Feed Details

  • ViterboNews24
  • News
  • ViterboNews24 offre le sue notizie e le informazioni in tempo reale.
    • 2086 views
    • Last updated July 15, 2015
  • Source: viterbonews24.it

Feed Tags

Other Feeds

Tarquiniese Cornetano's Feeds

Viterbo News 24

Published: Jan 22, 2019 2:40:42 AM
Quotidiano online di Viterbo
  • Jan 21, 2019 5:04:56 PM
    2019-01-21

    ORTE - Domenica 27 gennaio, alle 11, verrà aperta una mostra fotografica e documentale nel locale aperto al pubblico di via Matteotti 49, mentre, a partire dalle 14, nella Sala Proba Falconia, in Piazza della Libertà, inizierà la rassegna cinematografica con ingresso libero.

    L’Amministrazione Comunale, in occasione della ricorrenza della Giornata della Memoria, ha messo in atto una serie di iniziative per domenica 27 gennaio, in collaborazione con l’Istituto Omnicomprensivo, l’Unitre, la Parrocchia Santa Maria Assunta, l’associazione “Festival Filoteo Alberini” e la Pro Loco.

    Domenica mattina alle 11, l’apertura della mostra dal titolo “Un passato che non deve passare”, con i lavori degli studenti dell’Istituto Omnicompresivo di Orte, una raccolta di materiale fotografico e documentale, con proiezione di video e filmati; ad illustrare i contenuti della mostra, gli stessi insegnanti, alcuni dei quali hanno accompagnato, in passato e più recentemente, i ragazzi al lager di Auschwitz.

    Dalle 14, l’inizio della “Maratona della Memoria”, con la proiezione di tre film sulla Shoah: “La scelta di Sophie”, “Train de Vie” e “La tregua”, tre opere scelte non a caso, in quanto affrontano il tema del “ritorno”, inteso sia come il viaggio vero e proprio affrontato dai superstiti per tornare a casa, che come il difficile e spesso impossibile reinserimento nella vita quotidiana; tre film diversi, di autori di diverse nazionalità, tre modi di raccontare l’orrore, a testimonianza e monito per le generazioni future. Tra una proiezione e l’altra, gli interventi dei docenti dell’Unitre di Orte, con letture di brani e di poesie.

    Con gli eventi di domenica prossima, l’Amministrazione Comunale intende intraprendere un “percorso della memoria”, in cui di volta in volta, approfondire aspetti diversi di questa immane tragedia della storia umana, affinché il ricordo di ciò che è stato non si affievolisca mai e simili eventi non possano mai più accadere.

     

     

  • Jan 21, 2019 4:52:41 PM
    2019-01-21

    TARQUINIA - Batte fotte il cuore della solidarietà del Lions club Tarquinia e di Semi di Pace. La cena di gala organizzata il 19 gennaio per il progetto “Rondini” ha permesso di raccogliere oltre 2200 euro per l’attivazione alla Cittadella, sede della onlus, di un centro gratuito di ascolto psicologico e assistenza legale, coordinato da un’equipe di esperti, per dare supporto alle donne vittime di violenza, ai giovani che hanno subito di bullismo e alle persone con dipendenza patologica dal gioco d’azzardo.

    La generosità dei partecipanti. La conduzione impeccabile e magistrale della giornalista di Mediaset Alessandra Viero. Le parole emozionanti del presidente di Semi di pace Luca Bondi, del coordinatore del progetto “Rondini” Simone Scataglini, dell’avvocato Giuseppina Di Gennaro e della psicologa Maria Cecilia Dionisi, responsabili del centro di ascolto. L’elegante location dell’hotel Brizi country chic. L’animazione perfetta dell’associazione City in fiesta. Sono stati gli ingredienti per il successo dell’evento.

    ''Ringrazio gli amici che hanno aderito alla serata – dichiara il presidente del Lions club Tarquinia, l’avvocato Paolo Pirani - ma un encomio particolare lo meritano Alessandra Viero, che ha accettato immediatamente il mio invito non appena ha saputo il tema e la finalità dell’evento, e a Giordano Brizi, che ci ha ospitato e ha donato al progetto “Rondini” una parte della quota di partecipazione. I miei ringraziamenti vanno inoltre a tutti coloro che, seppure assenti, hanno voluto partecipare con un contributo solidale alla serata''.

    ''Siamo contenti che le persone abbiano capito l’importanza di questo progetto – dichiara il coordinatore Simone Scataglini -. Il servizio, che ha ricevuto un finanziamento della Regione Lazio, partirà a febbraio. Ringrazio, a nome di Semi di Pace, l’avvocato Paolo Pirani per aver creduto in noi. La collaborazione con il Lions club Tarquinia proseguirà in futuro. Abbiamo aperto insieme una strada e vogliamo proseguirla fino in fondo, per rafforzare sempre di più il centro di ascolto psicologico e assistenza legale e promuovere iniziative di sensibilizzazione ed educazione''.

    L’ottima riuscita della raccolta fondi è stata possibile anche per la sensibilità dimostrata da prestigiosi brand della moda italiana e internazionale, che hanno a messo disposizione alcune creazioni per la lotteria benefica.

  • Jan 21, 2019 4:01:20 PM
    2019-01-21

    VITERBO - La Volley Ball Club Viterbo di Francesco Gori supera 3 a 0 Volley G. Castello, conquista la dodicesima vittoria consecutiva e con 36 punti termina il girone di andata in testa alla classifica. Opposte al fanalino di coda, Rachele Pasquali e compagne si impongono agevolmente in tre set: 25/22 25/17 25/16. Tre punti preziosi che consentono ora di preparare in tutta tranquillità la sfida interna con Omia Volley, seconda in classifica avendo superato, sempre domenica, 1/3 la diretta concorrente Terracina.

    Per la cronaca la squadra di Cisterna è stata l'unica ad aver sconfitto, ma si era all'esordio, la formazione viterbese. Con Terracina ora terza a 32 punti, la sfida con Omia Volley (35), in programma dopo la pausa il prossimo 3 febbraio al PalaVolley, potrebbe già fornire importanti indicazioni su chi sarà il più accreditato ad accedere direttamente alla B2.

    La domenica appena trascorsa ha visto anche due vittorie e una sconfitta per le formazioni Vbc impegnate nei campionati provinciali. Vittorie per la Under 14 Promozionale in casa contro Sei Servizi Informatici Nepi (3/0), e per Pasticceria Garibaldi Viterbo (3/0) opposta a Bolsena Volley nell'Under 12 S3 6x6. Nulla da fare invece per la Under 13 costretta a tornare da Monterosi con il passivo di 3 set a zero.

  • Jan 21, 2019 3:56:38 PM
    2019-01-21

    Riceviamo e pubblichiamo dal coordinamento Potere al Popolo della Tuscia

    VITERBO - Ripartendo dai nostri bisogni, quelli di tutti i giorni, che nessun governo si è preoccupato di considerare, ripartendo dalla partecipazione attiva delle persone, dalla lotta comune e condivisa, vogliamo promuovere un’alternativa ed un punto di vista diversi dal pensiero dominante odierno.

    Vogliamo lavorare per riaffermare un modello di società più inclusiva, in cui ognuno trovi uno spazio, una voce, non si senta inadeguato, o denigrato perché diverso.

    Una società più tollerante, ma soprattutto rispettosa dei migliori diritti e valori contenuti nella Costituzione. Anche sul piano europeo non siamo disposti a morire per un pareggio di bilancio ingiusto e massacrante. Ma questo non significa rifiutare l’idea di un’Europa solidale, in cui i parametri economici vengano calibrati non sull’austerità ma sulla sostenibilità sociale: un'Europa che sia frutto di un vero internazionalismo e non del liberismo che oggi la governa. Altro valore non negoziabile è l’antimilitarismo, che va subito rimesso al centro.

    Per tutto questo, pensiamo che l’esigenza primaria sia quella di ritornare a fare politica, quella vera, in cui sia centrale il ruolo della militanza attiva e non il semplice click in solitudine dietro ad una tastiera.

    Che sia necessario tornare a fare quella politica che, partendo dal basso, lavori attraverso e con le persone. Quella politica che non selezioni battaglie da cartello elettorale, piuttosto rappresenti e faccia propri i conflitti sociali che le persone vivono. Una politica che le persone sappia ascoltarle perché sono le persone stesse ad essere quella politica. Bisogna tornare a mettere il “demos”, il Popolo nella democrazia. E il demos non è il popolo dei nazionalismi, quello che si spellava le mani a Palazzo Venezia quando parlava il duce. Il demos sono i molti, la maggioranza, la parte bassa della società, quella che non ha parte, quella che lavora e produce ricchezza, ma non comanda mai. Ed è quel Popolo che deve tornare a mobilitarsi perché i suoi diritti vengano rispettati se lo Stato dimostra di non voler intervenire, o di essere colluso, che siano le mafie o i grandi interessi padronali.

    Siamo convinti del fatto che ciò possa compiersi solo attraverso un’autocoscienza organizzativa di quel Popolo che si concretizza se e solo se le differenze che compongono il Popolo sono in grado di unirsi.

    Un sentimento che vogliamo promuovere proprio a partire da noi, ricercando la collaborazione, il consenso e la cooperazione con chi, come noi, si riconosce in una società inclusiva e rispettosa, in cui gli sforzi comuni mirino ad ostacolare la frammentazione e si concentrino verso la costruzione di una società di tutti. Un'unione che si realizzi concretamente attraverso relazioni e collaborazioni per la realizzazione di attività sul ter itorio, alle quali ognuno possa contribuire con le proprie capacità ed esperienze.

    Due sono gli obiettivi primari che perseguiamo: riavvicinarci per uscire dalle dinamiche dell’isolamento, dell’individualismo e dell’autoreferenzialità

    militare sul, nel e per il ter itorio per costruire una società fondata sulla solidarietà e sul mutualismo, sul rispetto per l’altro, per l’ambiente, per i diritti e i principi della Costituzione. Una società in cui non sia necessario l’annientamento di un altro essere umano per la propria sopravvivenza!

    Come fare?

    Il primo passo è incontrarci fisicamente: condividiamo gli stessi spazi, parliamo e discutiamo faccia a faccia per giungere ad una progettualità costruttiva e condivisa.

    Lavoriamo assieme per coltivare il tessuto sociale che vorremmo.

    Incontriamoci ed auto-organizziamoci per realizzare assieme attività per e su questo nostro ter itorio durante l’Assemblea provinciale di Potere al Popolo! il 27 gennaio h 10:30 presso il Cosmonauta, in Via dei Giardini, Viterbo.

  • Jan 21, 2019 3:46:11 PM
    2019-01-21

    VITERBO - 'Il Decreto Ministeriale 70/2015, che prevede il superamento dei punti di primo intervento, è chiaramente una distorsione del sistema sanitario nazionale inteso come utile ed efficiente. Per questo, in merito al futuro dei PAT di Montefiascone e Ronciglione ho apprezzato lo spirito costruttivo e la capacità di trovare un punto di sintesi fra le richieste dei cittadini, per tramite degli amministratori locali, e l'azienda sanitaria.

    Per adesso, non posso che essere felice che la soluzione organizzativa dei PAT, cosi come è nelle intenzioni della ASL, porti ad un risultato concreto e ad un incremento del numero degli accessi, in maniera appropriata, così da migliorare la qualità della presa in carico delle persone con problematiche cliniche di bassa e media intensità, ma anche il potenziamento dell'integrazione dei servizi territoriali di continuità assistenziale delle cure primarie della Tuscia, conservando anche il presidio notturno .

    Ed è per questo che ho presentato un'interrogazione parlamentare al Ministro Grillo, alla luce dell'ordine del giorno del Consiglio Regionale del Lazio del 27 settembre 2018 con cui si proroga al 31 dicembre 2019 il superamento del sistema attuale e della lettera dell'Assessore Regionale del Lazio del 23 agosto in cui si chiede un confronto sul tema e a cui la stessa non ha a tutt'oggi risposto, per capire quale sia la sua volontà e come intenda attuare il programma di implementazione dei servizi e delle reti assistenziali territoriali''.

     

    Così in una nota, il Senatore Francesco Battistoni

  • Jan 21, 2019 3:40:10 PM
    2019-01-21

    Riceviamo e pubblichiamo da Ance Viterbo

    VITERBO - Ai nastri di partenza il piano previsto dalla Legge di bilancio per il 2019 che assegna a favore dei Comuni 400 milioni di euro per la realizzazione di piccoli interventi appaltabili con procedure veloci.

    Il piano, fortemente voluto dall'Ance (Associazione nazionale costruttori edili), ricalca il modello spagnolo per le piccole opere e consentirà ai Comuni di usufruire di un contributo statale da destinare a interventi, non già integralmente finanziati e aggiuntivi rispetto alla programmazione triennale. La somma totale stanziata per la provincia di Viterbo è di 3.210.000 milioni di euro per 59 Comuni (tutti tranne il capoluogo). Andrea Belli, presidente di Ance Viterbo, invita le amministrazioni a mettere subito in atto il piano che prevede tempi stringenti: ''L'Ance – dice Belli - è a disposizione per fornire tutto il supporto necessario ai Comuni al fine di aprire velocemente i cantieri e non sprecare un'occasione preziosa per il territorio e per il settore''.

    Il termine per beneficiare del contributo è fissato al 15 maggio 2019, data entro la quale i lavori dovranno necessariamente partire. Per il presidente Andrea Belli ''il piano del Governo costituisce un modello per accelerare l'utilizzo delle risorse e intervenire rapidamente per realizzare opere utili al territorio e ai cittadini. Uno strumento che ci auguriamo che in futuro venga incrementato e potenziato così da poter essere utilizzato su più ampia scala''.

    Ance Viterbo

  • Jan 21, 2019 2:25:42 PM
    2019-01-21

    CIVITA CASTELLANA - Seconda sconfitta consecutiva del Sassacci, che sembra aver perso quella lucidità e grinta che l’aveva caratterizzata nella prima parte del campionato. Dopo la sconfitta del 12 gennaio in casa del Graffignano per 2-0 zero, sabato 19 è stata battuta in casa dal Real Amatori Monte Romano, fino a quel momento con soltanto 3 punti in classifica. Partita che parte subito con la rete degli ospiti nei primi minuti, il Sassacci pareggia poco dopo con una punizione al limite di Molinari, ma nuovamente il Real passa in vantaggio e prima che finisca il primo tempo realizza il terzo gol con un gol di tacco alla “Crespo”.

    Nel secondo tempo arriva un rigore per fallo in area ma Del Torto dal dischetto sbaglia calciando fuori alla sinistra del portiere. Dalla possibile rimonta si passa alla disfatta totale e infatti dopo essersi infranta l’ultima speranza per recuperare, il Monte Romano segna anche la quarta rete. Partita praticamente finita ma contro ogni legge della natura, il Sassacci negli ultimi 20 minuti si sveglia dal letargo e segna due reti con Del Torto e Macino. FC Sassacci – Real Amatori Monte Romano finisce 3-4.

    Il Sassacci continua con il suo momento negativo, senza creare occasioni e con solo 3 tiri in porta (quelli dei goal) in una partita dominata dagli ospiti. Mancano 2 giornate alla fine del girone di andata e la classifica adesso sembra ben delineata, con l’Atletico Monterano e Corchiano che guidano insieme la classifica di Terza Categoria a 28 punti, seguite da La Botte (26pti), Proceno (25pti) e Gallese United (24pti).

  • Jan 21, 2019 12:50:29 PM
    2019-01-21

    VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo da Viterbese Casterense:

    La A.S. Viterbese Castrense comunica l’esonero del mister Stefano Sottili e del suo allenatore in seconda Massimiliano Bongiorni. A mister Sottili e al suo secondo vanno il ringraziamento per il lavoro svolto e i migliori auguri per il futuro.

    La società comunica, inoltre, di aver affidato la guida tecnica della prima squadra all’allenatore Antonio Calabro. Al mister della Viterbese vanno i migliori auguri di buon lavoro.

  • Jan 21, 2019 12:17:42 PM
    2019-01-21

    VITERBO - Sabato 19 e domenica 20 u.s. si è svolto presso il centro sportivo Sacro Cuore uno stage di singolo di pattinaggio artistico a cui hanno partecipato atleti provenienti dalla Puglia, Campania, Toscana, Umbria e naturalmente Lazio e dalle portacolori della Libertas Pilastro Ilaria Savelli e Ludovica Esposito, con la supervisione dei pluri campioni del monto Luca D’Alisera e Luca Lucaroni, di Neomi Da Mario e altri allenatori.

    Agli atleti oltre al pattinaggio sono state impartite lezioni di ballo con preparazione atletica, la didattica con la visione di filmati predispostiti allo scopo, per i ragazzi è stata sicuramente una esperienza proficua con i consigli dei due campioni che hanno animato la manifestazione.

    Per le due atlete biancorosse Ilaria e Ludovica e gli allenatori della Libertas Pilastro che hanno assistito alle lezioni, una preziosa conoscenza che servirà per il proseguo dell’attività della prossima stagione agonistica.

    Le famiglie che hanno accompagnato gli atleti hanno avuto l’opportunità di soggiornare e di visitare la nostra città.

     

  • Jan 21, 2019 12:00:23 PM
    2019-01-21

    VITERBO Con il nuovo anno gli uomini della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo potranno vantare ben due strumenti tecnologici in più a disposizione per effettuare attività di prevenzione e repressione: si chiamano “STREET-CONTROL” e “TOP-CRASH”.

    Come noto, non è più obbligatorio esporre il tagliandino relativo alla RCA, l’assicurazione contro gli incidenti stradali. Proprio per tale finalità, la Polstrada, oltre a porre in essere i controlli consueti su strada, potrà utilizzare lo “STREET-CONTROL”: si tratta di una telecamera a raggi infrarossi, utilizzabile anche di notte, montata sul parabrezza anteriore o sul tettuccio dei veicoli della Polizia Stradale che è in grado di “leggere” automaticamente le targhe delle autovetture, in sosta ed in transito, e verificare, in tempo reale, se sono assicurate, rubate, o prive di revisione. L’agente di Polizia ha, quindi, a sua disposizione un “occhio” in più: infatti, le sigle alfanumeriche dei mezzi circolanti sono lette e passate al setaccio telematicamente per il tramite delle banche dati nazionali. L’attività di controllo e verifica è agevolata dal fatto che il dispositivo è completo di tablet, da cui è possibile monitorare le immagini e compiere le opportune interrogazioni ai terminali. Grazie a tale nuovo dispositivo, in questi giorni sono già stati effettuati molti riscontri positivi: autovetture non assicurate, alcune volte, presuppongono ulteriori attività di accertamento, spesso anche di carattere penale. Per non parlare dei mezzi non sottoposti alle prescritte revisioni periodiche: possono costituire, infatti, un grave pericolo per la circolazione, perché potrebbero non avere più quei requisiti di sicurezza previsti dal Codice della Strada.

    L’altra apparecchiatura tecnologica si chiama “TOP-CRASH” ed è sostanzialmente costituita da un’asta telescopica sormontata da un ricevitore satellitare e dotata di tablet incorporato alla stessa: il suo uso è destinato alla rilevazione degli incidenti stradali con l’ausilio del sistema satellitare che garantisce una perfetta triangolazione, indicando in modo inequivoco la posizione di un veicolo o di una traccia su strada. Il sistema, poi, ricostruisce tramite un software dedicato il campo del sinistro, apponendo in automatico le immagini di autovetture, strade e pertinenze varie. Questa apparecchiatura, quindi, consente di rilevare l’incidente stradale in tempi notevolmente inferiori a quelli necessari con il classico utilizzo di cordella metrica e gesso, contribuendo, in tal modo, a limitare anche i disagi per la circolazione (ad esempio, la chiusura di una strada, per effettuare il sopralluogo, sarà molto più breve).

     

  • Jan 21, 2019 11:52:03 AM
    2019-01-21

    TARQUINIA - “Ringrazio tutti i donatori per l’impegno e la pazienza dimostrati nei confronti di questa associazione che, malgrado gli sforzi profusi da tutti i consiglieri, non si sa quando potrà riaprire”.

    Inizia così il comunicato del presidente della sezione Avis di Tarquinia, Giuseppe Massimiliano Bellini, sodalizio che attende il completamento dell’iter burocratico per riaprire la nuova sede e il centro raccolta del sangue, chiusi ormai dal lontano luglio 2015.

    Lo sfogo del presidente dei donatori di sangue tarquiniesi, è giunto al termine della mattinata di ieri che ha visto l’intervento dell’autoemoteca dell’Avis provinciale. Il mezzo, perfettamente attrezzato e funzionante, è stato parcheggiato nel piazzale dell’ospedale, davanti alla nuova sede dell’Avis, e ha permesso di raccogliere diciassette donazioni di sangue.

    Altri due donatori, per lievi problemi di salute non hanno potuto essere sottoposti a prelievo. Le analisi del sangue a chi ha donato saranno consegnate in busta chiusa da un componente del consiglio direttivo sezionale.

    “Nonostante la giornata festiva e la pioggia – prosegue il presidente Bellini – la volontà dei donatori di sangue tarquiniesi è stata più forte e questa determinazione è motivo di grande orgoglio.

    Non abbiamo perso la speranza – conclude Bellini - crediamo che il senso civico sia superiore a tante vicende burocratiche che ci vedono ancora orfani della nostra sede.”

  • Jan 21, 2019 11:46:24 AM
    2019-01-21

    VITERBO - Ieri mattina la prima delle due domeniche di pulizia dell’arenile tarquiniese organizzate dall’associazione ambientalista FARE VERDE nell’ambito della manifestazione nazionale MARE D’INVERNO 2019 che vedrà domenica prossima oltre 4000 volontari impegnati per la pulizia delle spiagge italiane.

    Pioggia e freddo non hanno fermato i volontari e i cittadini che da circa trent’anni si danno appuntamento sulla spiaggia delle Saline di Tarquinia e hanno raccolto quattro sacchi grandi di immondizia. Rifiuti per lo più portati dalle onde del mare o abbandonati dai bagnanti in estate.

    Ringraziamo le telecamere di Sky TG24,quest’anno intervenuti a riprendere le operazioni di raccolta; queste immagini, insieme a quelle della Riserva Naturale delle Saline, verranno utilizzate giovedì prossimo nello speciale dedicato alla campagna “Un Mare Da Salvare”, avviata da Sky il 24 Gennaio di due anni fa.

    Come tutti gli anni, anche ieri ha partecipato all’iniziativa l’On. Mauro Rotelli, sostenitore ed iscritto a Fare Verde Viterbo tra i suoi fondatori; ormai un appuntamento fisso per incontrare amici, per dare il proprio contributo.

    Alle 13.45 si è svolta la diretta televisiva, la giornalista Stefania Trapani ha intervistato il tarquiniese Silvano Olmi, dirigente nazionale di Fare Verde, che ha sottolineato i gravi problemi costituiti dall’invasione della plastica e dall’erosione marina che minaccia l’esistenza dell’oasi faunistica. Intervistati durante la manifestazione Roberto Tomassini, dirigente provinciale di Fare Verde, e i volontari Manuel Catini e Alberto Tosoni.

    L’appuntamento è per Domenica prossima 27 Gennaio dalle 10 alle 12.30 a Tarquinia presso la spiaggia di San Giorgio, è la data nazionale della manifestazione MARE D’INVERNO che si terrà in contemporanea in numerose spiagge italiane.

    L’elenco completo delle spiagge italiane dove domenica prossima saranno presenti i volontari di Fare Verde trova sul sito www.fareverde.it.

     

     

  • Jan 21, 2019 11:41:30 AM
    2019-01-21

    VITERBO - E’ stato un ritrovarsi fra amici, con Enrico Lo Verso, popolare attore e ormai appassionato sostenitore di Teatro Caffeina che ha scelto di attendere il suo pubblico davanti alla porta della sala, disponibile da subito a strette di mano e selfie: va sold out Metamorfosi, lo spettacolo tratto dalla tradizione classica di Ovidio e messo in scena con stile sperimentale. Sul palco assieme al popolare attore sale Annalisa Canfora, direttrice di Teatro Caffeina, che ha introdotto la piéce presentando la regista Alessandra Pizzi ed Edoardo Taori, l’inventore e direttore della Plants Play Orchestra.

     

    Un dispositivo elettronico formato da sensori e computer che è in grado di decifrare ed interpretare i bioritmi delle piante allestite sul palcoscenico e di trasformarle in musica. “I recenti studi”, ha detto Taori, “dimostrano che le piante hanno oltre 15 sensi e che sono in grado di interpretare anche le emozioni delle persone che le circondano. La musica che salirà sul palco stasera”, ha aggiunto, “sarà dunque unica e irripetibile, trasformando la nostra esperienza in una metamorfosi totale”.

     

    Il viaggio di successi di Teatro Caffeina continua: sabato 26 gennaio alle 21 arriva a Viterbo uno degli attori più autorevoli dei palcoscenici italiani. Ancora grande prosa classica con “Troiane” di Seneca interpretato da Paolo Bonacelli, Edoardo Siravo, Alessandra Fallucchi per la regia di Alessandro Machia, su drammaturgia di Fabrizio Sinisi. L’appuntamento è sempre a Via Cavour 9.

     

  • Jan 21, 2019 10:45:39 AM
    2019-01-21

    VITORCHIANO - Dopo il grande successo del 2018, tornano a Vitorchiano i laboratori creativi 'L'Officina delle Idee', rivolti a bambini da 3 anni in su.

     

     

     

    Il Comune di Vitorchiano, anche in collaborazione con i giovani del Servizio Civile, organizza laboratori a tema Carnevale nelle giornate di giovedì 24 e 31 gennaio e 7 febbraio 2019, dalle ore 16:30 alle ore 18:30. L'appuntamento è presso i locali comunali in Via Manzoni, adiacenti al parcheggio di fronte alla piscina comunale, con un laboratorio creativo e ricreativo a partecipazione gratuita.

     

    'Dopo le bellissime e partecipate esperienze del 2018 - commenta la presidente dei consiglio comunale Ester Ielmoni - questi nuovi momenti di incontro organizzati dall'amministrazione comunale di Vitorchiano sono rivolti ai giovani e ai giovanissimi, nonché a tutti coloro che vogliono collaborare con idee e progetti'.

     

    'All'interno del centro - continua il sindaco Ruggero Grassotti - convivono due importanti dimensioni: lo stare ed il fare. Stare per trascorrere il tempo libero, e fare, ovvero portando avanti progetti, iniziative, attività in maniera più strutturata, affiancati da educatori, animatori o volontari di associazioni'.

     

    Il centro promuove infatti ogni attività che veda il giovane protagonista, esperienze di cittadinanza attiva, di volontariato e non si escludono piccole esperienze di auto-gestione.

     

    'L'Officina delle Idee, aperta nel dicembre 2017 - conclude il primo cittadino - sta crescendo e divenendo una importante realtà aggregativa e ricreativa, un impegno preso, in particolare nei confronti dei cittadini più piccoli, e mantenuto per crescere e migliorare, un passo alla volta, tutti insieme'.

     

    Per ulteriori informazioni: 0761.373732.

  • Jan 21, 2019 10:43:47 AM
    2019-01-21

    RONCIGLIONE - Da Shakespeare a Dante, passando per Pirandello, l'attore Giorgio Pasotti ha divertito ed incantato il pubblico del teatro Petrolini di Ronciglione con un medley di grandi classici riletti in chiave inedita e moderna.

    Una domenica pomeriggio uggiosa ha fatto da cornice allo spettacolo 'Forza, il meglio è passato', andato in scena ieri sul palco del teatro comunale Ettore Petrolini di Ronciglione, alle ore 18.

    Attraverso uno spettacolo bizzarro e dai toni ironici, Pasotti è riuscito nell'intento di trattare i grandi classici con leggerezza, rendendoli accessibili anche ai più giovani, senza mai annoiare. Tra ironia, improvvisazione, gestualità e mimica, l'attore ha dato vita ad una selezione delle più celebri opere letterarie e poetiche di tutti i tempi, ognuna letta in chiave diversa e con un'aggiunta di personale creatività.

    Non è mancato il coinvolgimento diretto del pubblico: sul palco anche due spettatori, un uomo e una donna, per provare l'esperimento secondo cui i classici sono per tutti e interpretabili da tutti. Così i due spettatori hanno calato i panni di attori per una sera, interpretando dei versi d'amore di Dante e Shakespeare, da dedicare l'uno all'altra. Tanti i momenti di riflessione sui grandi temi esistenziali, che si sono abilmente mescolati con le problematiche quotidiane della vita moderna.

    Tra il pubblico anche il sindaco Mario Mengoni, l'assessore Maura Luzzitelli ed i consiglieri Mauro Scialanca e Maria Agostina Olivieri, oltre ai membri dell'Istituzione Comunale Teatro.

  • Jan 21, 2019 12:30:10 PM
    2019-01-21

    VITERBO - Successo per la celebrazione di San Sebastiano. Una giornata molto attesa quella di sabato scorso per l'intero Corpo di Polizia Locale, che per la prima volta ha celebrato il santo patrono. Soddisfazione da parte del sindaco Giovanni Maria Arena che ha preso parte alle iniziative, tra cui la santa messa all'interno della cattedrale San Lorenzo, officiata dal vescovo Lino Fumagalli.

    “Quando l'assessore Nunzi e il comandante Vinciotti mi hanno illustrato questa idea di celebrare San Sebastiano, l'ho accolta subito con grande entusiasmo – ha spiegato il sindaco -. Il Corpo di Polizia Locale, come tutte le altre forze dell'ordine, è giusto che celebri il proprio patrono. Abbiamo celebrato per la prima volta San Sebastiano. Il prossimo anno, oltre a proporre altre iniziative, coinvolgeremo i sindaci e i Corpi di Polizia Locale di tutta la provincia, affinchè sia davvero una grande celebrazione. Al di là delle iniziative organizzate per questa prima giornata – continua il sindaco Arena - ritengo sia giusto avere un'occasione di incontro tra gli stessi agenti del nostro Comando, in servizio e in pensione, un modo per rafforzare i rapporti tra loro, confrontarsi con i colleghi degli altri comandi del territorio provinciale, e al tempo stesso, incontrare i cittadini per far conoscere quelle che sono le attività portate avanti quotidianamente. Si tende a semplificare troppo l'attività della polizia locale. Gli agenti non fanno solo multe, ma operano su diversi campi, in particolar modo quello della sicurezza, della prevenzione e del controllo. Mi ha fatto molto piacere vedere la cattedrale piena in occasione della messa. Un grazie ai rappresentanti delle forze dell'ordine presenti, in primis il prefetto Giovanni Bruno. Molta gente anche in piazza del Plebiscito, che con interesse e curiosità si è avvicinata ai mezzi e agli strumenti esposti per l'occasione. Un grazie all'assessore Nunzi, al comandante Mauro Vinciotti e a tutti gli agenti della nostra Polizia Locale che, con la loro presenza, hanno contribuito alla riuscita di questa prima celebrazione in onore del patrono San Sebastiano”.

    A poche ore dalla conclusione della giornata, si pensa già al prossimo anno. “Per noi è stato l'anno zero – ha sottolineato l'assessore Nunzi -. Fin dal primo giorno di assessorato ho deciso di stare il più possibie accanto agli agenti. L'istituzione di questa festa, anche nel Comune di Viterbo, è il giusto riconoscimento per il lavoro che viene portato avanti ogni giorno. Su strada e dentro gli uffici. A conclusione delle iniziative della giornata dedicata a San Sebastiano, vedere sorrisi, soddisfazione ed entusiasmo tra gli agenti, è stata per me la soddisfazione più grande”.

  • Jan 21, 2019 10:16:51 AM
    2019-01-21

    VITERBO - La FAVL BASKET JJ ROUSSEAU esce sconfitta dal parquet di Spoleto, che doveva essere la gara della svolta per posizionarsi in classifica a ridosso delle grandi, invece è stata una vera debacle.

    Sono tornati i difetti delle prime giornate di campionato, con un gioco senza né capo né coda, con scelte di tiro, e conclusioni affrettate.

    Ora coach Montorsi dovrà in questa settimana cercare di capire questo ritorno al passato , visto che il calendario è favorevole con due partite casalinghe di seguito.

    Non si possono nemmeno accampare alibi per le assenze causa influenze, per spiegare una prestazione che ha preoccupato i dirigenti presenti, ora bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare in palestra e trovare lo spirito giusto per affrontare prima la squadra di Terni sabato 26 Gennaio alle ore 18 presso la Palestra della Verità e la settimana successiva sempre a Viterbo contro la compagine eugubina che attualmente è nella stessa posizione della Favl in classifica a 16 punti.

     

    Tabellino: Berto. 8, D'Agostino 6, Piazzolla 5, Porrone 9, Tola 17, Piacentini 7, Pietrella 2, Rastrelli 2. All. Montorsi

  • Jan 21, 2019 10:51:51 AM
    2019-01-21

    VITERBO - (b.b.) Ivo Bramante non è capace di intendere e di volere, né di partecipare coscientemente al processo che lo vede imputato: si conclude con un‘assoluzione la Corte d’Assise a suo carico.

    Accusato di aver lasciato morire la sorella di stenti, di averne nascosto il corpo nel congelatore per percepirne indebitamente la pensione, l’85enne, difeso dagli avvocati Matteo Moriggi e Marco Marcucci, è stato assolto questa mattina.

    Fondamentale, la relazione del professore Giovanni Battista Traverso nominato dal tribunale: è stato lui, a seguito di numerosi incontri a Villa Rosa, a delineare per l’anziano imputato, l’incapacità di stare in giudizio e di intendere e di volere già al momento dei presunti fatti.

    Affetto da anni da demenza, deterioramento della corteccia cerebrale e disturbi della personalità, Bramante non ricorderebbe nulla degli anni trascorsi in compagnia della sorella, tantomeno della quotidianità precedente ai numerosi e continui ricoveri che dal 2016 si sono succeduti.

    Sull’85enne, fino a questa mattina, le accuse di abbandono di incapace aggravato dalla morte, occultamento di cadavere e truffa ai danni dell’istituto nazionale di previdenza sociale. Secondo quanto ricostruito dalla Procura, l’anziano avrebbe nascosto il cadavere della sorella all’interno di una busta dell’immondizia nel congelatore di casa per continuare a percepirne la pensione. 67mila euro totali, tanto da spingere l’Inps a costituirsi parte civile nel processo. Ma la relazione del professor Traverso ha segnato una svolta tale che, dopo appena mezz’ora di camera di consiglio della Corte presieduta dal giudice Gaetano Mautone, ha portato alla sua assoluzione.

    Il corpo della donna, Rossana Bramante di 79 anni, fu ritrovato il 28 febbraio del 2016. A fare la macabra scoperta sarebbe stata la badante del fratello. Il cadavere si trovava all’interno del congelatore, avvolto in un sacchetto dell’immondizia. Integro, non fatto a pezzi.

    Rimasto lì per oltre un anno. Anno in cui nessuno si sarebbe accorto dell’assenza dell’anziana. Neppure i vicini di casa di via dell’ospedale consorziale numero 2A.

  • Jan 21, 2019 9:44:54 AM
    2019-01-21

    VITERBO - Le previsioni per la giornata di domani:

    Viterbo

    Tempo generalmente instabile nel corso della giornata con deboli piogge sparse e neve oltre i 300 metri di quota nel pomeriggio. Fenomeni attesi anche in serata con fiocchi fino a 200-300 metri. Temperature comprese tra +1°C e +4°C.

    Lazio

    Tempo generalmente instabile con piogge sparse al mattino e al pomeriggio su tutto il territorio regionale, neve in calo fin verso i 400-700 metri. Fenomeni attesi anche nel corso della serata con fiocchi sui settori settentrionali fin verso i 200-300 metri, oltre i 500-600 metri altrove.

    Giornata con tempo generalmente stabile al Nord, salvo qualche precipitazione specie sull'Emilia Romagna dove non si escludono possibili nevicate in pianure e qualche fiocco fin sulle coste. Nuvolosità in progressivo aumento su tutti i settori.

    Condizioni di generale instabilità sulle regioni centrali con piogge e acquazzoni sulle coste sia tirreniche che adriatiche e neve sulle zone interne. Fiocchi attesi fino al fondovalle tra Toscana, Umbria e Marche, fino a 300-400 metri altrove.

    Precipitazioni sparse al Sud Italia sia sui settori Peninsulari che su quelli Insulari con fenomeni localmente a carattere di temporale e neve sulle zone interne. Fiocchi in progressivo calo fino a 700-900 metri specie sugli Appennini dalla notte.

    Temperature stazionarie o in calo sia nei valori minimi che in quelli massimi.

    www.centrometeoitaliano.it

     

  • Jan 21, 2019 9:37:29 AM
    2019-01-21

    TUSCANIA - Non basta un primo set giocato a grande intensità alla Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania Volley per avere ragione di una Sieco Service ortona giunta a Viterbo con i favori del pronostico. I ragazzi di coach Nacci si impongono nel primo parziale giocando una buona pallavolo salvo poi cedere nei successivi a causa di imprecisioni. 'Non voglio cercare scusanti -afferma coach Nacci nel dopo gara - ringrazio Niccolò Cappelletti per essersi sacrificato in un ruolo non suo, ma giocare senza centrali titolari è davvero difficile. Ora dobbiamo concentrarci sul prossimo incontro (Cantù) per provare a portare a casa punti preziosi'.

    Squadre in campo con Vincenzo Nacci che si affida alla diagonale palleggiatore-opposto Soli-Osmanovic, agli schiacciatori Panciocco e Formela, ai centrali Bar e Cappelletti con Sorgente libero.

    Lanci risponde con Lanci in regia, opposto Marks, centrali Simoni e Menicali; schiacciatori Ogurcak e Sorrenti, libero: Toscani.

    Primo set - Parte forte Tuscania e trova il break 5/1. Lanci chiama subito il suo primo time-out. Al rientro è Panciocco che mette a terra un attacco vincente 6/1. Fallo in attacco Ortona ed è ancora massimo vantaggio Tuscania 11/6. Ace di Ogurcak e i marchigiani accennano la rimonta 12/9. Muro di Panciocco su Ogurcak, Lanci ricorre al video-check che conferma il punto assegnato dagli arbitri 17/12. Alla ripresa, ace di Osmanovic e massimo vantaggio Tuscania 18/12, Lanci ferma il tempo. Alla ripresa due attacchi vincenti degli ospiti costringono Nacci a richiamare i suoi in panchina. Al rientro Panciocco trova il mani fuori del muro 19/15. Menicali mette in difficoltà la ricezione laziale, Ortona accorcia 22/19. Nacci ricorre al secondo time-out. Alla ripresa del gioco Simoni chiude con un primo tempo uno scambio prolungato 22/20. Dentro capitan Buzzelli per Osmanovic nel Tuscania 23/20. Marcks spara a rete dai nove metri ed è primo set point Tuscania. Lo stesso tedesco mette fuori un attacco e la Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania si aggiudica il primo parziale 25/21.

    Secondo set - Si inizia con un ace di Formela. La prima parte del set è un punto a punto. Fiscon in campo per Sorrenti per il servizio. Muro di Menicali su Formela, Ortona prova a scappare. 7/11, Nacci ferma il tempo. Alla ripresa del gioco Sorrenti sbaglia dai tre metri 8/11. Reazione Tuscania 11/13. Muro di Soli su Ogurcak 12/14. Attacco vincente di Ogurkac, Ortona allunga 14/19, Nacci ferma il tempo. Al rientro Osmanovic trova il mani fuori del muro 15/19. Attacco fuori misura di Cappelletti 15/21. Invasione a muro, Tuscania ricorre al video-check. Le riprese danno ragione al secondo arbitro 15/22. Osmanovic sbaglia dai 9 metri ed è primo set point Ortona. Il muro locale annulla 18/24. Formela annulla il secondo 19/24. Annullato anche il terzo da Osmanovic, Lanci ricorre al time out 20/24. Alla ripresa è Formela che trova un mani fuori 21/24. L'attacco vincente di Ogucarak mette fine al parziale 21/25.

    Terzo set - Osmanovic spara fuori, Nacci chiede il tocco del muro, video-check: le riprese danno ragione agli arbitri 3/2. Pipe di Formela con tocco del muro, Lanci chiede il video-check che gli dà ragione 3/4. Muro vincente di Bara Fall 6/5. Ace di Fiscon 7/8. Ace di Simoni con l'aiuto della rete, Ortona prova a scappare. Time out chiesto da Nacci 8/11. Al rientro, Osmanovic fora il muro avversario 9/11. Tuscania spreca troppo, Ortona allunga 15/18. Reazione Tuscania, Osmanovic trova il mani fuori del muro 17/19, Lanci ferma il tempo. Alla ripresa del gioco. Attacco vincente di Ogurcak, Nacci ferma il tempo 18/22. Al rientro l'attacco vincente di Formela 19/22 tiene Tuscania nel set. Ricezione sbagliata, palla smash di Marcks ed è primo set point Ortona 19/24. Panciocco annulla 20/24. Mani fuori di Ogurcak e Ortona si aggiudica il terzo parziale 20/25.

    Quarto set - Parte decisa la Sieco Service e trova subito il break 0/3. Tuscania reagisce, muro di Panciocco su Ogurcak 2/3. Formela spara fuori, Nacci ricorre al video-check: le riprese danno ragione agli arbitri 6/9. Alla ripresa, attacco vincente di Osmanovic 7/9. Muro di Bara Fall su Ogurcak e Tuscania si riporta in parità 9/9. Bara Fall sbaglia un primo tempo, Nacci richiama i suoi in panchina 10/14. Al oriento Menicali mette fuori dai nove metri 11/14. Marks spara fuori, Lanci chiama il video-check che conferma il punto 12/14. Fiscon mette in difficoltà la ricezione locale dai 9 metri, Nacci ferma il tempo 14/18. Doppio cambio Tuscania dentro Buzzelli e Piedepalumbo per Osmanovic e Soli 15/18. Allungo degli ospiti 16/21. Muro Cappelletti 17/21. Marks colpisce l'asta 18/21. Formela trova il mani fuori 19/21, Lanci ferma il tempo. Mani fuori di Ogurcak 20/23.Muro di Menicali, Ortona ha il primo match point a disposizione 2/24. Ogurcak sbaglia dai nove metri 21/24. Capitan Buzzelli fuori misura dai nove metri, Ortona conquista set e partita 21/25.

    TABELLINO

    Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania - Sieco Service Ortona 1/3

    (25/21 - 21/25 -20/25 - 21/25)

    Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania Volley: Soli 1, Formela 24, Osmanovic 13, Buzzelli, Panciocco 15, Fall 5, Sorgente (L), Cappelletti 7, Piedepalumbo, Gentilini, Ragoni. All. V. Nacci.

    SIECO Service Impavida Ortona: De Waard, Simoni 8, Pesare (L), Berardi, Dolfo, Toscani (L), Sitti, Sorrenti 12, Lanci, Marks 23, Fiscon 1, Ogurčák 16, Menicali 8. Allenatore: Lanci N.

    Man of the match: Christoph Marks

    Arbitri: Stefano Caretti e Antonella Verrascina

  • Jan 21, 2019 9:29:59 AM
    2019-01-21

    VALLERANO - Riceviamo e pubblichiamo da Casapound:

    A seguito del comunicato del Sindaco in merito ai dati della raccolta rifiuti, vorremmo fare delle precisazioni al riguardo.

    Nonostante abbia millantato da parte nostra una polemica sterile e prettamente politica, ci teniamo a ribadire che la minoranza deve fare opposizione nel giusto, volta sempre alla tutela dei cittadini, grazie alla quale siamo riusciti di nuovo a far emergere, in tempo, un errore di cifre che era stato pubblicato sulla raccolta dei rifiuti. 

    'Quello che non accettiamo da parte del Sindaco è il fatto che debba scaricare sul gruppo di opposizione i problemi interni-dice il Consigliere Polidori- come se fossimo stati noi a inventarci i dati o a renderli noti su un sito di un ente governativo. 

    Se l'ISPRA ha pubblicato questi dati difformi o parziali non è un nostro problema, anzi, perché mai non avremmo dovuto darli per buoni visto che tramite questi numeri vengono fatte le premiazioni ai comuni più ricicloni? 

    Inoltre, se veramente il Sindaco vuole tutelare i Valleranesi che si sono sentiti offesi dagli articoli usciti, oltre che scusarsi, dovrebbe farlo nelle sede opportune, perché se i dati che sono in suo possesso sono quelli reali ovviamente è stato fatto un danno all'immagine di Vallerano che non può passare inosservato.

    Poi, se il problema è che dal 2012 non si comunicavano i dati a chi di dovere, quella è un'altra cosa, altrettanto grave, ma che dovrebbe risolvere internamente. 

    Sarebbe pertanto opportuno capire le motivazioni –continua Polidori- per cui un ente ministeriale, quale l'ISPRA, abbia raccolto e fornito dati differenti da quelli riscontrati dall'ente che si occupa della raccolta e smaltimento rifiuti a Vallerano, la Gea S.r.l..

    Per tutta risposta il Sindaco ha fornito delle tabelle, redatte dalla Gea stessa, relative agli anni 2015, 2016, 2017 e 2018, il 2014 non è pervenuto, dove sono presenti delle percentuali che andremo a verificare nel dettaglio, prendendo anche visione dei costi di gestione e di spesa della raccolta rifiuti.

    Per avere maggiore chiarezza sull'accaduto chiederemo anche all'ISPRA-conclude Polidori- da dove ha estrapolato i dati presenti sul loro sito visto che sono così diversi da quelli pubblicati dal Comune.'

  • Jan 21, 2019 8:40:56 AM
    2019-01-21

    VITERBO - Non si esclude che possa ricominciare lo strano feeling tra Camilli e gli allenatori della Viterbese. Dopo i quattro goal subiti dalla Juve Stabia, Stefano Sottili, sarebbe nuovamente in bilico.

    Al suo posto sarebbe pronto Antonio Calabro. Sarebbe il terzo allenatore di stagione dopo l'esonero di Giovanni Lopez.

  • Jan 21, 2019 8:37:08 AM
    2019-01-21

    VITERBO - Arrestato nella notte dai carabinieri del NORM della compagnia di Viterbo , in pieno centro, al termine di un serrato pedinamento uno spacciatore di origini albanesi di 30 anni; i carabinieri che avevano iniziato il pedinamento ore prima, hanno capito che il momento per intervenire era quando lo spacciatore si è posizionato nel grande parcheggio antistante la sala Bingo in pieno centro ed hanno capito che quella era la sua zona di spaccio.

    Lo hanno immediatamente fermato e perquisito trovandogli 2,75 grammi di cocaina pronte da spacciare, immediata la perquisizione presso la sua abitazione che consentiva di rinvenire altri 5,60 grammi di cocaina; lo spacciatore a quel punto è stato dichiarato in arresto e tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare.

     

     

  • Jan 21, 2019 8:31:38 AM
    2019-01-21

    VITERBO - Uno degli aspetti più importanti del mondo della scuola riguarda la possibilità, da parte del personale educativo, di modificare e migliorare le condizioni di vita di alunni che, senza tale contributo, potrebbero non raggiungere successi e risultati. La responsabilità che questo incarico prevede si riempie di significati umani e civili e motiva migliaia di docenti che pensano di impiegare il proprio tempo per le vite degli altri.

    La scelta di diventare un insegnante comporta obblighi, rinunce, formazione, adattamenti, trasferimenti, ma tale percorso è arricchito immensamente dall’autenticità dei rapporti umani. Il docente non è solo un osservatore inattivo e asettico di un fenomeno da analizzare in laboratorio, ma vive, respira le situazioni da affrontare e le anima, caricandole di significato.

    L’esperienza di insegnamento in scuole diverse offre la possibilità di valutare caratteristiche, sfumature e difficoltà del mondo dell’educare. In particolare, è assolutamente evidente che il numero degli studenti con bisogni educativi specifici sia notevolmente aumentato e che, spesso, le comunità scolastiche presenti sul territorio non possano o ‘non vogliano’ rispondere in modo adeguato alle esigenze degli utenti. Le difficoltà presenti in alcuni istituti, tuttavia e per fortuna, sono compensate da realtà educative che fondano il proprio operato sulla ricerca di uno spazio integrato del sapere che garantisca una reale inclusione. In questo senso, l’istituto F. Orioli rappresenta un vero e proprio modello, una realtà in cui docenti qualificati e volontà dirigenziale si combinano per creare un’offerta formativa che risponde alle necessità di ‘tutta’ la popolazione studentesca, in particolar modo degli alunni con specifiche difficoltà.

    Tale prospettiva riqualifica il ruolo anche dell’insegnante curriculare che si occupa, insieme ai docenti dediti al sostegno, di ragazzi che hanno bisogno di superare ostacoli, di affrontare fragilità e di vivere il quotidiano scolastico con gioia ed armonia. È possibile anzi, affermare che l’istituto Orioli è una vera e propria ‘scuola dell’inclusione’ che accoglie una cospicua percentuale degli alunni BES della provincia di Viterbo e che è orgogliosa di prestare un valido servizio alle famiglie dei ragazzi diversamente abili.

    Ed il beneficio più grade lo traggono ‘tutti’ quelli che vivono in un clima e in un ambiente inclusivi. I nostri alunni svolgono attività didattiche integrate quotidianamente, conoscono le sfumature della diversità, le accettano, le interpretano e le vivono. L’apertura e la convivenza con le difficoltà dei compagni promuovono una normale quotidianità che forma tutti gli studenti alla convivenza civile. Tale percorso arricchisce insegnanti, personale scolastico ed alunni in modo completo e permanente e garantisce la migliore forma di crescita per ragazzi che si aprono al mondo adulto.

    La possibilità di lavorare in una scuola con tali caratteristiche costituisce un’opportunità incredibile per i docenti che credono nel fatto che l’educare all’inclusione possa diventare una prassi spendibile in tutte le direzioni dell’insegnare, nella prospettiva di una perenne formazione verso la piena integrazione di coloro che Luigi Valente, indimenticato Dirigente che si è sempre battuto per l’inclusione, ha ribattezzato ‘diversamente amabili’.

    Professionalmente pregevoli le attività laboratoriali e progettuali pianificate dall’insieme dei docenti di sostegno della scuola, abilmente coordinati dal professore Mirko Ottoni:

    • Laboratorio musicale (Prof.ssa E. Valentini)

    • Laboratorio artistico espressivo DIS-ART-TAK (Prof.ssa O. Corvaia e Prof.ssa S. Trenta)

    • Laboratorio psicomotricità e massaggi in pillole (Prof.ssa R. Aniello)

    • Progetto Bowling integrato ( Prof. R. Caniello)

    • Progetto integrato “Talenti Diversi” (Prof.ssa O. Corvaia e Prof.ssa S. Trenta)

    • Progetto cucina (Prof.ssa L. Muzio e Prof.re L. Turchetti)

    • Progetto orto didattico integrato (Prof.re Mirko Ottoni e Prof.re L. Turchetti)

    • Progetto musicoterapia (Prof.ssa E. Valentini)

    • Progetto teatro integrato (Prof.ssa L. Muzio e Prof. Re L. Turchetti)

    • Progetto PET Therapy (Prof.ssa D. Natalini)

    • Progetto “Un professore a quattro zampe” (Prof.ssa R. Maraldi)

    • Gruppo sportivo (Prof.ssa L. Amorosi, Prof.ssa T. Graziani, Prof.ssa C. Toma,

    prof.ssa L. Trequattrini, Prof.re L. Rubeca, Prof.re M. Palmucci).

    • Attività natatoria (Prof.re M. Santo)

    • Calcio a cinque integrato (Prof. re M. Salmucci)

    A tutti loro rivolgiamo riconoscimento ed ammirazione per il difficile quanto meraviglioso lavoro svolto! I percorsi didattici derivanti dalle attività progettuali presentate mostrano come, pur nelle difficoltà sopra elencate, i docenti, che nutrono le fila della scuola italiana, si dedichino costantemente per la riuscita di un percorso che proponga possibilità attuative e che possa regalare momenti di creatività, amicizia e soddisfazione anche a ragazzi che, per le proprie difficoltà, avrebbero visto con problematicità un percorso di crescita che invece li rende protagonisti.

     

    Istituto di Istruzione Statale Superiore “Francesco Orioli”

    Sede centrale: via Villanova 2/E – 01100 Viterbo

     

    https://www.orioli.gov.it/it/

     

  • Jan 21, 2019 8:26:52 AM
    2019-01-21

    CARBOGNANO - Ancora uno straordinario appuntamento al Teatro Bianconi di Carbognano. Prima della tournee che li porterà in oltre 50 teatri italiani arrivano domenica 27 gennaio alle ore 17.30 Nicola Pistoia, Gianni Ferreri, Max Pisu e Danilo Brugia ovvero i CASALINGHI DISPERATI scritta da Cinzia Berni e Guido Polito con la regia di Diego Ruiz.

    Chi l'ha detto che gli uomini senza le mogli non riescono a cavarsela? Alberto passa gli alimenti alla moglie e ai suoi due figli, Giulio ha avuto una storia tanti anni fa e da questa storia è nato Matteo; Luigi, invece, è mantenuto dalla moglie. C’è chi vorrebbe riconquistare la propria compagna a tutti i costi, chi ormai ci ha rinunciato, chi considera la separazione una vera e propria salvezza. I tre hanno comunque trovato un loro equilibrio: giorni per le pulizie, turni in cucina, orari per utilizzare il bagno. A rompere questo equilibrio è Attilio, che piomba in casa dei tre, una sera, disperato, perché cacciato di casa da Silvana, sua moglie. Attilio chiede ospitalità, solo per una notte, ma non sarà così. Il nuovo inquilino è 'leggermente' bipolare e per i tre amici sarà la fine della loro serena convivenza e l'inizio di una serie di situazioni tragi-comiche.

    CASALINGHI DISPERATI è una commedia frizzante e coinvolgente, un ritratto divertente e scanzonato di una realtà sociale che ultimamente è saltata più volte agli onori della cronaca. Uno spettacolo esilarante che, con sguardo attento e sensibile, affronta tematiche importanti in cui tante persone, troppe, si possono riconoscere. Spiega il regista Diego Ruiz: “Casalinghi disperati è una commedia divertente, attuale, irriverente e molto verosimile. I quattro protagonisti sono uomini goffi, fragili e con i nervi a fior di pelle, cercano almeno di essere padri esemplari, pur se lontani dai loro figli, tentando in qualche modo di non soccombere alle ingiustizie della vita e cercano di sopravvivere alla loro condizione di separati, tentando di districarsi tra problemi economici, sentimentali e di convivenza.

     

    Nicola Pistoia Gianni Ferreri, Max Pisu e Danilo Brugia sono quattro attori molto diversi che danno vita a quattro personaggi unici e originali, ognuno con le proprie caratteristiche, ognuno con la propria umanità. Io, come regista, ho cercato di sfruttare al meglio le loro doti brillanti e di esaltare la freschezza e il bel ritmo del testo di Cinzia Berni e Guido Polito, pur lasciando spazio a quella nota sentimentale che la commedia naturalmente ha”.

    Prodotto dalla Carpe Diem, lo spettacolo ha debuttato con grande successo la scorsa estate al prestigioso Festival Teatrale di Borgio Verezzi ricevendo unanimi consensi di pubblico e di critica.

    Per informazioni e prenotazioni basta visitare la pagina Facebook del Teatro Bianconi o il sito internet www.teatrobianconi.it oppure telefonare al 340.1045098

     

  • Jan 21, 2019 5:46:38 AM
    2019-01-21

    VITERBO - (f.c.) Tante dichiarazioni in un post partita piuttosto folto di protagonisti. Parla Stefano Sottili rammaricato e seguito dai fantasmi della partita di Castellammare: ''Molto simile alla partita di andata. Nei primi minuti ce la siamo giocata quasi alla pari. Ma loro sono impressionanti e mi hanno sorpreso più che a novembre. Fino al secondo goal erano gli episodi a decidere il risultato. Poi quando ti allarghi e non hai un pizzico di fortuna diventa tutto complicato. Loro hanno messo in campo anche tanta autostima. Ma non è un caso se sono riusciti ad arrivare dove sono ora. Hanno la capacità di mettere sempre in difficoltà l’avversario. Abbiamo attaccato troppe poche volte il primo palo: ci sono lacune che dobbiamo colmare. Dobbiamo avere la capacità, quando arriviamo a fondo campo, almeno di impensierire l’avversario''.

    Nota positiva? I tifosi: ''Ringrazio i ragazzi della curva – continua il tecnico - perché quando perdi quattro a zero non è semplice prendersi gli applausi: questo lo devo sottolineare. La loro vicinanza va rimarcata. Mercoledì? Ad ora non so chi potrei avere a disposizione di quei cinque che sono usciti affaticati dal campo''.

    Nella sala stampa Andrea Arena, ha parlato anche il difensore Simone Sini: ''Abbiamo sbagliato ad allungarci troppo, ma volevamo a tutti i costi recuperare la partita e credo che i tifosi lo abbiano visto. Potevamo evitare il rigore come tutti i goal: quando ne subisci quattro è chiaro che c’è molto da migliorare. Loro saranno fortunati su alcune azioni, ma sono anche molto forti. Hanno qualità. Per noi giocare subito forse è la cosa migliore per archiviare questo risultato. Abbiamo fatto sette risultati utili consecutivi dimostrando di essere cresciuti. Meglio incontrarle ora le squadre superiori. Non dobbiamo fare gli stessi errori: quando si perde è colpa di tutti''.

    In casa Juve Stabia c’è sempre il sorriso da inizio campionato. Caserta commenta ancora una volta la vittoria: ''I ragazzi hanno fatto una grande partita a dimostrazione che sono professionisti. Si sono fatti trovare pronti nonostante la sosta: vuol dire che ci tengono. Siamo contenti di avere una rosa particolarmente ampia: posso scegliere in ogni ruolo. Certo, a volte, è veramente difficile prendere delle decisioni, ma per dominare un campionato è necessario avere una rosa così. Era un’incognita questa partita: è sempre difficile da gestire il lavoro dopo un lungo periodo di riposo. La loro è stata una risposta importante anche perché la Viterbese è una squadra forte. Adesso abbiamo un’altra partita impegnativa contro il Potenza anche perché è ravvicinata, bisogna prepararla bene e in poco tempo''.

    El Ouazi ha messo a segno una doppietta dimostrando di valere un posto fisso nella Juve Stabia: ''Sono contento perché era difficile vincere su questo campo. E sono felice anche per la mia prestazione. Io dovevo e devo ancora fare il doppio dei miei compagni che hanno un curriculum importante. Nella media gol sto andando bene, ma ogni volta che entro in campo è come se ripartissi da zero. Il mister cambia perché ha fiducia in tutti e il bello di questo gruppo è che ognuno è felice per l’amico che scende in campo''.

  • Jan 20, 2019 5:33:06 PM
    2019-01-20

    VITERBO – La Union Viterbo non entusiasma ma torna da Roma con una vittoria. Nell’ultima giornata del girone d’andata i neroverdi battono Arnold 15 – 3 e, complice il ko della Lazio sul campo dei cugini del Civita Castellana, blinda il secondo posto a +6 dietro la US Roma, ancora imbattuta.

    Partita condizionata da un campo pesantissimo e da un alto tasso di agonismo. Meglio i padroni di casa in mischia, bravi i ragazzi di Scorzosi a sfruttare le occasioni capitate. Nota stonata, la disciplina con un giallo per tempo: uno per Desana, l’altro per Petrolito.

    Primo tempo senza troppe emozioni. Scorzosi perde il capitano Simone Mariottini dopo pochi minuti per infortunio e manda dentro Musso. Al 7’ Iannaccone fallisce un calcio piazzato. Non sbaglia al quarto d’ora il numero 10 romano che porta avanti Arnold 3 – 0. Viterbo ci prova ma non riesce a sfondare. Il pareggio arriva a due minuti dalla chiusura di frazione con Iannaccone.

    Nella ripresa l’Union entra in campo con maggiore decisione. Borgatti è costretto a lasciare il posto a Duri per un problema muscolare. Al 4’ la pressione ospite viene premiata con una meta di Alessandro Lanzi, migliore tra i suoi. La partita si accende, Viterbo rimane in 14 per il giallo a Petrolito ma respinge gli assalti dei romani. Al 36’ ci pensa De Angeli a mettere il sigillo sulla gara, con un intercetto che finisce in mezzo ai pali.

  • Jan 20, 2019 5:01:37 PM
    2019-01-20

    VITERBO - Lo sport come mezzo di inclusione sociale e come straordinario momento di cura e salvaguardia della salute: questo è stato il tema portante del convegno ''Sport e Salute'', voluta fortemente dall’Acli e tenutasi alla sede dell’associazione ''Il Signorino'', in un incontro intitolato a Emiliano Morelli, giovane scomparso otto mesi fa per arresto cardiaco, e moderato dal giornalista romano Massimiliano Morelli. L’US Acli Viterbo, tra relatori di primissimo piano, non è voluta mancare per dare il suo contributo in un’occasione così prestigiosa per gli attori coinvolti e così importante per le tematiche trattate.

    Damiano Lembo, presidente nazionale dell’Acli, ha sottolineato il ruolo dello sport come strumento di crescita sociale e personale per l’individuo e la collettività tutta.

    Addentrandosi nelle medesime tematiche, il medico Massimo De Girolamo ha illustrato il Progetto “Borgosalus”, un festival di prevenzione e benessere, in cui ogni elemento necessario al mantenimento di un buono stato psicofisico ha il suo spazio.

    Successivamente è intervenuto Renzo Alicicco, uomo dalle mille vite: prima calciatore della Roma in qualità di portiere, poi trionfatore del Rally di Roma come automobilista, medico sportivo per la Roma e successivamente il Brescia, chiamato da Carlo Mazzone, e poi, accanto all’attività di medico, quella di docente universitario. Il dottor Alicicco ha illustrato il ruolo preventivo dello sport, per poi spiegare il pericolo del doping, “tentazione oscura” che annulla i benefici della pratica sportiva. Questo imbroglio che nuoce alla salute nuoce agli atleti, esponendoli a evitabili rischi per la salute, con conseguenze da non sottovalutare.

    Carlo Gigli, medico di grande preparazione attivo all’Ospedale di Belcolle, ha poi preso alla parola per spiegare l’impatto ortopedico dello sport negli adolescenti, illustrando la loro specificità medica rispetto agli adulti, a volte foriera di vantaggi, altre di svantaggi il loro recupero in caso di infortuni.

    Il giovane e brillante Fabio Tarricone, fisioterapista e preparatore atletico del settore tecnico della Federazione Italiana Giuoco Calcio al centro di Coverciano, quartier generale delle selezioni nazionali italiane di ogni livello, ha trattato il trattamento delle lesioni muscolari nello sport.

    Lo psicologo dell’OIspedale di Belcolle Gianfranco Godeas, esperto di cultura orientale, ha esposto quanto la cura dell’aspetto mentale possa fare la differenza, sia per trarre il massimo dalla prestazione sportiva, sia per il benessere generale dell’individuo. Nel suo interessantissimo intervento ha introdotto il ruolo della meditazione e di pratiche come il Qi Gong, la pratica dell’energia interna, focalizzandosi su elementi persi nella cultura occidentale e che sono state recuperati con il contatto con quella orientale, ritenendo che dall’unione della medicina occidentale con la plurimillenaria tradizione medica cinese possa nascere un modo più completo per rapportarsi al benessere dell’individuo.

    In chiusura gli atletici della US Acli di Viterbo, supervisionati dal Maestro Pietro Cipriani, Presidente dell’US Acli di Viterbo, sempre molto sensibile alle tematiche relative all’inclusione sociale e alla prevenzione delle malattie della pratica sportiva. Gli insegnati tecnici Giovanni Duranti, Federico Ferrazzani, Tiziano Felici e Manuele Di Felice si sono esibiti in esibizioni di Tai Chi Chuan Yang e Chen e nei gesti atletici del Kung Fu. Davanti a una platea di medici sportivi, campioni dello sport e praticanti delle più disparate discipline, l’US Acli di Viterbo si è ancora una volta distinta per la preparazione e l’impegno dei suoi atleti.

  • Jan 20, 2019 4:27:11 PM
    2019-01-20

    VITERBO – Dopo la chiamata, i vigili del fuoco sono immediatamente giunti sul posto con le loro camionette: in via Acerbi numeri 15, una bombola del gas stava andando a fuoco al piano terra di una palazzina.

    Fortunatamente non si sono registrati ingenti danni a cose o persone: le fiamme nel primo pomeriggio, sono state domate ancor prima che potessero divampare e divorare i locali.

    Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, anche i carabinieri.

  • Jan 20, 2019 3:50:52 PM
    2019-01-20

    VITERBO - Emozione e commozione oggi pomeriggio allo stadio Rocchi per l'intitolazione della sala stampa ad Andrea Arena, indimenticato giornalista e scrittore, fine penna viterbese, ex direttore di Viterbonews24, prematuramente scomparso lo scorso anno.

    ''Era un giornalista libero e ci ha lasciato nel pieno delle sue forze. Pur essendo giovane aveva tanto da insegnare anche a gente molto più grande come me - ha detto il sindaco Giovanni Arena intervendo alla cerimonia - Io sono emozionato di ricordare una figura tanto importante del giornalismo italiano e locale''.

    ''Ho conosciuto Andrea a Grosseto - ha detto il padron della Viterbese, Piero Camilli - Mi ha chiesto di venire e io se sono a Viterbo è anche grazie a lui. Aveva una cosa che appartiene a pochi: la libertà intellettuale''.

    Libertà intellettuale che viene ricordata anche nella tarda di intitolazione della sala stampa: ''Sala Stampa Andrea Arena, giornalista libero, scrittore, amante dello sport, tifoso della Viterbese''.

    Commossi i genitori. A prendere la parola è stato il padre che ha detto: '' È bello che questo riconoscimento ci sia proprio in uno dei luoghi a lui più cari''.

    All'intitolazione della sala stampa si è arrivati grazie a un'iniziativa della collega e amica, Eleonora Celestini, che pochi giorni dopo la morte di Andrea, aveva lanciato una petizione firmata da moltissimi giornalisti, e presentata poi a Palazzo dei Priori. Comune e Viterbese hanno accolto la richiesta e oggi, al termine dell'iter, è arrivata la cerimonia ufficiale.

  • Jan 20, 2019 3:26:53 PM
    2019-01-20

    VITERBO - La Juve Stabia arriva al Rocchi da capolista e si vede. Ma la Viterbese non è quella della partita di andata e, questo, forse si vede un po' meno. Almeno nel primo tempo. I primi quarantacinque minuti sono in mano alla squadra di Fabio Caserta che impensierisce più di una volta i padroni di casa. E dopo appena dieci minuti passa anche in vantaggio.

    Gli attaccanti campani entrano in area e, Francesco Forte, lasciato solo, prende la decisione estrema causando il rigore per salvare la porta. Ma Massimiliano Carlini, dal dischetto, non sbaglia e firma il vantaggio. La situazione rimane tale per tutto il primo tempo in cui, la Viterbese, sfiora ma non concretizza mai il pareggio. Ci prova con gli assist di Pacilli, i tiri di Palermo e i cross imprecisi di De Giorgi. Eppure sullo scadere rischia anche di incassare il secondo goal.

    Una punizione magistrale di Calò colpisce la traversa e sfiora la linea di porta alle spalle di Francesco Forte. Nel secondo tempo Stefano Sottili prova a correre ai ripari inserendo il neo arrivato Daniele Mignanelli per Andrea De Vito. E dopo dieci minuti il belga Vadeputte stampa un pallone all'incrocio dei pali spaventando Paolo Branduani e la sua difesa. I leoni provano a crescere, ma la situazione precipita a partire dal sessantesimo.

    La Juve Stabia si porta ancora nell'area avversaria e un tiro teso viene deviato in porta da El Ouazni. Nel giro di una manciata di minuti lo stesso giocatore chiude il match rifilando ai padroni di casa anche il terzo goal. A nulla servono i cambi di Stefano Sottili che prova ad inserire Zerbin e Polidori al posto di Palermo e Vandeputte. Allo scadere arriva anche il quarto goal firmato da Luigi Viola. Pessimo risultato che spezza una striscia positiva.

    CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY

  • Jan 20, 2019 1:14:58 PM
    2019-01-20

    VITERBO – Si ribaltano con l’auto, cinque giovanissimi finiscono in ospedale. L’incidente questa notte, intorno alle 2 sulla Cassia Sud all’altezza dell’uscita per Ponte di Cetti.

    Tutti di Vetralla, di età compresa tra i 20 e 25 anni per cause ancora da accertare sarebbero finiti con l’auto fuori strada, capitombolando a lato della carreggiata.

    Necessario l’intervento dei vigili del fuoco per estrarre uno dei giovani rimasto incastrato tra le lamiere dell’auto: tre sarebbero ricoverati in ospedale in prognosi riservata, mentre gli altri due, tra cui una ragazza, avrebbe riportato ferite guaribili in poco più di un mese.

    Sul posto la volante della polizia e le ambulanze con il personale sanitario del 118.

  • Jan 20, 2019 1:12:32 PM
    2019-01-20

    VITERBO - Le vespe, imbattute, arrivano al Rocchi. All'andata di Castellammare, la Viterbese, incassò una brutta sconfitta. Ma da quel match li uomini di Stefano Sottili sono cresciuti in modo esponenziale.

    Viterbese - Juve Stabia 0-4

    Viterbese: Forte; De Giorgi (80' Messina), Atanasov, Sini, De Vito (45' Mignanelli); Palermo (68' Zerbin), Damiani (80' Tsonev), Baldassin; Vandeputte (68' Polidori), Pacilli, Saraniti. All. Stefano Sottili

    A disp. Thiam, Schaeper, Cenciarelli, Bismark, Milillo, Messina, Zerbin, Polidori, Mignanelli, Artioli, Molinaro, Tsonev

    Juve Stabia: Branduani, Calò, Allievi, Melara (68' Elia), El Ouazni, Canotto (68' Torromino), Marzorati, Troest, Mastalli (62' Vicente), Vitiello, Carlini. All.: Fabio Caserta

    A disposizione: Venditti, Schiavi, Vicente Bruno, Paponi, Di Roberto, Castellano, Viola, Dumancic, Sinani, Elia, Germoni, Torromino

    Arbitro: Nicolò Cipriani di Empoli

    Assistenti: Gabriele Nuzzi di Valdarno, Leonardo De Palma di Foggia

    Marcatori: 10' Carlini rig. (JS), 68'  El Ouazni (JS), 71' El Ouazni (JS), 83' Viola (JS)

  • Jan 20, 2019 10:49:20 AM
    2019-01-20

    VITERBO - Alla Quercia i cani e gli altri animali domestici vanno a messa. È questa l’innovativa idea di Don Massimiliano Balsi, in occasione dei festeggiamenti per Sant’Antonio Abate dedicata ''ai migliori amici dell’uomo''.

    Se nel resto dello Stivale, a fine celebrazione si apre una dolcissima parentesi per la benedizione degli animali, nella Basilica alle porte di Viterbo, questi non hanno mai abbandonato i propri padroncini.

    Seduti ai loro piedi vicino alle panche, hanno assistito - più o meno in silenzio - questa mattina all’intera messa: tra qualche abbaio e miagolio l’immagine che si è presentata agli occhi dei fedeli è stata davvero magica.

    Nata da un’idea di Don Massimiliano, pare aver riscosso grandissimo successo: tra l'altro volontari e amanti degli animali hanno allestito nelle navate laterali della Basilica dei piccoli banchi in cui poter fare una donazione, portando via con sé dei ricordi della giornata. Medagliette e collari per non dimenticare questo Sant'Antonio così speciale.

  • Jan 20, 2019 8:53:17 AM
    2019-01-20

    VITERBO - Decisamente una Stella Azzurra-Ortoetruria in netta crescita quella che nell'anticipo della prima di ritorno regola la Virtus Aprilia con un perentorio +32 (81-49) e coglie un risultato importante per classifica (ribaltando anche la differenza canestri), per il morale e per il futuro. Una partita che nella cronaca è stata sempre condotta con autorità dai viterbesi, autori di un gioco fatto di rapida circolazione della palla e soprattutto coralità, reso ancor più efficace da buone percentuali dal campo ed in particolare da una difesa efficacissima che ha lasciato agli avversari un magro bottino.

    La chiave della gara infatti è stata tutta nella capacità dell'Ortoetruria di coprire bene ogni zona del campo e di essere riuscita a mantenere sempre elevato il ritmo, non permettendo mai agli avversari neanche di provare a rientrare nel match. Ad una regìa ispirata di Meroi si sono affiancati perfettamente Provvidenza e di Gennaro, mentre Napolitano (pochi punti a referto, ma notevole sostanza in difesa), Baldelli, Rogani ed in particolare un ottimo Toselli (9 punti e 10 rimbalzi) l'hanno fatta da padroni sotto le plance. Tommaso Rossetti poi ha dato qualità, lucidità e ritmi (oltre ai 16 punti personali) ad una Stella che con il suo arrivo, oltre che l'apporto di un giocatore eccellente, ha trovato finalmente rotazioni più lunghe ed equilibrio nei minutaggi, fattore importantissimo in un campionato come questo. Ma altro elemento di grande importanza è che la Stella sta crescendo perché finalmente riesce ad allenarsi regolarmente, aumentando quindi il livello del lavoro settimanale e soprattutto il tono degli allenamenti con la palla.

    Aprilia obiettivamente poco ha potuto stasera contro un'Ortoetruria in salute, ma buone sono apparse le prove di Sorge e Stillitano, nonché la fisicità di Wish Diaz.

    Ora la Stella si godrà due giorni di meritato riposo prima della ripresa degli allenamenti, pronta a giocarsi un'altra gara tra le mura amiche del PalaMalè, domenica 27, alle 18,00, contro la SMIT Roma.

    PARZIALI: 21-13/ 18-10/ 20-13/ 22-13

    STELLA AZZURRA VITERBO 81: di Gennaro 14, Provvidenza 22, Baldelli 8, Meroi 3, Rogani 7, Telesca n.e, Saccomandi, Toselli 9, Gasbarri n.e., Napolitano 2, Navarra n.e., Rossetti 16.

    Coach: Fanciullo Ass.ti: Cardoni, Baleani

    VIRTUS APRILIA 49: Whis Diaz 8, Tricarico, Sorge 19, Cappelli, Bruni 2, Cavicchini, Belli 4, Mariani 3, Stillitano 11, D'Apollonio 2, Alessandrini.

    Coach: Martiri

     

  • Jan 20, 2019 8:48:18 AM
    2019-01-20

    VITERBO - Grande risultato della colletta alimentare di sabato 19 gennaio 2019 per l'Emporio Solidale I Care di Viterbo.

    ''Abbiamo raccolto ben 500 chilogrammi di generi alimentari e prodotti per l'igiene.

    La disponibilità del personale del supermercato EMME PIU' di Viterbo, il suo direttore Andrea Guidoni e tutto lo staff, e soprattutto la generosità dei viterbesi ci ha permesso di raggiungere questo grande risultato.

    I volontari dell'Emporio Solidale non possono che ringraziarli tutti, uno per uno, anche a nome delle famiglie che potranno continuare a fare la spesa da noi.

    Il nostro impegno prosegue nel nome della solidarietà, del rispetto e del senso di comunità nei confronti di chi ha bisogno di aiuto ma poco potremmo fare senza il vostro meraviglioso sostegno.

    Ricordiamo che presso l'Emporio Solidale di via Porsenna (quartiere Santa Barbara) è possibile prenotare colloqui per le adesioni delle famiglie al progetto''.

    Sul sito emporiosolidaleviterbo.it potrete trovare tutte le informazioni utili oppure telefonando ai numeri 0761 152 2270 - 3770297194

  • Jan 20, 2019 8:39:03 AM
    2019-01-20

    VITERBO - Rocco Siffredi a Viterbo. Il pornoattore ieri sera è stato avvistato per le vie del centro storico in compagnia di sua moglie Rosa Caracciolo. Immediata la reazione della città: fan, curiosi e presenti non si sono lasciati sfuggire l'occasione per scattarsi foto, selfie e ricevere autografi.

    Sconosciute le cause della presenza di Siffredi nella Tuscia: se sia qui per impegni professionali o per una visita da turista alla città, l'attore di film erotici, conosciutissimo in tutta Italia da giovani e meno giovani, ha comunque rallegrato un piovoso sabato sera viterbese.

    E poi, in piazza San Lorenzo, alla vista di alcuni arbusti, l'appello al sindaco Giovanni Arena: ''Sindaco, raddrizza il cipresso! Che qui la città è magnifica e invito tutti a venire, ma questi alberi ''mosci'' proprio no!''. 

    CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO 

  • Jan 21, 2019 5:45:45 AM
    2019-01-21

    VITERBO - Sarebbero quattro ragazzi, tutti maggiorenni, uno dei quali appartenente ad ambienti di estrema destra, gli aggressori della band romana Inna Cantina Sound. A loro i carabinieri sarebbero risaliti grazie anche alle testimonianze dei presenti. Al momento però non c'è ancora denuncia. 

    Intanto gli Inna Cantina Sound parlano a Viterbonews24 dei terribili momenti vissuti la notte tra mercoledì e giovedì scorso a Bagnaia dopo il loro concerto per i festeggiamenti del Sacro Fuoco

    ''Ci gridavano in faccia: Viterbo è nera, Viterbo è fascista, Viterbo è nazista''. I membri della band reggae romana stavano sistemando gli strumenti in auto, in una traversa poco prima di piazza XX settembre, quando sono stati accerchiati, insultati e aggrediti da un branco di giovani. Un componente del gruppo è finito al pronto soccorso dell'ospedale Belcolle con i lividi al volto. La feroce violenza sarebbe stata la 'risposta' a una loro canzone, Finta Democrazia, suonata poche ore prima sul palco. Uno dei versi recita: Rosso è lu foco pe' brucià camicia nera.

    ''Sono arrivati questi otto ragazzi e hanno cominciato a fare il verso alla canzone – raccontano –, non abbiamo risposto e siamo rimasti in silenzio anche perché eravamo preoccupati per gli strumenti che erano lì per terra, cose preziose per noi. Loro a quel punto sono partiti e hanno colpito un nostro musicista con un pugno in faccia. A un altro ragazzo con i dread gli hanno gridato 'Zecca di merda' e gli hanno tirato uno schiaffo. Siamo saliti tutti in auto e hanno continuato a dare i calci alla macchina mentre ci allontanavamo''. L'incubo è finito quando alcuni passanti hanno chiamato i carabinieri che sono intervenuti sul posto insieme alla guardia di finanza e agli organizzatori dei festeggiamenti. I militari hanno fermato l'intero branco di balordi.

    Per gli Inna Cantina Sound è evidente la matrice politica dell'aggressione: ''Abbiamo fatto un concerto figo, a loro avrà dato fastidio che c'erano così tante persone e che abbiamo fatto Finta Democrazia nel momento di maggiore potenza dell'esibizione'', spiegano i componenti della band che sottolineano: ''Sappiamo che è una canzone molto politicizzata e spesso in certi paesi non la facciamo per non rischiare. Mercoledì sera non era nemmeno in scaletta ma alcuni ragazzi che stavano sottopalco ce l'hanno richiesta: abbiamo così improvvisato una strofa e un ritornello sulla base dell'ultimo pezzo''. Quello che è successo non cancella il ricordo positivo che hanno della città: ''È stata un serata bellissima con un pubblico calorosissimo. Non sarà questo episodio a impedirci di venire a Viterbo per fare altre serate e divertirci. Se ci chiameranno torneremo volentieri'', promettono.

  • Jan 19, 2019 4:01:20 PM
    2019-01-19

    Riceviamo e pubblichiamo da Lega Viterbo

    RONCIGLIONE - Lega Viterbo esprime soddisfazione per quanto stabilito a seguito dell'incontro avvenuto questa mattina tra il senatore Fusco, la direzione della Asl, sindaci ed amministratori della provincia viterbese sulla riorganizzazione dei presidi ospedalieri di Ronciglione e Montefiascone.

    Obiettivo dell'incontro presso il Comune di Ronciglione quello di porre rimedio a quanto stabilito dalla delibera 2447 della Asl di Viterbo approvata il 28 dicembre 2018. Cimarello, Direttore di Dipartimento Governo dell’Offerta e Cure Primarie, ha rassicurato il senatore Fusco e gli altri intervenuti sulla disponibilità della Asl a rivedere quanto deliberato mostrando sensibilità nei confronti delle necessità e delle criticità emerse.

    Il servizio di primo intervento nei due Pat di Ronciglione e Montefiascone sarà garantito anche nella fascia notturna, con presenza h24 del personale medico e infermieristico. Saranno introdotti alcuni servizi migliorativi, attualmente non presenti, come la possibilità di prenotare attraverso una postazione Cup esami prescritti senza dover passare dal proprio medico di famiglia.

    Si è inoltre discusso della possibilità di dotare il presidio ospedaliero di Ronciglione di una postazione per l’elisoccorso al fine di garantire la tempestività dei soccorsi nei casi di maggiore criticità anche nei periodi dell’anno in cui la strada che collega il Comune al Belcolle è più difficilmente percorribile.

    Il senatore Fusco ha quindi garantito il suo impegno volto a modificare il decreto ministeriale 70 del 2015 affinché quanto ottenuto oggi possa essere garantito anche in futuro. Presenti con un gazebo di fronte al Comune di Ronciglione i militanti e gli amministratori della Lega, intervenuti per chiedere con fermezza la revoca della decisione presa e una maggiore efficienza dei servizi sanitari offerti ai cittadini.

    Lega Viterbo

  • Jan 19, 2019 3:52:57 PM
    2019-01-19

    CIVITA CASTELLANA - Lunedi è in programma a Civita Castellana la seconda edizione della festa della Polizia Municipale. All’invito del commissario capo Antonio Presutti, che è l’anima di questa iniziativa hanno aderito i colleghi di altre venticinque comandi tra la provincia di Viterbo, Rieti, Terni e Roma. L’appuntamento è stato fissato per le 11 in piazza del Duomo, seguirà una messa in cattedrale officiata dal vescovo emerito sua Eccellenza Monsignor Romano Rossi. Successivamente è in programma un incontro con il sindaco Gianluca Angelelli e altri amministratori locali e al termine un pranzo.

0 comments