Feed Details

  • ViterboNews24
  • News
  • ViterboNews24 offre le sue notizie e le informazioni in tempo reale.
    • 738 visite
    • Ultimo aggiornamento 15 luglio 2015
  • Source: viterbonews24.it

Feed Tags

Other Feeds

Tarquiniese Cornetano's Feeds

Viterbo News 24

Published: May 24, 2019 12:46:32 PM
Quotidiano online di Viterbo
  • May 24, 2019 10:45:43 AM
    2019-05-24

    VITERBO - Una nuova ricerca scientifica in collaborazione fra Università della Tuscia (Professori Alfredo Di Filippo e Gianluca Piovesan, del DAFNE) e Università di Eberswalde di Berlino per lo Sviluppo Sostenibile (Professor Pierre Ibish) consentirà di comprendere l’effetto del riscaldamento climatico sulle foreste vetuste e descrivere l’impatto degli estremi climatici sugli ecosistemi in relazione all'uso del territorio. Il progetto scientifico copre un'area che va dalla Russia al sud Europa. Nel nostro Paese attualmente interessa la faggeta UNESCO di Monte Raschio a Oriolo Romano (Parco Regionale di Bracciano-Martignano), unica per la sua posizione al limite caldo-arido della rete di 10 faggete vetuste italiane iscritte a Patrimonio dell'Umanità nel 2017. Il lavoro di campo è svolto in questi giorni dai dottorandi e studenti Jeanette Blumroeder, Julia Von der Nuell, Luca Di Fiore e Davide Di Giuseppe, nell'ottica di una collaborazione fra i due atenei mirata a formare tecnici e ricercatori capaci di affrontare le future sfide dello sviluppo sostenibile.

  • May 24, 2019 9:32:25 AM
    2019-05-24

    FARNESE - Matrimonio e luna di miele salvi per l’ultrà della Lazio di Farnese, arrestato durante gli sconti fuori dall’Olimpico prima della finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio di mercoledì 15 maggio.

    Il difensore di A.A., l’avvocato Angelo di Silvio, questa mattina ha ottenuto dal tribunale capitolino la sospensione della misura cautelare dell’obbligo di firma per permettere al giovane di convolare a nozze e di partire con la sua futura moglie.

    L’udienza a suo carico per resistenza a pubblico ufficiale aggravata in concorso è stata rinviata al prossimo 20 settembre.

  • May 24, 2019 9:22:17 AM
    2019-05-24

    SORIANO NEL CIMINO - Nell’ambito dei festeggiamenti per Sant’Eutizio Martire, si è svolto sabato 18 maggio a Soriano nel Cimino il primo trofeo “Sant’Eutizio to sant’Eutizio”, corsa podistica competitiva di 7,7 km in notturna organizzata dall’Asd Viterbo Runners insieme al main sponsor Ancos Confartigianato Persone e con il patrocinio del Comune di Soriano nel Cimino.

    Attraverso un suggestivo percorso alle pendici dei Cimini, gli atleti, muniti di lampada frontale e accompagnati dallo sguardo vigile del Castello Orsini, sono partiti dal santuario dedicato a Sant’Eutizio e sono arrivati nella piazza principale del paese, dove ad attenderli c’erano gli organizzatori con un ricco ristoro e bellissimi premi, messi a disposizione dallo sponsor tecnico Runners, dal negozio sportivo Running e dalla Farmacia Muscolino di Soriano.

    Per gli uomini si sono classificati al primo posto Roberto Taddei (ATL Di Marco Sport), al secondo Stefano Carosi (Old Stars Ostia) e al terzo Mauro Ferramondo (Asd Ateltica Orte); per le donne, prima classificata Antonella Bellitto (Atletica Libertas Orvieto), al secondo posto Silvia Nasso (Tirreno Atletica Civitavecchia) e al terzo Rosa berni (Uisp Viterbo).

    “Ancos Confartigianato ha creduto pienamente in questo evento – ha spiegato il rappresentante dell’associazione, Rodolfo Valentino -, che si è rivelato una serata divertente di festa e di sport al chiaro di luna. Un ringraziamento agli organizzatori e ai tanti che hanno partecipato”.

     

     

  • May 24, 2019 8:15:40 AM
    2019-05-24

    VETRALLA - I carabinieri della compagnia di Viterbo, nella giornata di ieri hanno intensificato i controlli nel territorio dei comuni di Viterbo e Vetralla. Impiegando pattuglie automontate della CIO del 8 reggimento Lazio e con l’ ausilio di un elicottero: sono state controllate decine di persone e molte sono state le denunce per reati vari legati alla circolazione stradale ad all’ uso di sostanze stupefacenti.

    In particolare a Vetralla il nucleo operativo della compagnia di Viterbo e i carabinieri della stazione, hanno annientato un importante canale di spaccio di hashish che forniva tutta la provincia, e riguardava in specie le piazze di spaccio per minorenni.

    Ad essere finiti in manette sono stati due minorenni fermati e trovati in possesso di quasi due etti di droga.

  • May 24, 2019 8:00:26 AM
    2019-05-24

    VITERBO - Le previsioni per il week end:

    Viterbo

    Tempo stabile nella giornata di sabato con cieli irregolarmente nuvolosi e tempo asciutto Piogge diffuse invece per tutta la giornata di domenica. Temperature comprese tra +10°C e +22°C.

    Lazio

    Tempo generalmente stabile nella giornata di sabato con nubi sparse nelle ore diurne e possibili temporali sui rilievi; peggioramento tra la sera e la notte con deboli piogge ad iniziare dal Basso Lazio. Instabilità diffusa per l’intera giornata di domenica con precipitazioni su tutto il territorio sia nelle ore diurne sia poi in serata, localmente più intense nel pomeriggio.

    Tempo instabile sulle regioni settentrionali con piogge e pioviggini sparse fin dal mattino, prima che al pomeriggio possano svilupparsi acquazzoni e temporali intensi sia sui rilievi che sulle pianure. Precipitazioni sparse anche in serata e in nottata.

    Condizioni di tempo stabile al mattino al Centro Italia, con solo nubi sparse, mentre al pomeriggio sono attesi acquazzoni e temporali specie sugli Appennini. Residue piogge in serata prima di un peggioramento ad iniziare dalle coste tirreniche in nottata.

    Temporali già al mattino al Sud, soprattutto sulla Sicilia, i quali interesseranno anche Calabria e Campania al pomeriggio. Instabilità in aumento in serata e in nottata, con acquazzoni e temporali localmente intensi specie sulla Sardegna.

    Temperature stazionarie o in aumento salvo una lieve flessione delle massime al Nord e sulla Sardegna.

    www.centrometeoitaliano.it

     

  • May 24, 2019 7:37:58 AM
    2019-05-24

    CIVITA CASTELLANA - 19 maggio 2019, il Consigliere della Lega Carlo Angeletti presenta un’interrogazione sul degrado e la pericolosità dell’ex Ospedale Andosilla sito in via Ferretti n. 91.

    Non si era mai visto: nel giro di 24 ore la solertissima amministrazione civitonica, guidata dal quasi ex sindaco Angelelli risponde a stretto giro di posta scaricando tutte le responsabilità sul Presidente della Regione, che poveretto in quelle ore vagava per l’ubertosa Umbria impegnato nel districare una matassa ben più intricata di quelle in cui il suo più famoso fratello Montalbano, si impegna a risolvere negli sceneggiati televisivi; infatti stava tentando di convincere la sig.ra Marini a ridimmettersi dopo che si era già dimessa per poi con un colpo di teatro degno della serie “contrordine ” di Guareschiana memoria, riconfermarsi alla presidenza della regione votando contro le sue stesse dimissioni. Cose che solo gli esponenti del Partito Democratico sanno fare e quelli che li votano sanno mandar giù.

    Ma ritorniamo allo stabile di via Ferretti, dove il degrado e la pericolosità si è manifestata in numerosi incendi susseguitisi a cadenza ciclica negli ultimi anni, mettendo a rischio l’incolumità dei cittadini (al piano terra ci sono i locali della farmacia comunale e a ridosso il ristorante “Mignolò”, inoltre si affaccia su una scuola molto frequentata del centro storico)

    Se l’immobile fosse stato di proprietà di un qualsiasi cittadino, come spesso ha fatto, il comune avrebbe emesso una ordinanza per la messa in sicurezza anche statica dell’edificio e se il cittadino non avesse ottemperato, sarebbe intervenuto come Ente addebitando le spese allo stesso cittadino.

    Allora la domanda sorge spontanea: per quale motivo la giunta capitanata dal Sindaco Angelelli non si è attivata per eseguire i lavori necessari per poi addebitarli alla Regione Lazio ?

    E poi sono state fatte le opportune denunce alle autorità competenti nei confronti del

    Presidente della Regione Lazio ?

    Queste domande sono state immediatamente e puntualmente fatte dal consigliere della Lega al Sindaco Angelelli, in una successiva interrogazione, pur rimanendo molto scettici sulla possibilità di un eventuale risposta dell’Amministrazione uscente e del solerte quasi ex sindaco Angelelli.

    P.S. Ma Zingaretti citato nell’ordinanza sindacale del 2 luglio 2018 a cui veniva “ordinato” di provvedere alla messa in sicurezza dello stabile, è lo stesso che è a fianco del candidato Zezza a sindaco di Civita Castellana, quest’ultimo per ben cinque anni assessore nella giunta che ha guidato Civita Castellana ?

    Perciò Zingaretti che è a fianco di Zezza è quello stesso che doveva intervenire e che a quanto pare non ha fatto niente.

    Ma il candidato Zezza è lo stesso candidato che in maniera perentoria in uno dei suoi spot elettorali afferma solennemente che la sua amministrazione “sarà diversa dalla precedente”, ma allora nei dieci anni che è stato dapprima consigliere e poi successivamente assessore dove stava ? Bohh!

    Per risolvere questi misteri non ci resta altro che affidarci allo stesso Zingaretti per avere il cellulare del fratello commissario ed incaricarlo di questa complessa e ingarbugliata indagine.

  • May 24, 2019 7:34:17 AM
    2019-05-24

    MONTEFIASCONE - Domenica prossima il WiPlanet Montefiascone chiude il girone di andata ad Acilia contro il CALI, pioggia permettendo, puntando alla terza doppietta consecutiva, che lo porterebbe decisamente nella parte alta della classifica. L’obiettivo è certamente alla portata dei falisci, anche se il CALI è squadra ostica, che ha la sua migliore qualità nella battuta (314 la media-squadra, la seconda di tutta la serie B), con tre atleti sopra 400: il terza base dominicano Ramirez (448), l’esterno nettunese Baldazzi (414), lo scorso anno a Montefiascone, e il prima base cubano Angarica (400). I lanciatori sono però il punto debole, con il solo Bardasi che offre prestazioni di livello.

    La squadra falisca, in particolare dopo l’inserimento sul monte di Hernandez, è in ottima forma e molto determinata a portare a casa entrambe le partite, anche se non potrà contare sull’apporto di Bryan Gomez e di Passarelli, per impegni di lavoro. Ottima la media battuta (300, 5a fra tutte le squadre della serie B), con la leadership nelle classifiche dei fuoricampo (5), dei punti fatti (104) e delle valide battute (125). Questo risultato è ottenuto con il buon rendimento di tutti i giocatori, dato che nelle classifiche individuali i battitori falisci non spiccano: il migliore, Ceppari, è 23°, con una pur ottima media di 442, ma leader della categoria nei punti segnati (20) seguito da un altro giallo-verde, Vaglio (18).

    Il resto della giornata vede l’Alghero ospitare il Livorno per confermare il secondo posto, il Salerno far visita al Red Jack Grosseto, cercando di prevalere almeno nella partita del lanciatore straniero, e i Lancers andare in trasferta a Latina, squadra che appare in difficoltà sul monte.

    L’ultima giornata dell’ andata, nonostante le 11 partite da recuperare, potrà dare qualche informazione in più sulle ambizioni delle squadre, dato che in pronostici vedono Alghero, Grosseto e Lancers favorite per le due vittorie. Comunque la classifica è molto corta, con tutte le squadre, ad oggi, coinvolte nella post season, le prime due nei play off per la promozione e le ultime due nei play-out per evitare la retrocessione.

    Play-off che potrebbero anche subire uno slittamento: la pioggia ha infierito sul baseball e softball italiano; basti pensare che fra le 32 squadre dei 4 gironi di serie B solo il WiPlanet e i Red Jack Grosseto hanno finora giocato tutte le 12 partite in calendario, con alcune squadre che ne debbono recuperare ben 7. E se nei gironi C e D le gare da recuperare sono 11, nei gironi A e B sono rispettivamente ben 23 e 21. Dato che i recuperi sono previsti solo il 2/6 ed il 4/8 e ci sono squadre che debbono recuperare ben 4 settimane, la Federazione sta valutare la possibilità di programmare, in accordo con le società, recuperi extra, sia il 23/6, in concomitanza con il Torneo delle Regioni, che il 4 o 25/8. Ovvero far slittare l’inizio dei Play-off, cosa che sembra assai probabile.

  • May 24, 2019 7:34:06 AM
    2019-05-24

    TARQUINIA - Riceviamo e pubblichiamo da Giacomo Barelli:

    Domenica si vota anche per le amministrative di Tarquinia per le quali nella lista' Tutti per Tarquinia per Celli Sindaco' è candidato Marco Gentili co Presidente della Associazione Luca Coscioni ,un amico un combattente della politica che abbiamo deciso di sostenere come gruppo e come lista civica Viva Viterbo.

    Dare la preferenza scrivendo Gentili sulla scheda sarà molto di più che un sostegno a Marco per entrare nel Parlamentino del Comune più grande della provincia dopo Viterbo significa sostenere chi si è sempre battuto in prima linea per la Libertà di Ricerca Scientifica e non solo.

    Un voto a Marco Gentili è un riconoscimento a chi come lui si è fatto baluardo delle tematiche riguardanti la disabilità e i disagi dei cittadini e di chi ha già dimostrato nella sua esperienza di consigliere di essere portatore dei valori di legalità e trasparenza all'interno dell'amministrazione comunale di Tarquinia.

    Marco Gentili è una persona che incarna meglio di chiunque altro nella nostra provincia quello che Pannella diceva 'spes contra spem' e cioè essere noi stessi speranza piuttosto che avere speranza .

    Ed è per questo e per tutto il resto che come 'civici ' sosterremo e invitiamo a tutti i Tarquiniesi a sostenere Marco domenica prossima scrivendo Gentili sulla scheda e barrando il simbolo 'tutti per Tarquinia Celli Sindaco'

  • May 24, 2019 7:28:38 AM
    2019-05-24

    VITERBO - Domani e domenica all’Orto botanico Angelo Rambelli, si svolgerà la terza edizione di 'Verdi Contenti', l’evento florovivaistico dedicato a piante, fiori e artigianato green. È il verde urbano il tema di questa terza edizione, Tanti gli interventi. Domani alle 11 “Il giardino d’Europa De Gasperi: le relazioni tra natura, paesaggio e i Comuni del Tesino” a cura di Sofia Varoli Piazza collaboratrice dell’Unitus per i corsi di Paesaggistica, parchi e giardini; fondatore e docente del Master in Curatore di parchi, giardini e orti botanici e coordinatrice e docente del Corso di giardinaggio mediterraneo. Alle 12 l’incontro “Natura urbana: risorsa insostituibile per l’uomo” a cura di Chiara Sinibaldi. Alle 15 ci sarà “Viterbo come Vienna: un ring di giardini e spazi pubblici attorno alle mura, infrastruttura verde di connessione ecologica e funzionale”. Si tratta di un incontro con l’architetto paesaggista Maria Cristina Tullio, presidente, dal 2009 al 2016, della Sezione Lazio, Abruzzo, Molise e Sardegna di AIAPP (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio).

    DOMENICA

    Alle 10.30 ci sarà “Officinali in città: colonizzazione dell’ambiente urbano tra estetica e aromaterapia”. I relatori, dopo aver illustrato l’utilizzo delle piante officinali nella realizzazione di orti/giardini urbani, accompagneranno i partecipanti alla riconoscimento di piante officinali nell’Orto Botanico ed effettueranno una dimostrazione pratica di estrazione in corrente di vapore delle componenti aromatiche. Associazione Italiana Curatori di Parchi, Giardini e Orti botanici (AICU).

    Alle 11.30 si parlerà di rose nell’incontro dal titolo “La rosa nella simbologia, riflessi umani” a cura di Salvatore Ianni,

    Alle 15.30 “Insetti responsabili delle principali patologie in ambiente urbano”: incontro con Stefano Speranza, Entomologo agrario, docente di Strategie in entomologia agraria e di Entomologia Forestale presso il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell’Università degli Studi della Tuscia.

    Alle 16.30 si parlerà di compost nell’incontro “Il compost di qualità: sostenibilità e benessere sociale” a cura di Tiziana Vona. Dal 1994 a oggi dirigente della Self Garden, dal 2016 Coordinatore tecnico scientifico nelle attività di Ricerca & Sviluppo, in collaborazione con Consorzio INSTM – Università di Firenze, Università della Tuscia di Viterbo.

    Alle 16.30 presentazione del libro “Iacopino e l’alfabeto del CiboMond”o della biologa nutrizionista Claudia Storcè con illustrazioni di Stefania Capati.

    Alle 17.30 ci sarà un Percorso - conferenza – spettacolo multisensoriale dedicato alle ciliegie dal titolo “Il grande racconto delle ciliegie. Elogio, non banane, del Prunus Avium”. Autori e interpreti: Saverio Senni e Stefano Speranza.

    Non mancheranno laboratori didattici dedicati ai più piccoli a cura delle associazioni di promozione sociale Humus Sapiens, Ludoteca Arci e della soc. Ecologistica.

    In entrambe le giornate verranno effettuate visite guidate all’Orto Botanico e al Parco Comunale del Bullicame che verrà aperto per l’occasione.

     

  • May 24, 2019 7:23:50 AM
    2019-05-24

    VIGNANELLO - La professione dell’archeologo è forse una delle più affascinanti ed invitanti in quanto il mistero, il piacere della scoperta, imparare ad essere investigatori e detective, impiegare le nuove tecnologie negli scavi, rendono questo lavoro attualissimo e molto amato dai ragazzi.

    Proprio l’attualità del mestiere dell’archeologo ha portato la Prof.ssa Pandimiglio Francesca (Docente Esperto) e Prof.ssa Baiocco Cinzia (Docente Tutor) a ideare un modulo, all’interno dei progetti PON, sul tema della ricerca e della scoperta del nostro passato.

    Il Dirigente scolastico Prof. Franco Chericoni, sempre attento alle innovazioni metodologiche didattiche, ha acconsentito di poter avviare un percorso di conoscenza dei territori e dei siti archeologici della Tuscia ed in particolare, visto che già l'anno scorso gli studenti hanno svolto un iter di Alternanza Scuola Lavoro presso il Museo Archeologico della Rocca Albornoz di Viterbo, di effettuare un monitoraggio per la tutela e conservazione del sito di Ferento.

    La collaborazione fattiva del Liceo con l’associazione Archeotuscia è stata fondamentale per l’esercizio e la pratica della ricognizione e la ripulitura nella zona delle terme, e inoltre ha consentito uno sviluppo della consapevolezza del valore storico e sociale per la promozione e la fruizione dei siti e dei beni archeologici.

    La parte propedeutica del modulo ha riguardato una serie di lezioni tenute dalla Prof.ssa di Storia dell’arte Francesca Pandimiglio e dalle Dottoresse archeologhe Francesca Ceci, dei Musei Capitolini, e Giovanna Ottavianelli, collaboratrice dei Musei Vaticani e dell’Università La Sapienza di Roma.

    La Prof.ssa Annalisa Scarponi ha invece condotto una visita guidata ed ha spiegato ai liceali che la città etrusca di Ferento, nata intorno al IV secolo a.C. sul colle tufaceo di Pianicara, tra i torrenti Vezzarella e Acqua Rossa - altra famosa località sita sulla parte opposta sul colle di San Francesco, di origine arcaica distrutta alla fine del VI secolo a.C. - da colonia graccana diventa municipio con uno sviluppo urbanistico imponente in età augustea. In questo periodo vengono costruiti il teatro, un anfiteatro, il Foro, l'Augusteo; invece al II secolo d.C. risalgono la costruzione delle terme e i rifacimenti edilizi relativi al teatro. Intorno si estendono le necropoli antiche, soprattutto a Pianicara, e sulle attigue alture, dall'età ellenistica all'età imperiale, dove sono state messe in luce numerose tombe a camera a pianta irregolare. Una di queste tombe, di importanza notevole per evidenziare la romanizzazione in Etruria e per gli aspetti linguistici ed epigrafici che rivestono le iscrizioni ivi rinvenute, apparteneva ai Salvii, antenati dell'imperatore Otone, che proprio a Ferento ebbe i natali. In seguito l’abitato, ridotto a piccolo castello, viene distrutto dai Viterbesi nel 1172 con l’accusa di eresia.

    I ragazzi del Liceo hanno consultato in primis la planimetria, realizzata dall’ing. Luciano Proietti presidente di Archeotuscia, per individuare il perimetro murario a blocchi di impianto regolare e hanno poi tracciato, con il rilievo archeologico, l'asse principale del tratto urbano della Via Ferentiensis, ovvero il decumano.

    In particolare la Dott. Ottavianelli ha tenuto un corso specifico sulla ceramica, sulle tipologie e sulla modalità di censimenti dei beni rinvenuti.

    I ragazzi hanno anche elaborato una serie di rilievi e di opere ad acquerello dei monumenti presenti in situ, quali il teatro, le terme, il decumano, le cisterne, le domus.

    Alcuni gruppi di alunni hanno appreso le tecniche della catalogazione e della compilazione di schede, divise per diverse Unità Stratigrafiche riguardanti le varie porzioni di territorio. Altri studenti hanno realizzato una vera campionatura dei reperti ceramici ritrovati nella sezione della cisterna.

    Gli elementi ceramici sono stati suddivisi per tipologia e i ragazzi hanno poi individuato le parti diagnostiche delle tantissime parti ceramiche.

    L’attività della ripulitura e di monitoraggio ha invece interessato l’area del calidarium e del tepidarium all’interno delle terme. E’ stata asportata la vegetazione infestante e un gruppo di ragazzi ha fatto la ricognizione fotografica archeologica, prima, durante, dopo l’indagine.

    Il progetto ha mirato a coinvolgere gli studenti del Liceo Artistico Midossi nelle attività pratiche relative all’archeologia, soprattutto per sensibilizzarli all'avvicinamento al volontariato culturale e al rispetto del patrimonio culturale immateriale dettato dal principio di cittadinanza espresso nell’art. 9 della Costituzione.

  • May 24, 2019 7:22:54 AM
    2019-05-24

    CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO

    VITERBO - Grande successo per Buongiorno Ceramica, la due giorni che lo scorso fine settimana ha puntato i riflettori su un'antica tradizione molto apprezzata, che affascina giovani e adulti. È stata una vera e propria festa della ceramica italiana, nata su impulso dell'AiCC (Associazione Italiana Città della Ceramica) e organizzata a Viterbo dall''assessorato allo sviluppo economico del Comune, insieme a CNA di Viterbo e Civitavecchia, Fondazione Carivit, Università della Tuscia, Liceo Artistico Francesco Orioli e con la partecipazione delle associazioni Pandora Artiste Ceramiste e I Magazzini della Lupa. Grande soddisfazione per l'assessore allo sviluppo economico e alle attività produttive Alessia Mancini per il consenso di pubblico ottenuto alle numerose iniziative che si sono susseguite durante il weekend. 'Viterbo, in occasione di Buongiorno Ceramica, ha mostrato una grande sensibilità verso un settore di grande importanza come quello ceramico – ha sottolineato l'assessore -. Viterbo fa parte dell'Associazione italiana Città della Ceramica da circa due anni. Una recente adesione rispetto a tante altre città italiane di antica tradizione ceramica. Questa adesione all'AiCC ha dato un forte slancio alla nostra città. Uno slancio che passa dall'organizzazione e dalla promozione di eventi, dal coinvolgimento di altre realtà istituzionali e non del nostro territorio, dalla collaborazione di artigiani, artisti, docenti, studenti. Quello della ceramica è un settore vivo e vivace. E in questi due giorni abbiamo respirato un clima di grande partecipazione e consenso anche da parte dei tanti visitatori, viterbesi e non solo, che, nonostante il maltempo, hanno apprezzato le nostre iniziative dedicate a un'antica e intramontabile tradizione. Tutto questo è stato possibile grazie al lavoro sinergico di più realtà. Realtà fatta di persone che si sono impegnate tutte per un unico obiettivo. Ci tengo a ringraziare tutti – ha precisato l'assessore Mancini -. In primis la CNA con la segretaria di Viterbo e Civitavecchia Luigia Melaragni e la responsabile dell'ufficio stampa e Cna Artistico Danila Corbucci, per l'eccellente e irrinunciabile collaborazione. Il consigliere comunale Paola Bugiotti, delegato alla Scuola musicale Comunale, i maestri e gli allievi della scuola musicale per la sublime esibizione in sala Regia. Il presidente della Fondazione Carivit Marco Lazzari e Giuseppe Romagnoli, docente UNITUS. Grazie ai collaboratori del Museo della Ceramica per la mostra 'Le maioliche medievali dal butto di Celleno vecchio' esposte al museo della ceramica della Tuscia fino al prossimo 16 giugno. Ringrazio Mirna Manni, Alfonso Talotta, Carla Francucci, Daniela Lai, artisti dell'associazione culturale Magazzini della Lupa per Contemporary ceramic art in the room, mostra allestita nella sala dei Paesaggi (o delle Bandiere) di Palazzo dei Priori fino al prossimo 26 maggio. Grazie al dirigente scolastico del Liceo artistico F. Orioli Simonetta Pachella, alle docenti Francesca Graziano e Cinzia Pace e a tutti gli studenti che hanno partecipato all'evento Contaminazioni. Un ringraziamento alle ceramiste Cinzia Chiulli, Daniela Lai e Daniela Lombardo per Botteghe Aperte e per i laboratori didattici per i bambini. Ringrazio ancora le ceramiste Ilaria Falco, Paola Raimondini e tutte le collaboratrici dell'associazione Pandora per l'esposizione, i laboratori e i convegni di Alice e le altre, presso lo spazio Pensilina. Un ringraziamento particolare lo rivolgo al sindaco Giovanni Arena, per aver creduto insieme a tutti noi nella riuscita di questo evento. Un evento che, ne sono certa, rappresenta solo il primo di una lunga serie'.

  • May 24, 2019 7:16:01 AM
    2019-05-24

    VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo da Paolo Bianchini, Capogruppo Fratelli d’Italia Viterbo:

    ''Quello che si è verificato in Comune sulla vicenda Talete con il pignoramento dei conti della partecipata è espressione di una politica superficiale e pressapochista che rivela, in questo frangente così importante, tutta la sua leggerezza e pericolosità amministrativa.

    L’amministrazione deve necessariamente ricercare un accordo transattivo per la riscossione del debito, e adottare un provvedimento così fondamentale in tutta fretta ci sembra oltremodo inopportuno.

    Il cda della Talete si insedia oggi e ci sarebbe stato tempo fino al 15 luglio per trovare una soluzione transattiva.

    Per quanto riguarda le insinuazioni sollevate in Consiglio Comunale su un nostro ipotetico inciucio, le rispediamo con forza al mittente.

    La nostra è stata una posizione netta dettata dal senso di responsabilità e dalla necessità di salvaguardare 147 dipendenti, 121.000 utenze e, soprattutto, il principio dell’acqua pubblica.

    Il sindaco Arena, che si dichiara all’oscuro su chi sia stato ad adottare il provvedimento del pignoramento, dovrebbe quindi adoperarsi per individuare, al più presto, i responsabili di tale atto scellerato che, tra l’altro, mette in serio pericolo anche il servizio pubblico effettuato per l’intera città.

    Il Comune, infatti, è azionista di Talete al 22%, il che implica, in proporzione, anche una quota di debiti in caso di fallimento, in solido, pari a dieci milioni di euro. Una cifra che ci metterebbe in seria difficoltà e sulla quale il primo cittadino è chiamato a dare delle spiegazioni''.

  • May 24, 2019 7:13:07 AM
    2019-05-24

    VITERBO - I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Viterbo, durante lo svolgimento dell’attività di prevenzione e repressione dell’abbandono di rifiuti nelle zone periferiche della città di Viterbo, hanno rilevato un incendio di rifiuti in loc. Strada Riello, nonostante la giornata piovosa. L’incendio stava interessando rifiuti già abbandonati nel tempo nella zona. L’area è stata posta sotto sequestro e sono state avviate subito le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Viterbo, per l’individuazione del responsabile del gesto.

    Nella stessa giornata è stato individuato il responsabile e quindi segnalato all’A.G. in stato di libertà per il delitto di combustione illecita di rifiuti, di cui all’Art. 256 bis del D.Lgs 152/06, punibile con la reclusione da due a cinque anni e il pagamento delle spese per la successiva bonifica.

    Purtroppo il fenomeno dell’abbandono di rifiuti urbani e non persiste nelle aree periurbane del capoluogo, ma il gesto di incendiare gli stessi potrebbe causare ulteriori danni alla salute pubblica a causa delle emissioni particolarmente nocive derivanti dalla combustione.

  • May 24, 2019 7:43:04 AM
    2019-05-24

    TARQUINIA - ''Il gioco non è facile. Mi è stato chiesto da gente e da cittadini che sanno fare il gioco guardando al futuro. E siccome, come dice papa Francesco, il futuro è adesso, io il contributo da duro lo posso dare adesso''.

    Così Gianni Moscherini, candidato sindaco per le liste ''Tarquinia capitale dell'Etruria, ''Il cantiere della nuova politica'' e Fratelli d'Italia, spiega le ragioni della sua candidatura.

    CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

    ''Tarquinia è una città che è stata abbandonata dalle amministrazione dal dopoguerra - prosegue Moscherini - Fatta eccezione per il sindaco Conversini, tutto il resto ha solo contribuito al degrado e a ridurre Tarquinia alla miseria in cui sta: sia dal punto di vista del lavoro, dell’arte, della cultura, dell’archeologia, dell’agricoltura. Oggi assistiamo soltanto alla fuga dei giovani da questo territorio perché non hanno alternative di lavoro''.

    Il discorso si sposta sul campo delle potenzialità del territorio.

    ''Siamo a 7 chilometri dal primo porto crocieristico del Mediterraneo. Due milioni e 700mila crocieristi passano a sette chilometri da qui - dice Gianni Moscherini - E di queste potenzialità turistiche di cui potrebbe godere, usufruire e vivere economicamente, oltre che professionalmente e culturalmente, chi ha amministrato questo Comune non ha sfruttato nulla. C’è un ritardo nel sistema agricolo: di tutta la filiera agricola produttiva qui rimane la parte più povera. Noi siamo per rifare Tarquinia capitale dell’Etruria, rifare la Fondazione Tarquinia capitale dell’Etruria e fare i marchi etruschi''.

    Sul fronte dell’ambiente Moscherini propone di ''risanare il Marta, chiudere la centrale a carbone, fare le energie rinnovabili, l’economia di produzione agricola secondo nuovi sistemi garantiscono la perfetta qualità sanitaria del prodotto''.

    Nel programma un modello di agricoltura 4.0 in rottura con il passato.

    ''L’università agraria – dice Moscherini – è la più grande d’Italia. Stiamo sui 7500 ettari di proprietà pubblica. In quest’ambito ci sono la Roccaccia, la possibilità di organizzare e vendere turismo naturalistico. In 7000 ettari ci sarà lo spazio per ricreare le differenze naturali dei cinque continenti? Questa è una cosa che voglio fare e scommettere anche imprenditorialmente. E poi c’è la trasformazione agroalimentare: se viene un imprenditore che vuole costruire una fabbrica per trasformare i prodotti, gli dò gratis l’area deve costruirla, cinque anni di esenzione dalle tasse con un unico vincolo: occupazione territoriale''.

    Perché la città di Tarquinia dovrebbe votare Gianni Moscherini?

    ''Ho delle idee, sono un caparbio: se mi convinco con ragioni obiettive della bontà di un intervento, di governo amministrativo lo faccio fino in fondo. Se i tarquiniesi mi voteranno, faranno un grande affare''.

  • May 23, 2019 5:23:25 PM
    2019-05-23

    VITERBO - (S.C.) C'è stato sano agonismo e tanta voglia di vincere tra i ragazzi delle squadre partecipanti al secondo memorial dedicato ad Andrea Arena, conclusosi questa sera con le finali allo stadio Rocchi.

    Le giovani rappresentative di Viterbese (divisa in squadra gialla e squadra blu), Ternana,CP Civitavecchia, Perugia ed Etruria Calcio  hanno onorato la memoria del famoso giornalista dando vita ad un torneo molto sentito, al punto tale che per poter decretare il vincitore, in finale sono addirittura serviti i calci di rigore.

    Alla fine è stato l'Etruria Calcio ha portarsi a casa il trofeo, e a consegnare il trofeo ai ragazzi sono stati proprio i genitori di Andrea Arena. Questa la classifica finale:

    6) Viterbese gialla , 5) Cp Civitavecchia, 4) Ternana, 3) Perugia, 2) Viterbese blu, 1) Etruria Calcio

    CLICCA QUI PER LE FOTO

  • May 23, 2019 10:38:07 PM
    2019-05-24

    VITERBO - ''Mi sta bene che va sotto la sua curva, ma non si deve provocare la tifoseria avversaria. Lui lo ha fatto e mio figlio lo ha solamente accompagnato per un braccio'': queste le parole di Piero Camilli che ha difeso il figlio Luciano dalle accuse circolate ieri.

    Il giudice sportivo non si è risparmiato nei confronti del ragazzo: inibizione a svolgere ogni attività in seno alla F.I.G.C. a ricoprire cariche federali e a rappresentare la società nell'ambito federale fino al 22 maggio 2024. Più ammenda di 30mila euro. Le accuse riportate dal comunicato sono pesanti e si concentrano prima del fischio d'inizio. Quando, all'ingresso del tunnel, Luciano Camilli avrebbe compiuto l'aggressione sbandierata immediatamente sui social dalla dirigenza dell'Arezzo.

    Lo stesso staff che, a fine partita, ha declinato l'invito a parlare in conferenza stampa per spiegare una situazione ambigua testimoniata solamente da post pubblicati tramite social. Perchè si sà, affidare spiegazioni a Facebook, richiede meno impegno del formulare qualche frase di fronte ai giornalisti.

    La rassicurazione dell'amministratore delegato della squadra, Pieroni, che informava delle buone condizioni di salute di La Cava predicando calma e lucidità nonostante il momento (reso) drammatico, l'immediato trasporto a Belcolle e i selfie della vittima. Tanto per ribadire un concetto sbandierato, ma mai spiegato alla stampa in attesa di notizie.

    Tutto questo sarebbe stato scatenato dal comportamento del presidente dell'Arezzo che, durante il riscaldamento, ha calcato il campo del Rocchi con la sciarpa amaranto per caricare il pubblico ospite. E passare con lo stesso entusiasmo davanti la tribuna dei tifosi gialloblu. Dal tunnel in poi, il buio. Solamente foto e parole rimbalzate su vari profili in attesa di attenzioni. Che sono arrivate immediatamente con il rischio di scaldare un incontro nervoso già in campo.

    Dalla serata di ieri al comunicato di oggi. Che sembra descrivere una scena quasi apocalittica sulla quale si è obbligati a riporre fiducia in assenza di testimonianze. Si attende una nuova risposta da parte dell'Arezzo: via social, ovviamente. Perchè il calcio non debba sempre diventare scenario di grandi battaglie anche fuori dal rettangolo verde.

  • May 23, 2019 10:38:24 PM
    2019-05-24

    TUSCANIA – Più di trecento persone mercoledì sera hanno assistito al teatro Rivellino al confronto tra i candidati sindaco. Un confronto-show dal titolo “Il Primo Cittadino” tra Fabio Bartolacci (Obiettivo Comune 2.0), Remigio Brachetti (Insieme per Tuscania), Miriam Vitangeli (M5S) e Valentina Rinaldi (Identità e Territorio). Un evento nato dagli studenti del Liceo Scientifico di Tuscania, proposto in una 'cornice' comico-giocosa con una conduzione divertente e dinamica, ispirata agli show televisivi.

    Un confronto sopra le righe, nato da un’idea di Stefano Fapperdue e Gabriele Pierantozzi, diretto e prodotto da Manuel Innocenti, Daniele Meconi, Evelina Ruzmanova, Gianluca Virtuoso, Ginevra Sciamanna, Irene Foschi, Michele Cuneo, Nicola Perugini, Sofia Cipolloni Save, Susanna Pantalei, Valentina Mancini. Il confronto si è svolto in collaborazione con ViterboNews24 che si è occupata della diretta Facebook.

    Nel corso dell’evento i quattro candidati sindaco hanno risposto in due minuti di tempo alle domande preparate per loro dai ragazzi del liceo:

    Qual è la tua proposta per gestire in modo migliore lo sport?

    BARTOLACCI:  ''Il termine 'migliore' in una città come Tuscania è poco corretto: qui abbiamo una squadra di pallavolo che ha fatto la serie A, ora in B, e tanti ragazzi che giocano in eccellenza. La Fulgor conta 280 tra operatori e ragazzi e sta giocando ad alto livello, e poi ci sono campioni di pattinaggio, atletica e danza. Certo bisogna migliorare le strutture per migliorare anche altre attività come per esempio la piscina, obiettivo che ci siamo proposti. Un’opera che realizzeremo entro il primo anno''.

    VITANGELI: ''Vogliamo spostare il mutuo che ha chiesto l’amministrazione per la piscina da lì allo stadio dell’olivo per dare la possibilità alla squadra che milita in serie A della pallavolo di potersi allenare e giocare nel nostro territorio. Vorremmo realizzare che un pallone che sia da palestra per le scuole nelle vicinanze del Maccarri tra la piscina e il campo d’allenamento e vorremmo dare la possibilità a tutti i cittadini, modificando il regolamento comunale, di usufruire di tutti gli impianti sportivi''.

    BRACHETTI: ''Sono per la riqualificazione degli impianti sportivi dell’ulivo. Pensando gli impianti sportivi di Tuscania mi viene da chiedermi perché una struttura così bella, importante, sontuosa non si riesca a farlo vivere nella sua interezza. Gli alti costi di gestione hanno provocato la chiusura della piscina, l’abbandono, la trascuratezza, l’assenza dell’amministrazione comunale, l’inesorabile declino. Tutto ciò ci ha fatto ripensare la funzione dell’impianto in questione che noi vediamo al centro di un’importante opera di riqualificazione. Vogliamo costruire intorno agli impianti sportivi tutte le scuole di ogni ordine e grado. Creare spazi ricreativi per i giovani. Vedo tutto lì''.

    RINALDI: ''Ristutturazione e riqualificazione del palazzetto dello sport. Mi sento di spezzare una lancia e nominare i ragazzi della Fulgor che si stanno comportando veramente bene. A Tuscania non c’è solo la pallavolo ma anche il calcio. Proprio per questo intendiamo portare avanti una collaborazione attraverso circuiti sportivi con società sportive e istituti scolastici per organizzare sia degli eventi durante l’anno scolastico che la famosa giornata dello sport''.

    GUARDA IL CONFRONTO TRA I CANDIDATI DI TUSCANIA

    Quali difficoltà pensi di incontrare nella realizzazione del tuo programma?

    BARTOLACCI: ''Abbiamo dimostrato di saper gestire il bilancio in maniera eccellente. I risultati sono davanti a tutti. Abbiamo dimostrato di avere la capacità di mettere da parte le risorse per fare la piscina coperta. E’ pronta la richiesta al coni per realizzazione di un campetto a ridosso della scuola media e dell’oratorio. Abbiamo già avviato le procedure per l’autorizzazione di quella arnia, un progetto di scuola e di convitto e di campus con fondi nazionali, del provveditorato alle opere pubbliche per quanto riguarda la scuola attraverso la Regione e la Provincia. Per quello che riguarda il campus abbiamo già verificato la capacità economica di poter attivare ulteriori fondi dalla cassa depositi e prestiti per la realizzazione di questa struttura che può ospitare in maniera permanente i ragazzi italiani e stranieri. Il complesso dell’olivo intorno allo stadio e alla piscina riqualificata sarà parte di un progetto che vedrà Tuscania partire su una direttiva nuova. Saremmo sicuramente un’eccellenza sul piano scolastico''.

    VITANGELI:  ''Ho un gruppo affiatato di persone con competenze specifiche, esperte nello sport, nella contabilità, nell’ambiente, un gruppo a livello istituzionale che ci supporta. Ho messo nel programma progetti fattivi facilmente realizzabili, Con la fiducia delle persone e la voglia di cambiamento non avrò difficoltà a realizzarlo''.

    BRACHETTI: ''Le difficoltà di un’amministrazione ci sono giorno per giorno. Sono partito da una base, la mia squadra di 12 persone che hanno un compito preciso, sanno già che faranno dopo le elezioni. Un gruppo di persone tecnici già contattato. Il 27 siamo pronti a partire con idee chiare su quello che dobbiamo fare. Io parto dalla mia squadra i tecnici locali e non per affrontare subito le questioni e dare speranza alla città. Io la capovolgerò come ho fatto dal 1991. In breve tempo darò aspettative chiare ai ragazzi''.

    RINALDI:  ''Sicuramente la ristrutturazione del palazzetto dello sport non sarà un progetto fatto a breve. Ci servono fondi. Puntiamo a recuperare quelli europei. Puntiamo a coinvolgere gli sponsor, le società, quelle sportive, le associazioni, i privati possano dare il loro contributo economico a coprire le spese''.

    Secondo te a Tuscania c’è spazio per permettere ai giovani di esprimersi?

    VITANGELI: ''Assolutamente no e nel nostro progetto ci sono già della cose fattive. A partire dal 27 maggio, quando diventerò sindaco, mi metterò subito al lavoro e realizzeremo dei progetti con i quali tutti questi giovani potranno esprimersi: l’utilizzo di locali chiusi a disposizione loro per musica, teatro, giochi, pittura; fondi regionali per costituire il consiglio dei giovani per avvicinarli alla politica''.

    BRACHETTI: ''Ai giovani bisogna dare fiducia e dobbiamo dare una prospettiva ai giovani che devono credere un noi. Oggi come oggi non la vedono non la vedono a Viterbo, nel Lazio e in Italia. Siamo una piccola comunità e a rimboccarci le maniche facciamo presto: bisogna creare la struttura dove i ragazzi vadano ad esprimersi e io la vedo sempre lì: all’olivo''.

    RINALDI: ''Non hanno spazio. Vogliamo portare avanti il progetto di una consulta giovanile che coinvolga tutti i giovani, che eleggano loro rappresentanti che vengano in consiglio a proporre le loro idee, i loro eventi, i loro progetti e le loro perplessità''.

    BARTOLACCI:  ''Se c’è una cosa che non amano i giovani è che gli vengano imposte le cose da grandi. Se c’è una cosa che non faranno mai i giovani è il consiglio comunale se tu glielo imponi. Devono essere loro a proporlo. Ma sì: vanno ascoltati. I giovani vanno trattati da giovani, non ci si inventa noi quello che voglio gare i giovani, ma si ascoltini e si mettano nelle condizioni di potersi esprimere. Questo è il nostro concetto di giovani''.

    I candidati sono stati invitati sul palco a differenziare dei rifiuti e quindi a esprimere il loro progetto sulla raccolta.

    BARTOLACCI: ''La nostra raccolta differenziata prevede la realizzazione di strutture di prossimità con sistema elettronico di controllo con un badge. Il progetto e in pubblicazione''.

    RINALDI: ''All’inizio va educato il cittadino, partendo dalle scuole. E poi bisogna recuperare il rifiuto differenziato in house, quindi con una struttura gestita dal Comune stesso che si occupata della raccolta e poi di vendere il rifiuto già differenziato alla società private, in maniera che si riesca ad abbassare la tariffa''.

    VITANGELI: ''Serve informazione, che deve iniziare un anno prima. Noi pensiamo a un progetto misto: porta a porta nel centro storico e isole ecologiche nelle zone periferiche. Nel frattempo installeremo un eco-compattatore, un macchinario che differenzia plastica e vetro che ha duplice vantaggio: per i cittadini per un bonus sconto da utilizzare nelle strutture convenzionate, e per il Comune che può vendere il materiale riciclato''.

    BRACHETTI: ''La raccolta differenziata è una delle cose primarie da fare. Bisogna iniziare dal 28. Siamo indietro a tutti. Io sono per il porta a porta dentro il centro storico e fuori isole ecologiche interrate''.

    Perché votarti?

    BARTOLACCI: ''Ho fatto il sindaco. C’è chi lo apprezza e chi non lo apprezza. Sarà la gente a decidere se il sindaco uscente ha fatto bene o no. Quello è l’apprezzamento migliore. Io mi sono messo in prova, ho amministrato, ho fatto tante cose, sono riuscito a risanare una situazione molto complicata che sarà il trampolino per una nova amministrazione, la mia porta sarà sempre aperta. Ho continuamene parlato con la gente. Ho frequentato gli ambienti, sono rimasto una persona normale: dentro le stanze sono il sindaco, fuori sono Fabio Bartolacci''.

    RINALDI: ''Sono il sindaco ideale, vengono dal popolo, vivo i problemi del popolo, sono con loro sempre, mi sono battuta per alcune battaglie. Voglio essere vicina a voi, sono l’alternativa, la frattura tra quello che è stato per anni e il nuovo. Siamo il futuro, siamo vicini ai giovani e ai problemi di tutti. Io sarò per le strade con voi, no dietro la scrivania''.

    BRACHETTI: ''Io ho fatto il sindaco per 11 anni e ho dimostrato con i fatti e non a parole le mie capacità promettendo e mantenendo gli impegni presi. Ho fatto questo teatro, il cimitero, il libro per l’estate, il parcheggio a piazza dei bersaglieri, ho fatto anche un campetto di basket all’Agesca''.

    VITANGELI:  ''In questi 5 anni abbiamo lavorato come gruppo con serietà. Abbiamo tenuto sempre cura di quelli che sono i soldi pubblici. Abbiamo portato voce a chi voce non ha avuto. Non vogliamo più un’amministrazione arrogante che umilia il cittadino che chiede il riconoscimento dei propri diritti''.

  • May 23, 2019 4:01:54 PM
    2019-05-23

    VITERBO - 'La trasversale si farà, e su questo non ci sono dubbi'. È il punto di vista di tutti i soggetti che questa mattina hanno partecipato al tavolo del lavoro convocato in Provincia su richiesta dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, per discutere il completamento della strada che unirà tutto il centro Italia. Dall'Adriatico a Civitavecchia, attraversando tutta la Tuscia, a partire da Orte.

    In sala, questa mattina, assieme a Stefania Pomante della Cgil, Fortunato Mannino della Cisl e Giancarlo Turchetti della Uil, c'erano oltre al Presidente della Provincia Pietro Nocchi anche il senatore Umberto Fusco, il consigliere regionale Enrico Panunzi, Anas, Unindustria, Federlazio e i comuni di Viterbo, Vetralla Monteromano e Tarquinia.

    'La prima notizia - spiegano i sindacati - è che il Tar, pur rimandando la decisione alla Corte di giustizia europea, non ha bloccato i lavori per la realizzazione del tratto che va da Monteromano a Civitavecchia. L'ultimo. Anas non solo ha approvato il progetto preliminare ma ha anche stanziato un milione di euro per definire il progetto esecutivo. Inoltre, Anas ha comunicato che il ricorso fatto dalle associazioni ambientaliste, non riguarda il tracciato ma l'iter procedurale che ha portato alla decisione'.

    'Altra notizia - hanno detto Cgil, Cisl e Uil - detta in riunione dal senatore Fusco, è che la trasversale è stata inserita nel decreto sblocca cantieri che verrà discusso in parlamento il 28 maggio. La trasversale fa poi parte delle 20 grandi opere per le quali si può prevedere anche il commissario. Per snellire il percorso che porterà alla realizzazione della strada'.

    'Infine - concludono i sindacati - Anas ha dato inoltre disponibilità a variazioni del tracciato proposte dai territorio interessati. Il tutto, fermo restando che l'appalto per concludere l'opera va avviato entro la fine del 2021, altrimenti 200 milioni di euro, dei 482 stanziati, dovranno essere restituiti salvo proroghe'.

     

     

  • May 23, 2019 3:24:00 PM
    2019-05-23

    VITERBO - Non si arrestano le polemiche seguenti al pre partita di ieri sera. Il presidente dell'Arezzo, La Cava, prima del fischio iniziale sarebbe stato trasportato all'ospedale Belcolle in seguito a quella che ha definito 'aggressione'. Tutto documentato, tramite social, dai selfie della vittima che hanno creato confusione anche sugli spalti. 

    Le accuse del presidente dei toscani, al triplice fischio, non sono state ribadite nè spiegate da nessun dirigente dell'Arezzo che ha preferito mandare avanti l'allenatore Dal Canto e due tesserati. 

    Il giudice sportivo, con un comunicato, ha dato ragione alla società amaranto con una decisione piuttosto pesante nei confronti di Luciano Camilli: sarà inibito a svolgere ogni attività in seno alla FIGC fino al 2024. E oltre la punizione anche 30mila euro di multa. 

    Le parole diffuse dalla Serie C sono piuttosto pesanti:

    ''perché, antecedentemente all’inizio della gara, in prossimità del tunnel che conduce agli spogliatoi, aggrediva prima spingendolo alle spalle e poi con calci alle gambe, il Presidente dell'Arezzo Sig. Giorgio La Cava. Successivamente, raggiunta l'estremità opposta del tunnel, aggrediva nuovamente il Sig. Giorgio La Cava colpendolo con estrema violenza con un pugno al capo.

    Il Signor La Cava cadeva a terra, accusando un malore e veniva soccorso dai sanitari in servizio presso l'impianto (avvisati dal delegato di Lega). Prestate le prime cure sul posto, veniva successivamente trasportato con ambulanza in ospedale per ulteriori accertamenti''.

  • May 23, 2019 2:49:31 PM
    2019-05-23

    Civita Castellana - Il cuore è un organo cavo costituito da quattro camere: due atri (sinistro e destro) e due ventricoli (sinistro e destro), separati fra loro dai setti. Il cuore è collocato nel torace e protetto dallo sterno, appoggiato sul diaframma.

    La forma è conica e l’organo è costituito da una serie di tessuti sovrapposti: il pericardio, che avvolge e protegge il cuore, l’epicardio, il miocardio che è il vero e proprio muscolo cardiaco e l’endocardio.

    Il muscolo cardiaco è involontario ed è in grado di generare da solo lo stimolo nervoso che ne consente il costante movimento.

    Una curiosità sul peso del cuore: alla nascita il cuore del bebè pesa solo 20-21 grammi, mentre il cuore di un adulto raggiunge i 200-300 grammi di peso.

    Il cuore è una vera e propria pompa, la cui funzione principale è portare il sangue ricco di ossigeno al resto del corpo, a cellule, tessuti e organi, in modo da nutrirli, e ricevere il sangue carico di anidride carbonica da inviare ai polmoni dove avviene lo scambio con l'ossigeno.

    Il sangue ossigenato (sangue arterioso) viaggia nell'organismo verso organi e tessuti attraverso l'aorta, l'arteria che porta il nutrimento a tutto il corpo suddividendosi in rami e capillari sempre più piccoli. Il sangue con le scorie di anidride carbonica, lo scarto dell'attività metabolica delle cellule, torna al cuore attraverso le vene cave per 'ricaricarsi' di ossigeno.

    Garantire un corretto funzionato del cuore è fondamentale, ma come si può effettuare il giusto screening preventivo?

    Ce ne parla il dottor Sacchetti, specialista in cardiologia presso Poliambulatorio Da Vinci.

    Vedi il video

     

     

    Poliambulatorio Da Vinci

    Via F. Petrarca snc

    01033 Civita Castellana (VT)

    T. 0761 549479

    www.gruppodavinci.it – info@gruppodavinci.it

    FB: @poliambulatoriodavinci

     

     

     

  • May 23, 2019 4:09:46 PM
    2019-05-23

    di Annamaria Lupi

     

    VITERBO - Il pignoramento dei conti di Talete, che mette a rischio l’erogazione dello stipendio di 150 lavoratori, deflagra in consiglio comunale. Ed esplode con accuse e scatti di nervi anche all’interno della maggioranza. Il capogruppo FdI Paolo Bianchini parla di una ritorsione, di uno sgambetto a seguito della nomina del nuovo Cda della società di gestione idrica. Soprattutto alla luce delle affermazioni del sindaco Arena che ha dichiarato di non sapere come e chi abbia fatto partire il decreto di pignoramento, vicenda su cui avvierà un’indagine interna.

    Quello che insospettisce è la tempistica, dato che c’era tempo sino a luglio per trovare una soluzione prima di emettere il decreto.

    La Lega, tramite il consigliere Andrea Micci, non ci sta. “Non accetto che si possa pensare che ci sia una vendetta politica conseguente alla nomina del Cda”. Subito dopo consiglieri e assessori del Carroccio abbandonano l’aula.

    Per il capogruppo di Viva Viterbo Giacomo Barelli “qualcuno, irresponsabile e giuridicamente incompetente, ti ha dato una fregatura. - dice rivolto ad Arena - Questa è la mossa di qualcuno che ha giocato una partita sulla pelle dei lavoratori”.

    Suggerisce poi al sindaco di chiedere al giudice, che dovrebbe decidere il 15 luglio sullo sblocco dei conti, l’anticipazione dell’udienza.

    Nel frattempo il primo cittadino riceve una telefonata e annuncia: “Mi ha chiamato ora la banca. Se non iscriviamo a ruolo il decreto con una Pec, l’istituto di credito può sbloccare i conti”.

    Sembra quindi tutto risolto. Lo stipendio dei 150 lavoratori non dovrebbe più essere a rischio.

  • May 23, 2019 2:34:42 PM
    2019-05-23

    VETRALLA - Nella giornata odierna si è svolto un sopralluogo presso l’area Bellucci a Cura di Vetralla, individuata dal’amministrazione comunale per la realizzazione del nuovo poliambulatorio della Asl , al quale ha partecipato il sindaco Francesco Coppari, l’Assessore Regionale alla sanità Alessio D’Amato, il Direttore Generale della ASL di Viterbo Daniela Donetti e il Consigliere Regionale espresso dal territorio Enrico Panunzi. Il sopralluogo è stato effettuato per la verifica della fattibilità del progetto.

    Prosegue l’impegno della Regione Lazio e della amministrazione comunale per dotare il territorio di questa nuova ed importante struttura poliambulatoriale.

    Le prime verifiche sono risultate positive, entro un mese da questo sopralluogo arriveranno la fattibilità tecnica del progetto , quindi l’impegno di questa amministrazione ed il finanziamento dalla Regione Lazio.

  • May 23, 2019 2:34:26 PM
    2019-05-23

    di Liliana Scaffa

    NEPI - ''I giochi della gioventù si faranno”. Ad annunciarlo in una nota è il sindaco di Nepi, Pietro Soldatelli, che proprio questa mattina di fronte al totale sconforto della popolazione scolastica, cui due giorni fa era sfumata davanti agli occhi la possibilità di svolgere la ventennale manifestazione dei Giochi Sportivi Studenteschi “Alessandro Faggiani”, avevano chiesto al primo cittadino la ricerca di una soluzione.

    E così dopo essersi confrontato con il sindaco di Castel Sant’Elia, Vincenzo Girolami, i due sono riusciti a far sì che la manifestazione sportiva più discussa delle ultime ore non sfumasse.

    ''La giunta ha già approvato la delibera di giunta con la quale il Comune di Nepi si impegna a stanziare le somme necessarie alla copertura assicurativa dell’evento – spiega Soldatelli – Grazie al sostegno e alla collaborazione con il sindaco di Castel Sant’Elia, e soprattutto grazie all’Atletica Club Nepi (società sportiva che si occupa dell’organizzazione della Maratonina dei Tre comuni, ndr), riusciremo a realizzare la manifestazione sportiva in orario extrascolastico''.

    Stando alle parole del sindaco infatti, la manifestazione si svolgerà nel pomeriggio del 29 maggio a Nepi presso il campo sportivo 'Coretti', a partire dalle 16.45, ''per consentire a tutti i bambini di Nepi e Castel Sant’Elia di coronare il desiderio di fare i giochi sportivi''.

    Le complicazioni burocratiche, la difficoltà di comprendere se ci fosse o meno la copertura assicurativa, le incomprensioni scaturite all’interno dell'Istituto scolastico, avevano in questi giorni fatto crollare ogni speranza circa la possibilità di realizzare l’evento. Ma a quanto pare la volontà di non deludere le aspettative dei bambini ha prevalso su tutto il resto. E ciò che burocraticamente sembrava un ostacolo invalicabile, improvvisamente ha trovato il comune consenso al di fuori della scuola.

    ''Per motivi burocratici l’Istituto per quest’anno non riuscirà a portare avanti i giochi così come erano in passato; visto l'evolversi dei fatti, la preside ha portato avanti la proposta di un’attività alternativa che si chiama Sport in classe, tramite la collaborazione con un coordinatore del CONI – ha spiegato Soldatelli – e che coinvolgerà le classi quarte e quinte elementari e anche le classi che vorranno prendere parte all'evento. La manifestazione che andremo a realizzare sarà il complemento di quei giochi. Quindi non una frattura con la scuola, bensì un ponte che permetterà di realizzare il progetto – sottolinea Soldatelli - Abbiamo ricevuto la disponibilità al supporto da parte di numerosi genitori, liberi cittadini, docenti fuori dall'orario scolastico, per far sì che tutti i ragazzi abbiano modo di partecipare alle competizioni consuete, che daranno la possibilità ai bambini che non avranno modo di partecipare a Sport in classe, di giocare, divertirsi e soprattutto dimostrare ciò per cui si sono allenati durante l’intero anno'' ha concluso il sindaco.

  • May 23, 2019 2:31:12 PM
    2019-05-23

    VITERBO - Bus turistici, consentita la fermata sugli stalli in piazza Verdi per permettere la discesa dei passeggeri. Lo comunica l'assessore alla mobilità urbana Laura Allegrini. “A seguito di accordi presi con la società Francigena, da oggi, i turisti potranno scendere direttamente a piazza Verdi, nel cuore del nostro centro storico”.

  • May 23, 2019 2:18:03 PM
    2019-05-23

    FABRICA DI ROMA - Riceviamo e pubblichiamo da Francesco Battistoni:

    'Vorrei fare un personale ringraziamento al Sindaco di Fabrica di Roma, Mario Scarnati, per l'impegno profuso in questa campagna elettorale a sostegno della candidatura al Parlamento Europeo del Presidente Antonio Tajani.

    Oltre all'amicizia, li accomuna la passione e la concretezza nell'agire politico, che fa di loro due esponenti di spicco della famiglia dei moderati.

    Proprio pochi giorni fa, in occasione della visita del Presidente Tajani in alcune città della provincia di Viterbo, il Sindaco Scarnati ha organizzato un momento di confronto con la cittadinanza di grande rilievo.

    Da parte di tutta la squadra di Forza Italia presente all'incontro, dal collega Senatore Gasparri al coordinatore provinciale Bacocco e tutti i simpatizzanti un grazie sincero per il suo continuo impegno.'

     

  • May 23, 2019 2:16:54 PM
    2019-05-23

    Da qualche anno tra gli amanti del gioco d’azzardo spopolano i cosiddetti casinò online. Parliamo di piattaforme di gioco che si trovano sul web, i cui gestori offrono tutti i tradizionali giochi e attrazione che normalmente troveremmo all’interno di un vero e proprio casinò. Ma da quando e per quale motivo il gioco dalle sale si è spostato su internet? Proviamo a ricostruirlo nei passaggi che seguono.

    I primi passi in materia di gioco d’azzardo virtuale si ebbero negli anni Settanta, epoca in cui furono introdotti i primi software sul mercato. Successivamente lo sviluppo del web e di nuove tecnologie avanzate consentirono di mettere in collegamento i computer di più giocatori ubicati in diverse parti del mondo. La nascita dei primi casinò online risale però agli anni Novanta, stesso periodo in cui nacquero i primi regolamenti per normare il gioco d’azzardo digitale.

    Il primo stato a muoversi in questo senso fu Antigua e Barbuda con il Free Trade and Processing Zone Act, sistema normativo che permetteva il gioco online con una apposita licenza rilasciata dal governo dello stato caraibico, mentre Microgaming fu la prima casa a lanciare giochi online e a fornire la piattaforma virtuale di gioco via Internet.

    Casinò online: come funziona

    Si definisce casinò online un portale web che mette a disposizione degli utenti la possibilità di giocare in versione digitale o live a tutti i giochi tipici delle autentiche sale da gioco. Servendosi degli enormi progressi fatti dal web e dallo sviluppo di software, questi siti sono sempre più intuitivi da usare, oltretutto possono contare su giochi dall’aspetto grafico e sonoro sempre più coinvolgenti. Da non sottovalutare è poi l’ampia gamma di giochi a disposizione che include blackjack, poker, baccarat, dadi, roulette e live roulette, slot machine, live poker, giochi con croupier dal vivo, scommesse sportive e tanti altri tipi di passatempo come ad esempio il bingo.

    I software delle versioni digitali più famosi dei giochi utilizzano un RNG (random number generator) un sistema che garantisce la totale casualità delle giocate secondo i payout (la cifra destinata ai premi) di ciascun gioco. Qualsiasi gioco sia presente sulle piattaforme di gioco online è stato sottoposto a severi controlli da parte dell’Autorità delle Dogane e dei Monopoli, ente che in Italia si occupa di regolamentare il settore del gioco d’azzardo e rilasciare le concessioni per operare regolarmente sul mercato. Ogni transazione è registrata sui server dell’ADM, un’eventualità che garantisce la massima trasparenza e tutela nei confronti dei giocatori.

    I vantaggi di giocare a un casinò online sono dati dal fatto che con pochi euro si può prendere parte a centinaia di giochi diversi, cifre totalmente diverse da quelle che possono servire per sedersi a un tavolo di un casinò vero e proprio. Spesso, poi, si possono utilizzare a proprio vantaggio i convenienti bonus di benvenuto o sul primo deposito per giocare e vincere soldi veri.

    Oltretutto sui siti regolarmente autorizzati da ADM vi è la possibilità di impostare un limite per le proprie giocate e contenere così il rischio dei cosiddetti giocatori compulsivi, i soggetti più esposti a sviluppare la forma di dipendenza dal gioco conosciuta come ludopatia. Collegandosi a un casinò online affidabile, si può nella maggior parte dei casi contare su un servizio clienti sempre pronto ad aiutare gli utenti in difficoltà.

  • May 24, 2019 12:00:52 AM
    2019-05-24

     

    La privacy rappresenta uno dei punti più controversi nell'utilizzo di internet. Le attività che si svolgono su internet sono molto esposte a dei problemi di privacy. Questo perché, praticamente tutto, viene riportato online ed è accessibile a chiunque. Cercare di provare a salvaguardare i propri segreti in rete è sempre più complesso ed è opportuno perciò cercare di seguire una serie di consigli in modo tale da riuscire a proteggere i propri dati online e non rischiare di essere oggetto di controllo da parte di qualcuno. In rete esistono tantissimi modi per lasciare traccia, così come ce ne sono altrettanti per evitare di farlo.

    Prima di iniziare, è opportuno sapere che in rete è necessario prendere una serie di precauzioni per evitare che con un'azione banale si possa accedere ad esempio, alle credenziali del proprio conto bancario oppure essere vittima di truffe on line, come di attacchi da parte di hacker. Esistono infatti, società di persone che cercano proprio di sfruttare distrazioni e dimenticanze di ciascuno di noi, con lo scopo di raccogliere dati o informazioni personali da utilizzare per scopo di lucro oppure per qualcosa di illecito. Ecco i consigli per salvaguardare la propria privacy in rete.

     

    Usare un filtro per le email

    Il primo consiglio è quello di utilizzare un filtro per le mail, ovvero fare in modo che si eviti l'arrivo di spam e quindi utilizzare dei filtri che non vadano ad intasare la casella di posta.

     

    Prendere coscienza del rischio

    E' bene sapere che tutti i dati vanno protetti nel modo giusto perché quando si naviga su internet i cookie dei siti web, le aziende e gli enti governativi o gli hacker potrebbero cercare di essere interessati a raccogliere le vostre informazioni. Quindi è bene proteggere tutti i dati sensibili.

     

    Fare logout dai siti protetti

    E' opportuno ogni volta che avete finito di utilizzare uno spazio privato, scollegarsi e quindi fare logout. In questo modo, farete sì che il vostro account non sia esposto a pericoli da parte di terzi. Ciò vale anche per i portali dei casino online o dalla casella e-mail.

     

    Eliminare la cronologia

    Per cercare di proteggere la vostra privacy è anche importante andare a eliminare la cronologia in maniera periodica ben precisa. Questa scelta farà in modo da tenere sotto chiave le vostre ricerche.

     

    Fare attenzione a ciò che si fa

    Bisogna sempre fare attenzione su internet tutto quello che si fa. Se ad esempio, state utilizzando un computer condiviso è opportuno non salvare le password in modo tale da evitare intrusioni all'interno dei propri spazi privati in rete.

     

    Verificare tutti gli allegati

    Molto spesso, negli allegati si nascondono malware o virus. In alcuni casi, si trattano di malware e trojan che sembrano di fatto aggiornamenti, ma in realtà servono a rubare i dati dei nostri pc. Prima di aprire un allegato è opportuno verificarlo con appositi programmi di scansione antivirus.

     

    Salvaguardare i propri dati

    Soprattutto sui social network, è opportuno fare attenzione a quello che si posta. Se ad esempio state pubblicando dei dati troppo privati oppure se pubblicate costantemente quali sono le vostre posizioni, potreste esporvi a dei rischi. Stesso discorso anche per dati come numeri telefonici oppure determinati elementi che potrebbero essere utilizzate da malintenzionati per compiere delle truffe.

     

    Usare social network con cautela

    I social network vanno sempre utilizzati con cautela cercando di evitare richieste di amicizia strane o di persone che non conosciamo. A volte infatti, dietro a questi profili fasulli potrebbe nascondersi un malintenzionato che vuole mettere in campo una truffa.

     

    Utilizzare sempre un programma antivirus

    L'utilizzo di programmi antivirus ben precisi e soprattutto, sempre aggiornati, è opportuno. Infatti un antivirus, soprattutto se si aggiorna costantemente, vi aiuta a rendere meno vulnerabile un sistema di sicurezza in rete. In questo modo, avrete l'opportunità di fare particolare attenzione a tutto quello che scaricate o aprite sulla rete.

     

    Fare attenzione alle truffe online

    Bisogna fare particolare attenzione a quelle che potrebbero essere truffe in rete. Molto spesso, l'idea più comune è quella di far sembrare gratis quello che in realtà non lo è. Perciò evitate di cliccare su messaggi che vi promettono di regalarvi qualcosa oppure su delle App che vengono intese in maniera negativa anche dal vostro sistema. In alcuni casi infatti, dietro a questi meccanismi potrebbero nascondersi dei virus che sarebbero dannosi per il vostro dispositivo e vi andrebbero a rubare dei dati.

    In generale, questi piccoli accorgimenti aiuteranno a tenere sotto controllo ciò che fate e quindi magari proteggervi da eventuali intrusioni sul vostro spazio internet.

     

  • May 23, 2019 2:06:39 PM
    2019-05-23

    VITERBO - Semplicità, partecipazione, tecnologia accessibile, salute, sicurezza. Sono questi i temi principali di SmartAge, un progetto innovativo che coinvolge Confartigianato, Università degli Studi della Tuscia, associazioni, imprese che operano nel sociale e aziende specializzate in soluzioni tecnologiche per anziani, con l’obiettivo di avvicinare il più possibile i cittadini un po’ più avanti con gli anni alle ultime proposte della tecnologia, sviluppando soluzioni semplici per migliorare la loro vita.

    Confartigianato Viterbo, unitamente ad Anap e Ancos, invita i propri soci a partecipare, nelle aule dell’Unitus nel complesso di Santa Maria in Gradi a Viterbo, dal 17 al 20 giugno prossimi dalle 10 alle 13, alla prima parte del progetto SmartAGE, che prevede un’iniziale fase di trasmissione delle competenze nell’uso di un smartphone pensato per anziani, in maniera semplice ed interattiva. L’obiettivo ambizioso, ma percorribile, di SmartAGE consiste nel permettere ai primi partecipanti, una volta formati, di essere poi in grado, con una piccola ulteriore successiva formazione, di insegnare a loro volta ad altri anziani ad utilizzare tali apparecchiature.

    Tutti coloro che parteciperanno alla prima fase riceveranno gratuitamente quattro giornate di formazione, uno smartphone android DORO di ultima generazione (con doppia interfaccia grafica, una semplificata e una generalista) e un attestato di partecipazione. Nelle fasi successive del progetto, inoltre, sono previsti lo sviluppo di una applicazione per smartphone di prevenzione sanitaria ed anti-truffa dedicata ad anziani; la realizzazione di un braccialetto intelligente in grado di misurare valori vitali e riportare i dati nel telefono; l’uscita di una rivista online di promozione del progetto e d’informazione dedicati al mondo della terza età. Temi su cui Confartigianato è da sempre molto sensibile, con progetti che la portano in prima linea a tutela e a sostegno della terza età.

    Chiunque fosse interessato a partecipare, può contattare gli uffici di Confartigianato al numero 0761/33791, mail info@confartigianato.vt.it, o rivolgersi agli sportelli Anap e Ancos in via Igino Garbini 29/G. E’ possibile anche inviare una mail a smartage@unitus.it.

     

     

  • May 23, 2019 2:06:12 PM
    2019-05-23

    di Serena D'Ascanio

    Civita Castellana - Proprio in questi giorni è uscito il nuovo numero del giornalino scolastico, Cooltura, 7° edizione e prima uscita del 2019. Giornalino che è frutto di giornate di lavoro, notti insonni, organizzazione, lavoro di gruppo che non sempre è facile gestire, un giornalino realizzato da giovani competenti che desiderano affacciarsi al mondo del giornalismo più che mai.

    Questa MasterClass, supportata dalla Prof.ssa Silvia Parsi e sostenuta sempre dal dirigente scolastico Franco Chericoni, è composta da quattordici elementi, quali, Sofia Bellesia, Gaia Berardino, Martina Borgioni, Isabella Carosi, Gabriele Colombini, Chiara D’Arrigo, Mirko Di Liberti, Sofia Fabbrianesi, Rebecca Marciano, Beatrice Massacci, Michela Mignozzi, Jastine Saba Lateano, Martina Pedica, Maria Pennisi.

    In questa edizione di Giugno, i ragazzi prendono come fonte di ispirazione “l’estroso movimento del surrealismo”, catapultando chiunque sfogli queste pagine, in un mondo parallelo che non si è abituati molto a toccare con mano. Ragazzi validi, a volte al di sopra delle aspettative, una scuola che “sforna” talenti, idee, progetti, che siano anche gli stessi studenti a spronare gli insegnanti e non solo viceversa? Un do ut des.

    Qui potete visionare il nuovo numero del giornalino…buona lettura a tutti.

  • May 23, 2019 2:05:22 PM
    2019-05-23

    CIVITA CASTELLANA - Il Comitato per Domenico Parroccini Sindaco intende chiarire nuovamente che il promotore dell'incontro è lo stesso Comitato espressosi tramite Claudio Parroccini. E che questo non è un fatto lasciato all'interpretazione.

    Per quel che riguarda le parole riportate sulla stampa locale dal Comitato Elettorale per Franco Caprioli Sindaco, il quale sostiene di non poter partecipare all'incontro a causa di altri impegni, ci troviamo a dover fare una precisazione: ossia che lo stesso Claudio Parroccini ha preso contatti con il referente locale, Andrea Sebastiani, fin dall'11 maggio per poter organizzare tale dibattito. Di conseguenza si sarebbe potuta concordare un'altra data compatibile con gli impegni di tutti.

    Sul confronto avvenuto all'Hotel Aldero del 17 maggio scorso, il nostro interlocutore rimane Viterbo News 24 e non il Comitato per Franco Caprioli Sindaco, con il quale, in questa circostanza, non c'è nulla da discutere.

    Concludendo auguriamo anche noi una buona fine di campagna elettorale a tutti. Presenti e assenti.

  • May 23, 2019 1:46:51 PM
    2019-05-23

    VITERBO - In occasione della manifestazione Fridays for Future, in programma domani 24 maggio, dalle ore 9 potrebbe essere interrotto momentaneamente il traffico in piazza del Plebiscito, per consentire il passaggio del corteo che interesserà le seguenti vie e piazze: piazza del Plebiscito, piazza dei Caduti, via Marconi, piazza Verdi (tratto interessato), corso Italia, piazza delle Erbe, via Roma e arrivo a piazza del Plebiscito (ord. n. 251 del 18/5/209, Polizia Locale).

  • May 23, 2019 1:44:47 PM
    2019-05-23

    VITERBO - Domenica 26 maggio, la città rinnova la secolare tradizione di affetto e devozione a Maria Santissima Liberatrice, protettrice di Viterbo dal 1320. Le celebrazioni inizieranno alle ore 17,30 con il ritrovo a piazza del Plebiscito e il saluto del sindaco Giovanni Maria Arena. Alle 18 avrà inizio la processione con le autorità civili e religiose insieme ai cittadini viterbesi. La “Macchina” con la venerata effige della Madonna sarà trasportata dai “Fedelissimi della Liberatrice”, con la partecipazione dei Facchini di Santa Rosa. Alle 19,30 è previsto l'arrivo del sacro corteo alla chiesa della Trinità. Seguirà il discorso commemorativo del vescovo Lino Fumagalli. Alle 20 avrà inizio la celebrazione della santa messa. La cittadinanza è invitata a partecipare. 

    Per consentire il regolare svolgimento della processione in onore della Madonna Liberatrice sono stati disposti alcuni provvedimenti riguardanti la sosta e la circolazione veicolare. 

    Questi i principali: 

    • dalle ore 15 alle ore 21 divieto di sosta con rimozione in piazza della Trinità, e dalle ore 15,30 fino a cessata necessità anche in via Cairoli e in via Maria SS. Liberatrice;

    • dalle 17,30 fino a cessata necessità, interruzione della circolazione veicolare lungo il seguente percorso: piazza del Plebiscito, via Ascenzi, piazza dei Caduti, via Cairoli, piazza san Faustino, via Maria SS. Liberatrice, piazza della Trinità.

  • May 23, 2019 1:41:54 PM
    2019-05-23

    TARQUINIA - Tutto pronto per la campagna antincendio boschivo estiva 2019 da parte dell'Università Agraria di Tarquinia, che anche quest'anno ha predisposto un piano di interventi per la sensibilizzazione e il monitoraggio per contrastare gli incendi sul patrimonio dell'Ente che conta sul territorio oltre 2.500 ettari di patrimonio boschivo. L'incontro si è svolto all'Università Agraria Tarquinia, promosso dal Consigliere delegato all'antincendio Alessandro Sacripanti, ed hanno partecipato i rappresentanti dei Vigili del Fuoco, Carabinieri, Carabinieri Forestali, i volontari di protezione civile del Gruppo comunale e dell'Aeopc, le Guardie Venatorie Anlc, l'Associazione Volo Sportivo e i funzionari dell'Ente. 'Anche per quest'anno è stato programmato un calendario per il monitoraggio a tutela dei nostri boschi, sia da postazioni fisse sia mediante vigilanza sul territorio. Gli enti preposti allo spegnimento – aggiunge Sacripanti – saranno in contatto con la sala operativa della Regione Lazio, che per legge ha stabilito il periodo di maggior rischio incendi dal 15 giugno al 30 settembre. L'iniziativa ha anche l'obiettivo di estendere una cultura della prevenzione sul territorio e la difesa dell'ambiente e dei boschi come interesse di tutta una comunità. L'incontro – continua Sacripanti – ha confermato, una volta di più, l'importanza del lavoro dei volontari che insieme ai Vigili del Fuoco e alle forze dell'ordine, che ogni anno, sono al nostro fianco per evitare e prevenire ogni possibile focolaio d'incendio. Siamo convinti che l'impegno dell'Università Agraria messo in campo con la Guardia Campestre e i dipendenti dell'ente – prosegue il Consigliere Alessandro Sacripanti – sarà molto importante nel caso di avvistamento di un incendio, e la tempestività nell'intervento può scongiurare l'estendersi di eventuali ulteriori danni. Ringraziamo quindi tutti gli enti che anche quest'anno collaborano con noi alla Campagna antincendio estiva 2019″. È in fase di divulgazione una campagna informativa da parte dell'Università Agraria tramite un pannello da apporre nelle aree verdi e un manifesto, con la quale sarà data informazione alla cittadinanza ed ai turisti, con lo slogan 'Aiutaci anche tu chiama' il numero verde 803555 della Sala operativa regionale di Protezione Civile da chiamare in caso di avvistamento di un incendio.

  • May 23, 2019 1:36:01 PM
    2019-05-23

    NEPI - L'U.S. Arvalia Nuoto di Nepi-Roma si è aggiudicata il V° Memorial Silvio Mecucci 2019, il trofeo Master di nuoto andato in scena domenica scorsa 19 maggio ed organizzato da società Nepi Swimming Club in collaborazione con Arvalia Swimming and Fitness, Us Acli e Nuotosprint.

    La manifestazione è, inoltre, inserita all'interno del CIRCUITO USACLI MASTER TUSCIA del quale il 'Mecucci' costituisce la prima giornata. La seconda giornata verrà svolta a giugno presso la piscina di Vetralla. Al termine della seconda giornata verrà assegnato il I^ Trofeo Master UsAcli Tuscia alla società che avrà conseguito il punteggio maggiore sommando i punteggi ottenuti nelle due manifestazioni.

    La compagine nepesina dell'Arvalia Nuoto si è dunque aggiudicata la classifica generale per società, graduatoria ottenuta coi punteggi delle gare individuali e staffette a squadre sia maschili che femminili. Sul secondo e terzo gradino del podio si sono piazzate l'Olgiata Syncro Asd e la Poseidon Sporting Club su un totale di ben 14 società partecipanti.

    Per quanto riguarda le prestazioni individuali da segnalare i primati di Renato Lucaroni nei 200 Stile Libero (2'10'40) e nei 50 Stile Libero (26'40) per i Master25 uomini, di Gianmarco Concordia nel 50 Farfalla (30'10) Master 25, di Michele Belli nei 50 Stile Libero (27'30) per i Master 30 uomini, di Massimo Taratufolo nei 50 Rana Master 50 (41'80), di Francesco Morrone dei 50 Rana Master 30 (35'30) e di Michela Finesi nel 50 Farfalla (37'20) e nel 50 Stile Libero (33'30) per i Master 40 donne.

  • May 23, 2019 1:33:06 PM
    2019-05-23

    CIVITA CASTELLANA - Riceviamo e pubblichiamo dal candidato Parroccini:

    Cari concittadini di Civita Castellana,

    molti di voi mi conoscono come medico, altri come uomo di politica, altri ancora come amico. Comunque mi abbiate conosciuto, sapete bene che il mio obiettivo è sempre stato quello di assistere le persone. Da anni infatti, quello che ho più a cuore è l'esclusivo interesse del paese. E se oggi mi ritrovo a scrivere questa lettera è per tutti coloro che, come me, vogliono solo il bene di questa città.

    Il nostro programma elettorale parla chiaro: saranno affrontate le maggiori problematiche che sta affrontando Civita Castellana. Saranno affrontate subito. E saranno affrontate in maniera efficace. In direzione di una costante crescita economica, politica e sociale.

    Se una politica rigorosa rischia di affievolire lentamente la forza motrice di questo paese, domenica 26 maggio, abbiamo tutti la possibilità di stravolgere questo percorso. Abbiamo la possibilità di invertire la rotta e di condurre il nostro paese verso un'amministrazione trasparente, inclusiva e innovativa. Per dare a Civita Castellana il valore che merita. Per noi e per i nostri figli.

    Mi rivolgo quindi a tutti coloro che vogliono salvaguardare il futuro di questa città: perché mi auguro che possiate condividere il nostro progetto e dargli la stessa fiducia che gli abbiamo dato noi.

     

     

  • May 23, 2019 1:33:03 PM
    2019-05-23

    MONTALTO DI CASTRO - In continuità al primo intervento di messa in sicurezza proseguono i lavori dell'amministrazione comunale volti a preservare l'integrità della pineta, uno dei patrimoni naturalistici più importanti del territorio. Dopo una fase di studio condotta per verificare il buon esito dei trattamenti fitosanitari, sono infatti in corso i lavori di taglio di numerose piante di pino previsti dal progetto di diradamento selettivo elaborato dal tecnico forestale dott. Sgherzi ed approvato dal Comune in intesa con il Corpo Forestale dello Stato e con il servizio fitosanitario della Provincia di Viterbo.

    «Non soltanto, questo intervento – spiega l'assessore al demanio Marco Fedele - si inserisce in una progettualità ben più ampia al termine della quale la pineta non solo sarà curata dal punto di vista vegetativo, ma sarà oggetto di un vero e proprio intervento di riqualificazione e rivalutazione sociale che ci restituirà un parco attrezzato nel quale cittadini e turisti potranno trovare ristoro e svolgere attività ludico-sportive. Un luogo aperto a tutte le età e tutte le esigenze. Tengo infine a ringraziare anche la ditta Fratelli Barili – conclude Fedele - per la professionalità che sta dimostrando in questo primo importante intervento di cura della pineta».

    Il progetto, vista la considerevole età della pineta e la eccessiva densità di impianto, ha permesso di verificare attraverso una serie di monitoraggi lo stato di salute delle piante e fornire gli elementi necessari per procedere al mantenimento della formazione arborea.

    Scopo principale di questo intervento di taglio resta infatti quello di preservare quanto più a lungo possibile le essenze originarie che sono risultate maggiormente in salute e contemporaneamente avviare una graduale sostituzione degli esemplari che hanno mostrato maggiore difficoltà, in modo da assicurare il giusto spazio vitale alle piante che altrimenti potrebbero essere oggetto di nuovi attacchi parassitari, con il rischio di compromettere definitivamente la continuità di tutta la pineta.

  • May 23, 2019 1:28:16 PM
    2019-05-23

    Civita Castellana -Questa sera dalle ore 19.00, Romy coffe & lounge, sarà lieto di promuovere un evento a favore di Dynamo Camp, un’associazione che ospita gratuitamente per periodi di vacanza e svago, bambini e ragazzi malati, in terapia o nel periodo di post ospedalizzazione.

    Passa a prendere un aperitivo!

    Parte dell’incasso verrà devoluta a loro

  • May 23, 2019 1:27:45 PM
    2019-05-23

    CIVITA CASTELLANA - Riceviamo e pubblichiamo da Cataldi e Coletta:

    “Facendo politica attiva da molti anni tra le persone della nostra città ed ascoltando con attenzione le loro problematiche, una delle criticità unanimemente sentite da tutti, operatori commerciali e residenti, è il lento ed inesorabile abbandono del centro storico e la chiusura delle attività imprenditoriali.

    Molteplici le cause, la più significativa sicuramente la mancanza di programmazione e di progettualità di un’amministrazione assente e distante, che è riuscita a distinguersi, in negativo, per essere arrivata sempre ultima ai bandi regionali ai quali si è ricordata di partecipare.

    La volontà di rilancio non può ricercarsi solo a parole ma va costruita, passo dopo passo, con una parallela azione amministrativa, fatta di provvedimenti concreti, attuabili e fattibili.

    Il primo passo è quello di costituire una Rete di imprese efficace, anche tra soggetti che operano in settori merceologici differenti ma che hanno, in comune, l’obiettivo di rendere visibile la bellezza della città.

    Il filo conduttore tra tutte le attività deve essere, quindi, un sentire condiviso, il vero motore di ogni azione che potrà rappresentare la futura strategia e la struttura stessa della rete.

    Questa finalità aiuterà a definire una direzione comune, permettendo di cogliere le varie opportunità che, di volta in volta, si presenteranno strada facendo.

    Se tutti i commercianti si lasceranno guidare dall’obiettivo di restituire e riscoprire la bellezza del centro storico, si innescherà un circolo virtuoso in grado di fungere da volano non solo per accrescere le potenzialità turistiche ma anche per migliorare la vivibilità del territorio in un processo sinergico che vedrà coinvolte istituzioni e residenti, anche con l'ausilio di aiuti economici concreti.

    Sfruttando le numerose bellezze storiche ed architettoniche della nostra città, l’idea è quella di promuovere un turismo di tipo culturale, il più adatto a generare un miglioramento concreto della vivibilità del centro e, nello stesso tempo, di incrementare l’indotto economico generalizzato.

    La cultura è un eccezionale motore di sviluppo economico e, nello stesso tempo, una rilevante

    variabile di coesione sociale che potrebbe rappresentare, finalmente, la chiave per il rilancio del centro storico, tanto decantato ma solo in campagna elettorale.

    Nello stesso tempo avvieremo tutte le misure per favorire una sburocratizzazione delle procedure necessarie per l’apertura di nuove attività anche fuori il centro storico, così da imprimere una nuova linfa vitale al tessuto economico della città e da favorire l’occupazione, anche e soprattutto quella giovanile che potrebbe fruire delle nuove opportunità imprenditoriali.” Altro punto importante, quello delle attività ludiche per i giovani, i quali attualmente si vedono costretti ad 'emigrare' nei paesi limitrofi e nelle città circostanti per potersi distrarre dalle attività quotidiane. La nostra idea sarà quella di incentivare le attività serali e notturne delle associazioni giovanili, anche attraverso mediazioni con i proprietari di locali adeguati attualmente in disuso.

     

     

     

  • May 23, 2019 1:17:35 PM
    2019-05-23

    VITERBO - In procinto di lasciare la guida del Comando di Viterbo per assumere il nuovo incarico presso la Direzione Regionale Puglia, nella mattinata odierna l’ing. Emanuele Pianese, recentemente nominato dirigente superiore del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, ha inteso rivolgere a tutto il personale in servizio e in congedo un caloroso saluto di commiato presso l’auditorium dell’Università degli Studi della Tuscia.

    La cerimonia è stata per l’ing. Pianese l’occasione per tirare le somme dell’attività svolta negli otto mesi in cui è stato alla guida dei vigili del fuoco viterbesi. Mesi intensi che hanno visto il Comando, costantemente impegnato in tutte le sue componenti, raggiungere importanti traguardi, tra i quali l’ing. Pianese ha voluto ricordare la stipula di un accordo di collaborazione con l’Aviazione dell’Esercito per l’elaborazione di un sistema integrato di soccorso pubblico, l’intitolazione del distaccamento di Civita Castellana alla memoria del vigile volontario Giuliano Lipperi, deceduto a causa di un malore durante un intervento di soccorso nel luglio di due anni fa, la stipula delle convenzioni con le amministrazioni locali per l’attività di vigilanza estiva sul litorale tirrenico e sul lago di Bolsena e, da ultimo, la conclusione di un accordo con il Comune di Celleno per la mappatura degli ambienti ipogei del cosiddetto “Borgo fantasma” attraverso l’impiego di tecniche di derivazione spelo-alpino-fluviale.

    L’ing. Pianese ha poi ricordato il ruolo di rilievo recentemente assunto in ambito nazionale dal Comando di Viterbo come sito di stoccaggio del carburante sequestrato dall’Autorità Giudiziaria e destinato all’impiego nelle attività istituzionali del Corpo nazionale e, infine, lo sblocco del cantiere per il completamento della nuova sede di Via Cassia, dove a breve riprenderanno i lavori che consentiranno il tanto atteso trasferimento presso la nuova struttura ldi tutti gli uffici e servizi ancora ospitati presso la vecchia sede di via Tedeschi.

    L’ing. Pianese ha poi rivolto un caloroso ) ringraziamento a tutti i suoi più stretti collaboratori e alle Organizzazioni sindacali per la preziosa collaborazione prestata in questi mesi.

    Con un ideale passaggio di testimone, l’ing. Pianese ha poi presentato al personale il nuovo comandante di Viterbo, ing. Davide Pozzi, che prederà possesso dell’incarico lunedì 27 maggio. Il nuovo comandante, proveniente da una esperienza ultradecennale presso la Direzione Centrale per le Risorse Logistiche e Strumentali, ha espresso sentimenti di stima e ammirazione per i risultati conseguiti dal suo predecessore, di cui ha raccolto l’eredità assicurando il massimo impegno nello svolgimento dell’attività di comando.

    A conclusione della cerimonia l’Ing. Pianese, appassionato conoscitore di musica classica, ha dato prova delle sue doti artistiche e tecniche rivolgendo a tutti i presenti un inconsueto quanto apprezzato saluto musicale con l’esecuzione al pianoforte di brani di Beethoven e Schubert, che il pubblico presente ha dimostrato di avere gradito tributando al termine al “comandante pianista” una vera e propria ovazione.

  • May 23, 2019 1:11:30 PM
    2019-05-23

    VITERBO - Questa mattina l'Assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato e il direttore generale della Asl di Viterbo, Daniela Donetti hanno inaugurato la nuova Tac dell'ospedale Belcolle, messa a disposizione dell'unità operativa Diagnostica per immagini e acquistata grazie a un finanziamento regionale di oltre 250mila euro.

    'La nuova apparecchiatura – ha spiegato l'Assessore D'Amato al termine della cerimonia – è di ultima generazione e permette un deciso miglioramento delle prestazioni diagnostiche. La grande velocità di acquisizione del macchinario permette, inoltre, una riduzione nei tempi d'esame e nell'uso di mezzo di contrasto. Stiamo facendo un grande lavoro per l'ammodernamento tecnologico e sulle politiche del personale che sono i due cardini per una sanità sempre migliore'.

    La Tac consente, infatti, l'esecuzione degli esami di perfusione cerebrale nei pazienti con sospetto ictus, con la possibilità di distinguere il tessuto vitale da quello già necrotico, in maniera molto più efficiente rispetto ad uno studio tac convenzionale, anche angiografico. All'aumento della velocità corrisponde anche un maggiore comfort del paziente, soprattutto se non collaborante o per gli esami in apnea. Basti pensare che acquisisce ben oltre 120 mm di anatomia al secondo.

    La vicinanza con la sala di interventistica vascolare, inoltre, garantirà una migliore gestione del paziente nelle patologie tempo-dipendenti, nelle quale la rapidità e la precisione della diagnosi sono di importanza vitale. Sull'apparecchiatura è inoltre installato un software di supporto al radiologo nella identificazione e nella stadiazione dei noduli polmonari e quindi nel riconoscimento precoce di questo tipo di tumori. La Tac è anche equipaggiata con programmi di ultima generazione per la rimozione degli artefatti metallici nei pazienti portatori di protesi, per i quali si hanno spesso problemi nell'accuratezza della diagnosi, nonché con una serie di dispositivi per la riduzione importante della dose al paziente.

    'L'acquisto della nuova Tac a Belcolle – spiega Daniela Donetti – va inquadrato nell'ottica del potenziamento in corso della diagnostica per immagini nella rete ospedaliera aziendale. Nel 2017, contemporaneamente all'inaugurazione del pronto soccorso, avevamo dotato l'ospedale Andosilla di uno strumento analogo, atteso da anni. Oggi diamo una risposta concreta a un reale bisogno espresso a Belcolle, anche a fronte di un incremento sensibile di attività registrata presso l'ospedale viterbese'.

    Le buone performance evidenziate, in particolare sulla diagnostica per immagini in tutta la Asl, sono infatti rese ancora più confortanti se si considera il dato delle tomografie che, tra il 2017 e il 2018, registra un +17%, passando da 9.741 a 11.386 prestazioni erogate.

    'Questi risultati – prosegue il direttore generale della Asl – sono strettamente correlati al percorso di ammodernamento tecnologico che abbiamo avviato, in particolare negli ultimi due anni. Un percorso che, contemporaneamente, facilita e qualifica la professionalità dei nostri operatori, migliorando la capacità dell'offerta di salute ai nostri utenti. Due esempi concreti sono il progetto attivato di teleradiologia, che consente ai nostri medici di refertare a Belcolle, in tempo reale, le prestazioni eseguite nelle strutture di Orte e Montefiascone, o anche l'acquisizione di un software finalizzato a un maggior controllo della qualità dei macchinari, al miglioramento della dosaggio di materiale ionizzante e al miglior monitoraggio dei volumi di attività delle macchine e degli operatori, con un conseguente recupero di efficienza e di produttività'.

    Queste innovazioni tecnologiche si integrano con i nuovi sistemi per l'informatizzazione delle radiologie (Ris/Pacs) e per l'informatizzazione delle immagini diagnostiche non radiologiche (Macs) che la Asl di Viterbo ha attivato all'inizio del 2018, in tute le strutture aziendali, grazie a un finanziamento regionale complessivo di oltre 4milioni di euro. Nello specifico il Ris Pacs è un sistema informatico di ultima generazione che gestisce esami fondamentali, come la Tac e la risonanza magnetica, fornendo ai professionisti una migliore qualità delle immagini, fino ad arrivare ad avanzate e sofisticate ricostruzioni in 3D. Ricostruzioni che, con la recente acquisizione della piattaforma Terarecon, sono state estese anche all'emodinamica interventistica e alla chirurgia di urgenza.

    Il Macs, invece, è un innovativo sistema per l'archiviazione, la trasmissione e la visualizzazione di tutte le immagini diagnostiche generate nell'ambito di altre specialità, quali, ad esempio, la citogenetica, la gastroenterologia e la cardiologia. Specialità che, normalmente, non afferiscono al Pacs.

0 commenti