubi sparse al mattino e al pomeriggio; in serata le condizioni meteo non subiranno variazioni e i cieli saranno sereni. Temperature comprese tra +9°C e +19°C.

    Lazio

    Tempo asciutto su tutto il territorio nel corso della giornata con cieli generalmente poco nuvolosi al mattino e poi anche al pomeriggio; maggiori aperture nelle ore serali su gran parte della regione, addensamenti sul Basso Lazio.

    AL NORD

    Giornata caratterizzata dal tempo stabile al nord Italia ma attenzione alle foschie e alle nebbie in pianura Padana sia al primo mattino che soprattutto in serata e nottata. Cieli sereni o poco nuvolosi invece in montagna e lungo le coste.

    AL CENTRO

    Cieli sereni o irregolarmente nuvolosi sulle regioni centrali e tempo stabile, nessuna precipitazione attesa. Da segnalare solo la possibilità di locali riduzioni della visibilità tra Umbria e Toscana in nottata.

    AL SUD E SULLE ISOLE

    Bel tempo sulle regioni meridionali del paese con sole prevalente salvo innocue nubi in transito. Mattinata con cieli poco o irregolarmente nuvolosi, pomeriggio e serata con ampie schiarite.

    Temperature in aumento su tutta l'Italia sia nei valori minimi che in quelli massimi.

    www.centrometeoitaliano.it

  • Oct 29, 2020 8:50:42 AM
    2020-10-29

    VITERBO - Ottimo riscontro per il debutto di TgNews24. IL telegiornale serale, condotto da Massimiliano Morelli, ha ha richiamato la curiosità di molti telespettatori. Tutto grazie ad ospiti e servizi di attualità con immagini originali e un giornalista di grande esperienza davanti la telecamera di TeleLazioNord.

    Primo ospite, per l'esordio, il direttore generale della Asl di Viterbo Daniela Donetti che ha spiegato la difficile situazione in cui versa la provincia di Viterbo durante questa seconda ondata di contagi da Covid.

    Ha chiuso la puntata il direttore Serena D'Ascanio presente in studio al fianco di Morelli. ''Il nostro territorio ha bisogno di questo tipo di informazione'', ha affermato prima dei ringraziamenti finali a quanti partecipano a questo nuovo progetto. 

    Si torna stasera, alle 20.30, per affrontare ancora il problema Coronavirus e approfondire i fatti di cronaca che hanno colpito il viterbese.

    Tutto grazie, anche, ai servizi di Alessandro Allam, Eros Cario, Eleonora Ugolini, Francesca Cuccuini e Massimiliano Vismara. E poi con l'organizzazione di Massimiliano Morelli e la collaborazione di Alessio Campana.

  • Oct 29, 2020 8:39:18 AM
    2020-10-29

    ROMA – Un Volto x Fotomodella Lazio chiude la 15° edizione della Festa del Cinema di Roma.

    Il concorso del patron Dino Civale, diretto nel Lazio da Marcia Sedoc, si è dato appuntamento domenica 25 ottobre per la chiusura della Festa del Cinema di Roma all’Auditorium Parco della Musica.

    Una location meravigliosa che, nei giorni scorsi, ha portato nella capitale il meglio del cinema internazionale con tanti attori e personaggi dello spettacolo. La Festa del Cinema di Roma dal 2013 non è più competitiva ad eccezione del premio del Pubblico Bnl.

    Un red carpet da Mille e una notte, dedicato quest’anno al maestro Ennio Morricone (con musiche che hanno accompagnato le sfilate dei personaggi del cinema), ha fatto da sfondo alle modelle laziali e non solo (c’erano anche le rappresentanti della Toscana), che sono venute per essere fotografate dalla stampa e dai fotografi: tutti visibilmente in delirio per ore. Tra le modelle erano presenti la vincitrice di Un Volto x Fotomodella Lazio 2020, Veronica Panzera (unica del Lazio a prendere anche più fasce alla finale nazionale di Fiuggi) ed Erika Flores (arrivata terza alla finale regionale). 

    Marcia Sedoc è stata accompagnata dalla modella e coreografa di moda Sarajò Mariotti e da tutto lo staff di Un Volto x Fotomodella Lazio 2021: la coreografa Tatiana Carpusca, l’addetto stampa Gaetano Alaimo, la responsabile fashion Alona Cochon. Assente per impegni di lavoro il conduttore ufficiale (insieme a Marcia Sedoc) del concorso del Lazio Antonio Fazio.

    Con Marcia Sedoc hanno sfilato e posato per i fotografi sia le Miss che le Over che, nel 2021, saranno di nuovo in gara per il sogno di raggiungere la finale nazionale di Fiuggi.

    Malgrado l’emergenza Coronavirus, quindi, con tutti i presidi sanitari a punto non si ferma il lavoro di Marcia Sedoc e del suo staff. Ora, in relazione all’evolversi della situazione, inizierà la programmazione per le tappe di Un Volto x Fotomodella Lazio 2021. Ne daremo informazione sui nostri canali: 

    Pagina facebook: https://www.facebook.com/unvoltoxfotomodella.it

    Mail: [email protected] (Selezioni e Responsabile)

    [email protected] (Ufficio Stampa)

    Le ragazze che vogliono partecipare per la regione Lazio di età tra 14 e 29 anni e per le categorie Curvy e Over (dai 30 anni in poi) devono inviare foto e dati personali a [email protected] o su whatsapp al numero 349/5544712.

  • Oct 29, 2020 5:23:27 AM
    2020-10-29

    VITERBO - Il 28 ottobre del 1932, grazie anche alla lungimiranza del progetto redatto dall'ing Besenzanica,si inaugurava la nuova Ferrovia Roma-Civita Castellana-Viterbo, al posto della pre-esistente tramvia. Grazie alla nuova Ferrovia elettrica le popolazioni della Tuscia poterono finalmente avere un rapido e comodo mezzo di trasporto per raggiungere la Capitale. Nel corso degli anni, insieme al servizio extraurbano, si è sviluppato anche un importante servizio urbano, a servizio dei quartieri di Roma Nord. A testimonianza dell'importanza della ferrovia basti pensare alla scelta fatta anni fa da Cotral nel realizzare un nodo di scambio a Saxa Rubra oppure alla scelta della Rai di realizzare il suo centro di produzione televisiva vicino alla zona di Grottarossa, ben servita dalla ferrovia. 'In questo importante giorno purtroppo - fanno sapere dal Centro studi mobilità e trasporti - non possiamo fare a meno di ricordare come negli ultimi anni la linea, a causa della pessima gestione Atac e del disinteresse della Regione Lazio, abbia visto un drastico calo della qualità del servizio, con ritardo e soppressioni di treni quasi quotidiane. Auspichiamo come CeSMoT che per il futuro l'ente proprietario si renda finalmente conto dell'importanza strategica della linea provvedendo al suo ammodernamento e potenziamento. restituendo alla linea il suo importante ruolo'.

  • Oct 29, 2020 5:23:56 AM
    2020-10-29

    VITERBO - Il calcio dei Dilettanti è fermo fino al 24 novembre, ma anche quello dei professionisti e della serie D (che proprio martedì ha deciso di proseguire) rischia comunque di doversi inchinare all'emergenza Covid. Sia la Viterbese che la Flaminia, infatti, sono state costrette a rinviare i rispettivi impegni di campionato, in programma domenica prossima rispettivamente a Palermo (serie C) e Scandicci (serie D). Il rinvio della partita della Viterbese è stato ufficializzato dalla Lega Pro: 'Preso atto dell’istanza documentale ritualmente presentata dalla società Palermo ai sensi del punto 2 delle ’disposizioni gare lega pro - emergenza covid-19» di cui al Com. Uff. n. 54/L del 6 ottobre 2020, considerata la comunicazione dell’Azienda Sanitaria Provinciale - ASP Palermo Prot.n. 5253/DP/F3 del 21 ottobre 2020 nella quale si evidenzia ’che si è in presenza di un cluster di infettì nella compagine sportiva palermitana - si legge nel comunicato - preso atto delle prescrizioni di permanenza in isolamento domiciliare obbligatorio per i soggetti ovid-19 positivi disposte in data 26 ottobre u.s. dall’Azienda Sanitaria Provinciale - ASP Palermo, considerato quindi che, alla data programmata per la prossima gara saranno ’disponibili meno di 13 calciatori della rosa della prima squadra - tra i quali almeno un portiere - che siano risultati negativi al virus SARS-CoV-2’, la Lega dispone che la gara Palermo-Viterbese, in programma domenica 1° novembre Stadio ’Renzo Barberà, Palermo, venga rinviata a data da destinarsi'. Notizia che fa felice anche la Viterbese, alle prese con la positività dello staff tecnico e di alcuni giocatori, gli ultimi due accertati ieri.

    Si ferma anche la Flaminia, che ieri ha comunicato il rinvio a data da destinarsi del confronto di serie D, che si sarebbe dovuto giocare domenica prossima, in casa con lo Scandicci. I toscani, infatti, hanno un caso di Covid all'interno del gruppo squadra per cui, con la quarantena che scatta automaticamente, domenica non potranno affrontare i civitonici. Flaminia al terzo rinvio di fila, una vera odissea per la formazione del patron Ciarrocchi.

  • Oct 29, 2020 5:23:08 AM
    2020-10-29

    VITERBO - Sale a 42 il numero delle vittime per Covid nella Tuscia. Ieri, infatti, è morta una signora residente a Castiglione in Teverina, che era ospite della casa di riposo di Bagnoregio. Lo ha annunciato il sindaco Luca Profili: 'Purtroppo una delle ospiti della casa, non ce l’ha fatta. La signora I.L., con residenza a Castiglione in Teverina, ha avuto un peggioramento avvenuto martedì sera, stamani (ieri, ndr) le sue condizioni si sono ulteriormente aggravate, anche a causa di un quadro clinico già in precedenza difficile. Il referto medico stilato dopo il decesso esclude comunque il nesso di causalità tra la morte e la positività della signora al Covid-19. La mia vicinanza e quella della nostra comunità alle persone a lei vicine'. Sempre a Bagnoregio intanto oggi riprendono le lezioni le due classi dell'Istituto omnicomprensivo 'F.lli Agosti', la 2°B e la 3° A, dove le lezioni erano state sospese nei giorni scorsi in attesa dei test sugli alunni.

    A Nepi ieri registrati altri tre casi: “Ci informano però – rendono noto dal Comune - che anche una famiglia sarebbe risultata positiva, di loro 3 bambini frequentano le nostre scuole. Per questo nella giornata di domani (oggi, ndr) rimarrà chiuso il plesso di Via Roma per permettere la sanificazione dei locali e riaprire il giorno seguente. Le tre classi interessate da questi ragazzi invece rimarranno in quarantena cautelativa. La classe 3°C della primaria dello Stradella sarà invece in quarantena da oggi al 5 novembre.

    Intanto a Canino, dove ieri si sono registrati otto casi, sale a 19 il numero degli attualmente positivi: 'Dei numeri in evidenza - spiega il sindaco Lina Novelli -, alcuni si riferiscono alle famiglie già in attenzione ed almeno 3 casi sono presso la struttura ospedialiera di riferimento provinciale. Si stanno attendendo anche alcuni risultati di tamponi effettuati in questi ultimi due giorni da cittadini del nostro paese'.

    A Orte altri 5 contagi, con il virus che entra nel mondo della scuola. Tre le classi in quarantena, la 2°D del Geometri, la 2°D della scuola secondaria di Orte e la 3°A della primaria, che resteranno chiuse rispettivamente fino al 3, 4 e 6 novembre. Già sanificata l’aula del Geometri, rende noto il sindaco Fabio Giuliani, “mentre venerdì saranno sanificate le aule delle elementari e delle medie e della scuola dell’infanzia di Orte Scalo”.

  • Oct 28, 2020 6:32:56 PM
    2020-10-28

    VITERBO - Nella mattina del 26 ottobro, nell’ambito di specifici servizi di contrasto allo spaccio di droga nel territorio della Tuscia, operatori della Squadra Mobile hanno proceduto all’arresto in flagranza per “detenzione di stupefacenti a fini di spaccio” di un cittadino italiano di 52 anni, residente nel Capoluogo.

    L'uomo, come riportato dalla Questura di Viterbo, 'a seguito di attività di osservazione e pedinamento compiuta dagli investigatori della Polizia di Stato, è stato intercettato nel comune di Ronciglione mentre procedeva lungo la strada Cimina, in direzione di Viterbo, a bordo della propria utilitaria: nell’immediatezza è stato rinvenuto un involucro contenente 51,4 grammi di cocaina, nonché un fazzoletto di carta contenente anch’esso cocaina per un peso netto di gr. 0,2, il tutto accuratamente occultato all’interno dell’auto. La perquisizione, estesa poi al domicilio dell’arrestato, ha dato anch’essa esito positivo, in quanto venivano rinvenuti e posti sotto sequestro un bilancino di precisione e vari ritagli in plastica, funzionali al confezionamento al dettaglio dello stupefacente. Su direttiva del pubblico ministero Stefano D’Arma il soggetto è stato posto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida'.

  • Oct 28, 2020 5:49:03 PM
    2020-10-28

    VITERBO – La Viterbese comunica 'che i tamponi effettuati nella giornata di martedì 27 ottobre hanno riscontrato due ulteriori positività al Covid all’interno del gruppo squadra. Le persone che al momento risultano positive si trovano in isolamento domiciliare sotto la supervisione dello staff medico e in stretta collaborazione con le autorità sanitarie locali'.

  • Oct 28, 2020 5:47:52 PM
    2020-10-28

    VITERBO - Contenimento della diffusione del virus Covid-19: chiusura al pubblico di alcune vie e piazze del centro abitato cittadino, tutti i giorni, dalle ore 18 alle ore 24. Lo ha disposto il sindaco Giovanni Maria Arena con apposita ordinanza (n. 89 del 28/10/2020), firmata questa mattina. Si tratta delle seguenti vie e piazze: largo Marconi, piazza della Repubblica; piazza Unità d'Italia, piazza dei Caduti, piazza Martiri d'Ungheria, parco di Valle Faul, via Valle Piatta, nella zona delle scale che conducono alla chiesa di S.Maria della Salute, via san Clemente, nella zona delle scale che conducono a piazza S. Lorenzo. È fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private, ivi compreso – a tal fine – l'accesso con i veicoli ai passi carrabili e alle aree di parcheggio.

    'Un provvedimento necessario per evitare la concentrazione di persone in alcuni luoghi in particolare - ha spiegato il sindaco Arena - nonostante i divieti di assembramento vigenti e nonostante le numerose raccomandazioni'. Previste sanzioni per i trasgressori. In caso di inottemperanza sarà applicata la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 a 1.000 euro. L'ordinanza entra in vigore a partire da oggi. In considerazione della continua evoluzione della situazione epidemiologica, il provvedimento ha natura sperimentale e potrà essere sottoposto a modifiche o integrazioni alla luce delle eventuale nuove disposizioni legislative e dell'evoluzione delle necessità legate al contenimento della diffusione del contagio.

  • Oct 28, 2020 5:07:33 PM
    2020-10-28

    VETRALLA  - Coronavirus, nuovo Dpcm: manifestazione del mondo dello sport, di tutte le società sportive e degli istruttori aderenti all'Osservatorio per lo sport e il turismo sportivo della provincia di Viterbo che si sono dati appuntamento alle 12 di domani, giovedì 29 ottobre, in piazza del Plebiscito, a Viterbo, per una mobilitazione, per dire 'Giù le mani dallo sport', per 'dimostrare il proprio disappunto sulla decisione, da parte del Governo, di chiudere nuovamente palestre, piscine e centri sportivi nonostante in questi luoghi i contagi siano stati, finora, pari allo zero'. A parlare è Giorgio Giardino, coordinatore FI giovani Vetralla. 'E' impensabile dare un aut aut alle palestre e alla ristorazione che, non solo hanno dovuto subire una chiusura prolungata e dovuto affrontare un ingente carico di spese per adeguarsi alle norme di sicurezza, si trovano ora a dover pagare per una cattiva gestione da parte del governo o di poche imprese meno ligie all'applicazione dei protocolli di sicurezza. Il governo faccia la sua parte e, valuti senza dare un taglio netto ad un settore che rischia seriamente di soccombere. Non è giusto che a pagare si ritrovano solo i cittadini, da tempo esasperati e in ginocchio, non possono più permettersi di aspettare. Il tempo è ormai scaduto da tempo'.

  • Oct 28, 2020 4:43:13 PM
    2020-10-28

    VITERBO – Poste Italiane continua nello sviluppo digitale degli uffici postali della provincia di Viterbo.

    Presso l’ufficio postale di Capranica, infatti, è stato installato ed è operativo il nuovo Gestore delle Attese “Light”, un innovativo totem touch screen, dotato di un display riepilogativo nella sala al pubblico, che consente non solo di selezionare l’operazione da effettuare in base alle proprie necessità, ma anche di prenotare il turno a sportello acquisendo un ticket elettronico da remoto attraverso l’applicazione “Ufficio Postale”, utilizzando il numero WhatsApp 371500371 da memorizzare sul proprio cellulare o direttamente dal Personal Computer collegandosi al sito www.poste.it.

    Con la nuova installazione presso l’ufficio di Capranica, tra il modello standard e quello “Light”, salgono a 20 gli uffici postali della provincia di Viterbo dotati del gestore delle attese e della possibilità di prenotare da remoto il proprio turno in ufficio postale (come da elenco di seguito ripotato).

    Il nuovo sistema, interamente digitale, complessivamente consente di gestire al meglio i flussi di clientela, riducendo i tempi di erogazione dei servizi offerti attraverso un sistema semplificato. Negli uffici dove è disponibile il nuovo gestore delle attese, infatti, il cittadino può accedere in modo semplice e intuitivo allo sportello, l’operazione è gestita in modo flessibile ed è pianificata al meglio l’operatività del personale, consentendo l’erogazione dei servizi secondo le differenti modalità disponibili.

    In uno scenario complesso come quello dell’emergenza sanitaria, l’obiettivo di Poste Italiane resta quello di agevolare l’accesso dei cittadini ai propri servizi, garantendo lo sviluppo innovativo e la valorizzazione tecnologica nel segno della digitalizzazione del Paese.

    L’intervento conferma ancora una volta la vicinanza di Poste Italiane alle comunità locali, con l’intento di accompagnarle quotidianamente verso processi di modernizzazione e digitalizzazione per promuovere il benessere dei cittadini e lo sviluppo socio-economico, grazie alla capillarità della propria rete presente su tutto il territorio nazionale, anche nelle aree più periferiche.

  • Oct 28, 2020 5:51:43 PM
    2020-10-28

    Riceviamo e pubblichiamo:

    VITERBO - Vi propongo due foto. La prima risale all’inizio della pandemia, la seconda è cronaca di oggi. Le foto riprendono due infermiere stremate, dopo molte ore di attività assistenziale contro il Covid. Voi mi chiederete: cosa c’è di diverso?- Un bel niente, gli “eroi”, gli “angeli” del mese di marzo, continuano ad essere gli “eroi” e gli “angeli” di adesso, dopo una pausa fatta di minacce, offese e violenze fisiche da parte di persone che hanno scaricato su di loro la rabbia per le clamorose inefficienze del Sistema Sanitario Nazionale. Infermieri e altri operatori sanitari che, ancor prima del Covid, erano carenti per decine e decine di migliaia di unità, e lo sono ancora oggi, perché i pochi professionisti assunti nei primi mesi dell’epidemia, sono stati irresponsabilmente mandati a casa nella convinzione che tutto fosse sotto controllo. Ripreso alla grande l’assalto ai pronto soccorso e agli ospedali, eccoli di nuovo in campo gli “angeli” e gli “eroi” a portare sulle loro spalle tutta l’impreparazione di un Governo che, al di là dei roboanti proclami, non si è prodigato per migliorare le condizioni del Comparto Sanitario'.

    'Niente rinnovo del contratto, niente vere assunzioni, niente avanzamenti economici, niente detassazione delle ore di lavoro straordinario, niente cautele per gli operatori sanitari che, malgrado tutto, continuano a prodigarsi giorno e notte in un campo dove la Politica non apporta le dovute revisioni alla Sanità Pubblica per renderla competitiva contro il pronosticato “revival pandemico”. Se veramente si vuole fronteggiare efficacemente questo periodo di eccezionale bisogno sanitario, si deve iniziare da loro, dai medici, dagli infermieri, dai tecnici e da tutto il restante personale, dotandoli degli indispensabili rinforzi e di adeguate retribuzioni, anziché esibire ipocrite “pacche sulle spalle” e incensamenti istituzionali che sanno tanto di beffa e di fasulla onorificenza.

    Roberto Talotta (Presidente Fials Viterbo)

  • Oct 28, 2020 4:21:50 PM
    2020-10-28

    VETRALLA - Da questa mattina a Vetralla si stanno posizionando le nuove casette informatizzate per la raccolta differenziata. 'Il servizio partirà non appena possibile - fanno sapere dall'amministrazione comunale - in considerazione dell'emergenza Covid-19 e della difficoltà di distribuzione dei mastelli a domicilio per l'organizzazione del servizio porta a porta. Tutto è pronto per la partenza. Si ringrazia Roberto Bellucci per le foto gentilmente concesse'.

  • Oct 28, 2020 3:12:13 PM
    2020-10-28

    Ti mai è capitato di aver avuto bisogno di una porta USB in più sulla tua scheda madre? Tutte le volte questa problematica si è risolta con qualche rinuncia: se ne liberava una per fare spazio alla nuova apparecchiatura hardware da inserire.

    La Portwell crede di essere riuscita ad eliminare questo problema con il lancio sul mercato della scheda madre PEB-9783G2AR avente un numero elevatissimo di porte USB.

    Quante sono? Esattamente venti.

    Con grande sorpresa va sottolineato il fatto che questa scheda è in grado di supportare nativamente tutte le sue numerose porte USB 3.2 Gen 1.

    Ciò implica di godere della totale larghezza di banda dell’interfaccia USB 3.2 Gen 1 su tutte e venti le porte.

    Per arrivare a questo traguardo sono stati raggiunti dei compromessi? Assolutamente si! Infatti, i chipset possono sopportare fino a otto porte USB 3.3 Gen 2, due USB 3.2 Gen 1 e quattro porte USB 2.0 nativamente.

    Molto probabilmente la Portwell per arrivare all’installazione di tutte queste porte USB ha usufruito delle linee dei chipset dedicate alle porte SATA e le ha riformulate su porte USB.

    Per chi è stata ideata questa scheda madre?

    Principalmente per i server e le workstation.

    Come viene equipaggiata? Viene equipaggiata con un chipset Intel W480E o Q470E che supporta CPU Core i7/i5/i3 di decima generazione, compresa la tipologia di CPU Xeon W anch’essa di decima generazione.

    E’ Importante porre l’accento sul fatto che questa motherboard non è in grado di supportare tutte le CPU di decima generazione Core e Xeon W (è limitata ad un numero massimo di dieci core e ad un Thermal Design Power di 80 W).

    Inoltre, questo dispositivo può supportare fino a centoventotto gigabyte di memoria DDR4-2666 MHz e come quasi tutte le altre schede madri supporta le memorie ECC.

    Sono presenti solo porte USB? Ovviamente no, sono presenti ulteriormente: due porte Ethernet RJ45, jack audio da 3,5mm, due porte DisplayPort 1.4 ed una porta HDMI.

  • Oct 28, 2020 3:12:21 PM
    2020-10-28

    Il gioco d’azzardo rimane uno dei giochi preferiti dai grandi appassionati del rischio. Negli ultimi anni ha iniziato a farsi largo, con costante aumento, il gioco online. Quest’ultimo gode delle stesse funzioni del classico gioco d’azzardo, stesse probabilità di vincita e stesse ambientazioni, ma su un supporto digitale che permette il suo utilizzo sul computer, su un tablet oppure sul proprio smartphone.

    I costi del gioco online sono nettamente inferiori rispetto a quelli delle sale da gioco: prima di tutto molti giochi offrono demo gratuite, senza ovviamente avere la possibilità di vincere denaro vero, secondo poi la somma di denaro per prenotare i tavoli da gioco è nettamente inferiore rispetto a quella da pagare nelle sale da gioco o nei bar.

     

    Con la nascita e la diffusione della tecnologia, con la possibilità di accesso a internet da parte della maggioranza della popolazione, nel lontano 2012 il Governo ha legalizzato le piattaforme di gioco online dando vita a introiti inaspettati.

    Visto questi incassi e visto il tasso di gradimento del servizio, hanno iniziato a nascere un numero molto importante di siti per giocare, ognuno con le proprie caratteristiche e i propri giochi dedicati tra cui poker, blackjack, roulette, scommesse, slot machine come ad esempio il sito www.richslots.it.

     

    Durante il periodo del lockdown abbiamo potuto assistere ad un incremento di iscritti decisamente notevole. Gli utenti dovendo stare chiusi in casa propria hanno utilizzato questi supporti, tramite siti web o applicazioni per i propri device, come passatempo. Una volta terminata questa restrizione imposta dal Governo, è stato curioso notare una continua crescita per quanto riguarda gli iscritti, dovuta al fatto che tali sale videolottery hanno continuato a rimanere chiuse per diversi mesi. Attualmente non tutte le sale da gioco hanno ripreso i ritmi del mesi precedenti a all’epidemia.

     

    Uno dei più importanti aspetti che ha reso rilevante il gioco online, è la sua tendenza a contrastare i pericolosi problemi legati al gioco compulsivo e alla ludopatia. Come? Tramite la presenza di diverse comunicazioni riguardanti il gioco sicuro, le limitazioni delle quote versate per giocare e le diverse demo che danno la possibilità all’utente di giocare gratuitamente.

     

    Sono diversi, quindi, i vantaggi legati al gioco digitale. Aspetto in continua crescita, che a seguito di diverse analisi tenderà ad aumentare ancora nei prossimi mesi o anni.

  • Oct 28, 2020 3:12:30 PM
    2020-10-28

    Tutti ormai sono in attesa della sesta stagione di Peaky Blinders, una serie britannica di Steven Knight che possiamo gustarci su netflix.

    La tanto attesa sesta stagione potrebbe arrivare tra il prossimo anno e il 2022, ma intanto ogni rumor o news ci dà la sensazione che quel momento sia sempre più vicino.

     

    L’ultimo rumor che sempre di più si fa strada tra le teorie degli spettatori è che Rowan Atkinson, il famoso Mr. Bean, farà parte del cast della sesta stagione della serie, nei panni di Hitler.

    Lo stesso creatore della serie parla di una figura storica che apparirà nella nuova stagione.

    Ma cosa accomuna i personaggi di Peaky Blinders ad Hitler?

     

    Il legame con Hitler

    Abbiamo lasciato la quinta stagione con il piano di Thomas di sbarazzarsi di Mosley che fallisce miseramente.

    È quindi plausibile che la prossima stagione seguirà Mosley e pare che secondo la storia Oswald Mosley (quello vero!) fosse amico intimo di Adolf Hitler, al punto che quest’ultimo partecipò al matrimonio di Oswald.

     

    Il successo di Peaky Blinders

    La serie cult della BBC, visibile su Netflix in Italia, ispirata dal romanzo La vera storia dei Peaky Blinders di Carl Chinn, ha ottenuto un successo così clamoroso al punto di creare un vero e proprio brand.

     

    Numerosi sono gli articoli di merchandising ispirati alla serie. Inoltre quest’anno sono usciti sul mercato giochi digitali come quello di Pragmatic Play con i protagonisti della serie.

  • Oct 28, 2020 3:00:23 PM
    2020-10-28

    Il mondo del gioco è un settore in continua crescita per via della sempre maggiore copertura di Internet e della diffusione delle nuove innovazioni tecnologiche. Il gioco d’azzardo ha saputo stare dietro ai cambiamenti, fino a creare apposite piattaforme online, garantendosi un’affluenza di giocatori nettamente maggiore, dato che chiunque può collegarsi da qualsiasi parte del mondo. Ovviamente è necessario essere maggiorenni per potersi registrare. Le nuove norme contro la ludopatia, hanno infatti imposto l’utilizzo della tessera sanitaria al momento della registrazione, col fine di controllare ed impedire che si verifichino comportamenti illegali.

    Ogni anno vengono sviluppate tecnologie sempre più performanti. Questo avviene per far si che aumenti e si rinnovi l’interesse dei gamers, attraverso l’introduzione di nuovi giochi innovativi sul mercato. Navigando sui migliori siti per giocare online, come per esempio Pathos online, si può vedere che i siti sono forniti di un’ampia scelta tra Slot, Roulette e Blackjack, che i giocatori difficilmente possono avere nelle sale gioco fisiche. Questo però, ha fatto sì che si creasse un’alta competitività tra i vari casinò online. Infatti, tutti i casinò sono perennemente alla ricerca di software innovativi, così da garantirsi un vantaggio sugli altri competitori.

    La novità nel mondo del gioco online è la realtà virtuale, con la quale l’esperienza di gioco diventa sempre più realistica.

    Attraverso questi giochi anche gli utenti più esigenti risultano soddisfatti e, per rendere tutto ancora più coinvolgente, è possibile e comunicare in tempo reale con altri giocatori online. In più, col “social gaming” si possono condividere dati e risultati relativi alle proprie partite agli amici. Il settore del gioco ha saputo sfruttare la continua connessione online dei giocatori: il social gaming porta gli utenti a sfidarsi in una competizione sana, anche se in origine è prevista un’esperienza di gioco in solitario.

     

     

  • Oct 28, 2020 4:35:46 PM
    2020-10-28

    VITERBO - Il sindaco di Viterbo Giovanni Arena è pronto a firmare un'ordinanza che dispone la chiusura di vie e piazze della città. Secondo le indiscrezioni che filtrano da Palazzo dei Priori il primo cittadino, seguendo l'esempio del collega di Tuscania Bartolacci - che ha già emanato un analogo provvedimento - sarebbe pronto a chiudere dalle ore 18 alcune zone dove si verificano gli assembramenti maggiori, specie tra giovani e gli stranieri. Le aree interessate sono piazza della Repubblica, alle spalle della Banca d'Italia in largo Marconi, via San Clemente dietro Palazzo dei Papi, piazza del Sacrario, piazza Unità d'Italia, la zona dietro agli Almadiani e la scalinata che scende da via Ascenzi.

  • Oct 29, 2020 5:24:16 AM
    2020-10-29

    VITERBO – Si conferma anche nel terzo trimestre 2020 il trend del 2019 e dei primi sei mesi di quest'anno di crescita del numero delle imprese pari allo +0,5%. È quanto emerge dal rapporto trimestrale Movimprese diffusi da Unioncamere e InfoCamere sulla base dei dati del Registro Imprese della Camera di Commercio di Viterbo sulla natalità e mortalità dei soggetti economici tra luglio e settembre 2020.

    Nei mesi presi in esame sono state 439 le iscrizioni di nuove imprese, in aumento rispetto al terzo trimestre 2019, e 258 cancellazioni, inferiore all'analogo numero registrato nello stesso periodo dello scorso anno.

    Anche nel Lazio si registra un tasso di crescita positivo nel terzo trimestre 2020 del +0,5%, superiore alla media nazionale del +0,4%.

    Il settore che caratterizza maggiormente l'analisi di questo trimestre è il settore delle costruzioni che, grazie soprattutto alle risorse messe in campo per l'efficientamento energetico e la messa in sicurezza del patrimonio immobiliare del superbonus, inverte una tendenza al ribasso che si trascina oramai da lungo tempo, e presenta un incremento sostanziale del +0,7%, dato questo utile anche per l'effetto di stimolo anche degli altri comparti collegati, come il settore artigiano che inverte la tendenza negativa e registra +0,2%.

    Sul fronte delle altre attività troviamo miglioramenti, frazionali un po' in tutti i settori, dall'agricoltura (+0,1%)alle attività manifatturiere (+0,2%) passando per i servizi, in particolare per quelli rivolti alle imprese. Ancora una certa negatività per il comparto del commercio (-0,2%) e dei servizi di ristorazione e ospitalità (-0,1%). L'aumento più consistente è concentrato nelle imprese non classificate che a fine trimestre non avevano avviato l'attività e che troveremo tra i settori specifici nell'ultimo trimestre dell'anno.

    Per quanto riguarda la forma giuridica in termini percentuali, si registra una diminuzione delle ditte individuali che passano dal 61,8% del 2019 al 61,3% nel terzo trimestre 2020, bilanciato da un aumento delle società di capitali che dal 19,8% crescono al 20,4%. In leggero calo le società di persone che rappresentano il 14,9% del totale delle imprese registrate, invariate le altre forme in termini percentuali.

    'E' evidente anche dall'analisi di questi dati – spiega Francesco Monzillo, segretario generale della Camera di Commercio Viterbo – che il terzo trimestre ha rappresentato una parentesi positiva per le imprese che hanno potuto respirare un certo ottimismo e la speranza di aver lasciato alle spalle il nocciolo duro della grave situazione epidemiologica che sta continuando a caratterizzare il 2020. Ad oggi possiamo dire che purtroppo il cammino per uscire da questa situazione sembra ancora lungo e tutto da analizzare nelle conseguenze nel futuro prossimo'.

  • Oct 28, 2020 1:41:45 PM
    2020-10-28

    Riceviamo e pubblichiamo:

    CIVITA CASTELLANA - Il Comune di Civita Castellana informa la cittadinanza che oggi, 28 ottobre, la ASL di Viterbo ha comunicato cinque nuovi casi Covid-19 nel nostro Comune e quattro persone guarite per un totale di centoventitrè positività alla data odierna. Purtroppo è stato comunicato anche il decesso di un nostro concittadino ed il sindaco a nome di tutta la popolazione esprime le più sincere e sentite condoglianze alla famiglia.

    Si precisa che una persona è tuttora ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Belcolle di Viterbo, otto in quelli di malattie infettive e reparto Covid dello stesso nosocomio e due presso la casa famiglia distrettuale 'Abbraccio di Arianna'.

    Tutti gli altri soggetti sono in isolamento domiciliare e sono state messe in atto tutte le misure necessarie previste dal protocollo emergenza indetto dalla ASL. Il Sindaco ci tiene a tranquillizzare la cittadinanza tutta sull'attuale situazione sanitaria e raccomanda di osservare puntualmente le disposizioni dettate dal nuovo DPCM del 24 ottobre 2020.

    Comune Civita Castellana

  • Oct 28, 2020 1:31:47 PM
    2020-10-28

    Riceviamo e pubblichiamo:

    VITERBO - 136 casi accertati di positività al Covid-19 sono stati comunicati, entro le ore 11, dalla sezione di Genetica molecolare di Belcolle al Team operativo Coronavirus della Asl di Viterbo.

    Gli ultimi referti di positività sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini residenti o domiciliati nei seguenti comuni: 45 a Viterbo, 8 a Canino, 6 a Tarquinia, 6 a Vetralla, 5 a Capranica, 5 a Montalto di Castro, 5 a Orte, 5 a Montefiascone, 5 a Valentano, 5 a Civita Castellana, 5 a Grotte di Castro, 3 a Bassano Romano, 3 a Piansano, 3 a Nepi, 3 a Farnese, 2 a Blera, 2 a Soriano nel Cimino, 2 a Vignanello, 2 a Tuscania, 2 a Ischia di Castro, 2 a Oriolo Romano, 2 a Vitorchiano, 2 a Cellere, 1 ad Acquapendente, 1 a Sutri, 1 a Ronciglione, 1 a Monteromano, 1 a Canepina, 1 a Carbognano, 1 a Castel Sant'Elia, 1 a Vasanello.

    Dei casi odierni 39 presentano un link epidemiologico con casi precedentemente accertati e già isolati, 97 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in. 133 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio, 3 sono attualmente ricoverati presso l'ospedale Belcolle.

    Il Team operativo Coronavirus ha attivato le misure di prevenzione e di protezione, al fine di contenere la diffusione del virus, irrobustendo la catena dei contatti stretti, con la preziosa collaborazione delle Amministrazioni comunali.

    In totale, alle ore 11 di questa mattina, i casi di positività al Covid-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 2585 di cui 67 sono i casi accertati in strutture extra Asl.

    La Asl, con estremo rammarico, comunica inoltre il decesso, avvenuto nelle ultime 24 ore, di 1 paziente di 74 anni, residente nel comune di Valentano e ricoverato da giorni presso le Malattie Infettive Covid dell'ospedale di Belcolle.

    Oggi è stata comunicata ai soggetti istituzionalmente competenti la guarigione dal Covid-19 di 20 pazienti residenti, o domiciliati nei seguenti comuni: 4 a Civita Castellana, 4 a Viterbo, 3 a Tarquinia, 2 a Fabrica di Roma, 2 a Vetralla, 1 a Faleria, 1 a Farnese, 1 a Orte, 1 a Ronciglione, 1 a Sutri.

    Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus: 30 sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 9 ricoverate presso la Terapia intensiva Covid di Belcolle, 27 ricoverate presso la Medicina Covid di Belcolle, 2 sono ricoverate in una struttura sanitaria extra Asl, 1766 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Sale a 711 il numero delle persone negativizzate, 40 sono le persone decedute, a cui occorre aggiungere il paziente residente nella Tuscia e deceduto in una struttura ospedaliera fuori provincia.

    Dall'inizio dell'emergenza Covid, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 46063 tamponi, 930 nelle ultime 24 ore. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 6596.

    ASL Viterbo

  • Oct 28, 2020 12:04:45 PM
    2020-10-28

    VITERBO - L'incubo Covid piomba in Consiglio comunale. Stamani in apertura di seduta il consigliere del Pd Luisetta Ciambella ha effettuato un intervento sul bilancio, la cui approvazione è arrivata al rush finale, illustrando la situazione del coronavirus nella città attraverso alcuni dati raccolti da volontari, medici e associazioni, e chiedendo al sindaco Arena di mobilitarsi per affrontare una pandemia ormai fuori controllo: 'Questi sono dati da intendersi per difetto - afferma Luisa Ciambella -. Negli ultimi dieci giorni stiamo assistendo ad un incremento del virus del 150 per cento. Dai numeri a mia disposizione a Viterbo siamo arrivati a un indice di RT superiore al 2. Il numero dei positivi nella nostra provincia sfiora i 1.000 casi, con un'incidenza del 60 per cento su Viterbo. Da questi dati emerge un'altra situazione preoccupante, vale a dire oltre il 30 per cento dei contagiati non riesce a riferire dove ha contratto il virus, quindi tutto ciò crea grossi problemi per la tracciabilità. A preoccupare è anche l'incidenza tra positivi asintomatici e sintomatici, con il rapporto che sta intorno all'uno, questo significa che per ogni paziente sintomatico ce n'è uno asintomatico. Sappiamo che gli studenti contagiati sono circa una ventina, con 50-55 classi in quarantena. A me e a noi l'onere e l'obbligo etico di affrontare la situazione, che sta evolvendo in maniera preoccupante. Vorrei capire se esiste un protocollo sanitario che medici di base e pediatri obbligatoriamente devono seguire. Il quesito è nato dopo aver ricevuto diverse lamentele da parte di persone che hanno contratto il virus e che hanno ricevuto dai medici le risposte più disparate. Signor sindaco - conclude Ciambella -, bisogna colmare quel gap di comunicazione che possa evitare ai pazienti di arrivare in ospedale senza motivo. Se noi non fermiamo la pandemia e se siamo oltre un RT del 2 dovete dirci qual è la situazione reale'. La risposta di Arena: 'Quelo del covid è un tema che stiamo affrontando tutti i giorni, esistono delle criticità che aumentano di pari passo con la crescita dei contagi. Attualmente abbiamo 670 positivi a Viterbo, 99 nelle scuole dalla materna alle superiori. Domani avrò un incontro con l'assessore regionale alla Sanità D'Amato per affrontare la situazione e riferirò anche le criticità che mi ha esposto'.

  • Oct 28, 2020 11:29:36 AM
    2020-10-28

    VITERBO - Venerdì 30 ottobre è in programma un nuovo appuntamento con le “Visite gratuite a Palazzo Brugiotti”. L’iniziativa, organizzata dalla Fondazione Carivit, è dedicata alla scoperta di uno dei Palazzi più rappresentativi dell’evoluzione architettonico-urbanistica della città di Viterbo tra il XVI e XVII secolo e della preziosa collezione di opere d’arte custodita al piano nobile, sede istituzionale dell’Ente.

    Il visitatore potrà conoscere prestigiose opere d’arte di artisti quali Matteo Giovannetti, Anton Angelo Bonifazi, Giovan Francesco Romanelli, Domenico Corvi, Marco Benefial e Cesare Nebbia ascoltando anche la storia di una delle famiglie più autorevoli della città di Viterbo.

    Le visite si terranno alle ore 11.00 e alle ore 17.00 con punto di ritrovo presso il Museo della Ceramica della Tuscia, situato al piano terra di Palazzo Brugiotti. La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata via mail all’indirizzo [email protected], telefonando o lasciando un messaggio nella segreteria del numero 0761.223674 o direttamente presso il Museo della Ceramica della Tuscia, via Cavour, 67 – Viterbo.

    L’iniziativa è organizzata nel rispetto delle norme in materia di contenimento del contagio da coronavirus e pertanto è consentito l’accesso per un massimo di 5 persone, è obbligatorio indossare la mascherina e è a disposizione dei visitatori il gel igienizzante per le mani.

  • Oct 28, 2020 11:22:37 AM
    2020-10-28

    VITERBO - Si è concluso con successo il progetto 'La Cultura al Centro', con direzione artistica di Francesco Cerra, nato da un'idea del Circolo Culturale Tetraedro, vincitore del bando 'Lazio Crea' per le attività di promozione culturale e animazione territoriale sovvenzionato dalla Regione Lazio. Dieci appuntamenti artistici di teatro e musica nel quartiere medievale di San Pellegrino hanno coinvolto la città di Viterbo dal 19 settembre al 24 ottobre 2020.

    'La manifestazione, esperienza culturale di alto valore artistico - commentano gli organizzatori - è diventata anche momento di integrazione e inclusione: ha infatti permesso di far conoscere i ragazzi che frequentano il centro 'Eta Beta e il Papavero', creando uno scambio fra il mondo della disabilità e la città attraverso la Cultura. 'Ci siamo sentiti normali ed apprezzati': sono alcune tra le sensazioni provate dai ragazzi emerse negli incontri di verifica del lavoro post eventi'.

    'La rassegna - proseguono - vuole essere un progetto pilota, la prima di una lunga serie di eventi culturali, dove poter mettere in primo piano l'essere umano nel suo essere più autentico, senza artifizi, attraverso la sensibilizzazione ai temi della disabilità, della condivisione ed il senso di appartenenza alla società civile'.

    Ad ospitare l'evento il complesso della parrocchia di Santa Maria Nuova, nel cuore della città, in Via San Pellegrino 49, concesso dal parroco Don Mario Brizi, oggi riqualificato con l'attivazione dei centri estivi del progetto 'Eta Beta e il Papavero' realizzati dall'associazione Eta Beta ODV e dalla cooperativa Gli Anni in Tasca, in collaborazione con la TSMREE (Tutela Salute Mentale Riabilitazione Età Evolutiva) e UOSDA (Unità Operativa Semplice Disabile Adulto) della ASL di Viterbo e con l'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Viterbo. Tanti gli artisti che si sono esibiti, registrando quasi sempre il sold out, in più di un mese di programmazione - Circomare Teatro, E. Mianulli Jazz Trio, Tetraedro, Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli, Baba Jaga, ARPA, TradirEfare, Compagnia Gnu, Disorganizzata - intrattenendo il numeroso pubblico, dai più piccoli al sabato pomeriggio con il teatro in famiglia ai grandi nel serale dei venerdì con i concerti e il teatro.

    I veri protagonisti delle serate, però, sono stati i ragazzi: alcuni di loro, dopo aver partecipato a un workshop sulla gestione degli eventi, sono stati impegnati nella gestione della location (allestendo e sanificando lo spazio, effettuando e facendo rispettare le regole del distanziamento) e nell'accoglienza del pubblico nel rispetto del protocollo Covid (misurazione della temperatura, sanificazione delle mani, compilazione dei registri delle presenze); altri, con attestato HACCP, coadiuvati da chef ed operatori del settore, si sono occupati degli aperitivi e delle cene che hanno accompagnato gli eventi; altri si sono occupati del reportage fotografico, altri hanno presentato gli eventi ed altri ancora, infine, hanno fatto parte di una delle compagnie teatrali che si sono esibite.

    'Oggi purtroppo, con il nuovo DPCM - concludono - ci troviamo di nuovo a sospendere le attività del Circolo Culturale Tetraedro, dopo un'estate senza tournée e dopo esserci adeguati, investendo tempo e denaro, al protocollo Covid, ci troviamo di nuovo nella situazione di non sapere come si evolveranno le cose e se sarà possibile dare ai teatri e alla cultura lo spazio che meritano. Di certo non ci fermeremo, l'entusiasmo dei ragazzi, la passione e la voglia di fare dopo questa bellissima esperienza, ci spinge ad andare avanti. Ringraziamo il numeroso pubblico, amici, collaboratori, soci che ci hanno sostenuto con la loro presenza e vicinanza in un momento così difficile per il nostro settore'.

  • Oct 28, 2020 11:13:23 AM
    2020-10-28

    VITERBO – Il mal di schiena è il problema più diffuso, almeno una volta nella vita ogni individuo ha avuto a che fare con problemi alla colonna vertebrale, soprattutto il rachide lombare dove il 95% della popolazione ne soffre in termini più o meno gravi. Il Dottor Vincenzo Buompadre, specialista in ortopedia sportiva, descrive quali sono le cause e i rimedi per i problemi ampiamente diffusi.

    La zona lombare, l’ultimo tratto prima dell’osso sacro, è la parte della colonna vertebrale più colpita e quella che provoca più dolore. Spesso dipende dalla sbagliata postura anatomica (scoliosi, cifosi, alterazioni e anomalie) dove l’ultimo disco è notevolmente sollecitato durante i movimenti di flesso ed estensione della colonna, oppure dismetrie (lunghezze diverse degli arti inferiori), alterazione dell’appoggio (piede piatto).

    Lavori usuranti, attività sportive non svolte correttamente, vita sedentaria con scarso sviluppo muscolare, posizioni a lavoro o in auto non confortevoli, possono provocare problematiche alla zona lombare.

    Il disco (l’ammortizzatore) si può schiacciare e allargandosi sporge andando a dare fastidio ai nervi provocando dolore e limitazioni funzionali, oltre a conseguenze come per esempio l’irritazione del nervo sciatico (Sciatica).

    E’ necessario effettuare una visita accurata, migliorare la postura e la muscolatura, attraverso i fisioterapisti, anche con macchinari. In molti casi è consigliata la Terapia farmacologica generale, ma quando non basta è necessaria una terapia medica locale per una terapia del dolore più efficace: infiltrazione delle faccette articolari artrosiche, ozono terapia (antinfiammatoria), radiofrequenza direttamente sui nervi interessati (terapie per dolori più acuti), blocco epidurale (introduzione di farmaci all’interno della colonna vertebrale).

    Nella fattispecie di casi selezionati ci sono interventi chirurgici mini invasivi, che si possono effettuare, con piccole incisioni del massimo di 5 millimetri, in anestesia locale:

    - Discetomia percutanea (aspirazione del disco in eccesso)

    - Epiduroscopia

    - Cifoplastica (o Vertebroplastica), cementazione che riduce il dolore e rialza la vertebra.

    Il Dottor Buompadre visita e opera in cliniche convenzionate del Lazio, Abruzzo, Umbria, Marche e Toscana e riceve a Terni in via Ciaurro 6.

    Per maggiori info visita il sito internet: www.vincenzobuompadre.com

    GUARDA LA VIDEO INTERVISTA


    Vedi anche:

    Quando fare l’intervento protesico all’anca e ginocchio

    Chirurgia protesica dell'anca e del ginocchio

    Le patologie della spalla

  • Oct 28, 2020 11:11:13 AM
    2020-10-28

    CAPRAROLA - I carabinieri della stazione di Caprarola unitamente ai carabinieri del Nucleo Ispettorato Lavoro di Viterbo al termine di una mirata azione investigativa hanno denunciato 'per indebita richiesta del beneficio del reddito di cittadinanza, conservandone illegalmente il godimento in danno dello Stato' ben 7 persone tutte attestanti la residenza nel Comune di Caprarola. Le 7 persone denunciate, riportano i carabinieri, 'hanno in modo illegittimo percepito il reddito di cittadinanza dal 2019 per una somma calcolata in quasi 60 mila euro. I truffatori sono due cittadini italiani, e 5 stranieri di cui tre rumeni e due albanesi ed hanno percepito da 11 mila euro una persona ad un minimo di 5 mila euro le altre persone, somme percepite dal 2019. La truffa avveniva attestando con dichiarazioni non veritiere la residenza a Caprarola loro o dei loro familiari; al termine delle investigazioni oltre ad essere denunciati gli sono stati sospesi tramite l’ INPS i pagamenti ed è stata richiesta la restituzione dell’ intera somma percepita'.

  • Oct 28, 2020 11:12:12 AM
    2020-10-28

    VITERBO - Domani alle 12 i lavoratori del settore sportivo (gestori di palestre, piscine, campi da calcetto, e non solo) scenderanno in piazza a Viterbo per protestare contro il DPCM 25 ottobre che ha imposto per un mese la chiusura di tutte le attività sportive per combattere la diffusione del Covid in Italia. Appuntamento per il sit-in in piazza del Plebiscito, ma alla vigilia della manifestazione ecco che uno dei promotori, Renato Sini, ha deciso di inviare una lettera al Prefetto di Viterbo, Giovanni Bruno. Eccola nella sua versione integrale:

    Mi presento, sono un operatore dello sport, mi chiamo Renato Sini, sono uno dei tanti insegnanti che al momento si vede negata, a dispetto del buonsenso, la possibilità di svolgere la propria attività.

    Senza che inizi a citare e allegare gli infiniti scritti medico-scientifici che evidenziano l'importanza dello sport per la salute fisica prevenendo malattie cardiovascolari, obesità, diabete e al mantenimento di un equilibrio psicologico mettendo al riparo da stress, depressione e altri disturbi, vorrei ricordare che lo sport innalza le naturali difese immunitarie fondamentali per resistere agli agenti patogeni tra i quali rientra il Covid-19. Oltretutto una persona abituata a fare sport è dedita anche a una corretta alimentazione che come sappiamo contribuisce a mantenere un buono stato di salute. Fatte queste dovute premesse, ecco la lettera da me inviata al prefetto di Viterbo:

    Gentile Sig. Prefetto,

    porto alla sua attenzione ciò che appare come un provvedimento che solo approssimativamente è utile per la salvaguardia dal contagio da Covid-19, ovvero la chiusura di palestre e piscine. Nelle strutture sportive l'obiettivo perseguito dai frequentatori è la salute, il benessere, e proprio a tutela del personale e della clientela da sempre viene curata molto anche l'igiene. Pochi giorni fa lo stesso Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora dichiarava che: 'Non ci sono evidenze scientifiche su focolai o contagi nati da palestre e piscine, ritengo che sia più rischioso mangiare in sei, senza mascherine, piuttosto che allenarsi in una sala pesi'. Infatti prosegue, riferendosi sempre alle strutture sportive: 'Dai controlli dei Nas emerge un rispetto rigoroso ovunque' dei protocolli.

    I frequentatori delle palestre hanno applicato le regole di buon senso oltre che le normative, anche con l'ausilio e la guida del personale tecnico delle strutture che si è adoperato per raggiungere e mantenere il massimo livello di sicurezza possibile. Ritengo quindi non solo ingiusta ma controproducente la chiusura di questi luoghi di salutari attività motorie nel vano tentativo di applicare un'efficace strategia anti-Covid, vorrei ricordarle che, come afferma il Ministro, non ci sono state tracce alcune di focolai all'interno di strutture sportive.

    E' a Lei Sig. Prefetto, interfaccia diretta dello Stato con i cittadini, che indirizzo la richiesta d'intervento a salvaguardia del nostro ruolo, forse piccolo, ma fondamentale per il mantenimento della salute pubblica. Il mondo dello Sport, quello vero, quello accessibile a tutti, anche se vive lontano dai riflettori non è una minaccia da scongiurare.

    Per questo motivo mi permetto di invitarla a presenziare al 'Sit in' che si terrà giovedì 29 ottobre alle ore 12 in piazza del Plebiscito Viterbo, avrà così la possibilità di dare un segnale forte di vicinanza nei nostri confronti e di tutta la cittadinanza. Speranzoso di vederla tra noi anticipatamente la ringrazio.

    Renato Sini

  • Oct 28, 2020 11:13:10 AM
    2020-10-28

    Riceviamo e pubblichiamo:

    VITERBO - Per le strutture ricettive di Viterbo oltre al danno la beffa. In questi giorni stanno arrivando le cartelle di pagamento Tari anno 2020, da una semplice analisi si evince che il titolare di un Alloggio ad uso Turistico con un solo residente, ma che per effetto delle disposizioni del Comune di Viterbo deve pagare come se fossero residenti 6 persone, è aggravata di un aumento di circa il 7%, nonostante in consiglio comunale veniva ampiamente spiegato che l'aumento avrebbe riguardato solo i nuclei familiari da tre componenti in su. Oltre 'al danno' dell'aumento, si aggiunge la beffa, visto che la tariffa da corrispondere non tiene in considerazione i mesi di inattività dovuti al lockdown di inizio anno ai quali si andranno ad aggiungere le settimane a venire.

    Inoltre si tenga in considerazione che mentre per il Comune di Viterbo gli Alloggi ad uso Turistico sono considerati a tutti gli effetti una Struttura Ricettiva Extralberghiera con conseguenti oneri a carico, per la Regione Lazio e per lo Stato Italiano non lo sono, la conseguenza di questa discrepanza ha fatto si che gli alloggi ad uso turisto non hanno neanche potuto usufruire dell'aiuto di 600 euro erogato dalla Regione Lazio.

    Se è vero che le strutture ricettive non sono state obbligate alla chiusura ne ad inizio anno, ne dall'ultimo DPCM, i dati contabili in possesso dell'amministrazione comunale (imposta di soggiorno versata) consentono di stabilire in modo preciso il quadro della situazione che dimostra zero presenze per il periodo in discussione.

    Ancora una volta questa amministrazione sembra agire in modo distaccato dalla realtà che invece i suoi cittadini devono affrontare quotidianamente. Dopo la retromarcia delle spese folli per il Natale è opportuno che si riveda anche questa folle richiesta di denari.

    Massimo Erbetti (consigliere comunale M5S)

  • Oct 28, 2020 11:14:09 AM
    2020-10-28

    VITERBO - All'ospedale Belcolle è stato raggiunto nei giorni scorsi l'importante traguardo dei 150 pazienti trattati dallo Stroke team con tecniche di radiologia interventistica neurovascolare con patologia ischemica cerebrale.

    Lo Stroke team dell'ospedale viterbese, che coinvolge le unità operative di Neurologia e Stroke unit, di Radiologia interventistica e Diagnostica per immagini, di Medicina d'urgenza e Pronto soccorso e di Anestesia e rianimazione, dal 2017 ad oggi ha intrapreso un percorso di constante implementazione nel trattamento dello Stroke, con un trend in costante crescita e con incremento negli ultimi tre anni del 300% dell'offerta di cura.

    Un risultato ottenuto grazie anche all'assunzione e all'entrata in servizio di sette nuovi professionisti, impegnati nel team. La presenza di radiologi Interventisti con esperienza nel trattamento delle patologie cerebrovascolari è risultata determinante nella costituzione di una base per implementare le skill necessarie al trattamento endovascolare dello stroke ischemico e per costruire in tempi relativamente brevi un percorso efficiente.

    In particolare lo Stroke team è impegnato nella gestione dei pazienti con ictus ischemico ed emorragico, con rottura degli aneurismi cerebrali e delle patologie tempo dipendenti, in stretta integrazione con il dipartimento di Neuroscienze con le unità operative di Neurologia e di Neurochirurgia.

    'L'accesso a questo tipo di cure, in passato difficoltoso, data la necessaria centralizzazione ai centri di riferimento della Capitale e il relativo ritardo di accesso alle cure – commenta il direttore della Asl di Viterbo, Daniela Donetti -, è oggi una realtà consolidata per gli abitanti della Tuscia e non solo. L'offerta attuale di cura, che il nostro ospedale riesce ad erogare, consente di individuare e trattare una percentuale altissima di pazienti affetti da questa grave ed acuta patologia, riducendo il tasso di mortalità e di invalidità, con incommensurabile impatto sulla nostra popolazione. Il nostro Stroke team è una squadra multidisciplinare, la cui professionalità e competenza ha consentito a Belcolle di essere riconosciuto come centro nella rete delle patologie tempo dipendenti della regione Lazio, diventando un punto di riferimento anche per le persone che risiedono in tutto l'Alto Lazio. Incrementare i livelli di attività, proprio in questo lungo periodo caratterizzato dall'emergenza COVID-19, infine, riveste un'importanza notevole e particolarmente significativa. Sulle patologie tempo dipendenti e su altre patologie, come quelle oncologiche, è necessario che i nostri concittadini sappiano che la loro azienda sanitaria prosegue ad essere operativa in uno sforzo costante volto al miglioramento della qualità delle cure erogate'.

  • Oct 28, 2020 10:20:32 AM
    2020-10-28

    Tempo asciutto con nubi sparse in mattinata e poi anche nel pomeriggio, ma sempre senza fenomeni associati; in serata le condizioni meteo saranno stabili sempre con qualche nube.Temperature comprese tra +6°C e +18°C.

    LAZIO

    Condizioni di tempo stabile nell'arco della giornata con cieli per lo più poco nuvolosi su tutti i settori sia in mattinata sia poi nel pomeriggio; in serata le condizioni meteo non subiranno alcuna variazione.

    AL NORD

    Al mattino nubi sparse sulle regioni settentrionali ma senza fenomeni associati. Al pomeriggio non si verificano variazioni delle condizioni del cielo. In serata si rinnova tempo asciutto su tutti i settori, foschie nella notte lungo la valle del Po'.

    AL CENTRO

    Al mattino nubi irregolari sulle regioni centrali, pioviggini sulle coste della Toscana. Al pomeriggio ancora cieli poco nuvolosi su tutti i settori. In serata ed in nottata ancora assenza di precipitazioni con cieli irregolarmente coperti.

    AL SUD E SULLE ISOLE

    Mattinata all'insegna della stabilità sulle regioni meridionali con ampi spazi di sereno ovunque. Al pomeriggio cieli poco nuvolosi ad eccezione della Sardegna. In serata tempo asciutto sulle Isole Maggiori, possibili pioviggini lungo le coste Tirreniche di Calabria e Campania. www.centrometeoitaliano.it

  • Oct 28, 2020 8:00:19 AM
    2020-10-28

    CAPRANICA – Caccia all''uomo nella zona di Capranica, dove ieri sera l'autista di un pullman è stato accoltellato all'addome da uno straniero che ha tentato di rapinarlo. E' accaduto nei pressi di ponte Cacchia, a Capranica. La rapina non è andata a buon fine ma l'uomo, prima di fuggire, come detto ha colpito l'autista con una coltellata all'addome. L'autista è stato subito soccorso, mentre i carabinieri hanno iniziato le ricerche del malvivente, finora senza esito.

  • Oct 28, 2020 7:00:36 AM
    2020-10-28

    Riceviamo e pubblichiamo.

    VITERBO - La Regione Lazio continua ad autorizzare impianto fotovoltaici in provincia di Viterbo senza peraltro aver ottemperato a quanto stabilito dalle Linee Guida Nazionali di cui al D.M. del 10.09.2010, che invita ad individuare le aree non idonee all'installazione.

    Silvia Blasi portavoce alla Regione Lazio per il Movimento 5 stelle, spiega: ''E' in discussione in aula il Piano Energetico Regionale (PER) e la Regione dovrebbe recepire quanto stabilito dalla Normativa Nazionale che le dà la possibilità di individuare le aree non idonee all'installazione di impianti alimentati da fonti rinnovabili. Molti progetti infatti ricadono nelle aree classificate dal Piano Territoriale Paesistico Regionale (PTPR) come Paesaggio agrario di valore. C'è da chiedersi come sia possibile che la Regione approvi che si sacrifichi del suolo agricolo, che lei stessa definisce di valore nel PTPR, per autorizzarvi degli impianti energetici fortemente impattanti''.

    ''Ho perciò presentato - conclude la Blasi - degli emendamenti alla Proposta di legge regionale 243 del 25.09.2020 che sono stati approvati in aula e che modificano la Legge regionale 'Norme in materia ambientale e di fonti rinnovabili' (L.R. 16 del 16.12.2011) affinché la Regione si attivi ed individui la non idoneità delle aree, entro il termine perentorio di 12 mesi dall'approvazione del Piano Energetico Regionale, e che ciò venga effettuato attraverso un'apposita istruttoria, avente ad oggetto la ricognizione delle disposizioni volte alla tutela dell'ambiente, del paesaggio, del patrimonio storico e artistico, delle tradizioni agroalimentari locali, della biodiversità e del paesaggio rurale che identificano obiettivi di protezione non compatibili con l'insediamento, in determinate aree, di specifiche tipologie e/o dimensioni di impianti'.

    Silvia Blasi
    consigliere regionale del Movimento 5 stelle

  • Oct 28, 2020 7:00:12 AM
    2020-10-28

    VITERBO - Sono due bambini i nuovi casi di positività al Covid che si sono registrati ieri a Fabrica di Roma. ''Uno di 10 anni - spiega il sindaco Mario Scarnati - che frequenta la scuola Dante Alighieri'. Avendo avuto il sospetto di essere contagiato ''sono 11 giorni che non andava a scuola’''. Un’altra è una bambina di 6 anni che frequenta la I B di Faleri 00che però da giorni sta in quarantena''. Il risultato dei tamponi è arrivato ieri dalla Asl ''ma non c’è pericolo per i bambini che frequentavano le scuole'', dice sempre Scarnati. I casi, in questo momento, a Fabrica sono 36,

    Dodici invece i nuovi contagiati registrati a Nepi, ''un numero importante che non avevamo mai avuto'' spiega il Comune che ha lanciato un appello alla cittadinanza: ''Questa è la settimana di Halloween, una festa sicuramente ormai cara ai più piccoli. Chiediamo la collaborazione di tutti i genitori, ma anche dei ragazzi. Chiediamo di evitare manifestazioni e festeggiamenti o comunque di essere rispettosi delle leggi e delle regole da seguire, proprio per non permettere che il virus divaghi ancora di più''.

    A Tuscania dove i positivi al momento sono 40, il sindaco ha disposto a partire da oggi controlli sugli autobus Cotral: ''Mentre si chiedono sacrifici ad attività commerciali, alle palestre, alla cultura, sui trasporti si sta facendo pochi, quando avrò acquisito i dati deciderò cosa fare per questo discorso'', spiega Fabio Bartolacci.

  • Oct 27, 2020 6:14:33 PM
    2020-10-27

    VASANELLO - Apprendiamo con sconcerto ed incredulità la tragica notizia del decesso di Angelo Pansardi, già Ispettore Superiore della Polizia di Stato in quiescenza.

    Angelo era una persona speciale, un galantuomo, apprezzato e stimato dalla collettività Vasanellese per le sue grandi doti umane. Discreto ed altruista. Un Poliziotto speciale. Nel corso della sua carriera ha servito con altissimo senso del dovere e con grande onore la sua amata Polizia di Stato di cui era fiero.

    A causa di un improvviso malore si è spento nella notte presso la sua abitazione in Vasanello. Ti ricorderemo sempre per quello che eri, una persona speciale. Ci uniamo al dolore della figlia Barbara e dei parenti tutti ai quali vanno le più sentite condoglianze.

    Le esequie si svolgeranno alle ore 15:00 del 28 ottobre 2020 presso la Chiesa di Santa Maria di Vasanello.

    Giuseppe Mancuso, segretario generale provinciale Nuovo sindacato carabinieri

  • Oct 28, 2020 7:00:55 AM
    2020-10-28

    di Stefano Marini Balestra

    VITERBO - E’ proseguito ieri davanti al Collegio della Corte di Assise di Viterbo (pres.dr.Mautone) il processo a carico dell’indiano reoconfesso che nel 2019 all’interno di una cella del carcere di Mammagialla uccise a sgabellate Giovanni Delfino, suo compagno di cella. Gli psichiatri professori Giovanni Traverso e Simona Traverso incaricati della perizia sulla personalità dell’imputato sono stati esaminati nel corso dell’udienza e puntualmente risposto alle domande del pubblico ministero Pacifici, dell’avvoccato Pirrone di parte civile, dell’avvocato Carlevaro difensore e del presidente del Collegio.

    Il professor Traverso ha connotato il Sing come soggetto particolare, quindi di inesistente capacità processuale come conseguenza anche del regime carcerario cui era stato sottoposto dopo il suo arresto per tentato omicidio nel carcere di Civitavecchia. Alla domanda del pm che chiedeva se in passato fossero stati presi provvedimenti durante la detenzione e se l’imputato abbia capacità di trattenersi, il perito ha confermato di esserlo solo in modo residuale. Il difensore di parte civile ha chiesto se l’imputato avesse la capacità fisica di compiere il delitto, mentre la difesa ha domandato ai periti se al momento del delitto il Sing avesse contezza di compiere un omicidio, cioè uccidere una persona. Il professor Traverso, a domanda del presidente, ha confermato essere il Sing parzialmente incapace.

    Probabilmente dopo questo processo potrà essercene un altro, poiché gli eredi della vittima hanno denunciato la direzione del carcere di Mammagialla che avrebbero disatteso la raccomandazione dell’equipe medica di Civitavecchia di restringere il detenuto in isolamento e con sorveglianza a vista.

    Il processo prosegue giovedi 29 alle 10,30.

  • Oct 28, 2020 7:01:12 AM
    2020-10-28

    VITERBO - ''Noi siamo il calcio che opera nel sociale, quello che toglie i ragazzi dalla strada: siamo un movimento che mette i valori al centro del campo, prima ancora dei gol, sempre e comunque'', parole toccanti quelle pronunciate dal presidente della Lnd Cosimo Sibilia. Sono dichiarazioni che toccano il calcio minore quello che, l'ultimo decreto, ha fermato per un mese per contenere la nuova ondata di contagi da Covid. Ci hanno rimesso i bambini, ci hanno rimesso gli amatori: e' stata colpita e affondata la passione. Con tanti dirigenti e ragazzi che negli ultimi giorni hanno lasciato il pallone per mancanza di stimolo e divertimento. Campi vuoti, palloni che rotolano senza che nessuno li vada a fermare. E' la fotografia del calcio locale che scrive una delle pagine più tristi e desolanti della sua storia. I protagonisti della Tuscia hanno commentato la decisione con parole di rammarico, ma anche di comprensione. Non si critica la scelta, ma la tempistica.

    Lorenzo Minciotti, presidente del Montefiascone, ha affermato: ''Io condivido questa sosta. Eravamo arrivati a un punto in cui, continuare, non aveva alcun senso. Forse io non avrei nemmeno iniziato perche' così facendo le società dilettantistiche non sarebbero andate incontro a spese pesanti per dotare le strutture delle strumentazioni richieste dal protocollo. Oltretutto era una situazione annunciata che molti avevano già previsto. Sospendere un mese, comunque, sarebbe giusto nel caso la decisione fosse risolutiva: ma inutile ripensarci, noi siamo qui per divertirci e non aveva senso andare avanti con tutte queste sospensioni''. Proprio nel girone del Montefiascone, quello A, si sono arrivate a giocare solamente due partite a turno a causa dei vari rinvii.

    Lo ha confermato anche l'allenatore del Ronciglione, Stefano Del Canuto: ''Una decisione giusta perche' stavamo andando avanti con protocolli non da professionisti. Nel mio caso su 5 partite, ne ho giocate solamente 2. E' una grave perdita a livello di stimoli: non andava bene ed e' stata una decisione logica. Anzi probabilmente sin da ora, se mi trovassi nei panni di chi decide, mi prenderei altro tempo. Inutile allenarsi per poi ritrovarsi a un ulteriore stop perche', se le cose dovessero migliorare, proprio per il fatto che siano migliorate, potrebbero prolungare lo stop. Secondo me non ricominceremo a novembre e sin da ora sarebbe buona cosa confermare una sospensione più lunga per ricominciare, magari ad anno nuovo, con maggiore serenità''.

    Leggermente diverso il parere del Direttore Generale dell'Fc Viterbo, Antonino Monterosso, che ha fermato gli allenamenti nell'impianto: ''Dobbiamo attenerci alle regole, ma ci stanno creando molte difficoltà. Abbiamo persone che qui ci lavorano e vivono di calcio. Forse i campionati non dovevano partire e magari aspettare dicembre per una decisione più chiara, evitando anche di far spostare le persone per gli allenamenti. La situazione andava senza dubbio gestita diversamente. Noi ci alleneremo singolarmente: mister e preparatore hanno studiato programmi individuli per ogni giocatore. Ma non possiamo controllarli e non sappiamo se e come li faranno''.

  • Oct 27, 2020 5:21:16 PM
    2020-10-27

    Riceviamo e pubblichiamo.

    VITERBO – Scade il prossimo venerdì 30 ottobre il termine ultimo per partecipare al 'Premio Roma', il concorso per i migliori pani e prodotti da forno realizzati nel Lazio. Inoltre, per favorire un percorso di conoscenza e confronto, è prevista l'assegnazione di alcuni riconoscimenti per imprese provenienti dal territorio nazionale.

    Il Concorso si propone di: valorizzare i migliori pani e prodotti da forno provenienti dai diversi ambiti del territorio regionale per favorirne la conoscenza e rafforzarne la presenza nei mercati nazionali ed esteri, premiando i prodotti di qualità che possano al tempo stesso conseguire l'apprezzamento dei consumatori; far emergere i prodotti da forno più innovativi provenienti dal Lazio nonché dal territorio nazionale al fine di favorire un confronto tra le imprese locali e quelle esterne alla regione in una ottica di qualificazione costante delle produzioni; stimolare i panificatori verso un percorso di costante miglioramento della qualità del prodotto al fine di intercettare stili alimentari diversificati; di favorire lo sviluppo delle startup e, più in generale, dell'imprenditoria giovanile nei settori di interesse.

    L'iniziativa, giunta alla quindicesima edizione, è indetta da Agro Camera, in collaborazione con Arsial e in sinergia con Unioncamere Lazio e per la Tuscia della Camera di Commercio di Viterbo.

    Il bando e la domanda di adesione sono disponibili sul portale camerale: www.vt.camcom.it. Per ulteriori informazioni: Ufficio marketing della Camera di Commercio Viterbo, tel. 0761.234403 – 0761.234427 – 0761.234487 / [email protected]

    Camera commercio Viterbo

0 commenti